ETF

Migliori 7 ETF S&P 500 del 2024

migliori etf s&P 500
Scritto da Giancarla Basile

In questo articolo, esploreremo i migliori ETF legati all’S&P 500 che gli investitori possono considerare per costruire un portafoglio ben diversificato e mirato a ottenere rendimenti competitivi. Analizzeremo le caratteristiche chiave di ciascun fondo, i costi associati e altri fattori rilevanti per aiutarti a prendere decisioni informate sulle tue scelte di investimento. Se sei interessato a massimizzare il tuo potenziale di guadagno nel mercato azionario statunitense, continua a leggere per scoprire quali ETF potrebbero essere i più adatti alle tue esigenze finanziarie e obiettivi di investimento.

🔽 MIGLIORI ETF S&P 500: RANKING 2024 🔽

🎯 ETF 📌 ISIN
iShares S&P 500 IE00B5BMR087
Vanguard S&P 500 IE00B3XXRP09
SPDR S&P 500 Low Volatility IE00B802KR88
Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility IE00BWTN6Y99
iShares Edge S&P 500 Minimum Volatility IE00B6SPMN59
Vanguard S&P 500 Accumulating IE00BFMXXD54
Amundi Index S&P 500 Hedged LU2098887263

SUGGERIMENTO INIZIALE: Come comprare i migliori ETF S&P500?

Ad oggi uno dei migliori broker in assoluto per negoziare gli ETF è senza dubbio Capex: sicuro, professionale e regolamentato. Ecco quali sono i passaggi da seguire per iniziare ad investire:

  1. Aprire un conto presso un broker dal link in basso.
  2. Realizzare un deposito di almeno 100 euro.
  3. Selezionare gli ETF di nostro interesse all’interno della piattaforma.
  4. Procedere con l’acquisto cliccando su “Compra”.
  5. Monitorare l’investimento nei giorni successivi.

CLICCA QUI PER INIZIARE A COMPRARE I MIGLIORI ETF S&P500

1. iShares S&P 500 ETF

Iniziamo la nostra classifica dei migliori ETF con iShares S&P 500, un fondo creato e gestito dal gruppo BlackRock. La strategia di questo fondo è quella di replicare totalmente le performance di S&P 500, includendo tutti e 500 i titoli dell’indice di riferimento. iShares S&P 500 investe in tutte e 500 le aziende americane a più elevata capitalizzazione. Questo significa effettuare un investimento ampiamente diversificato, redditizio e con commissioni dello 0,07%. Nel 2022 il fondo, noto anche come iShare Core S&P 500 UCITS ETF, ha generato un rendimento dell’8,04%.

2. Vanguard S&P 500 ETF

Passiamo a Vanguard S&P 500 un fondo UCITS con sede fiscale in Irlanda, attivo da oltre 5 anni e decisamente simile all’iShares S&P 500 sia in termini di strategia che di commissioni. Il patrimonio gestito da Vanguard S&P 500 ETF supera i 22 miliardi di dollari, ed esattamente come iShares S&P 550, effettua una replica totale dell’indice Standard & Poor’s. Il principale settore di investimento di questo ETF è quello tecnologico, a cui è riservato il 24,60% del patrimonio totale. Dopo aver generato un rendimento dell’8,05%, il profitto atteso di Vanguard S&P 500 UCITS ETF è del 29,79%.

3. SPDR S&P 500 Low Volatility

SPDR S&P 500 Low Volatility è uno dei migliori ETF da comprare che include le grandi società statunitensi che nel tempo hanno mostrato caratteristiche di bassa volatilità all’interno dello Standard & Poor. Si tratta di un fondo di medie dimensioni, con un capitale investito che si aggira intorno ai 150 milioni di dollari ed una volatilità annua del 13,48%. I settore predominate nel fondo è quello dei beni di consumo difensivi, che copre il 24,01% del totale investito. Nessuna delle quote azionarie all’interno del fondo supera l’1,40%, questo significa che SPDR S&P 500 Low Volatility è estremamente diversificato e ben bilanciato.

4. Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility

Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility fa una replica parziale dell’indice Standard & Poor. La strategia di questo ETF, infatti, è replicare le performance dei 50 titoli azionari con elevato rendimento dei dividendi e la più bassa volatilità. Non tutti i titoli inclusi nel fondo appartengono ad aziende statunitensi, sebbene la loro predominanza sia assoluta. Durante lo scorso anno Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility ha avuto una performance del -17,29%, mentre il rendimento annuo atteso è del 29,99%

5. iShares Edge S&P 500 Minimum Volatility

iShares Edge S&P 500 Minimum Volatility è un fondo che include al suo interno una selezione di titoli azionari con una volatilità tra le più basse dell’S&P 500. La strategia di questo ETF consiste quindi in una replica parziale rispetto all’indice di riferimento e che permette di ottenere un portafoglio ottimizzato. Come per la maggior parte degli ETF gestiti da Blackrock, si tratta di un fondo di grandi dimensioni, con un capitale investito che supera i 1000 milioni di dollari. La volatilità annua del 14,26% dimostra che si tratta di un fondo non eccessivamente rischioso.

6. Vanguard S&P 500 Accumulating

ETF anche noto come Vanguard S&P 500 Accumulation un fondo che non distribuisce periodicamente i dividendi, ma li reinveste all’interno del fondo seguendo un piano di accumulazione. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un ETF decisamente giovane, ma con una dimensione piuttosto importante. Vanguard S&P 500 Accumulating è stato infatti lanciato il 14 maggio 2019, ed in soli 2 anni ha raccolto un capitale di 2.231 milioni di dollari. Altro punto a suo favore sono i costi di gestione, l’indicatore sintetico di spesa é infatti dello 0,07% annuo.

7. Amundi Index S&P 500 Hedged

Chiudiamo la nostra classifica dei migliori ETF basati sull’indice Standard & Poor con Amundi Index S&P 500 Hedged. Si tratta di un ETF che replica l’andamento dei titoli azionari statunitensi ad alta capitalizzazione ed opera con domicilio fiscale in Lussemburgo e copertura valutaria in euro. La strategia del fondo prevede una replica totale, il che significa che il fondo acquista tutti i componenti dell’indice S&P. I dividendi non vengono redistribuiti agli investitori, ma sono reinvestiti nel fondo seguendo un piano di accumulazione.

migliori etf s&p 500

Come investire in ETF S&P 500?

Ecco una descrizione passo a passo per iniziare ad investire nei migliori ETF S&P 500:

  1. Scegliere un Broker

    Tra i migliori Broker di ETF menzioniamo Capex (Clicca qui per aprire un conto): professionale e con un gran numero di Fondi negoziabili online, senza commissioni fisse sull’eseguito.

  2. Aprire un Conto

    Su piattaforme specializzate come Capex bastano 100 euro per attivare un conto e negoziare i migliori ETF sul mercato, con un investimento minimo di €10 per ogni Fondo.

  3. Selezionare gli ETF

    In questa rassegna abbiamo fornito delle ottime idee per iniziare a costruire un portafoglio ben strutturato, diversificato e potenzialmente redditizio. Basterà cercare i Fondi nella piattaforma e cliccare su “Compra”

  4. Monitorare gli Investimenti

    Teniamo sempre sotto osservazione il nostro portafoglio di ETF per essere sempre pronti ad apportare modifiche o per inserire altri Fondi con buone performance.

Conclusioni

In questa guida abbiamo scoperto quali sono i migliori ETF S&P 500 ed abbiamo analizzato le principali caratteristiche di ognuno di loro. Come abbiamo potuto notare, l’indice Standard&Poors 500 è tra i più rilevanti della Borsa americana, ed è quindi un ottima scelta per ottimizzare le proprie risorse. Permette di accedere a fondi, creati professionalmente dalle migliori società di gestione al mondo, e di investire in maniera diversificata, più rapida ed accessibile a chiunque.

🔽 SCEGLI UN BROKER ED INIZIA AD INVESTIRE 🔽

Piattaforma: Metatrader 5
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Analisi di Mercato
  • Webinar Settimanali
  • Azioni Real Stock
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    68,79% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xStation
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • Oltre 1.500 Asset
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: Proprietaria
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.

    Leggi anche: 

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Giancarla Basile

    Giancarla Basile unisce la sua formazione in Economia Informatica a una fervida passione per il mondo degli investimenti. Con un interesse particolare per azionari, ETF e criptovalute, la sua carriera si è sviluppata esplorando le intersezioni tra finanza e tecnologia. La sua avventura nel settore finanziario inizia subito dopo la laurea, quando Giancarla inizia ad applicare le sue conoscenze informatiche all’analisi degli investimenti. Il suo approccio è sempre stato guidato dalla curiosità e dalla volontà di comprendere a fondo le tendenze emergenti, soprattutto nel campo delle criptovalute. Giancarla crede fermamente nell’importanza di rendere l’investimento accessibile a tutti. Questo la porta a condividere le sue esperienze e le sue intuizioni attraverso la scrittura di articoli e guide. Il suo obiettivo è semplificare concetti complessi, fornendo strumenti pratici a chi è nuovo nel mondo degli investimenti.

    Lascia un Commento