Guida

George Soros tra investimenti e filantropia [Scopri i suoi segreti]

In questa guida parleremo di George Soros e degli investimenti che l’hanno reso “L’uomo che ha sbancato la Banca d’Inghilterra e la Banca d’Italia”.

La definizione appena citata, gli è stata attribuita per via delle sue 2 speculazioni di maggior successo.

Durante il mercoledì nero (16 Settembre 1992), Soros ha veduto sterline pronti contro termine, per un valore che corrisponde a 10 miliardi di dollari.

La Banca d’Inghilterra per assorbire il colpo, ha dovuto svalutare la sterlina del 10%.

La stessa strategia è stata poi replicata contro la Banca d’Italia, che per bilanciare ha dovuto svalutare la Lira del 30%.

Si stima che queste speculazioni gli abbiano permesso di guadagnare 1,1 miliardi di Dollari in un solo giorno

George Soros: gli investimenti

George Soros è nato a Budapest nel 1930, da una famiglia ebraica. Dopo essere sopravvissuto all’occupazione nazista dell’Ungheria è emigrato nel Regno Unito nel 1947, dove si è laureato alla London School of Economics con un master in filosofia.

Ha lavorato per anni nelle banche commerciali di Londra, fin quando nel 1969 ha creato il Double Eagle, il suo primo hedge found.

Double Eagle, rinominato poi Quantum Fund, ha permesso a Soros di finanziare un secondo fondo: il Soros Found Management. Attualmente i fondi speculativi restano la fonte da cui deriva la maggior parte del suo patrimonio complessivo.

Fino al 2017 l’investitore ungherese naturalizzato americano, era uno dei 30 uomini più ricchi al mondo, con un capitale netto stimato di 25,2 miliardi di dollari: uno dei migliori investitori di sempre.

Dopo aver donato una grossa fetta del proprio patrimonio a cause benefiche proprio nel 2017, è sceso al posto numero 195 della classifica degli uomini più ricchi al mondo, con un patrimonio netto di circa 8 miliardi di dollari.

George Soros oltre gli investimenti: tra impegno sociale e impegno politico

Molte delle opere filantropiche di George Soros sono state messe in atto dalla Open Society Foundations, una rete di fondazioni internazionali istituite da Soros nel 1993 e impegnate a sostegno di iniziative che promuovono: diritti umani, istruzione, sanità e indipendenza dei media e dell’informazione.

La fondazione ha programmi attivi in più di 60 paesi nel mondo, e le spese totali finanziate sono di circa 600 milioni di dollari l’anno.

Sia attraverso la fondazione che in prima persona, George Soros ha sostenuto temi sociali rilevanti. Lo ha fatto schierandosi a favore di:

  • numerosi movimenti  in difesa dei diritti umani (come il movimento anti-apartheid in Sudafrica)
  • una posizione antiproibizionista sulla legalizzazione delle droghe leggere (per porre fine alla guerra alla droga)
  • la legalizzazione dell’eutanasia

Il suo coinvolgimento nella politica americana inoltre, è stato tale da spingerlo a finanziare diverse campagne elettorali del partito Liberal dei democratici.

Per le sue attività economiche, filantropiche e politiche George Soros ha ricevuto forti critiche e accuse. Una su tutte, quella di essere personalmente responsabile di molteplici disastri finanziari di intere nazioni.

Negli anni si è ritrovato anche al centro di molte teorie del complotto, con l’accusa di usare le sue ONG e i suoi fini filantropici in malafede, per poi specularci sopra.

George soros investimenti

George Soros: investimenti e strategia della Riflessività

Gli studi di filosofia hanno fortemente influenzato il modo in cui George Soros si è approcciato al mondo degli investimenti.

Ha sviscerato la Teoria generale della riflessività di Karl Popper, applicandola poi ai mercati finanziari.

Il concetto di riflessività come approccio d’investimento e gli ideali  che sostiene, sono presenti in tutti i suoi libri.

Tra le pubblicazioni di George Soros, sia come autore che come coautore, vale la pena ricordare:

  • L’alchimia della finanza (1995)
  • La crisi del capitalismo globale (1999)
  • Scienze e società aperta: il futuro della filosofia di Mark Popper (2000)
  • Società aperta: rinnovare il capitalismo globale (2000)
  • George Soros sulla globalizzazione (2002)
  • La bolla della supremazia americana: correggere l’abuso di potere americano (2003)
  • The crash of 2008 and what it means. The new paradigm for financial market (2008)

Con la riflessività come strategia, Soros è quasi sempre riuscito a raggiungere un quadro chiaro in merito a :

  • previsioni sulle bolle speculative
  • reale valore dei titoli di mercato
  • differenze di valore utilizzate in Borsa

Negli investimenti, George Soros non gioca secondo le regole di diversificazione, valore e orizzonti temporali di lungo termine.

E’ uno speculatore tra i più aggressivi e nei suoi investimenti ha sempre scommesso in grande.

Prendere a modello Soros, prima di padroneggiare le regole del gioco della borsa, sarebbe quindi un pessimo modo per cominciare a investire!

Alternative alle strategie di investimento di George Soros

Esistono delle strategie alternative e meno rischiose rispetto alla speculazione aggressiva adottata da George Soros.

Per chi è alle prime armi nel campo della finanza e degli investimenti, ma per chiunque in generale, sconsigliamo di ignorare le regole fondamentali di investimento!

Esattamente come consigliava George Soros in tema di investimenti, ti suggeriamo: “Trova ciò che funziona per te”.

Invece di azzardare con strategie che promettono enormi possibilità di guadagno (ma anche perdite enormi), noi della redazione di InvestireInBorsa consigliamo di puntare sulla formazione e partire dai migliori corsi di trading per principianti disponibili.

Uno strumento particolarmente valido, che ci sentiamo di segnalare come punto di partenza è l'ebook di ForexTB.

Si tratta di un corso completo e gratuito, che permette anche a chi non ha alcuna esperienza, di poter iniziare a guadagnare attraverso il trading.

Ricco di esempi pratici e redatto da professionisti, questo Ebook è la soluzione migliore per iniziare a studiare i mercati finanziari dalle basi, prima di cimentarsi con letture più complesse come i libri di Soros.

Ecco il Link per scaricare gratuitamente l’Ebook:

Scarica qui la Guida in PDF offerta da ForexTB

La miglior strategia è affiancare lo studio del corso, a prove sul campo attraverso la piattaforma demo che ForexTB mette a disposizione sempre gratuitamente.

Di capitolo in capitolo si può mettere in pratica quanto appreso, testando senza rischi e senza limiti di tempo l’effetto che le operazioni avrebbero sul mercato reale.

La piattaforma demo permette di fare trading con denaro virtuale, in modo da poter sperimentare anche le strategie più aggressive, ma senza il rischio di perdere soldi!

Per praticità vi alleghiamo nuovamente il link per scaricare la piattaforma demo gratuita di ForexTB:

Attiva qui il conto Demo su ForexTB

Conclusioni

In questa guida abbiamo avuto modo di scoprire chi è George Soros e come è diventato uno dei maggiori investitori di successo al mondo.

Abbiamo conosciuto il suo lato filantropo e l’Open Society Foundations, attraverso cui ha finanziato gruppi a sostegno i diritti umani, iniziative civiche e borse di studio.

Avendo a che fare con un investitore dalla strategia speculativa particolarmente aggressiva, abbiamo ritenuto che prendere Soros come modello di investimento può essere particolarmente azzardato, sia per chi ha esperienza, ma soprattutto per chi non ne ha.

Quindi abbiamo fornito una alternativa meno rischiosa per iniziare a investire: mettendo a vostra disposizione il corso e la piattaforma demo gratuite fornite da ForexTB. Abbiamo quindi mostrato che possibile imparare a fare trading e entrare in sicurezza nel modo degli investimenti.

Piattaforma: forextb
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Vi lasciamo con alcuni dati riepilogativi che riguardano questo grande investitore.

    📌 Chi è George Soros?

    E’ l’ imprenditore che ha creato il Quantum Found, divenendo uno dei migliori investitori al mondo.

    📌 Qual è la strategia di investimento di George Soros?

    Soros adotta una strategia di investimento fortemente speculativa e basata sul concetto di Relatività di Popper.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world