Come investire in Borsa

Vuoi investire in Borsa? Oggi puoi, con la nostra guida che ti spiega come si fa.

Questo sito è dedicato a tutti coloro che vogliono investire in Borsa con successo, senza fregature e senza commettere errori: recensiamo le migliori piattaforme per investire, illustriamo le migliori tecniche e le migliori strategie. Prima di cominciare, ti consigliamo di scaricare gratuitamente questo ebook gratuito che contiene tutti i trucchi per iniziare a giocare in Borsa senza errori.

I principianti e gli investimenti in Borsa

Investire in Borsa è un'attività ad altissimo rendimento che può essere intrapresa da tutti coloro che hanno una minima dimestichezza con il computer e la navigazione su internet.

Tutti sanno che alcuni degli uomini più ricchi del mondo hanno accumulato la loro fortuna grazie alla Borsa. Un esempio? Warren Buffett, il terzo uomo più ricco del pianeta, che ha accumulato una fortuna di decine di miliardi di dollari partendo da zero.

Ma di esempi così se ne potrebbero fare migliaia. Che cosa serve per iniziare a giocare in Borsa?

Tutto quello che bisogna fare è aprire un conto di trading su una piattaforma di investimento sicura e affidabile. Il capitale necessario è basso (massimo 250 euro ma è possibile addirittura cominciare con 10 euro).

Effettivamente, spesso si pensa che per investire in Borsa ci vogliono tanti soldi, ma non è così. Un'altra falsa convinzione è che solo gli esperti possono guadagnare in Borsa: non è così! La borsa non è così difficile come si pensa e con una buona guida e un po' di studio e impegno tutti possono raggiungere risultati spettacolari.

In pratica, anche i principianti possono cominciare a investire e, se non commettono errori banali, possono raggiungere risultati molto positivi. Mettiamo subito in chiaro una cosa però: giocare in Borsa non equivale a partecipare ad una lotteria e non si diventa milionari in 7 giorni.

Warren Buffett ci ha messo qualche decennio a diventare miliardario (parliamo di miliardi di dollari, non di milioni!) e chiunque prometta risultati troppo veloci è un truffatore.

Ovviamente investire in borsa è un'attività che presenta dei rischi: non tutti guadagnano! Il rischio più grande è quello di investire con gli strumenti sbagliati e subire una truffa. Per questo motivo è davvero importante scegliere piattaforme di investimento sicure e affidabili.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Le uniche piattaforme che sono veramente sicure e affidabili sono quelle autorizzate e regolamentate: si tratta di piattaforme che operano rispettando in modo rigoroso la legislazione europea e sono sottoposte al controllo continuo da parte delle autorità di vigilanza.

Per fortuna, oggi gli italiani hanno a disposizione un buon numero di piattaforme sicure. Abbiamo deciso di selezionare con cura un gruppo di queste piattaforme che abbiamo recensito.

Che cosa hanno in più queste piattaforme rispetto alle altre? Oltre a essere sicure sono anche completamente gratuite (pagare commissioni è sempre una pessima idea) e sono semplicissime da utilizzare, anche per un principiante.

La tabella qui sotto riassume le caratteristiche principali di queste piattaforme:

# BROKER DETTAGLI CONTO DEMO
1
Licenza: CySEC Europea
Social Trading
Deposito min: soli 200 $
2
Licenza: CYSEC Europea
Trading Borsa Italiana
Deposito min: soli 250 €
3
Licenza: CYSEC Europea
Spread Bassi
Deposito min: soli 100 €
4
Licenza: CySEC Europea
MetaTrader 4, Corsi
Deposito min: soli 100 €

Investire in Borsa con eToro

Molti dei principianti che cominciano a giocare in Borsa lo fanno con eToro. Come mai? Per prima cosa, eToro è una piattaforma sicura, affidabile, completamente gratuita e senza commissioni. Quello che distingue eToro dalle altre piattaforme per investire è la possibilità di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli altri investitori.

Grazie al sistema brevettato Copytrader è possibile individuare gli investitori che hanno guadagnato il massimo in passato con il minimo rischio (Popular Investor).

Questi investitori possono essere copiati facilmente, basta selezionarli, e sarà i sistema software messo a punto da eToro che si occuperà di replicare tutte le loro operazioni di Borsa.

Questo approccio ha due vantaggi per i principianti: possono ottenere subito e possono imparare a investire in Borsa osservando quello che fanno i migliori investitori del mondo. Non è un caso che eToro sia diventato velocemente molto popolare.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

In effetti attualmente giocare in Borsa online è molto, molto più facile rispetto a 10 anni. Tutti, veramente tutti, possono investire in Borsa. Questo sito si presenta come una guida per tutti coloro che hanno intenzione di investire sulle azioni o giocare in Borsa come si dice in maniera colloquiale (torneremo più in là sull'uso di questa espressione).

Investire in Borsa con 24option

24option è l'altra grande opportunità per chi vuole iniziare a investire in Borsa senza errori e senza fregature. 24option è una piattaforma sicura, semplicissima e intuitiva. Appena iscritti, si riceve l'assistenza telefonica gratuita di un vero esperto che fornisce indicazioni e consigli. In questo modo, sbagliare è veramente impossibile.

Chi vuole ha la possibilità di scaricare una delle migliori guide alla Borsa disponibile in italiano.

E' un ebook che ha avuto centinaia di migliaia di download in pochi mesi (successo strepitoso) perché è completamente gratuito, mentre altre guide costano parecchio, e spiega le cose in modo semplice e pratico.

In pratica, studiandolo si capisce come è possibile guadagnare sulla Borsa e con gli altri mercati finanziari. Non è complesso, non ci sono termini tecnici incomprensibili. Puoi scaricare l'ebook cliccando qui.

Purtroppo la maggior parte delle altre guide all'investimento disponibili in italiano non solo sono pesantemente costose ma sono anche inutili: piene di teorie e paroloni difficili e magari senza nemmeno un esempio pratico. E poi costano tanto: ci sono percorsi didattici che costano anche 7.000 euro!

Chi sceglie di investire in Borsa deve farlo comunque con una preparazione specifica seria, non si può pensare di rischiare soldi studiando gli investimenti in Borsa sul sito di Aranzulla...

I vantaggi di 24option non finiscono qui! E' possibile utilizzare la piattaforma in modalità demo, cioè investire in Borsa con soldi virtuali. In questo modo è facile fare esperienza senza correre nessun rischio per poi andare a colpo sicuro con gli investimenti reali.

24option è da anni partner ufficiale della Juventus, il che dimostra ancora una volta che si tratta di una delle piattaforme di investimento indipendenti leader a livello europeo.

Puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui.

Investire in Borsa con Plus500

Plus500 è una piattaforma professionale per investire in Borsa: mette a disposizione strumenti avanzati, in grado di soddisfare le esigenze dei trader professionisti ma, allo stesso tempo, l'interfaccia è molto intuitiva.

Queste caratteristica hanno fatto di Plus500 un leader riconosciuto a livello europeo: è quotato sul listino principale della Borsa di Londra ed è famoso per la sua grande affidabilità.

Anche Plus500 mette a disposizione gratuitamente dei suoi iscritti un eccellente conto demo, illimitato e senza nessun tipo di vincoli.

Puoi iscriverti gratis su Plus500 cliccando qui.

Investire in Borsa con Iq Option

Iq Option è una piattaforma di investimento molto speciale: non solo è semplicissima da usare, sicura e gratuita. E' anche l'unica piattaforma che consente di cominciare a investire con un capitale iniziale di appena 10 euro.

Anche le altre piattaforme non richiedono capitali elevati: di solito bastano tra i 100 e i 250 euro; ma Iq Option è davvero alla portata di tutti.

Gli esperti considerano che Iq Option abbia letteralmente polverizzato ogni barriera di ingresso all'investimento in Borsa. Da una parte ha ridotto il capitale necessario a soli 10 euro, dall'altra ha reso l'interfaccia così semplice e intuitiva che praticamente tutti possono cominciare subito senza problemi.

Chi vuole, può accedere ad un'area didattica ricchissima di video corsi completi dedicati al trading e alla Borsa: ce ne sono davvero centinaia, un percorso didattico gratuito che parte dalle basi per arrivare alle strategie di Borsa più complesse.

Anche Iq Option mette a disposizione degli iscritti con un conto demo gratuito, illimitato e senza vincoli, perfetto per accumulare esperienza senza rischi.

Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

Investire in azioni

come investire in borsa

Che cosa significa investire in Borsa? Significa investire in strumenti finanziari particolari, dette azioni.

Una società per azioni è una società il cui capitale sociale è stato suddiviso in quote, dette appunto azioni, che possono essere comprate da chiunque. Chiunque possegga un'azione ha il diritto di ricevere, a fine anno, il dividendo, cioè una quota degli utili della società proporzionale al valore dell'azione stessa.

Facciamo un esempio facile. Supponiamo di avere una società con 1.000.000 di azioni che faccia 1.000.000 di utile dopo le imposte e supponiamo che decida di distribuirlo tutto agli azionisti (è possibile che la società decida anche di non distribuire utile e utilizzare i soldi come riserva o come investimento, ma qui stiamo facendo un esempio semplice).

Ebbene, a ciascuna azione sarà attribuito un dividendo di un euro. Gli azionisti, dunque, riceveranno un euro per ogni azione. Se io posseggo 1.000 azioni, riceverò 1.000 euro.

Chi possiede un'azione ha anche il diritto di partecipare alle assemblee che eleggono il consiglio di amministrazione e che approvano i bilanci. Tuttavia bisogna dire che la maggior parte degli azionisti non partecipano a queste assemblee, dove di solito si ritrovano solo i grandi azionisti.

Da cosa dipende il prezzo delle azioni

Da cosa dipende il valore di un'azione? Per prima cosa dipende dal rendimento atteso sotto forma di dividendi. Tuttavia questo non è l'unico fattore: ad esempio può essere determinato dalle prospettive future della società.

Per fare un esempio pratico, una società che è appena stata fondata, magari con un'idea tecnologica rivoluzionaria, potrebbe non distribuire alcun utile oggi ma potrebbe essere ugualmente ben considerata dai mercati finanziari che magari si aspettano che in un paio di anni ci saranno utili elevati.

Allo stesso modo il prezzo di un'azione può scendere se le prospettive dell'azienda peggiorano: ad esempio scende se c'è l'annuncio di una perdita, di una diminuzione dei profitti, di problemi produttivi.
Inoltre, il valore delle azioni può dipendere anche da fattori di carattere generale.

Se infatti l'economia cresce, di solito tutti i titoli azionari crescono perché il mercato ha la sensazione che i profitti cresceranno per tutti. Allo stesso modo, se ci sono problemi a livello globale anche i singoli titoli potrebbero risentirne e quindi ci sarebbero perdite.Investire in azioni significa proprio approfittare di queste variazioni di prezzo per ottenere i più altri profitti possibili.

Che cosa sono gli indici di borsa

La situazione generale di un mercato è rappresentata, in modo sintetica, da un indice. Un indice di borsa non è altro che la media pesata del prezzo di alcuni titoli selezionati. Potrebbero essere solo i titoli maggiori o potrebbero essere tutti i titoli. Esistono anche indici specifici per settore o per capitalizzazione.

Quando si dice che la Borsa è salita si intende che il valore di un particolare indice è salito. Gli indici sono molto importanti perché rappresentano bene il sentimento complessivo del mercato verso l'economia. Tuttavia non è detto che il prezzo di un'azione si comporti sempre come l'indice.

Ci possono essere dei casi in cui, il pessimismo o l'ottimismo generale determinano il prezzo dell'azione ma è anche possibile che la storia particolare di un titolo azionario possa andare contro tendenza.

Tra gli indici più famosi al mondo dobbiamo ricordare sicuramente il Dow Jones che rappresenta il valore dei maggiori titoli quotati alla Borsa di New York e il NASDAQ che invece sintetizza il valore dei maggiori titoli nel settore tecnologico.

Un indice è un modo per riassumere in maniera sintetica il funzionamento di una Borsa ma può anche essere utilizzato per investire direttamente: ad esempio la piattaforma di trading Plus500 (clicca qui per il sito) dà la possibilità di fare trading con i CFD direttamente sugli indici.

Grafico in tempo reale dell'indice che riassume l'andamento dei principali titoli quotati sulla Borsa italiana.

Come investire in Borsa

La forma più semplice per investire in borsa, apparentemente, è quella di acquistare un'azione. In questo modo si riceve l'eventuale dividendo e si ha la possibilità di guadagnare rivendendo il titolo nel futuro, qualora il prezzo salga.

Ma che cosa succede se il prezzo scende? Si perde, inesorabilmente. Il possesso diretto di azioni è forse consigliato ai grandi investitori, che magari hanno anche la possibilità di pesare in assemblea e di condizionare quindi i destini della società, ma chi ha solo pochi euro da investire non ha alcuna convenienza a possedere direttamente un'azione.

In assemblea non conterà nulla, i dividendi ricevuti saranno irrisori e qualora le cose vadano male (e in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo le cose vanno male quasi sempre) si ritroverà a subire perdite pesantissime.

La cosa peggiore è che non potrà fare nulla per limitare le perdite, al massimo potrà vendere il titolo in fretta e furia per chiudere le posizioni ma dovrà comunque accettare di aver perso del denaro.

Ma allora non conviene proprio investire in Borsa? Certo che conviene giocare in Borsa, ma bisogna capire come, con quali strumenti.

Gli strumenti giusti per investire in Borsa per chi ha un piccolo capitale a disposizione sono gli strumenti derivati. Il nome può spaventare qualcuno ma in realtà, a parte la pessima fama mediatica, sono strumenti estremamente flessibili, capaci di far guadagnare sia quando il mercato va giù e sia quando il mercato va su.

Senza andare troppo nella teoria, cerchiamo di capire come funziona un derivato: si tratta di un titolo finanziario il cui valore dipende da un altro titolo, detto sottostante. Nel caso delle azioni, di solito conviene investire su un derivato soprattutto per un motivo: si guadagna sia quando il titolo sale sia quando il titolo scende, ovviamente prevedendo in maniera opportuna il trend.

Esistono moltissimi tipi di derivati, ma per il piccolo investitore conviene scegliere i CFD. Possiamo riporre la nostra fiducia nei CFD.

I CFD consentono un trading più flessibile in quanto sono titoli che replicano in maniera esatta il valore dell'azione sottostante. Tuttavia questa flessibilità implica anche che il trading è più complesso.

Investire in Borsa online con i CFD

I CFD sono uno strumento derivato estremamente semplice: il loro prezzo replica esattamente il prezzo dell'azione. I profitti che si possono ottenere dai CFD sono proporzionali alla variazione del prezzo dell'azione, ovviamente se questa variazione è esattamente quella che l'utente ha previsto.

Insomma, se il trader ha previsto che l'azione salirà e sale di poco, guadagnerà poco, se invece sale di molto guadagnerà molto.

Con i CFD il trader può decidere di chiudere una posizione quando vuole: se quindi sta scommettendo su un'azione e il prezzo sta scendendo, può decidere di vendere immediatamente.

Addirittura può anche impostare, ancora prima di cominciare il trading, il valore della perdita massima che è disposto ad accettare. Nel caso in cui quella perdita si realizzi, il trading si chiude senza problemi.

Questo valore in gergo si chiama Stop Loss. Analogamente, può impostare un valore di profitto massimo arrivato al quale chiudere la posizione in attivo e questo si chiama Take profit. Lavorare con i CFD, in fondo, non è difficile, ma bisogna assolutamente impostare questi livelli per evitare brutte sorprese.

Per ottenere profitti significativi quando si sceglie di lavorare con i CFD è opportuno utilizzare la leva finanziaria.

I migliori broker per giocare in Borsa on line offrono sempre la possibilità di usare la leva. I livelli disponibili per i clienti retail (gli investitori dilettanti) sono quelli massimi fissati dalla normativa e sono più che sufficienti per chi inizia.

Appena si accumula un po' di esperienza si può sempre richiedere di essere riconosciuti come investitori professionali in modo da poter operare con una leva sensibilmente più elevata.

Le migliori piattaforme di trading CFD sono completamente gratuite e non applicano alcun tipo di commissione. L'unico profitto che ottengono è detto spread ed è una piccola differenza tra il prezzo a cui è possibile vendere e il prezzo a cui è possibile comprare.

Le migliori piattaforme, quelle davvero consigliate, applicano spread che sono molto bassi. Investire in azioni con i CFD è decisamente conveniente ed è per questo che moltissimi trader italiani utilizzano proprio i cfd per giocare in Borsa.

Noi consigliamo di investire in Borsa solo con i CFD e tutte le piattaforme che abbiamo recensito sono, appunto, piattaforme per investire con i CFD.

Come iniziare ad investire in borsa

come cominciare a investire in Borsa

A questo punto proviamo a riepilogare il percorso che porta a investire in Borsa. Per prima cosa bisogna stabilire qual è la piattaforma che si intende utilizzare. E' una scelta fondamentale, perché scegliere una piattaforma di qualità garantisce altissime probabilità di guadagnare, scegliere male la piattaforma invece garantisce la certezza di perdere soldi.

Una volta selezionata la piattaforma è arrivato il momento di aprire il conto di trading. Una volta andati sul sito della piattaforma, sarà possibile iscriversi inserendo tutti i propri dati personali. E' opportuno ricordare che i dati devono essere rigorosamente corretti visto che si tratta di un investimento finanziario.

A questo punto è possibile depositare dei soldi sul conto di trading: di solito è possibile farlo utilizzando vari sistemi come bonifico bancario, carta di credito, Paypal o altri sistemi simili. E' opportuno ricordare che se si utilizzano CFD è sufficiente un deposito minimo molto basso per cominciare a investire in Borsa da casa. Di solito sono sufficienti anche solo 250 euro (ma abbiamo visto che è possibile cominciare anche solo con 10 euro).

Come si vede, i CFD hanno reso l'investimento in Borsa davvero semplice, per tutti, anche dal punto di vista finanziario. Se un tempo a investire in Borsa con lauti profitti erano solo i ricchi, adesso sono sufficienti anche solo 10 euro (in qualche caso anche meno) per ottenere profitti elevati giocando in Borsa.

Chi si trova per la prima volta a investire può cominciare con un conto demo: tutte le migliori piattaforme che abbiamo segnalato offrono un conto demo illimitato, gratuito e senza vincoli. Una demo è una simulazione che consente di investire in Borsa con denaro virtuale.

Iniziare con una demo è fondamentale perché garantisce la possibilità di fare prove e accumulare esperienza senza nessun tipo di rischio.

E' importante ricordare che per cominciare a giocare in Borsa bisogna anche studiare: abbiamo segnalato già l'ottimo ebook di 24option che è gratis ma alcuni preferiscono cominciare con eToro, osservando in tempo reale quello che fanno i migliori investitori del mondo. Entrambe gli approcci sono validi.

Investire in borsa: come si fa

Adesso che abbiamo a disposizione il nostro conto per investire in Borsa ci dobbiamo chiedere come si fa. Ebbene, per guadagnare con la Borsa dobbiamo cercare di capire per prima cosa come si muoverà.

E' opportuno ricordare che i piccoli titoli, soprattutto quelli italiani, sono soggetti a manipolazioni e pratiche poco corrette, quindi è molto difficile ottenere profitti operando su questi titoli.

I titoli migliori su cui investire, di solito, sono le azioni delle grandi multinazionali, meglio ancora se quotate alla Borse di Londra o New York. Non è un caso che tutte le migliori piattaforme di trading azionario mettono a disposizione solo questo tipo di titolo: non è una limitazione, ma un modo per tenere lontani utenti inesperti da titoli manipolati, che si portano appresso un rischio di perdita davvero elevatissimo.

Ristretto il campo dei titoli su cui investire, bisogna decidere cosa fare. Ebbene, all'inizio può sembrare difficile ma in realtà è molto facile. Bisogna solo capire qual è lo spunto del mercato e agire di conseguenza.

Molti trader riescono a capire come si muoverà il prezzo di un'azione semplicemente osservandone il grafico. In questo caso si parla di analisi tecnica. Altri, invece, preferiscono ragionare sui dati diffusi dalla società (profitti o perdite, livello di indebitamento, stato del mercato, ecc...). Questa è l'analisi fondamentale.

In ogni caso il processo è molto più facile di quello che si possa pensare a prima vista. Bisogna ricordare, inoltre, che molti analisti finanziari diffondono del tutto gratuitamente le loro analisi sullo stato delle quotazioni e queste analisi contengono anche dettagliate previsioni sull'andamento dei prezzi che possono poi essere usate per investire.

Per investire con successo è importante seguire gli esperti giusti e non smettere mai di studiare e di impegnarsi.

La psicologia della Borsa

Quello che conta davvero non è la preparazione iniziale, quella si può migliorare con il tempo. Conta molto di più crederci, impegnarsi, metterci l'anima e il coraggio.

Sono virtù di carattere psicologico ma è la psicologia che fa davvero la differenza quando si investe in Borsa. Alla domanda come si investe in Borsa? si può rispondere in un modo sorprendente: in Borsa si investe con il cuore.

Investire in borsa da casa può diventare anche un vero e proprio lavoro: sono moltissimi gli italiani che seguendo questi semplici passi sono riusciti a diventare dei trader professionisti e vivere, quindi, solo dei profitti che si ottengono dalla Borsa. Non è detto che ci possano riuscire tutti ma se ci credi veramente e usi la piattaforma di investimento giusto ci puoi riuscire anche tu.

E poi alcune di queste persone sono riuscite persino a raggiungere la ricchezza, un traguardo davvero ambito da tutti coloro che iniziano a investire sulle azioni.

Esiste però una condizione veramente molto importante per ottenere il successo quando si investe in azioni da casa: scegliere bene la piattaforma di trading. L'importante è scegliere piattaforme affidabili, sicure e gratuite come eToro o 24Option.

Borsa online

Ormai sono lontani i tempi in cui la Borsa era una piazza affollata, pieni di broker urlanti che si strappavano letteralmente di mano le azioni. Oggi la Borsa invece è qualcosa di diverso, le transazioni avvengono on line mediante sistemi computerizzati.

Ancora, tutti hanno la possibilità di accedere alla Borsa direttamente, dal proprio computer, semplicemente aprendo un conto su di una piattaforma di trading per la Borsa. Oggi parliamo ancora di Borsa Online ma in effetti non esiste nessun altro modo di investire in Borsa da casa se non, appunto, on line. Potremmo semplicemente dire investire in Borsa ma preferiamo ancora dire investire in Borsa on line.

Giocare in Borsa

Abbiamo accennato, all'inizio dell'articolo, al fatto che molti si riferiscono all'investimento azionario usando l'espressione giocare in Borsa. Confesso che a me quest'espressione non piace assolutamente e sconsiglio tutti dall'utilizzarla. La Borsa non è un gioco, non è un modo per fare delle scommesse per guadagnare: è un investimento serio, da portare avanti con strategie serie e che funzionano davvero e utilizzando le giuste piattaforme. Chi invece pensa che la Borsa sia poco più di un gioco è destinato a far fare ai propri soldi una brutta fine. La domanda non deve mai essere come giocare in Borsa ma sempre come si investe in Borsa!

In alcuni casi, tuttavia, chi utilizza l'espressione giocare in Borsa si riferisce alla simulazione di Borsa (o conti demo): in questo caso l'uso non ci piace comunque ma lo riteniamo accettabile. Infine ci sono casi di siti molto professionali che utilizzano comunque la parola giocare. In questo caso si vede chiaramente che gli argomenti relativi all'investimento in borsa sono trattati correttamente e sono anche segnalati broker di qualità elevata. Probabilmente si tratta di un semplice retaggio storico che porta ad utilizzare l'espressione giocare in Borsa persino nel nome del sito.

Per chi invece proprio volesse giocare, nel vero senso della parola, consigliamo di provare il video gioco GTA 5, dove è possibile investire in borsa con le azioni...questo è l'unico caso in cui l'espressione giocare in borsa è veramente azzeccata, se sei un giocatore di Playstation e ti piace GTA 5 potrai trovare online dei tutorial molto buoni che ti spiegano come giocare in borsa gta 5 online ma evidentemente InvestireInBorsa.me non è il sito giusto per te!

La Borsa e il rischio

Tutti gli investimenti finanziari sono rischiosi, nessuno escluso. Investire in Borsa è dunque un'attività rischiosa che può anche comportare delle perdite. Ma chi sono coloro che perdono?

Di solito si tratta di perdenti nati, persone che nella vita come sui mercati non si sanno muovere e quindi accumulano sconfitte su sconfitte. E quando diciamo non si sanno muovere non ci riferiamo certo a conoscenze tecniche (le conoscenze tecniche si imparano e anche velocemente, abbiamo persino segnalato il miglior ebook gratuito da scaricare e studiare) ma a caratteristiche psicologiche.

Insomma, chi ha paura di tutto, chi pensa che tutto sia una truffa o una fregatura, dovrebbe stare lontano dalla Borsa, giocare in Borsa non fa per lui.

Un altro forte elemento di rischio quando si investe in Borsa è costituito dalla piattaforma: chi opera con piattaforme sicure e affidabili, autorizzate, può stare tranquillo che il suo denaro è al sicuro.

Chi invece gioca in Borsa utilizzando piattaforme che ad esempio non hanno ottenuto l'autorizzazione, rischia grosso. Proprio per questo ribadiamo ancora una volta il nostro invito ad operare esclusivamente con piattaforme sicure e affidabili.

Tecniche per controllare il rischio

Se il rischio di subire truffe può essere azzerato completamente, tutti i mercati finanziari presentano comunque dei rischi che non si possono eliminare e sono legati al fatto che è matematicamente impossibile fare previsioni corrette nel 100% dei casi. Esiste sempre qualche operazione che va male.

Non è un problema: esistono delle tecniche che garantiscono la possibilità di limitare le perdite e controllare il rischio.

Il consiglio di base è quello di investire solo una somma che ci si può permettere di perdere. Ma questo vale per qualunque tipo di investimento, non solo per la Borsa o i CFD. Le migliori piattaforme CFD per investire in Borsa consentono di cominciare con un capitale realmente basso: tra i 10 e i 250 euro.

La prima tecnica, fondamentale, è il money management che consiste nel diversificare le operazioni. Abbiamo detto che possiamo cominciare, ad esempio, con un capitale di 250 euro. Ebbene, dobbiamo evitare di utilizzare tutti i 250 euro su una singola operazione di investimento perché se dovesse andare male, le perdite sarebbero elevate.

E' importante la diversificazione: il consiglio è quello di impiegare solo una quota del capitale complessivo sulla singola operazione, in modo che anche nel caso peggiore possibile (operazione che si chiude in perdita) l'impatto sul capitale complessivo è minuscolo.

Chi ha l'intelligenza di utilizzare i CFD per giocare in Borsa ha anche la possibilità di impostare gli stop loss, cioè di stabilire, su ogni singola operazione, qual è la somma massima che è disposto a perdere.

Investire in Borsa Amazon

Moltissimi investitori principianti stanno concentrando la loro attenzione sulle azioni di Amazon. Si tratta di una compagnia che ha raggiunto, in pochi anni, un livello di capitalizzazione davvero strabiliante e ha reso ricchi tutti gli investitori che ci hanno creduto.

Per dire, coloro che hanno investito in Amazon al momento della IPO solo 1.000 dollari e hanno mantenuto le azioni, adesso dispongono di un capitale superiore al milione!

Comprare azioni Amazon è quindi il metodo migliore per diventare ricchi con la Borsa? Attenzione a non commettere dolorosi errori!

Nessun titolo azionario, nemmeno quello di Amazon, può salire sempre. Per fare un esempio, lo stesso fondatore Jeff Bezos ha ammesso in una conversazione privata resa pubblica in modo abusivo, che Amazon potrebbe entrare in crisi nei prossimi 10 anni. Chi vuole investire su Amazon può farlo ma deve sempre valutare se è il momento di guadagnare sfruttando il rialzo dell'azione (comprando) oppure il ribasso (vendendo allo scoperto).

Chi punta sempre e solo al rialzo è destinato alla rovina, prima o poi. Abbiamo fatto l'esempio delle azioni Amazon proprio perché è il tipico titolo che attira i principianti che possono commettere errori spinti dall'euforia e dal sogno di guadagni facili.

Amazon, comunque, è solo un esempio: i principianti amano anche comprare azioni Coca Cola, Apple, Google e di altre aziende molto famose.

Investire in Borsa Libri

Come abbiamo detto prima, non è pensabile di iniziare a investire in Borsa senza una preparazione specifica, magari limitandosi a leggere un articolo di Aranzulla.

Anche se ci sono principianti che riescono a guadagnare facendo operazioni a caso, non questa la situazione più comune: chi inizia a investire senza studiare rischia seriamente di perdere soldi.

Qual è il miglior libro per studiare la Borsa? La maggior parte degli esperti suggeriscono ai principianti di cominciare scaricando gratis questo ebook, distribuito dalla piattaforma 24option.

L'approccio di questo libro elettronico è particolarmente apprezzato: tutta pratica e poca teoria. Magari la teoria potrà essere studiata più avanti con libri di Borsa più avanzati.

Bisogna assolutamente imparare le basi degli investimenti, la teoria più complessa non è obbligatori: ci sono persone che fanno i milioni con la Borsa e hanno studiato solo le basi).

Prima di concludere questo paragrafo dedicato ai migliori libri per imparare a investire in Borsa è d'obbligo segnalare Pensa e arricchisci te Stesso, del famoso Napoleon Hill. Anche se è un libro che apparentemente non ha nulla a che fare con la Borsa, insegna la mentalità vincente che bisogna adottare per avere successo (in Borsa o in qualunque altra cosa si faccia nella vita).

Investire in Borsa Forum

Molti principianti pensano che possono iniziare a investire in Borsa e guadagnare subito se prendono le informazioni di cui hanno bisogno dai forum: i principali forum di borsa e di finanza sono visti come fonti punti di riferimenti irrinunciabili. Assolutamente sbagliato.

Purtroppo i forum non sono affidabili! I grandi trader di Borsa non hanno il tempo di impelagarsi nelle inutili discussioni che caratterizzano i forum italiani di Borsa: loro sono occupati a guadagnare dei soldi!

Il problema dei forum è che non è possibile controllare l'identità di chi scrive, dopo tutto basta una mail falsa per iscriversi!

Molti di coloro che si presentano come grandi giocatori di Borsa in realtà sono perdenti nati: seguire i consigli di questi frustrati significa fare operazioni in perdita. Per non parlare della rabbia che caratterizza questi personaggi che scaricano le loro frustrazioni di perdenti offendendo gli altri utenti del forum.

Poi ci sono i truffatori che approfittano dei forum per vantarsi di guadagni elevatissimi grazie a fantomatici sistemi di trading automatico. I principianti cadono nella trappola, chiedono informazioni e vengono convinti a partecipare in questi schemi per investire in modo automatico con guadagni sicuri. Ovviamente perdono tutto l'investimento iniziale.

Segnaliamo che i forum sono spesso utilizzati per pratiche di marketing scorretto: alcune piattaforme di investimento, infatti, utilizzano i forum per denigrare i concorrenti.

Questo significa che non ci si può mai fidare dei forum per scegliere la migliore piattaforma per investire.

Alternativa ai forum

Che cosa può fare un principianti che vuole confrontarsi con altri investitori più esperti? Una buona soluzione è usare il social network di eToro.

Effettivamente, eToro non è solo una piattaforma per investire ma è anche il più grande network degli investitori al mondo. Questo significa che con eToro è possibile entrare in contatto con gli altri investitori.

Il bello è che a ciascun profilo è associato il livello di profitto ottenuto in passato: in questo modo si possono valutare le informazioni ricevute in base alla bravura di chi le ha fornite.

Su eToro sono iscritti molti investitori esperti e sono anche particolarmente disponibili. Come mai lo fanno? Semplice, perché eToro li paga. In pratica, questi Popular Investor ricevono un pagamento proporzionale al numero di follower che si aggiunge ai profitti ottenuti con gli investimenti. Ecco perché sono su eToro e sono anche così disponibili e generosi di consigli con i meno esperti.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Tra l'altro, è importante ricordare che su eToro i truffatori proprio non ci sono: essendo anche una piattaforma di trading, per operare bisogna verificare la propria identità e quindi i truffatori sarebbero scoperti e denunciati facilmente.

Proprio per questo chi ha cattive intenzioni preferisce i forum, dove può operare senza il rischio di essere individuato.

Conclusioni

L'investimento in Borsa è molto più semplice di quello che comunemente si crede: non servono capitali elevati (si può persino cominciare con appena 10 euro) e si può partire anche senza conoscenze specifiche, basta impegnarsi a studiare.

Chi vuole raggiungere il successo deve puntare a impegnarsi, dedicare tempo allo studio e all'esperienza e non deve aspettarsi soldi facili e veloci (quelli li promettono solo i truffatori): alla fine i risultati arrivano e possono essere davvero spettacolari.