Guida

Investimenti speculativi [Ecco le migliori 5 opportunità]

Cosa sono e come funzionano gli investimenti speculativi?

Stiamo parlando di una particolare tipologia d’investimento che ha come scopo principale quello di ottenere dei ritorni sull’investimento (ROI) maggiori alla media, tenendo sotto controllo il rischio. Spesso questi investimenti sono quelli preferiti da chi non ha molti fondi a disposizione e preferisce utilizzare la leva finanziaria per massimizzare le sue possibilità di guadagno.

Chiariamo subito un importante aspetto: di solito si pensa che gli investimenti speculativi sono destinati solo ad esperti di finanza. In realtà, ciò è completamente falso ed in questa guida spieghiamo come anche i principianti possono ottenere tutti i vantaggi degli investimenti speculativi.

Inoltre, parleremo anche delle migliori piattaforme per questo genere di investimenti, come ad esempio eToro. Scegliamo proprio eToro perché è particolarmente adatta ai principianti: oltre a essere molto semplice da utilizzare, è l’unica piattaforma che consente di copiare automaticamente i migliori investitori del mondo.

A livello generale, quali sono le migliori piattaforme per speculare in Borsa? Diciamo subito che in tema di sicurezza le piattaforme regolamentate in CFD offrono standard molto elevati. Infatti, tutte queste piattaforme sono registrate direttamente presso la Consob o altre autorità di regolamentazione europea. Ciò garantisce il massimo livello di sicurezza per gli investitori.

Scopriamo di seguito tutte le migliori piattaforme di trading in assoluto per fare investimenti speculativi:

Piattaforma: obrinvest
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    ➢ Cosa significa Speculare?

    Quando si desidera speculare in Borsa, solitamente si intende l’acquisto o la vendita allo scoperto di titoli finanziari con l’obiettivo di ottenere un profitto.

    Quindi, gli investimenti speculativi devono prima di tutto essere considerati come un investimento con un certo grado di rischio che può generare ottimi profitti in poco tempo, rispetto ad altre tecniche d’investimento.

    Attenzione: il fattore rischio è presente in praticamente tutti gli investimenti. Purtroppo esistono moltissimi siti internet che affermano che non ci sono assolutamente rischi ad investire, ma purtroppo non è così. Pensare di investire senza rischiare è praticamente impossibile, tutto sta nel bilanciare correttamente -rischio- e -rendimento-.

    Come fare? Ci sono numerose strategie di trading che permettono anche ai principianti di operare con un basso livello di rischio, facendo correre i profitti e tagliando le perdite. Tuttavia, è ovvio che prima di lanciarsi in un investimento (di qualsiasi natura) è necessario avere una buona base formativa.

    In altre parole, occorre avere un’infarinatura a 360 gradi sulle nozioni basilari della finanza e degli investimenti; solo in questo modo sarà possibile operare con successo nel medio e lungo periodo, altrimenti resteremo sempre in balia della fortuna del momento. La soluzione, pratica ed immediate, consiste nel leggere (o meglio, studiare!) un Ebook ben fatto e scritto da professionisti.

    Ci riferiamo alla guida di OBRinvest, una soluzione educativa davvero eccellente per diversi motivi:

    • Redatta da veri esperti di finanza
    • Linguaggio chiaro e comprensibile
    • Ricca di esempi pratici
    • Tratta tutti i temi basilari più importanti

    Infine, è un Ebook totalmente gratuito! Basta registrarsi con una Email e ricevere la guida in PDF, pronta per essere studiata. Ecco il Link:

    Richiedi qui l'Ebook gratuito di OBRinvest

    ➢ Investimenti speculativi [Ecco i migliori 5]

    Di seguito, una rassegna completa di tutti gli investimenti speculativi, con Pro e Conto di ognuno. Quindi: quali sono i migliori investimenti speculativi? Ne abbiamo selezionati 5:

    • Copy Trading
    • Fondi comuni di investimento
    • Hedge Fund
    • Moneyfarm
    • ETF

    Iniziamo quindi la nostra rassegna con l’analisi approfondita di ogni metodologia.

    Copy Trading

    La piattaforma eToro è una piattaforma leader nel settore del social trading.

    eToro è stato pensato soprattutto per i trader con meno esperienza all’interno dei mercati finanziari. Infatti, è una piattaforma estremamente pratica da usare, oltre ad essere molto affidabile e senza alcun bug evidente.

    Il punto di forza di questa piattaforma è il Copy Trading che permette di investire in automatico. In che modo? Copiando in tempo reale gli altri trader. In altre parole, sarà possibile mettersi in contatto con i migliori Trader, i cosiddetti Popular Investors, e copiare con un Click tutte le loro operazioni. Basterà cliccare su “copia” per vedere tutte le operazioni di Trading replicate nel nostro Account: ciò vuol dire che andremo ad ottenere gli stessi profitti (in proporzione) di veri specialisti del Trading!

    Tuttavia, ad oggi il miglior modo per investire all’interno di eToro è quello di scegliere i cosiddetti CopyFunds.

    Grazie a questo eccellente servizio gli investitori possono semplificare ed accelerare il loro processo di investimento. In che modo? Scegliendo tra una selezione di fondi preconfezionati, i quali già racchiudono una selezione tra i migliori trader o strategie di investimento nei mercati di scelta.

    Questi fondi sono selezionati in base ai criteri dell’algoritmo di eToro e vengono gestiti e bilanciati costantemente da un software automatico,  sotto la supervisione del comitato di investimento di eToro.

    Ci sono due Fondi nella categoria:

    • GainsQTR (Quarterly Gainers): Il fondo seleziona fino a 50 trader che l’algoritmo identifica come quelli che con maggiori probabilità andranno a generare una performance di trading positiva. L’investimento è ugualmente ponderato tra i trader selezionati per copiare le loro operazioni ed i profili scelti vengono riesaminati periodicamente. Infatti, quando si riscontra che alcuni hanno eseguito una deviazione troppo ampia rispetto alla performance prevista, vengono rimossi dal fondo a favore di altri che entreranno per sostituirli.
    • ActiveTraders (Top Active Traders): Il fondo seleziona un ampio numero di trader che l’algoritmo di eToro identifica attraverso un comprovato track record positivo. Dunque, ciò fornisce maggiori probabilità di raggiungere il miglior rapporto rischio/rendimento possibile. In questo fondo, uno “stop loss” alquanto stretto viene applicato ai trader selezionati, che vengono rimossi immediatamente dalla copia del fondo.

    Quali performance per questi fondi? Sulla base dei dati analizzati dal Website del Broker (con una opportuna media di rendimenti), ecco il riassunto nel dettaglio:

    • Investimento minimo: €200
    • Performance media: +42% (Trader a rischio medio/basso)

    In definitiva, una metodologia innovativa e certificata per far fruttare al meglio il proprio capitale!

    Clicca qui per investire in automatico con eToro

    Fondi Comuni di Investimento

    Questa metodologia speculativa sta riscuotendo sempre più successo tra gli investitori Italiani, complice il costo di accesso limitato ed i rendimenti interessanti ottenuti da questi Fondi.

    Come dice la parola stessa, si tratta di Fondi all’interno dei quali viene raccolto il capitale degli investitori. Di conseguenza, la gestione sarà uguale per tutti ed i rendimenti ottenuti verranno divisi equamente in base alle quote del Fondo acquistate da ciascuno.

    Tali Fondi comuni possono essere di svariate tipologie, tuttavia le più conosciute (ed utilizzate) appartengono a tre tipologie:

    • Azionario
    • Obbligazionario
    • Mix di entrambi

    Insomma, si tratta quindi di affidare i proprio soldi ad un Gestore qualificato, ovvero una SGR (Società Gestione Risparmio), e verificare la presenza di profitti giorno dopo giorno. Ovvio, non tutti i Fondi possono essere dismessi  a piacimento. Molti sono -chiusi- ovvero prevedono la riscossione dell’importo maturato solo a scadenza. Di recenti i Fondi ESG stanno riscuotendo un ottimo successo e si confermano come il segmento più interessante in questo mercato.

    Inoltre, è una modalità di gestione passiva del proprio investimento ed occorre specificare che la sottoscrizione di questi Fondi comporta una serie di costi fissi. Ecco i principali:

    • Commissioni di entrata
    • Spese di gestione
    • Commissioni di performance

    In definitiva sono investimenti ponderati e sicuramente da considerare, ma non certo i migliori per rendimenti ottenuti.

    Ecco il riassunto nel dettaglio:

    • Investimento minimo: €500
    • Performance media: +12%  (Portafoglio azionario rischio basso)

    Hedge Fund

    Per dovere di cronaca inseriamo anche gli Hedge Fund in questa sezione, una forma di investimento molto in voga soprattutto negli States. Ovvio, in teoria sono i fondi speculativi per eccellenza e dovrebbero rientrare di diritto in un articolo come questo.

    Tuttavia, specifichiamo subito che investire in Hedge Fund comporta un investimento minimo di €500.000. Insomma, una metodologia anche molto redditizia di investimento, tuttavia valida solo per coloro che dispongono di grandi capitali.

    A livello generale possiamo dire che si tratta di Fondi speculativi nati negli Stati Uniti e che hanno ben presto iniziato a riscuotere molto successo grazie alle loro ottime performance. Il vantaggio è dato dal fatto che operano in un ambito legislativo meno restrittivo, con la possibilità di speculare sia al rialzo che al ribasso, proprio come con i contratti CFD.

    In sostanza, a differenza dei Fondi Comuni, i quali possono investire su un Asset e guadagnare solo da un suo eventuale rialzo, questi Hedge Fund possono intervenire (anche in modo massiccio!) con posizioni Short.

    Non sempre è stato rose e fiori, ad esempio il 2017 è stato un anno nero per gli Hedge Fund, con rendimenti estremamente negativi. Ad oggi, le cose vanno meglio e di certo sono una possibilità per investire i nostri soldi. Ricordiamo, ancora una volta, che per farlo occorrerà sborsare non meno di €500.000.

    Ecco il riassunto nel dettaglio:

    • Investimento minimo: €500.000
    • Performance media: +26%

    Moneyfarm

    In questo caso facciamo riferimento ad una società di consulenza finanziaria più che ad un fondo speculativo. Tuttavia, obiettivo di Moneyfarm è quello di creare un Plus-valore per il capitale dei suoi clienti. Ne consegue, che possiamo inserirlo in questa rassegna sugli investimenti speculativi.

    In altre parole, se vogliamo affidare ad un gestore i nostri risparmi al fine di ottenere un ritorno economico, Moneyfarm è una delle opportunità che abbiamo a disposizione.

    Società con sede a Milano e molto apprezzata in tutta Europa per la qualità del servizio offerto, opera da anni sui mercati e con buone performance. Ovvio, il livello di rischio tende ad essere basso quando si investe con Moneyfarm e di conseguenza i rendimenti non possono essere a due cifre.

    Tuttavia, quello che rappresenta il punto debole di questa società è il suo investimento iniziale non inferiore a €5.000, una cifra non alla portata di tutti. Ancora, la presenza di commissioni fisse e variabili: per quanto basse, sono comunque fastidiose per il cliente.

    Ecco il riassunto nel dettaglio:

    • Investimento minimo: €5.000
    • Performance media: +3% (Portafoglio a rischio 2)

    ETF

    Gli Exchange Traded Fund, noti anche come ETF, sono tra gli investimenti speculativi più utilizzati al mondo. Si tratta di una modalità di investimento “passiva“, dal momento che questi Fondi vanno semplicemente a replicare l’andamento di un Asset sottostante.

    Questa loro natura rende gli ETF simili agli investimenti in CFD, con l’eccezione che i primi sono soggetti a commissioni fisse. Negli ultimi anni gli ETF hanno conosciuto un vero e proprio Boom grazie ad ottimi rendimenti ed una discreta facilità di utilizzo.

    Non a caso, anche le migliori piattaforme di Trading si sono adoperate per inserire gli ETF nella loro offerta di investimento. Su tutte, eToro e Plus500 offrono questo ottimo servizio. Registrandosi su uno dei due Broker, sarà possibile accedere nella sezione dedicata e vedere quali sono i più performanti del momento. Investire sarà facile, basta un click ed in casi di assistenza ci sono Account manager sempre pronti a dare aiuto al cliente.

    Ecco il link per saperne di più:

    Clicca qui per scoprire tutti gli ETF presenti su eToro

    investimenti speculativi

    ➢ Investimenti speculativi – Trading CFD

    Un metodo estremamente interessante per gli investimenti speculativi è quello del trading online con i CFD (Contract For Difference).

    A differenza delle opzioni elencate sopra, in questo caso facciamo riferimento ad un investimento diretto del proprio capitale. Non si tratta quindi di affidare i nostri soldi a gestori, saremo noi ad investire direttamente sui mercati. Scopriamo come farlo al meglio.

    I CFD  possono essere considerati senza ombra di dubbio una soluzione più avanzata rispetto alle altre tipologie di investimento. Si tratta anche di una metodologia molto economica per investire, dal momento che basta un capitale compreso tra 10 e 250 euro per iniziare. Insomma, anche delle piccole somme sono sufficienti per fare ottimi investimenti.

    Il trading con i CFD consente di investire all’interno di numerose tipologie di asset, tra cui:

    • Azioni
    • Indici
    • Forex
    • Materie prime
    • Criptovalute
    • ETF

    Una delle caratteristica più importanti dei CFD è la leva finanziaria. Tale meccanismo consente di aumentare i propri guadagni, o al contrario amplificare le perdite. Occorre quindi maneggiarla con molta attenzione.

    Attraverso la leva finanziaria è possibile investire un capitale di gran lunga superiore a quello che realmente si possiede. E’ infatti possibile investire un capitale molto alto, anche se in realtà non si possiede molto meno all’interno del proprio conto di trading. Ad esempio: con soli €200 e utilizzando una comune leva 1:100, è possibile andare ad investire ben €20.000 (tutto ciò utilizzando solo duecento euro!).

    Tuttavia, le tipologie di leve finanziarie sono estremamente differenti, e possono partire da un minimo pari a 1:2, fino ad arrivare ad un massimo pari a 1:300 per i cosiddetti investitori professionali. La domanda è quindi ovvia: da dove arriva il denaro che viene utilizzato per aprire la posizione?

    La risposta è ovvia: il resto del denaro praticamente arriva direttamente dalla piattaforma di trading CFD dove ci si registra e si apre un conto di trading online. Come specificato, con la leva finanziaria si possono aumentare i profitti ma allo stesso modo si rischia di amplificare le perdite. Occorre utilizzare con cautela questo strumento finanziario, magari con la supervisione di un Account Manager esperto.

    A tal proposito, il Broker OBRinvest mette a disposizione i suoi Analisti al fine di supportare ed aiutare i clienti ad essere profittevoli. Sarà anche possibile praticare su un conto Demo in omaggio, con denaro virtuale e senza nessun vincolo. Ecco il Link per iniziare:

    Apri qui un conto demo gratuito su OBRinvest

    ➢ Come controllare i rischi?

    Tutti gli investimenti speculativi hanno un rischio: persino lasciare il denaro sotto il materasso non è un metodo sicuro!

    Ovviamente, i rischi non possono essere annullati completamente ma possono essere controllati. Ad esempio, molti principianti ignorano che esiste uno strumento micidiale per limitare i rischi delle singole operazioni: lo stop loss.

    Impostarlo significa specificare qual è il livello massimo di perdita che si è disposti a subire su quella singola operazione. Purtroppo molti principianti non impostano gli stop loss (che fanno la fortuna degli investitori esperti) semplicemente perché non sanno nemmeno che esistono. Spesso, il vero rischio di coloro che cominciano a fare investimenti speculativi online risiede proprio nell’ignorare tutte le grandi opportunità che ci sono, opportunità che sono sfruttate a pieno dagli investitori professionali.

    Ecco quindi un riassunto con le 5 regole essenziali per contenere i rischi legati all’investimento:

    • Non credere alle promesse di facili guadagni
    • Studiare e formarsi sui migliori libri
    • Fare pratica su un conto Demo prima di operare con soldi reali
    • Scegliere il capitale da destinare all’investimento
    • Aprire un conto su una Piattaforma di Trading multi-Asset

    L’ultimo aspetto è importante dal momento che con una singola piattaforma avremo modo di operare su diversi mercati, in modo pratico e senza costi fissi!

    investimenti speculativi

    ➢ Attenzione alle truffe!

    Speculare sui mercati finanziari vuol dire anche esporsi al rischio rappresentato dalle truffe. Quando ci viene proposto un investimento ad alto rendimento c’è il rischio di finire nella rete di truffatori che promettono guadagni elevatissimi senza nessun tipo di impegno o di studio.

    Evitiamo di credere alle favole: è possibile guadagnare con gli investimenti speculativi, certo, ma i risultati sono sempre frutto di impegno, studio e tempo. Solitamente, chi promette soldi facili è un truffatore. Sono in tanti, ad esempio, che si sono rovinati con la truffa Bitcoin Future che prometteva guadagni copiosi ed immediati grazie all’investimento sulle criptovalute.

    Lo schema di queste truffe è ricorrente:

    • Sito web che promette guadagni miracolosi
    • Poca chiarezza sul genere di investimento
    • Richiesta di €250 per entrare nel sistema
    • Falsi testimonial a supporto
    • Soldi che una volta versati spariscono nel nulla

    Non ci stancheremo mai di ripetere che il primo passo verso un Trading profittevole consiste nella scelta di una piattaforma di Trading certificata e professionale, proprio come quelle descritte nel precedente paragrafo.

    Conclusioni

    In questa guida noi di InvestireInBorsa abbiamo offerto una rassegna completa dei migliori investimenti speculativi, in grado di generare profitti a due cifre!

    Un chiarimento è sempre opportuno farlo: tali investimenti non sono affatto riservati a coloro che dispongono di grandi capitali. Infatti ci sono piattaforme che consentono di cominciare con pochissimo capitale (Iq Option permette di iniziare con appena €10) e perfette anche per i principianti.

    All’interno di questa guida abbiamo passato in rassegna i principali investimenti speculativi, con capitale minimo da investire e performance di ognuno.

    Ecco una classificazione in ordine decrescente per capitale minimo:

    • Hedge Fund: €500.000
    • Moneyfarm: €5.000
    • Fondi Comuni: €1.000
    • Copy Trading: €200

    Ora, la classifica in ordine crescente delle performance medie ottenute da ogni modalità di speculazione finanziaria descritta:

    • Moneyfarm: +3%
    • Fondi Comuni: +12%
    • Hedge Fund: +26%
    • Copy Trading: +42%

    In definitiva, il Copy Trading è stato l’investimento speculativo più profittevole e con il capitale di accesso più basso. Per iscriverti sulla piattaforma ed iniziare ad investire, ecco il Link per farlo senza costi:

    Apri qui un conto su eToro in pochi minuti

    Gli investimenti speculativi sono più rischiosi della media?

    Dipende dall’Asset dove scegliamo di investire. Starà a noi o al nostro consulente effettuare un’analisi rischio:rendimento adeguata.

    Quanto denaro occorre per fare degli investimenti speculativi?

    Bastano €100 per iniziare su alcune delle migliori piattaforme Multi-Asset certificate. Tutte le info nella nostra guida.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world