Guida

Fineco trading 2018, demo e commissioni

Fineco trading è un’opzione da considerare per coloro che vogliono investire sui mercati finanziari? Quali sono i principipali punti di forza e di debolezza di Fineco? Questa recensione completa della piattaforma Fineco è dedicata a coloro che vogliono fare trading online utilizzando la nota piattaforma di banking online.

Possiamo affermare che Fineco è leader, a livello italiano, tra le piattaforme per fare trading online che sono anche banche. Per completezza, nel corso di questa recensione faremo un paragone tra Fineco e Plus500 (clicca qui per il sito ufficiale) che è una piattaforma di trading indipendente, leader a livello europeo e che sta accogliendo un numero sempre crescenti di clienti italiani. Ovviamente Plus500, che è quotata nel segmento principale della Borsa di Londra, offre la sua piattaforma in italiano, oltre che in tutte le principali lingue europee.

Che cos’è Fineco

Fineco (denominazione ufficiale FinecoBank S.p.A.) è la banca online del gruppo UniCredit. E’ una delle banche online più grandi in Italia. Fineco è nata nel 1999 come banca online. Erano gli anni del boom delle dot com e Unicredit ne approfitò per creare una sua banca online.

Nel corso degli anni Fineco ha offerto un servizio bancario di alto livello, con commissioni tutto sommato concorrenziali rispetto a quelle delle banche italiane. Fineco è stata anche quotata in Borsa da Unicredit (è stata collocata una quota di minoranza) per raccogliere capitali in un momento difficile.

Tra i tanti servizi che Fineco offre alla sua clientela, c’è anche la possibilità di fare trading online con la sua piattaforma proprietaria. In questa recensione focalizziamo la nostra attenzione esclusivamente sul trading finanziario. In ogni caso possiamo affermare che a livello di servizi bancari, Fineco offre un ottimo servizio (sempre se paragonato con lo standard italiano).

fineco opinioni

Piattaforma di trading Fineco

Fineco offre un servizio affidabile: possiamo affermare che la piattaforma di trading Fineco è sicura e non è una truffa. Su internet si possono trovare notizie che associano Fineco a casi di truffa verso i clienti (ne parleremo più avanti): è fondamentale segnalare che si tratta di casi isolati, la cui responsabilità penale ricade su dipendenti infedeli che hanno truffato i clienti Fineco.

La piattaforma di trading Fineco è anche piuttosto completa
. Offre infatti la possibilità di operare su:

  • Azioni (Borsa Italiana e 25 Borse estere)
  • CFD
  • CFD Fx
  • Futures & Opzioni
  • Obbligazioni
  • ETF, CW & Certificates

Fineco è quindi una soluzione completa per chi vuole fare trading online in sicurezza. Possiamo affermare che l’affidabilità della piattaforma è uno dei punti di forza principali di Fineco.

A livello di affidabilità e sicurezza, quindi, Fineco eguaglia gli standard elevatissimi di Plus500 (clicca qui), piattaforma leader a livello europeo. E’ vero che ci sono stati dei casi isolati di truffe ai danni dei clienti da parte di dipendenti infedeli Fineco ma sono molto pochi. Probabilmente Fineco potrebbe migliorare ulteriormente il suo servizio elevando il suo livello di controlli interni e le sue policy al livello di quelle rigorosissime di Plus500.

Fineco Trading commissioni

Fare trading con Fineco comporta il pagamento di commissioni. Possiamo affermare che commissioni di trading applicate da Fineco sono, tutto sommate, abbastanza basse se le confrontiamo con quelle applicate da altre banche online italiane.

Per completezza, ricordiamo che Plus500 non applica alcun tipo di commissione di trading ed offre un servizio completamente gratuito. Ma sappiamo già che le banche italiane sono più costose delle loro omologhe europee in tutti i servizi che erogano, trading compreso.

Quali sono le commissioni che bisogna pagare con Fineco? La commissione base di Fineco è pari a 19€ per eseguito per quanto riguarda la Borsa Italiana e le principali borse europee. Questo significa che per ogni operazione che si esegue sul mercato, si pagano 19€. Se il capitale investito è molto elevato, questa commissione è tutto sommato accettabile.

Se invece si ha a disposizione un capitale molto basso, il pagamento di una commissione così elevata potrebbe ridurre in modo significativo le possibilità di profitto.

Per completezza, ricordiamo che in caso si operi molto è possibile vedersi ridotte le commissioni, arrivando fino a 2,95€ per eseguito nel caso in cui si generi un volume di operazione elevato (più di 2.500 € di commissioni mensili).

Le commissioni possono scendere anche in base al totale degli asset gestiti con Fineco. Fino a 500.000 si paga la commissione base di 19€ che scende gradualmente fino a 2,95€ quando si affida a Fineco asset complessivi superiori ai 2 milioni di euro.

Plus500 offre commissioni zero per tutti i clienti, anche per coloro che aprono il conto con un deposito minimo (100 euro).

Possiamo affermare che le commissioni di trading rappresentano un punto di debolezza per Fineco. E’ vero che sono allineate (probabilmente anche migliori) rispetto a quelle dei concorrenti italiani, ma ormai il mercato di riferimento è quello europeo.

Grazie alla normativa dell’Unione Europea, infatti, i clienti italiani possono rivolgersi a qualunque piattaforme di trading europea. Le migliori piattaforme, come Plus500, offrono il servizio in lingua italiana (c’è anche un supporto online italiano) e quindi i trader più smaliziati si stanno spostando in massa su queste piattaforme.

Fineco trading demo

Operare in modalità demo è veramente importante per vari motivi. In primo luogo, è sempre oppurtuno verificare il funzionamento di una piattafforma di trading prima di rischiare denaro reale. Inoltre, molti trader principianti utilizzano le demo per migliorare in modo significativo la loro preparazione prima di cominciare a operare con denaro reale.

Purtroppo, al momento non ci risulta che Fineco disponga di una demo funzionante
. Segnaliamo che, invece, Plus500 offre la possibilità di operare in modalità demo gratuitamente e senza vincoli.

In pratica, è sufficiente aprire un conto (puoi cliccare qui per ottenerne uno gratis) e senza bisogno di effettuare alcun deposito si ha accesso immediato all’ottima demo di Plus500.

La piattaforma Plus500 è veramente professionale: questo significa che, grazie alla demo, anche chi sta imparando il trading online può esercitarsi e operare come un vero e professionista.

Fineco trader professionisti

Con le nuove normative di ESMA (ente europeo di regolamentazione degli investimenti) sono stati introdotte numerose limitazioni, alcune anche fastidiose, alle operazioni che possono fare i clienti retail.

Una delle più fastidiose, ad esempio, è quella sulla leva finanziaria: se prima si poteva operare con leva pari a 300, adesso la leva è molto più ridotta (da 2 a 30, a seconda della tipologia di asset).

Coloro che vogliono continuare a operare con leva più elevata (e senza tutte le fastidiosi limitazioni imposte dalla normativa ESMA) devono farsi riconoscere come trader professionisti.

Esistono alcuni requisiti fissati dalla normativa (ad esempio, patrimonio finanziario e numero di operazioni di trading eseguite nel corso degli ultimi trimestri) che devono essere rispettati per ottenere la qualifica di trader professionista.

Chi rispetta questi requisiti può contattare Fineco e richiedere di operare come un professionista. Anche Plus500 offre questa possibilità, come tutte le piattaforme di trading professionali europee.

Fineco truffa

Abbiamo accennato ai casi isolati di truffe ai danni di clienti Fineco messe in atto da dipendenti infedeli. E’ veramente importante sottolineare che si tratta di casi in cui, a livello penale, Fineco è considerata parte lesa.

Uno dei più eclatanti è stato quello di Lucca dove un funzionario di Fineco si è fatto consegnare le password di accesso da parte dei clienti
, con la scusa di fare le operazioni per conto loro. Molti clienti Fineco, vuoi per i rapporti di amicizia che intrattenevano con il funzionario, vuoi per inesperienza (molti sono anziani) si sono fatti convincere e hanno consegnato le loro credenziali. Il funzionario infedele poteva quindi procedere indisturbato e utilizzare il denaro dei suoi clienti. Il danno complessivo pare ammonti a diversi milioni di euro.

La Procura della Repubblica competente ha indagato il funzionario per truffa e ha considerato Fineco come una parte lesa (insieme ovviamente ai clienti derubati). Segnaliamo che, a livello civile, Fineco è stata comunque tirata in causa per «culpa in vigilando». Per il momento siamo solo agli inizi, i tempi della giustizia civile in Italia sono veramente lunghi, quindi passeranno anni prima di sapere se effettivamente Fineco avrebbe potuto vigilare meglio per evitare una truffa così grave ai danni dei suoi clienti.

Non ci risulta che mai, nel corso della storia, i clienti di Plus500 abbiano subito una truffa.

Il nostro consiglio è quello di non cedere mai la passoword di accesso di un conto di trading online a nessuno, anche se la persona che ce la chiede sembra affidabile
. Tra l’altro un funzionario di banca non può in nessun caso effettuare operazioni di trading per conto dei clienti (a meno che non sia il cliente a fornire un ordine preciso sull’operazione da fare) perché è vietato dalla normativa.

Fineco trading opinioni

Il trading con Fineco può essere considerato affidabile e sicuro, i casi di truffa sono rari e comunque non imputabili direttamente a Fineco. Possiamo considerare, quindi, la sicurezza e l’affidabilità come punti di forza della piattaforma di trading.

Molte opinioni su Fineco sono negative per le commissioni di trading che vengono applicate. Pagare 19 euro per una singola transazione, magari di importo anche limitato, è veramente troppo per la maggior parte dei trader.

E’ possibile arrivare a pagare solo 2,95 euro per ogni singola transazione ma per ottenere questo trattamento di favore bisogna muovere volumi davvero impressionanti e generare 2.500 euro di commissioni al mese oppure disporre di asset complessivi superiori ai 2 milioni di euro.

Se Fineco vuole miglorare le opinioni e i pareri dei trader deve assolutamente ridurre o, ancora meglio, azzerare le commissioni.
Il fatto che anche le altre banche italiane applichino commissioni di trading più o meno elevate non giustificano certo questo costo elevato.

Fineco trading corsi

Fineco organizza dei corsi per coloro che vogliono imparare il trading online. Esistono varie tipologie di corsi, dal vivo oppure erogati via internet. Fineco mette anche a disposizione dei video che spiegano alcuni concetti legati al trading online.

Plus500, a differenza di Fineco, non mette a disposizione materiale didattico
. Probabilmente questo è l’unico punto su cui Fineco è in grado di battere Plus500. Per completezza, segnaliamo che la piattaforma di investimento TRADE.com (che offre un livello di servizio pagaragonabile a Plus500 e non applica commissioni ) offre un corso di trading completamente gratuito e che è disponibile anche per coloro che non effettuano alcun tipo di investimento.

Puoi scaricare gratis il corso di TRADE.com cliccando qui. Il corso è particolarmente apprezzato dai principianti perché è molto orientato alla pratica e utilizza pochi termini specialistici.

In pratica, con questo corso è possibile imparare il trading anche partendo da zero e senza dover effettuare alcun deposito. Tra l’altro TRADE.com è particolarmente semplice da utilizzare e mette a disposizione dei trader veri esperti che forniscono consigli e indicazioni veramente molto preziosi.

Fineco trading CFD

I CFD sono lo strumento finanziario più indicato per fare trading sui mercati finanziari: sono convenienti, consentono di operare con un buon livello di leva e offrono la possibilità di speculare al ribasso.

Proprio per questo motivo, Fineco ha cominciato a offrire la possibilità di operare con i CFD. Probabilmente c’è ancora molto da lavorare su questo aspetto, ma apprezziamo il fatto che almeno ci hanno provato.

Plus500 è una piattaforma seria e professionale, pensata proprio per il trading di CFD.

Fineco trading deposito minimo

Non esiste un deposito minimo per cominciare a fare trading con Fineco. In ogni caso, il fatto che su ogni operazione viene applicata una commissione di 19 euro rende il trading conveniente solo se si fanno operazioni da migliaia di euro (altrimenti è praticamente impossibile chiudere l’operazione in profitto per il peso delle commissioni).

Plus500, invece, richiede un deposito minimo di 100 euro. In questo caso il fatto che non ci siano commissioni rende il trading conveniente con operazioni di qualunque importo.

L’iscrizione a Plus500 è gratuita, basta cliccare qui e inserire pochissimi dati. E’ possibile utilizzare la piattaforma Plus500 in modalità demo senza vincoli o limitazioni. Plus500 è una delle migliori piattaforme di trading a livello europeo.

Lascia un Commento