Guida

Come investire i risparmi [La guida completa con le migliori opzioni]

Questa guida su come investire i risparmi vuole essere una traccia da seguire per scegliere l’investimento giusto per te.

Un investimento è molto diverso dal mettere i tuoi soldi in un conto bancario per guadagnare, se ti va bene, meno dell’uno per cento annuo di interessi. Investire vuol dire molto di più: a fronte di un rendimento elevato, quando investi il tuo denaro stai correndo un rischio, questo devi tenerlo sempre presente. Questo rischio può essere trascurabile, moderato oppure elevato, a seconda della tipologia d’investimento scelta e degli intermediari utilizzati.

L’obiettivo è ovviamente quello di generare guadagni a fronte del minor rischio possibile. Per farlo, è opportuno tenere in considerazione alcuni aspetti fondamentali per rendere il nostro investimento  di successo: nel corso della guida scopriremo tutte le indicazioni più importanti.

Iniziamo la nostra panoramica dalle tipologie di investimento più utilizzate al giorno d’oggi, buona lettura.

Come investire i risparmi 2020

Ecco una serie di possibilità definite “tradizionali” per comprendere in linea generale il concetto di investimento.

Come investire i risparmi in banca

In questo caso occorre specificare che per investimenti in banca intendiamo i cosiddetti conti deposito. Tuttavia il loro rendimento è davvero trascurabile. Ora è giusto almeno spiegare le motivazioni. Solitamente conviene mantenere in banca la liquidità necessaria per eventuali spese improvvise o emergenze ma sconsigliamo di lasciare dei capitali immobilizzati sul conto corrente, non hanno praticamente alcuna resa.

Attualmente un conto corrente o un conto deposito rendono dallo zero al 1% i primi e dallo 0,5 a 2,5% i secondi. Stiamo parlando di rendimenti lordi che poi devono anche essere tassati, non sono la forma d’investimento più remunerativa ma certamente una delle più sicure. Anche se la banca dovesse fallire il capitale è garantito dallo stato fino ad un tetto di 100.000€.

Come investire i risparmi in posta

Le poste sono ormai una banca tradizionale tranne che per alcuni servizi aggiuntivi. Investire in un libretto postale o un conto alle poste equivale ad investire in banca, rendono davvero troppo poco e hanno (i libretti di risparmio) lo svantaggio di limitare parecchio i movimenti.

Se vi dovesse servire il vostro denaro probabilmente non potreste bonificarlo con la stessa rapidità di un conto corrente. In questa guida su come investire i risparmi vogliamo partire da investimenti che abbiano un rendimento non trascurabile, altrimenti non si tratta di veri investimenti ma equivale a mettere i soldi sotto al materasso.

Come investire i risparmi per i figli

Molte persone ritengono che occorre avere molto denaro per poter investire nel mercato azionario. Ebbene, non è così. Anzi, molti investitori che investono gradualmente piccole somme su base regolare possono fare meglio di quelli che semplicemente caricano una grossa somma forfettaria sul mercato.

Come regola generale, non dovresti mai investire più di quanto puoi permetterti di perdere. Questo perché, in caso di un crollo del mercato azionario, potresti dover rinunciare ad una grossa fetta della tua ricchezza e sperare di recuperarla col tempo non liquidando l’investimento. Molti consulenti finanziari suggeriscono di investire per almeno cinque anni. Ciò consente solitamente di superare le incertezze dei mercati.

Se pensi ad investimenti a lungo termine, magari per il futuro dei tuoi figli, puoi iniziare con piccole somme, come hai visto i rendimenti possono essere molto elevati e se diversifichi ed aggiungi ogni anno una quota al tuo capitale iniziale, puoi consolidare un ottimo profitto in pochi anni.

Come investire i risparmi oggi?

Ecco le opportunità classiche per investire i risparmi:

  • Azioni
  • Obbligazioni
  • Criptovalute
  • ETF
  • Materie prime

Oppure, coloro che sono alla ricerca di investimenti particolari possono valutare le seguenti opzioni:

  • Terreni e Immobili
  • Auto d’epoca
  • Vino
  • Aziende tecnologiche (startup)
  • Arte

Tralasciando gli investimenti “particolari”, dove sono necessarie delle competenze specifiche per poter speculare, dedichiamoci alla tipologie di investimento odierne più utilizzate e diffuse al mondo.

Ecco le 5 regole principali da tenere in considerazione quando si investono i risparmi:

  1. Maggiore è il rendimento desiderato, maggiore è il rischio che di solito dovrai accettare.
  2. Diversificare il più possibile per ridurre la nostra esposizione al rischio, investendo in diverse società, settori e aree geografiche.
  3. Non correre rischi inutili, soprattutto in investimento a medio periodo.
  4. Non vendere o acquistare azioni in preda all’emotività.
  5. Scegliere la giusta piattaforma di Trading, risparmiare sulle commissioni può fare la differenza tra un profitto e una perdita.

Azioni

Il mercato azionario è spesso la prima esperienza di investimento da cui è attratta la maggior parte delle persone. Mettere i tuoi soldi in questi mercati equivale a speculare sull’andamento di una o più società con l’obiettivo di realizzare un profitto. Anche se ci sono diversi modi per farlo, come i fondi o gli ETF ad esempio, il principio dell’investimento rimane lo stesso: puntare sulla crescita o il crollo (in caso di vendita allo scoperto che vedremo più avanti) di una società.

Un mercato azionario è semplicemente un luogo in cui acquirenti e venditori si incontrano per vendere e comprare azioni. Le aziende offrono agli investitori la possibilità di sostenerle con i propri soldi, vendendo piccoli pezzetti dell’azienda stessa. In cambio del tuo denaro, un’azienda ti offre una quota del suo futuro, quindi essenzialmente possiedi una piccola fetta di quella società e diventi un “azionista”.

Il prezzo è inizialmente fissato dall’azienda che offre le azioni, ma questo prezzo in un dato giorno può essere determinato da scarsi risultati finanziari, dall’andamento economico del settore e dal cosiddetto “sentiment“, vale a dire, se gli acquirenti pensano che un’azienda farà fatica, il suo prezzo potrà crollare anche senza un reale motivo. Se un’azienda raddoppia il suo fatturato in un anno e le prospettive sembrano rosee, allora bisognerà chiedersi: il prezzo delle sue azioni aumenterà? Di solito questa è la domanda a cui la maggior parte degli investitori vuole una risposta, il vero motivo che spinge la maggior parte delle persone a investire il proprio denaro. Non possiamo realmente dirvi quanto renderà un investimento (e non dovete credere a chi vi dice di saperlo con esattezza, sta mentendo o è un imbroglione), ma possiamo darvi un’idea di ciò che può essere raggiunto.

A tal riguardo, prendiamo la performance dei migliori fondi comuni dell’ultimo anno. La tabella che segue mostra come i fondi medi nei settori industriali nelle diverse parti del mondo hanno performato, in termini di crescita percentuale, nei diversi periodi indicati:

SETTORE di INVESTIMENTO 1 anno 5 anni 10 anni
Obbligazioni societarie europee 8% 40% 76%
Mercati azionari statunitensi 31% 128% 160%
Mercati azionari: Cina 48% 96% 152%
Mercati azionari: Paesi europei 32% 122% 13%
Mercati azionari: Asia e Giappone 37% 94% 113%
Un mix di mercati azionari globali 30% 96% 98%

Ovviamente in questa tabella sono presenti esclusivamente i rendimenti migliori ottenuti dai fondi di investimento. resta comunque la chiara indicazione che l’investimento azionario, soprattutto nel medio e lungo periodo, è molto profittevole: lo insegna la storia.

Quale Broker dispone del più ampio numero di azioni per investire? Sicuramente eToro, con oltre 1.000 società quotate presenti al suo interno. Curioso di scoprirle tutte? Ecco il Link:

Clicca qui e scopri tutte le azioni negoziabili su eToro

Obbligazioni

In passato era l’investimento preferito dagli Italiani, complici rendimento dei BOT a due cifre. Ad oggi, è un modo per parcheggiare il denaro e poco più. Sono davvero poche le obbligazioni che rendono e soprattutto, in presenza di buone opportunità di profitto, i rischi sono troppo alti. Il caso della Grecia insegna: i suoi Bond viaggiavano su rendimenti eccellenti tanto da aver convinto colossi bancari come Deutsche Bank a comprare titoli di Stato Ellenici in grande quantità. Risultato? La Grecia ha rischiato il default e la banca tedesca ancora riesce a riprendersi dal colpo subito.

In Italia ed in generale nei Paesi definiti “sicuri” i rendimenti obbligazionari superano a fatica il punto percentuale. Ne consegue che per ottenere un rendimento minimo occorrerà investire almeno €100.000 (minimo!).

In conclusione, una modalità di investimento ad oggi troppo poco profittevole.

Criptovalute

Certo, in questo caso il rischio è forse eccessivo, tuttavia resta valida la seguente equazione:

  • + rischio = + rendimento

Le criptovalute come Bitcoin hanno ottenuto rendimenti da favola ed i più astuti (e fortunati) investitori che hanno creduto nelle potenzialità delle crypto fin dagli inizia adesso sono definiti Crypto Boomers. Cosa significa? Con questo termine si indicano coloro che hanno comprato BTC a pochi dollari e l’hanno rivenduto all’apice della gloria, quando la quotazione della criptovaluta sfiorava i $20.000.

Certo, investire i risparmi in Token crittografici non è sicuramente raccomandato, eppure per diversificare il nostro investimento Bitcoin&co sono un’ottima soluzione. In sostanza sarà consigliabile non occupare più del 15% del nostro portafoglio in criptovalute e puntare ad ottenere rendimenti extra per valorizzare pienamente i nostri risparmi.

Su quali criptovalute puntare? Senza dubbio su quelle più capitalizzate, molto più solide e “sicure” delle altre. Le più importanti e raccomandate per investire sono quotate tutte su eToro, nel Link che segue l’elenco completo:

Clicca qui per vedere tutte le crypto presenti su eToro

ETF

Un’ottima soluzione per investire senza commissioni fisse e diversificare già dal principio i nostri risparmi è offerta dagli ETF. Acronimo di Exchange Trade Fund, sono strumenti che speculano sui mercati semplicemente replicando l’andamento di uno o più Asset. Ad esempio, l’ETF sul FTSE-MIB replicherà esattamente l’andamento della Borsa italiana.

In questo caso i Broker che offrono questo investimento da casa e senza costi fissi sono due: eToro e Plus500.

eToro offre ben 151 ETF diversificati per settore ed area geografica. Anche di recente, sulla scia del Coronavirus, sono stati creati ETF specifici composti da aziende del settore farmaceutico o altri segmeti che hanno visto aumentare i loro ricavi a seguito della pandemia (intrattenimento, società di consegna a domicilio etc etc).

Allo stesso modo, anche Plus500 permette di investire in ETF con un click, dopo aver selezionati i migliori e più performanti!

Nella tabella che segue sarà possibile accedere nelle rispettive Home Page e visualizzare tutti gli ETF disponibili:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Materie prime

    Questo investimento definito anche in Commodity ha una tendenza molto ciclica e sono numerosi gli investitori che si dedicano esclusivamente al settore delle materie prime. Certo, anche in questo caso al fine di investire i risparmi al meglio è opportuno allocare solo una parte del nostro capitale. Da sempre, le Commodity sono ottime per diversificare il portafoglio.

    Quali sono le principali materie prime? Ecco le 5 più apprezzate dagli investitori:

    Il broker con la scelta più ampia di materie prime è senza dubbio Trade.com; per dare uno sguardo approfondito e scegliere su quali commodoty vale la pena investire, ecco il Link:

    Visualizza qui tutte le materie prime negoziabili su Trade.com

    come investire i risparmi

    Come investire i risparmi con gli strumenti giusti

    Abbiamo già accennato ai CFD all’inizio di questa guida, questo strumento derivato è molto vantaggioso per gli investitori.  Chi acquista direttamente i titoli deve aprire il conto Titoli per custodire le azioni. Sul deposito si deve pagare un bollo piuttosto salato. Di solito si utilizza una banca tradizionale che offre un servizio spesso deludente ma costoso, ci sono commissioni elevate e spesso il profitto si riduce di molto.

    Al contrario, chi punta ad investire in Borsa con CDF è avvantaggiato da zero commissioni e un servizio eccellente.

    I CFD sono dei contratti derivati, presenti da oltre 20 anni nel mondo della finanza, e regolamentati dalla Consob. Sono quindi assolutamente sicuri.

    Esistono due tipologie di CFD ed è questo uno dei maggiori vantaggi di questo strumento:

    • CFD Rialzista (Long): Si ottiene un profitto in caso di rialzo del titolo
    • CFD Ribassista (Short): Si ottiene un profitto in caso di ribasso del titolo

    Sarà possibile guadagnare anche in caso di ribasso del prezzo. Un’opportunità che ha rivoluzionato il mondo del Trading online. Bisogna solo decidere se investire al rialzo o al ribasso mentre con le azioni si può solo “aquistare” per rivenderle con profitto se c’è un futuro rialzo.

    Gli altri vantaggi dei CFD sono:

    • Gratuiti: I CFD non applicano commissioni
    • Pratici: Non occorre aprire un conto deposito Titoli o essere correntisti di una banca
    • Veloci: Le posizioni in CFD si aprono e si chiudono con un Click
    • Sicuri: Regolamentato dalla Consob e dalla FCA

    Insomma, se stiamo decidendo come investire i risparmi, questo è il miglior strumento finanziario disponibile sul mercato. Con i CFD si può investire in Azioni, Materie Prime, Forex, Criptovalute, Indici.

    Inoltre come abbiamo visto, se non abbiamo il tempo o le competenze per decidere in autonomia dove investire, possiamo anche affidarci alle capacità di trader più esperti che ci permetteranno di accrescere i nostri risparmi senza alcuna fatica (e senza aggravio di costi).

    Conclusioni

    In questa guida abbiamo spiegato come investire i risparmi in modo dettagliato edo esaustivo, vi ricordiamo quali cose dovete sempre tenere a mente prima di fare un investimento:

    • Se cerchiamo un rendimento elevato dobbiamo accettare un rischio più alto
    • Diversifichiamo sempre gli investimenti, mai mettere tutto il capitale in un solo prodotto
    • Scegliamo solo le migliori piattaforme di trading e a zero commissioni, i costi possono erodere il profitto

    Ecco proprio la tabella con tutti i Broker dove investire anche comodamente da una App, senza commissioni fisse e con la registrazione gratuita:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

     

     

    Ti potrebbero interessare anche le seguenti guide:

    Come investire al meglio i risparmi?

    La mossa vincente è quella di definire il proprio livello di rischio, diversificare il più possibile e scegliere un Broker affidabile.

    Quali sono le opzioni più diffuse per investire i risparmi?

    Sicuramente le azioni, un mercato evergreen per questo genere di investimento. Le obbligazioni hanno perso terreno, a favore di ETF e criptovalute.

    Quali sono i Broker più adatti per investire i risparmi?

    Su tutti indichiamo eToro e Plus500 perché dispongono di tutti gli Asset per investire (ETF inclusi) ad esclusione delle obbligazioni.

    Come investire i risparmi senza rischi?

    Semplicemente è impossibile: il rischio fa parte dell’investimento. Starà a noi minimizzarlo con piattaforme affidabili ed una buona diversificazione del portafoglio.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento