Guida

Jordan Belfort: La vera storia del Lupo di Wall Street

Poche figure nel mondo della finanza possono rivendicare la stessa influenza di Jordan Belfort sulla reputazione di Wall Street come luogo avido e senza cuore. Nel 1999, Belfort si è dichiarato colpevole di numerosi crimini legati alla manipolazione del mercato azionario e alla gestione di una truffa a lungo termine che coinvolge le penny stocks.

Jordan Belfort (nato nel 1962) è cresciuto nel Queens, a New York, e ha mostrato una comprensione del mondo degli affari sin dalla tenera età. Secondo il suo libro di memorie  Il lupo di Wall Street,  Belfort ha lavorato con un amico per vendere dessert ghiacciati con dei refrigeratori in polistirolo lungo una spiaggia vicino alla sua casa d’infanzia. Nei mesi estivi tra il liceo e il college, Belfort e il suo collega hanno guadagnato $ 20.000.

Belfort ha attirato critiche per aver approfittato della sua storia di aver truffato persone innocenti, mentre le sue vittime non hanno ricevuto nulla.

Dopo scandali e un periodo in prigione per frode sui titoli, Belfort si è reinventato come oratore motivazionale. E uno dei suoi argomenti principali è la distinzione tra avidità, ambizione e passione a Wall Street.

Chiariamo subito che chi vuole guadagnare onestamente col trading online non deve prendere come esempio personaggi come Jordan Belfort: per guadagnare sui mercati finanziari ci vuole impegno e dedizione, i soldi facili non esistono. Per prima cosa bisogna utilizzare broker seri ed affidabili, registrati dalla CySEC e autorizzati della CONSOB (per l’Italia) come eToro o 24option evitando le truffe e le piattaforme prive di autorizzazioni.

Ma vediamo chi è Jordan Belfort e come ha fatto a passare in pochi anni da ricco imprenditore a truffatore incarcerato per poi risollevarsi nuovamente diventando un motivatore affermato.

La storia di Jordan Belfort

Belfort ha studiato biologia all’università americana con l’intenzione di diventare dentista, usando i soldi che aveva risparmiato dalla sua precedente impresa. Tuttavia, quando il preside della School of Dentistry della University of Maryland ha avvertito gli studenti il ​​primo giorno che l’odontoiatria non era un percorso che portava al successo finanziario, Belfort ha abbandonato.

Jordan Belfort patrimonio

Una delle prime imprese di Belfort dopo la sua breve esperienza presso la scuola dentale, fu quella di venditore porta a porta a Long Island. L’impresa ha avuto successo ed è cresciuta in breve tempo. Al culmine del successo, questa società disponeva una squadra di collaboratori che spostavano più di due tonnellate di prodotto (in questo caso, carne e pesce) ogni settimana.

All’età di 25 anni, l’azienda fallì. Fu solo allora che si interessò alla borsa, una posizione che ricoprì con l’aiuto di un amico di famiglia.

Verso la fine degli anni ’80, quando Jordan Belfort aveva quasi 30 anni, fondò la Stratton Oakmont, una società di intermediazione finanziaria. La Stratton Oakmont ha fatto molto bene nei primi anni ed è stata collegata alle IPO di decine di aziende di successo.

I crimini commessi dal Lupo di Wall Street

Fu nella sua posizione di fondatore di Stratton Oakmont che Belfort commise le attività illegali che alla fine lo avrebbero mandato in prigione. Stratton Oakmont ha partecipato a diverse frodi, tra cui schemi di pump-and-dump per gonfiare artificialmente il prezzo delle penny stocks.

La società era un cosiddetto “locale caldaie”, con un team di operatori (simile a un call center) che spingeva gli investitori a collocare i loro soldi in titoli altamente speculativi. Al suo apice, si dice che la società abbia impiegato circa 1.000 agenti di cambio che sovrintendevano investimenti per oltre $ 1 miliardo.

Belfort si è dichiarato colpevole di frode per i sistemi di pump-and-dump che sarebbero costati ai suoi investitori oltre $ 200 milioni. Fu condannato a quattro anni di carcere e alla fine scontò 22 mesi di carcere.

Jordan Belfort moglie

Jordan Belfort è famoso anche per la sua intensa vita sessuale, estremamente trasgressiva. Molto del successo del film e del libro dedicato al Lupo di Wall Street è dovuto proprio alla rappresentazione degli eccessi di questo imprenditore/truffatore. Nel periodo di maggiore ricchezza Belfort era sposato con Nadine Caridi detta La Duchessa.

Questa splendida donna, sembrava accettare lo stile di vita dissoluto e sessualmente aperto del marito, almeno fino a quando Jordan Belfort riusciva a mantenere quel livello di ricchezza e stile di vita. Quando il vento cambiò e “il lupo” iniziò ad avere guai con la giustizia, la moglie Nadine lo lasciò e chiese il divorzio.

Jordan Belfort libro

Sulla scia della sua condanna e del tempo in prigione, Belfort ha scritto due memorie: la prima, Il lupo di Wall Street , è stato reso popolare in un adattamento cinematografico del 2013 diretto da Martin Scorsese e interpretato da Leonardo DiCaprio. Nel 2017, Jordan Belfort ha pubblicato un altro libro di memorie, un libro di auto-aiuto intitolato La Via del lupo.

Successivamente Jordan Belfort si è reinventato come oratore motivazionale. Il suo intervento spazia da questioni di etica e motivazione nel mondo finanziario a dimostrazioni pratiche delle capacità di vendita.

Jordan Belfort sottolinea gli errori che ha commesso durante il suo periodo nella Stratton Oakmont, indicando che all’epoca era sotto l’influenza di una forte tossicodipendenza e che si rammarica profondamente di aver perso il denaro dei suoi clienti.

Nel 2014, i media hanno scoperto i legami tra Belfort e una società australiana di formazione che potrebbe aver partecipato a una truffa che prevede finanziamenti governativi. Ad oggi, non è emerso nulla di questa possibile connessione e Belfort continua a gestire un’attività di successo nel campo della motivazione.

Jordan Belfort yacht

Lo yacht, le macchine, la moglie top model e la fortuna smisurata se ne sono andati tutti quando Belfort è entrato in carcere; ma lo Yacht, dedicato alla moglie Nadine ha una storia davvero particolare.

Originariamente si chiamava Matilda, costruito nel 1961 per Coco Chanel e aveva una lunghezza di 39 metri. Belfort dopo averla acquistata aggiunse anche un elicottero ed un idrovolante nella parte posteriore della nave. Si narra che noleggiasse lo yacht anche agli ospiti, per la modica cifra di 70 mila dollari a settimana + spese extra . Lo yacht (con tutto il suo lusso) affondò al largo delle coste della Sardegna nel 1996, Belfort, famiglia e passeggeri fortunatamente furono tratti in salvo.

Jordan Belfort oggi

A seguito del suo rilascio dalla prigione e nell’ambito del suo accordo di restituzione del denaro truffato, Belfort era tenuto a pagare il 50% delle sue entrate ai suoi ex investitori frodati fino al 2009.

I pubblici ministeri federali hanno presentato una denuncia nel 2013, sostenendo che Belfort non aveva pagato l’importo adeguato delle sue entrate negli anni precedenti. Alla fine, ha raggiunto un accordo separato con le autorità federali per completare i pagamenti.

Jordan Belfort, padre di tre figli ora vive in una modesta casa con tre camere da letto in un sobborgo di Los Angeles relativamente economico. Nei suoi seminari, ai partecipanti viene insegnata una tecnica di vendita chiamata “Straight Line”; una serie di passaggi predeterminati che portano dal primo contatto alla chiusura di un qualsiasi affare.

Più o meno lo stesso sistema che ha insegnato ai suoi dipendenti per fare pressione sulle persone affinché acquistassero azioni nelle inutili società che (tempo addietro) aveva promosso. La sua “saggezza” ora costa la bellezza di $ 30.000 l’ora.

Quindi guadagna molto bene, ma le sue entrate sono una piccola frazione della vasta ricchezza di cui godeva all’apice della sua “carriera” e un ordine del tribunale lo obbliga a pagare il 50% delle sue entrate ad un fondo di compensazione per le sue migliaia di vittime. Tuttavia, si stima che la vendita dei diritti cinematografici alle due memorie di Belfort, The Wolf of Wall Street e Catching the Wolf of Wall Street, gli sia valsa $ 2 milioni.

Belfort si diletta nel raccontare storie di eccessi alimentati dalla droga e prende le distanze da altri uomini d’affari in disgrazia. Descrive Bernie Madoff, il finanziere americano condannato nel 2009 per una frode di $ 65 miliardi, come un “imbroglione che ha rubato i soldi della gente”, e difende le sue azioni sostenendo che il 95% dei suoi rapporti d’affari “erano totalmente legittimi”.

Jordan Belfort ha capito che l’infamia può essere redditizia, il lupo ha ancora molta strada da fare prima di pagare il suo debito con la società. Ma sembra che ci stia almeno provando.

Si può guadagnare onestamente con il trading?

Dopo aver letto la storia di un truffatore come Jordan Belfort si potrebbe pensare che il trading sia tutto un imbroglio, non è affatto così, anzi la maggior parte dei trader di successo sono dei professionisti seri e rispettabili. Ma come si fa a guadagnare onestamente con il trading?

Per prima cosa è meglio utilizzare i CFD (contratti per differenza) uno strumento davvero conveniente, che riduce i costi al minimo. Oltre allo strumento (i CFD) serve un broker serio e onesto a cui affidare il nostro denaro, in grado di fornire solite garanzie finanziarie,  commissioni zero e un’interfaccia professionale facile da usare.

Le migliori piattaforme per guadagnare onestamente con il trading sono:

Vediamo di approfondire le caratteristiche di ognuno di queste piattaforme:

24option

24option offre un valido contributo alla formazione dei suoi utenti, infatti regala a tutti un corso di trading online gratuito (in formato ebook) che spiega come iniziare a guadagnare onestamente attraverso esempi pratici e termini comprensibili. Clicca qui per scaricare gratuitamente l'ebook di 24Option.

Questo broker offre una piattaforma d’investimento online molto professionale, includendo uno dei software di trading più usati al mondo la Metatrader 4.

24option è un broker regolamentato dalla CySEC e autorizzato della CONSOB (per l’Italia) che vigila sugli operatori di borsa. Fidatevi solamente di broker autorizzati dagli organi di vigilanza. Solo così si può evitare di cadere nei tranelli dei nuovi Jordan Belfort!

Come abbiamo accennato questo broker utilizza i CFD, grazie a questi strumenti derivati è possibile sia comprare che vendere allo scoperto, ciò permette di guadagnare sia che il prezzo di un titolo salga sia che scenda, è sufficiente capire la direzione del trend.

Il modo migliore di investire con 24option è utilizzando i segnali di trading gratuiti. Sono indicazioni precise e affidabili su come operare in borsa. Questi segnali sono elaborati dalla Trading Central, un’agenzia di analisi e studio dei mercati riconosciuta a livello internazionale.

Per valutare questo broker e la sua piattaforma, puoi aprire un conto demo completamente gratuito, così da familiarizzare con gli strumenti a disposizione senza rischiare denaro.

Per aprire un conto demo con 24option clicca qui.

eToro

Fondato solo nel 2007 , in pochi anni eToro è divenuto uno dei più importanti broker per investire online in azioni, materie prime, criptovalute e altri asset. Ha raggiunto i vertici della notorietà, grazie alla sua affidabilità e semplicità d’uso.

Come 24option, anche eToro è un broker autorizzato dalla CONSOB per l’Italia e dalla CySEC per l’Europa, grazie all’uso dei CFD consente di fare trading senza commissioni, sia al rialzo che al ribasso (grazie alla vendita allo scoperto).

Il modo migliore per investire con eToro è sfruttando la funzionalità di trading automatico, con la quale è possibile copiare automaticamente i trader migliori presenti sulla piattaforma.

Con questo sistema, chiamato CopyTrading, l’investitore sceglie da apposite classifiche, i trader più profittevoli e può copiare in modalità automatica tutte le loro operazioni a mercato.

Grazie a questo strumento, non solo si può guadagnare da subito grazie al lavoro dei trader più esperti, ma si imparano anche le strategie più utilizzate dai professionisti del trading, il tutto in maniera gratuita.

Per fare pratica senza correre rischi puoi utilizzare eToro gratuitamente in modalità demo, così da valutare la piattaforma prima di investire del denaro.

Puoi aprire il tuo conto demo eToro cliccando qui.

Conclusioni

eToro e 24option non sono dei broker per fare soldi facili. I soldi facili li promettono solo i truffatori (come Jordan Belfort).

Per ottenere profitti con il trading ci vuole impegno e determinazione, il trading è un’attività remunerativa ma faticosa, non è un gioco.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un Commento