Strategie

Strategia cfd giornaliera con candlestick hammer

La strategia nel trading di cfd è un fattore di successo praticamente garantito quando si investe in Borsa, non esiste alcun trader in grado di fare trading senza adottarne una. Quasi tutte le strategie di trading sulla Borsa si basano sull’analisi attenta del grafico di prezzo, per questa ragione è fondamentale diventare buoni analisti per ottenere grandi risultati in questo genere di investimenti. Come in ogni cosa però, soltanto una pratica assidua e costante può permettere di fare di volta in volta le giuste valutazioni sul grafico di prezzo.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Broker Caratteristiche Deposito Recensioni Apertura conto
Plus500 Una delle piattaforme leader in Europa, perfetta per fare trading in Borsa (servizio CFD) 100 dollari Recensione Iscriviti
Social Trading, CopyTrading 200 dollari Recensione Iscriviti
24 Option Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1 200 dollari Recensione Iscriviti
Iq Option Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro 10 dollari Recensione Iscriviti
Markets.com Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis 100 dollari Recensione Iscriviti

Gli analisti più esperti riescono a capire tutto quello che c’è da fare per piazzare un ordine vincente su un titolo praticamente a colpo d’occhio, ma questa fantastica capacità è il risultato di una voglia e di una dedizione che solo la brama di diventare grandi può dare. Se sei affamato anche tu se desideri raggiungere traguardi di profitto da fare invidia puoi cominciare da qui, da questo elaborato su una strategia molto semplice per il trading sui cfd basata su “candlestick hammer”.

Anche se sei alle prime armi non perderti il resto dell’articolo. La tecnica di trading in Borsa che ti andiamo a spiegare saprà di certo sorprenderti per la sua semplicità, ma ciò non significa che non sia efficace… tutt’altro. Molto spesso sono proprio le tecniche di trading più semplici ad offrire i risultati migliori, basta applicarle con criterio. Se come trader ti piacerebbe ottenere guadagni tangibili, giornalmente questa strategia è quella che fa al caso tuo, non a caso è stata studiata apposta per investimenti sul breve termine, il famoso intraday, per questo i traders che hanno uno stile di investimento aggressivo ed insaziabile. Scopri adesso i vantaggi della strategia cfd giornaliera con candlestick hammer.

Strategia cfd giornaliera con candlestick hammer: le candele giapponesi

Forse non ne eri a conoscenza, ma la stragrande maggioranza dei traders per i propri investimenti in Borsa sceglie di fare analisi sul grafico a candele giapponesi. Questa scelta non è casuale perché il grafico a candele giapponesi è il più ricco in assoluto di dati da estrapolare sulle correnti condizioni del mercato. Una fonte costante di informazioni dalla quale bisogna solo sapere attingere, con attenzione, tutte le “dritte” ed allora si che la tua attività di investimento diventa consapevole e razionale sotto tutti i punti di vista.

I grafici candlestick o candele giapponesi: come funzionano

Possiamo iniziare subito col dire che in nome di grafici a candele giapponesi deriva dal fatto che questo strumento di rappresentazione grafica dei prezzi è nato nel Paese del sol levante, nel diciottesimo secolo, quando i primi “analisti” della storia lo sfruttavano per monitorare l’andamento del prezzo del riso sul suo stesso mercato. In seguito un certo Steve Nison ha portato alla ribalta questo metodo di rappresentazione che si è subito diffuso in tutto il mondo nel giro si circa un decennio a cavallo tra gli anni 80 e 90.

Quindi i grafici candlestick altro non sono che una tipologia di visualizzazione di dati in un grafico che mette da una parte il prezzo di un asset dall’altra il tempo. I grafici a candele giapponesi ti mettono di fronte 4 informazioni principali che devi sempre tenere a mente:

  • Il prezzo di apertura (detto anche open)
  • La quota massima raggiunta dal prezzo (detta anche high)
  • La quota minima raggiunta dal prezzo (detta anche low)
  • Il prezzo di chiusura (detto anche close)

Grafico candlestick cfd

Strategia cfd giornaliera con candlestick hammer: come si leggono

Le candlesticks sono graficamente rappresentate da una serie di elementi che devi imparare per riconoscerle e leggerle a dovere. Andiamo quindi ad approfondire quali sono gli elementi che caratterizzano una candela. Ecco un breve elenco di ciò che devi ricordare:

Real Body: tradotta dall’inglese questa definizione significa “corpo reale” letteralmente, ma più semplicemente si può parlare di “corpo centrale”. Il corpo centrale di una candela è caratterizzato da un colore che è molto importante, i colori possibili possono essere soltanto 2 (bianco e nero oppure verde e rosso a seconda di come è impostata la piattaforma su cui operi). Il colore dipende sempre dalla differenza tra il prezzo di apertura e quello di chiusura del prezzo. Se il prezzo di chiusura è più alto di quello di apertura la candela è positiva e sarà di colore bianco o verde. Mentre le candele negative sono caratterizzate dal colore nero o rosso.

Shadows: hai presente lo stoppino delle candele? Quello che viene acceso per avviare la candela, bene le candele del trading possono averne sia uno al di sopra che al di sotto, anche allo stesso tempo. Le shadows (ombre in italiano) sono le due appendici o code delle candele che si collegano al coropo centrale e possono essere di due tipi:

  • Upper Shadow: è l’ombra che si trova nella parte superiore del real body della candela.
  • Lower Shadow: è l’ombra che si trova nella parte inferiore del real body della candela.

Come abbiamo detto componente fondamentale di un grafico è il tempo, gli spostamenti del prezzo vanno a formare sempre nuove candele, ma la loro disposizione e forma dipende sempre dal time frame del grafico che si è scelto di utilizzare. Il grafico a candele giapponesi può essere impostato per avere diversi archi temporali come: M5 (5 minuti), M15 (15 minuti), M30 (30 minuti) e così via. Le candele vanno sempre a disporsi lungo certi percorsi detti pattern (alcuni dei quali sono più significativi di altri) ma la cosa più importante è che ti permettono di capire anche attraverso il colore quale delle forze del mercato sta in quel dato momento avendo la meglio: se i compratori o i venditori.

candlestick hammer

Le candele vengono a formarsi in innumerevoli forme e dimensioni, ma ve ne sono di alcuni tipi particolarmente importanti per fare analisi tecnica e scoprire i segreti del mercato. Molte forme di candele sono state classificate e vanno imparate a memoria per investire al meglio. Tra le forme di candele più famose ed importanti vi è proprio la candlestick hammer, protagonista della nostra strategia!

Strategia cfd con candlestick hammer: come funziona

La candlestick hammer si compone quindi di una sola candela che ha precisamente la forma di un martello (questa è infatti la traduzione in italiano di “hammer”). La candela quindi ha la forma di un martello nel senso che il real bosy si trova in cima mentre, una lower shadow piuttosto lunga, almeno il doppio del real body, vi si trova al di sotto e fa da “manico” del nostro martello. Nulla vieta che vi sia anche una upper shadow che però deve essere di piccole dimensioni, molto piccole.

L’hammer è una candela molto spesso ribassista, sarà quindi di colore nero o rosso sui tuoi grafici di prezzo, ma in realtà il colore non conta e l’hammer genera i suoi segnali operativi anche quando è rialzista. La cosa interessante è la posizione in cui viene a trovarsi questa candela su un grafico e gli affidabili segnali di trading che riesce a fornire. La candela hammer infatti si trova la stragrande maggioranza delle volte sul fondo di un trend ribassista, e se un trend al ribasso ha toccato il fondo significa soltanto che i tori del mercato hanno adesso voglia di risalire la china: la candlestick hammer quindi è un classico pattern di inversione di tendenza del mercato! L’hammer ti mette sull’avviso e ti suggerisce che è giunto il momento di entrare a mercato long. Ma vediamo meglio come fare.

L’hammer fornisce eccellenti segnali di mercato, ma ogni segnale ha sempre bisogno della sua conferma. La struttura dell’Hammer consiglia pertanto che nell’operatività giornaliera vi è stata una vendita aggressiva subito dopo l’apertura del mercato, a confermare la tendenza al ribasso.

Tuttavia alla fine della giornata di scambi il mercato chiude vicino al massimo del giorno, indicando un chiaro indebolimento del sentiment ribassista precedente (e in particolar modo se il real body è bianco, con indicazione del fatto che la chiusura sarà superiore al prezzo di apertura). Il segnale quindi deve essere confermato da una successiva candela rialzista caratterizzata sia da apertura che da chiusura più elevati dell’hammer! Ecco come piazzare l’ordine:

Entrata a mercato long: la scelta migliore in questo caso è quella di piazzare un ordine di acquisto qualche pips al di sopra dei massimi dell’hammer ed inoltre fissare uno Stop Loss qualche pips al di sotto dei minimi dell’hammer stesso.

segnale candlestick hammer

L’hammer è una candela molto interessante anche perché può venire a formarsi più raramente anche sul fondo delle correzioni di un trend rialzista. Come segnale in questo caso è meno forte ma dovrebbe generare sempre un segnale di entrata long analogo a quello descritto in precedenza. Ma attenzione in questo caso sarà meglio accompagnare il segnale anche con i dati di un altro indicatore come uno stocastico. Se al momento della formazione dell’hammer lo stocastico segnala un mercato in iper-venduto, il segnale è assolutamente confermato e si prevede un proseguimento del trend al rialzo molto a breve.

Conclusioni

Come hai potuto notare non vi è nulla di più semplice dell’utilizzo dell’hammer per piazzare ottimi ordini di mercato, basta avere occhio e tempismo ed i profitti piovono come la pioggia d’estate. L’unica cosa a cui ti chiediamo di prestare particolare attenzione come sempre è la gestione del denaro e del tuo capitale di trading. Per questo genere di investimenti come per ogni altra strategia è fondamentale mantenere un atteggiamento parsimonioso e non sfondare mai il tetto del 5% del tuo capitale totale per ogni trade che vai ad aprire, devi quindi impostare lo Stop Loss di conseguenza, dopodiché puoi dire addio ai rischi del mestiere!

Sull'autore

Redazione

Lascia un Commento