Strategie

Indicatore RSI: Guida completa 2022

Nel mondo del Trading online si sente spesso parlare di indicatori analitici.

Uno dei più conosciuti è sicuramente l’indicatore RSI. Contrariamente da altri indici tecnici, l’RSI si mostra un indicatore di facile lettura e basato su caratteristiche molto semplici.

Viene da sempre utilizzato per cercare di intuire le proiezioni dei valori di un asset, analizzando i cosiddetti dati storici. Nel corso di questa guida, abbiamo deciso di spiegare, in semplici passaggi, la sua storia, la sua associazione pratica all’interno dei grafici e soprattutto l’utilizzo di questo indicatore per implementare una strategia di Trading.

Entrando nel dettaglio parleremo di:

  • Chi ha ideato l’indicatore RSI
  • Su cosa si basa
  • Come viene utilizzato nel Trading online

Nonostante lo stesso indicatore si dimostri di facile comprensione, passare all’atto pratico diventa molto più complicato. Conoscere un indicatore non significa di certo avere la certezza di poter ottenere risultati positivi. Gli stessi strumenti, infatti, rappresentano solamente un supporto per l’analisi dei traders.

L’aspetto sul supporto, poco considerato in passato, ha iniziato lentamente a prendere importanza nel corso degli ultimi anni. A tal proposito, anche le migliori piattaforme di trading online hanno iniziato ad offrire servizi gratuiti (operativi e formativi) per agevolare l’esperienza dei propri utenti.

Durante la guida analizzeremo i più importanti, per adesso ecco una tabella con i migliori Broker presenti sul mercato:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Indicatore RSI: Cos’è e com’è nato

    Dietro ogni indicatore analitico si cela un grande investitore e traders. Anche l’indicatore RSI, come la stragrande maggioranza di strumenti tecnici, è frutto di una costante ricerca ed analisi, avviata negli anni 70. In questo caso, padre dello stesso, è Welles Wilder, considerato ad oggi come uno dei maggiori specialisti di trading e di mercati finanziari.

    La sua grande passione, associata all’allora scarsa presenza di strumenti concreti che potessero aiutare i traders a leggere i grafici degli strumenti finanziari, lo ha spinto a progettare indicatori unici nel loro genere. Essendo ingegnere, ma soprattutto trader, ha potuto unire conoscenze tecniche e concetti matematici per creare un reale supporto tecnico.

    Partendo dalla denominazione, l’acronimo “RSI” sta semplicemente per “Relative Strenght Index”, in altri termini “indicatore di forza relativa”. Lo stesso nome deriva dal fatto che l’utilizzo all’interno del grafico dà la possibilità di conoscere la forza di un determinato andamento in un preciso lasso temporale.

    E’ considerato un indicatore di “Momentum” e viene mostrato quasi sempre all’interno di un grafico dissociato da quello dell’asset (posto quasi sempre nella parte sottostante).

    Lo stesso grafico è composto da 3 linee, una centrale, con un valore pari a 50, una superiore, con un valore pari a 70 ed una inferiore, con un valore pari a 30. Gli avvicinamenti e gli scostamenti degli andamenti rispetto a queste linee permettono di avviare valutazioni sull’asset.

    Indicatore RSI nel Trading online

    Adesso che abbiamo compreso la struttura base dello strumento tecnico, è ora possibile soffermarci sull’aspetto operativo.

    Come funziona l’indicatore RSI nel Trading? Ecco i punti chiave:

    • Basato su un preciso frame temporale, di solito posto a 14 giorni
    • Utilizzato per studiare la forza del mercato
    • Associato al concetto di “ipercomprato” ed “ipervenduto”

    Tralasciando i complessi calcoli alla base dello stesso, che al giorno d’oggi vengono effettuati in automatico dai calcolatori presenti sui software, è possibile addentrarci in modo diretto nell’uso pratico. I due valori precedentemente indicati, ossia la soglia dei 30 (posta in basso) e la soglia dei 70 (posta in alto) permettono di indicare situazioni di ipercomprato e di ipervenduto.

    Nonostante la scala sia comunque basata su un determinato range di valori da 0 a 100 (come nel caso dell’oscillatore stocastico), è solamente nello scostamento fra i 30 ed i 70 che secondo l’ideatore è possibile cercare di analizzare punti di ipercomprato e ipervenduto.

    Ecco le due ipotesi:

    • Qualora il valore scendesse al di sotto dei 30, allora il trader considererebbe lo strumento ipervenduto. In questo caso il prezzo potrebbe aver raggiunto punti estremamente in negativo e quindi invertire o meno la direzione.
    • Qualora il valore superasse la soglia dei 70, allora il trader considererebbe lo strumento ipercomprato. In questa seconda ipotesi il prezzo potrebbe invece aver raggiunto punti estremamente positivi e quindi invertire o meno la direzione.

    E’ ovviamente da considerare l’imprevedibilità di tutti i mercati e utilizzare gli strumenti come supporto operativo durante le proprie analisi. Lo stesso indicatore, così come Flag and Pennant, Doppio massimo e minimo, “Supporto e resistenza”, Fibonacci, o le Bande di Bollinger, può essere utilizzato su tutti i grafici presenti sui mercati.

    A seguire un esempio visivo:

    Indice RSI su eToro

     

     

    Indicatore RSI

    Conclusioni

    Giunti alle conclusioni della nostra guida, l’indicatore RSI si è mostrato uno degli strumenti tecnici più utilizzati dai traders di tutto il mondo. Dalla sua nascita ad oggi ha permesso di analizzare milioni di grafici, risultando un supporto durante gli studi dei professionisti e l’attuazione delle strategie.

    Basato anche in questo caso su medie e su precisi lassi temporali, permette, attraverso le linee di demarcazione con valori di 30 e di 70, di ipotizzare momenti di ipercomprato e momenti di ipervenduto. Il suo utilizzo, tuttavia, seppur semplice da intuire, richiede conoscenza ed abilità.

    Nella parte conclusiva, abbiamo poi presentato interessanti servizi integrativi, messi a disposizione per i traders. Di eToro è stato possibile apprezzare la funzione di copia automatica “Copy Trading”, mentre, per XTB, i Segnali di Trading e l’eBook informativo si sono dimostrate valide integrazioni anche per traders alle prime esperienze.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    A chi è attribuita l’ideazione dell’indicatore RSI?

    L’ideazione dell’indicatore RSI è ad oggi attribuita allo specialista ed ingegnere Welles Wilder. Lo stesso è inoltre padre di molti altri indicatori tecnici utilizzati nel trading.

    Cos’è l’indicatore RSI?

    Si tratta di uno degli indicatori tecnici più utilizzati al mondo. Può essere associato a tutti i grafici degli strumenti finanziari.

    Su cosa si basa l’indicatore RSI?

    L’indicatore RSI si basa sul concetto di forza, di media ed è un supporto per analizzare i periodi di ipercomprato e di ipervenduto.

    Come ottenere informazioni sul mondo del trading?

    Un ottimo modo riguarda l’uso di supporti e servizi integrativi, messi a disposizione dalle migliori piattaforme online.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world