Guida

Fondi ESG: Cosa sono, come investire e quali sono i migliori

Negli ultimi mesi il mondo della finanza ha registrato una nuova tendenza riguardante i cosiddetti Fondi ESG.

Investire secondo le modalità ESG significa investire in modo sostenibile considerando i fattori ambientali, sociali e di governance per valutare i rendimenti finanziari ed il loro impatto complessivo. Il punteggio ESG di un asset misura la sostenibilità dell’investimento sulla base di queste specifiche categorie.

Ad avviare questa interessante tendenza nel mondo finanziario, sono state imprese quotate in Borsa che hanno optato per una gestione più equilibrata delle risorse interne ed esterne. In altre parole, l’obiettivo ultimo dell’impresa non era più la massimizzazione del profitto, bensì una crescita organica e compatibile con l’ambiente circostante. Da quel momento in poi, sono nati anche dei Fondi volti a raccogliere un paniere di aziende a carattere ESG. Selectra e Consultinvest sono le prime società in Italia a permettere la negoziazione diretta di questi Fondi.

SUGGERIMENTO: ad oggi il maggior numero di fondi ESG può essere negoziato su eToro, broker sicuro e regolamentato. Al suo interno ci sono oltre 240 ETF negoziabili online e con condizioni competitive, tra cui diversi ESG di successo. Bastano 50 euro per attivare il conto e sarà anche possibile esercitarsi su conto Demo, con denaro virtuale:

Clicca qui per negoziare i migliori Fondi ESG su eToro

Cosa sono i Fondi ESG?

ESG è un acronimo che sta per Environmental, Social and Governance. Sono tre fattori che non hanno a che fare con la finanza pura, ma che nel corso del tempo hanno raggiunto un elevato livello di interesse tra gli investitori. A livello generale, i fattori ambientali riguardano la conservazione del pianeta in cui viviamo, i fattori sociali esaminano il modo in cui un’azienda tratta i suoi dipendenti sia all’interno che all’esterno del mondo aziendale ed infine i fattori di governance considerano il modo in cui un’azienda è gestita. Ecco nello specifico come possiamo definire i Fondi ESG sulla base dell’acronimo:

  • Ambientali: questa prima caratteristica è legata a problematiche sempre più attuali nei nostri giorni. Su tutte: emissioni di Co2 e cambiamento climatico, crescita della popolazione, biodiversità e sicurezza alimentare.
  • Sociali: in questo caso facciamo riferimento a tematiche di grande interesse quali: diritti umani, condizioni di lavoro, lavoro minorile, uguaglianza.
  • Governance: questa ultima voce si riferisce essenzialmente a: qualità degli organi di controllo, corruzione, retribuzione dei dirigenti, diritti degli azionisti.

Ognuno di questi elementi gioca un ruolo determinante per garantire, in un futuro prossimo, uno sviluppo sostenibile ed organico.

Come investire in Fondi ESG?

Se vogliamo iniziare ad investire in Fondi ESG dobbiamo seguire alcune utili indicazioni per avviare i nostri investimenti etici e responsabili. Ecco cosa bisogna fare:

  1. Selezionare un Broker di ETF

    I fondi ESG sono principalmente degli ETF caratterizzati da eticità ed attenzione per l’ambiente. Certo, ci sono anche delle azioni o addirittura delle criptovalute “green”, ma la grande maggioranza degli asset in questo settore è legata agli Exchange Traded Fund. Sarà quindi necessario scegliere un broker specializzato in questo settore per avere la più ampia scelta possibile.

  2. Scegliere il giusto ESG per le nostre esigenze

    Se abbiamo una buona esperienza nel mondo finanziario possiamo scegliere in prima persona i fondi ESG da acquistare. Alcuni broker hanno proprio una sezione nella barra di ricerca dove poter inserire termine come ESG, investimento etico o simili. Al contrario, se vogliamo aiuto nella scelta di questi fondi, possiamo rivolgerci ad un Robo Advisor. Dopo averlo settato con le nostre richieste, ci penserà questo software a trovare i migliori fondi ESG adatti alle nostre esigenze.

  3. Investire nel settore specifico

    Oltre ad un tema legato ai valori del fondo ESG (rispetto dell’ambiente, inclusione sociale o altro ancora) suggeriamo di scegliere il settore sul quale investire. Al riguardo ci sono numerose azioni che rispettano questi criteri, oppure un numero sempre maggiore di ETF. Possiamo anche optare per mixare entrambi gli Asset e diversificare al meglio il portafoglio. Nelle righe successive offrire qualche utile suggerimento.

Seguendo queste semplici indicazioni sarà possibile iniziare ad investire in Fondi ESG con professionalità, a patto di scegliere il giusto broker per realizzare i nostri investimenti:

Clicca qui per iniziare ad investire in Fondi ESG

Migliori Fondi ESG

Di seguito offriremo un elenco di Fondi ESG con le performance più alte negli ultimi 12 mesi. Si tratta di una classifica molto utile per avere le idee più chiare al momento di investire in ETF, selezionando i migliori e la relativa categoria di appartenenza.

Quali sono i migliori fondi ESG? Ecco i più redditizi degli ultimi mesi:

🎯 FONDO 🏆 RENDIMENTO %
AcomeA PMI + 30.6
Eurizon PMI Italia + 25.9
State Street Europe Small Cap + 24.7
Divas Eurozone Value + 24.5
Evli Europe + 22.5
Migliori Fondi ESG

Migliori Azioni ESG

Oltre alla possibilità di puntare su veri e proprio fondi, sarà utile studiare anche il Business di singole società che hanno modificato il loro Business adattandolo ai principi etici e di sviluppo ESG. Vediamo quali sono le migliori azioni Green in linea con i criteri ESG.

  • Nokia: un noto produttore di apparecchiature per le telecomunicazioni come hardware e software e servizi per le reti wireless e di rete fissa. L’azienda si comporta bene anche sotto il profilo ESG. Secondo un rapporto del Financial Times, ha recentemente sottoscritto un prestito di 1,5 miliardi di euro per raggiungere i suoi obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra, come parte del suo impegno per la sostenibilità. Insomma, anche grazie ai principi ESG la Nokia punta a tornare tra i Big del settore nel giro di poco tempo.
  • Enbridge: questa società opera nel segmento definito mainstream, ovvero il più redditizio all’interno del settore energetico.  Sul fronte della sostenibilità, l’ultimo rapporto ESG ha rilevato che i programmi di risparmio energetico in atto dal 1995 hanno prodotto una significativa riduzione del consumo di energia e di emissioni di CO2. Inoltre, gli sforzi di Enbridge per la conservazione dell’ambiente le hanno fatto guadagnare un posto nell’indice Dow Jones Sustainability North America. Infine, le sue politiche per promuovere la parità di genere sul posto di lavoro le hanno garantito la presenza nell’indice sull’uguaglianza di genere del 2019 di Bloomberg.
  • Dominion Energy: società Statunitense del settore energetico, è salita alla ribalta quando Warren Buffet ha deciso di puntare un bel pò di milioni su di essa. Seppur tra alti e bassi, la Dominion sta tornando ai livelli pre-covid, con la quotazione che sfiorava i $100/azione. Grazie ad un Know How brevettato, questa azienda vuole puntare al ruolo di Leader nelle azioni Green e per adesso i fatti sembrano essere dalla sua parte. Ovviamente, prima ancora del risultato lordo, è importante vedere come sempre più aziende stiano abbracciando la filosofia ESG.
  • ENI: in questa rassegna inseriamo anche la “nostra” Eni, dal momento che mesi fa era stato siglato un patto-verde, con ingenti investimenti (diversi miliardi di euro) per la transizione verso un’economia verde. La pandemia scatenata dal coronavirus ha rallentato il progetto, tuttavia è chiaro che anche Eni ha abbracciato la filosofia dei Fondi ESG per orientare il suo sviluppo nel prossimo quinquennio.

Migliori piattaforme per investire in Fondi ESG

Se vogliamo investire nei migliori Fondi ESG dobbiamo aprire un conto su uno dei Broker online specializzati in ETF. All’interno di questo Asset andremo a selezionare i Fondi che sono considerati ESG.

Tra i migliori Broker ETF sul mercato troviamo eToro, XTB e Markets.com: tutti e tre offrono condizioni vantaggiose ed un gran numero di Exchange Traded Fund da negoziare. Scopriamo meglio le loro caratteristiche.

1. eToro

  • Piattaforma: Proprietaria
  • Numero ETF negoziabili: +200
  • Deposito minimo: €50

Considerato tra i migliori broker al mondo, su eToro si trova una vasta scelta di ETF di ogni tipologia, dagli azionari fino a quelli più settoriali.

Le condizioni di investimento sono competitive, gli spread bassi e c’è anche la possibilità di attivare dei CopyPortfolios per investire in modo passivo su Fondi creati dagli esperti della piattaforma.

Con una piattaforma rapida e professionale, eToro offre l’accesso ad oltre 200 ETF negoziabili online e con pochi click:

Clicca qui per negoziare Fondi ESG su eToro

2. XTB

  • Piattaforma: Proprietaria
  • Numero ETF negoziabili: +150
  • Deposito minimo: €20

Un ottimo Broker che permette di negoziare i migliori ETF in circolazione è XTB.

Con un deposito minimo molto basso e l’assenza di commissioni fisse sull’eseguito permette di accedere al mondo degli investimenti con condizioni ottimali. Suggeriamo anche di dare uno sguardo alla sua xStation, ovvero l’accademia formativa dove imparare ad investire in ETF ed altri Asset con successo.

Il broker mette a disposizione un conto Demo gratuito dove esercitarsi con denaro virtuale messo a disposizione dal broker:

Attiva qui un conto di investimento su XTB

3. Markets.com

  • Piattaforma: Metatrader
  • Numero ETF negoziabili: +100
  • Deposito minimo: €100

Se vogliamo investire in ETF dobbiamo considerare Markets, un broker di grande successo con decine di Fondi negoziabili all’interno della sua piattaforma.

A proposito, si tratta di una Metatrader, la più utilizzata al mondo grazie alla sua professionalità. Bastano 100 euro di deposito minimo per attivarla, oltre ovviamente al conto demo gratuito.

Spread bassi e condizioni di investimento competitive rendono questo broker tra i migliori al mondo per investire online.

Qui puoi negoziare i migliori ETF su Markets

Perché investire nei Fondi ESG?

Nonostante sia un settore ancora in fase di crescita, i fondi ESG sono ormai considerati tra i migliori investimenti in assoluto. Ecco le principali motivazioni per investire in Fondi ESG:

  • Costo del capitale più basso: con conseguente risparmio economico per le aziende che adottano questo approccio.
  • Minore volatilità: storicamente questi asset tendono ad essere più stabili e resilienti durante le cicliche crisi del mercato finanziario.
  • Minor numero di casi di corruzione e frodi aziendali: con conseguente aumento del brand aziendale e dalla reputazione.

La principale critica che gli veniva rivolta, consisteva nel timore di mettere in secondo piano la logica del profitto a favore di temi più ecologici ma meno “proficui”. Ebbene, secondo le prime statistiche ufficiali numerosi Fondi ESG hanno addirittura performato meglio dei fondi tradizionali.

Evidentemente, con un’attenzione sempre più alta a temi di natura ambientale e sociale, gli investitori preferiscono puntare su società che condividono questi valori anziché su altre con una visione meramente incentrata al profitto. 

fondi esg

Conclusioni

I Fondi ESG costituiscono un acronimo che sta ad indicare una modalità di sviluppo sostenibile sotto il punto di vista ambientale, sociale e di governance.

Dopo alcuni lustri in cui la logica del profitto era imperante, ad oggi molte aziende si stanno orientando sempre più verso una politica di investimento più equa e sostenibile. Le recenti crisi climatiche hanno sensibilizzato l’opinione pubblica su questo aspetto ed il mondo della finanza non è rimasto a guardare. Le aziende a carattere ESG si stanno moltiplicando ed i primi dati statistici parlano di performance decisamente positive, spesso superiori rispetto ai competitors tradizionali.

Al fine di operare al meglio con società o fondi ESG, in Italia c’è eToro, un Broker solido e professionale, perfetto per investire in questi Fondi con le migliori condizioni di mercato. Ricordiamo che sarà anche possibile aprire un conto Demo per fare pratica con denaro virtuale e scoprire tutti i vantaggi di questi Fondi!

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Cosa vuol dire ESG?

    ESG è l’acronimo di Environmental Social Governance. Ovvero, una nuova metodologia di investimenti sostenibili.

    Quali sono i criteri che le società ESG devono compiere?

    Come dice il termine stesso, le società a carattere ESG devono rispettare criteri ben precisi in termini di sostenibilità ambientale, politiche sociali e trasparenza sulla Governance.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 1 Media: 4]

    Lascia un Commento

    hello world