ETF

Migliori ETF S&P 500 | Top 10 e Guida per investire

In questa guida scopriremo i migliori ETF S&P 500, ovvero i migliori fondi disponibili sul mercato che replicano in maniera totale o parziale, l’indice Standard & Poor’s 500.

Che cos’è S&P 500? Standard and Poor’s è uno tra i più noti e significativi indici azionari statunitensi. S&P seleziona ed include nel suo paniere le migliori 500 aziende statunitensi ad elevata capitalizzazione, quotate su: Nasdaq, NYSE e AMEX.

Perché investire in ETF? Perché questi fondi sono creati ad hoc dalle migliori società di gestione, per replicare l’andamento dei migliori indici garantendo diversificazione e ottimi rendimenti.

Nel caso specifico degli ETF S&P 500 significa investire nelle società più ricche e famose al mondo, senza dover acquistare autonomamente e singolarmente ognuno dei 500 titoli inclusi, con un enorme risparmio di tempo e denaro!

Quali sono i migliori ETF S&P 500? Ecco la Top 10 con i migliori su cui investire:

ETF ISIN RATING
iShares S&P 500 IE00B5BMR087 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️
Vanguard S&P 500 IE00B3XXRP09 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️
Amundi S&P 500 Buyback LU1681048127 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️
SPDR S&P 500 Low Volatility IE00B802KR88 ⭐️ ⭐️ ⭐️
Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility IE00BWTN6Y99 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️
iShares Edge S&P 500 Minimum Volatility IE00B6SPMN59 ⭐️ ⭐️ ⭐️
Invesco S&P 500 Quality, Value & Momentum Multi-Factor IE00BDZCKK11 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️
Invesco S&P 500 ESG UCITS IE00BHXMHQ65 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️
Vanguard S&P 500 Accumulating IE00BFMXXD54 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️
Amundi Index S&P 500 Hedged LU2098887263 ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️ ⭐️

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche di ogni singolo ETF in classifica.

1. iShares S&P 500 ETF

Iniziamo la nostra classifica dei migliori ETF con iShares S&P 500 ETF, un fondo creato e gestito dal gruppo BlackRock.

La strategia di questo fondo è quella di replicare totalmente le performance di S&P 500, includendo tutti e 500 i titoli dell’indice di riferimento.

iShares S&P 500 investe in tutte e 500 le aziende americane a più elevata capitalizzazione. Questo significa effettuare un investimento ampiamente diversificato, redditizio e con commissioni dello 0,07%.

Nel 2020 il fondo, noto anche come iShare Core S&P 500 UCITS ETF, ha generato un rendimento dell’8,04%.

2. Vanguard S&P 500 ETF

Passiamo a Vanguard S&P 500 un fondo UCITS con sede fiscale in Irlanda, attivo da oltre 5 anni e decisamente simile all’iShares S&P 500 sia in termini di strategia che di commissioni.

Il patrimonio gestito da Vanguard S&P 500 ETF supera i 22 miliardi di dollari, ed esattamente come iShares S&P 550, effettua una replica totale dell’indice Standard & Poors.

Il principale settore di investimento di questo ETF è quello tecnologico, a cui è riservato il 24,60% del patrimonio totale.

Dopo aver generato un rendimento dell’8,05% per il 2020, il profitto atteso di Vanguard S&P 500 UCITS ETF per il 2021 è del 29,79%.

3. Amundi S&P 500 Buyback ETF

L’Amundi S&P 500 Buyback ETF replica l’andamento dei titoli azionari con più elevato tasso di riacquisto dell’indice Standard & Poor.

La strategia del fondo è di replica parziale ed il principale settore di investimento di questo ETF sono i servizi finanziari, che occupano il 21,90% del patrimonio totale. A seguire:

  • Tecnologia: 19,99%
  • Industriale: 15,32%
  • Assistenza sanitaria: 15,23%
  • Consumo ciclico:13,52%

Si tratta di un fondo di accumulazione con sede in Lussemburgo e dimensioni ridotte rispetto ai precedenti.

Sebbene nel 2020 Amundi S&P 500 Buyback ETF abbia generato un rendimento del -2,89%, complice anche una volatilità piuttosto elevata, per il 2021 prevede un profitto annuo del 43,10%.

4. SPDR S&P 500 Low Volatility

SPDR S&P 500 Low Volatility replica l’indice S&P 500 Low Volatility, che include le grandi società statunitensi che nel tempo hanno mostrato caratteristiche di bassa volatilità all’interno dello Standard & Poor.

Si tratta di un fondo di medie dimensioni, con un capitale investito che si aggira intorno ai 150 milioni di dollari ed una volatilità annua del 13,48%.

I settore predominate nel fondo è quello dei beni di consumo difensivi, che copre il 24,01% del totale investito. Ecco i primi 5 titoli del fondo e le relative quote:

  • Colgate-Palmolive: 1,40%
  • Procter & Gamble: 1,34%
  • PepsiCo: 1,32%
  • Johnson & Johnson: 1,32%
  • Verizon Communication: 1,31%

Nessuna delle quote azionarie all’interno del fondo supera l’1,40%, questo significa che SPDR S&P 500 Low Volatility è estremamente diversificato e ben bilanciato.

Il rendimento 2020 del fondo è stato del -10,11%, risultato che potrebbe essere compensato dai profitti di quest’anno che secondo le previsioni dovrebbero essere del 17,37%

5. Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility

Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility fa una replica parziale dell’indice Standard & Poor. La strategia di questo ETF infatti, è replicare le performance dei 50 titoli azionari con elevato rendimento dei dividendi e la più bassa volatilità.

Non tutti i titoli inclusi nel fondo appartengono ad aziende statunitensi, sebbene la loro predominanza sia assoluta. Ecco un dettaglio geografico delle 3 regioni che compongono il 100% del patrimonio investito:

  • Riuniti: 96,13%
  • Asia-paesi sviluppati: 2,29%
  • Europa occidentale-non euro: 1,58%

Durante lo scorso anno Invesco S&P 500 High Dividend Low Volatility ha avuto una performance del -17,29%, mentre il rendimento annuo atteso per il 2021 è del 29,99%

6. iShares Edge S&P 500 Minimum Volatility

iShares Edge S&P 500 Minimum Volatility è un fondo che include al suo interno una selezione di titoli azionari con una volatilità tra le più basse dell’S&P 500.

La strategia di questo ETF consiste quindi in una replica parziale rispetto all’indice di riferimento e che permette di ottenere un portafoglio ottimizzato.

Come per la maggior parte degli ETF gestiti da Blackrock, si tratta di un fondo di grandi dimensioni, con un capitale investito che supera i 1000 milioni di dollari.

La volatilità annua del 14,26% dimostra che si tratta di un fondo non eccessivamente rischioso, ma nemmeno economico, visto che richiede un costo annuo dello 0,20%.

Lo scorso anno iShares Edge S&P 500 Minimum Volatility ha generato per i suoi investitori una perdita seppur minima dell’1%, mentre ci si aspetta che le performance per il 2021 arrivino a toccare un rendimento del 18,24%.

7. Invesco S&P 500 QVM Multi-Factor

Invesco S&P 500 QVM Multi-Factor seleziona e replica l’andamento di 100 titoli americani ad elevata e media capitalizzazione. La scelta dei titoli viene effettuata cercando di ottenere livelli elevati in termini di qualità, valore e momentum.

Questo ETF è stato creato facendo in modo che il peso massimo consentito per ciascun settore di investimento resti al di sotto del 40%, con l’obiettivo di garantire equilibrio e diversificazione.

Ecco i primi 5 settori e le relative quote di investimento:

  • Tecnologia: 23,11%
  • Finanza: 14,77%
  • Salute: 13,08%
  • Beni di consumo ciclici: 11,85%
  • Servizi alla comunicazione: 11,10%

Si tratta di un fondo di piccole dimensioni, con un capitale investito che ammonta a circa 3 milioni di euro, che investe al 100% su un unico titolo: TRS S&P 500 NR USD, ovvero l’S&P 500 total return index historical data.

Nel 2020 Invesco S&P 500 QVM Multi-Factor ha generato un – 0,59%, mentre il rendimento atteso per quest’anno è del 25,93%.

8. Invesco S&P 500 ESG UCITS

Invesco S&P 500 ESG UCITS replica le performance delle più grandi società statunitensi selezionate in base a criteri ESG (Environmental, Social and Governance).

Il processo di scelta dei titoli da includere all’interno del fondo non è quindi basato solo su aspetti finanziari, ma tiene conto anche dei risultati e dal punto di vista ambientale, sotto il profilo sociale e di buona governance.

L’ ETF Invesco S&P 500 ESG UCITS è stato lanciato il 25 marzo 2019, si tratta quindi di un fondo estremamente giovane, che però già nel 2020 ha generato una profitto del 16,48%.

Per l’anno in corso si attendono risultati ancora migliori, e ci si aspetta un rendimento atteso del 35,56%.

9. Vanguard S&P 500 Accumulating

ETF anche noto come Vanguard S&P 500 Accumulation un fondo che non distribuisce periodicamente i dividendi, ma li reinveste all’interno del fondo seguendo un piano di accumulazione.

Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un ETF decisamente giovane, ma con una dimensione piuttosto importante.

Vanguard S&P 500 Accumulating è stato infatti lanciato il 14 maggio 2019, ed in soli 2 anni ha raccolto un capitale di 2.231 milioni di dollari.

Altro punto a suo favore sono i costi di gestione, l’indicatore sintetico di spesa é infatti dello 0,07% annuo.

In merito ai profitti, Vanguard S&P 500 Accumulating nel 2020 ha fatto guadagnare ai propri investitori l’8,06%, mentre per l’anno in corso il rendimento atteso è del 30,03%.

10. Amundi Index S&P 500 Hedged

Chiudiamo la nostra classifica dei migliori ETF basati sull’indice Standard & Poor con Amundi Index S&P 500 Hedged.

Si tratta di un ETF che replica l’andamento dei titoli azionari statunitensi ad alta capitalizzazione ed opera con domicilio fiscale in Lussemburgo e copertura valutaria in euro.

La strategia del fondo prevede una replica totale, il che significa che il fondo acquista tutti i componenti dell’indice S&P. I dividendi non vengono redistribuiti agli investitori, ma sono reinvestiti nel fondo seguendo un piano di accumulazione.

Amundi Index S&P 500 Hedged è attivo da poco più un anno e già nel suo primo esercizio fiscale ha generato un profitto dell’11,58%. Per il 2021 le performance attese sono ancora più ambiziose, si ipotizza infatti che il rendimento di quest’anno possa arrivare ad un +32,52%.

Dove investire nei migliori ETF S&P 500?

Tra i migliori broker che forniscono la possibilità di investire in PDF troviamo senza dubbio eToro. La piattaforme leader mondiale nel social trading, mette a disposizione dei suoi clienti, oltre 250 Exchange Traded Fund tra cui scegliere.

Si tratta di una lista dei migliori fondi disponibili sul mercato, che viene aggiornata continuamente per garantire sempre le migliori opportunità di investimento disponibili al momento.

Ecco i passaggi per iniziare subito a negoziare i migliori ETF su eToro:

  1. Registrarsi sulla piattaforma
  2. Selezionare ETF tra i Mercati disponibili
  3. Scegliere gli ETF su cui investire
  4. Clicare su “Acquista” o “Vendi”

 

Anche negoziazione di ETF può essere simulata sulla piattaforma demo, in modo da prendere dimestichezza con questo tipo di asset prima di entrare realmente a Mercato.

Una volta che la modalità di investimento risulta chiara, è possibile passare al conto reale facendo semplicemente un versamento minimo di €250.

Clicca qui per investire subito nei migliori ETF S&P 500 con eToro

Conclusioni

In questa guida abbiamo scoperto quali sono i 10 migliori ETF S&P 500 ed abbiamo analizzato le principali caratteristiche di ognuno di loro.

L’indice S&P 500 è tra i più rilevanti della Borsa americana, oltre che garanzia di rendimenti decisamente elevati, visto che racchiude le aziende più capitalizzate degli Stati Uniti e del mondo.

Investire con gli ETF che replicano le performance di S&P 500 è quindi un ottima scelta per ottimizzare le proprie risorse. Permette di accedere a fondi, creati professionalmente dalle migliori società di gestione al mondo, e di investire in maniera diversificata, più rapida ed accessibile a chiunque.

Infine abbiamo visto che con eToro è possibile iniziare ad investire su una selezione di oltre 250 Exchange Traded Fund, in modo semplice e veloce.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Quali sono i migliori ETF S&P 500?

    Sulla base delle performance del 2020 gli ETF che hanno generato i rendimenti più alti sono stati: …

    Dove negoziare i migliori ETF S&P 500?

    Il broker che propone la scelta più ampia ed i servizi migliori per l’investimento in ETF è la piattaforma eToro, che permette di investire già con n deposito minimo di €250.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world