Azioni

Come investire in startup | Migliori casi di successo

Investire denaro in una startup porta con sé un potenziale enorme per produrre rendimenti significativi, ma non si tratta però di un’impresa senza rischi. Non ci sono garanzie che una nuova impresa possa decollare e, in caso contrario, gli investitori potrebbero trovarsi senza nulla in mano (e in tasca).

Tuttavia, tra Crowdfunding e IPO sotto i riflettori, le opportunità redditizie per fare soldi con le Startup si sono moltiplicate negli ultimi anni. Molte delle aziende che si sono quotate in Borsa dal 2010 in poi hanno riscosso un successo notevole, per la gioia degli investitori che hanno puntato il loro capitale su queste realtà aziendali.

Non dimentichiamo che la stessa Amazon, non troppi anni fa, era solo un’azienda di belle speranze e poco più!

➤ Ecco quattro motivi per cui le persone investono nelle startup:

  1. Potenzialmente generano rendimenti sopra la media
  2. Molto utili per diversificare il portafoglio
  3. Ci fanno apparire super competenti quando le aziende sulle quali abbiamo puntato diventano popolari
  4. Desiderio di essere coinvolti in progetti volti al cambiamento, dando vita a nuove soluzioni per la vita di tutti i giorni

Se in un simile contesto dobbiamo fare i conti con una buona dose di incertezza, allora è fondamentale riuscire a stabilire almeno un territorio sicuro all’interno del quale muovere il nostro denaro. In altre parole, ancor prima di valutare su quali aziende investire bisogna scegliere le migliori piattaforme per farlo.

Prima di addentrarci nel mondo delle startup, riteniamo giusto introdurre i migliori Broker per questa tipologia di investimenti.

Ecco una tabella completa:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Come investire in Startup 

    In questa guida andremo a spiegare come investire in Startup in 3 semplici mosse, necessarie per rendere profittevole il capitale impiegato. Ci riferiamo ai seguenti aspetti:

    1. Pianificare l’orizzonte temporale
    2. Calcolare i potenziali guadagni
    3. Diversificare il nostro portafoglio

    Con queste tre aspetti sarà possibile quantificare al meglio la redditività del nostro investimento in Startup, aiutandoci quindi nelle scelta da realizzare al momento della scelta delle azioni sulle quali puntare.

    Orizzonte temporale

    Per ogni storia di successo, ci sono centinaia se non migliaia di startup che impiegano anni per realizzare un profitto. Investire è un gioco a lungo termine, ma è importante avere un’idea della linea temporale in modo da poterla confrontare con le tue aspettative personali.

    Mentre alcuni investitori potrebbero sentirsi a proprio agio nell’attendere dieci anni per realizzare un rendimento, altri potrebbero voler riavere i propri soldi entro cinque anni al massimo.

    Un modo per giudicare il potenziale di un’azienda è valutare quanti soldi vengono spesi ogni mese. Se una startup è ancora nelle sue fasi iniziali ma il tasso di spesa è eccezionalmente alto, questo potrebbe essere un segno che gli investitori aspetteranno più a lungo per recuperare l’investimento.

    In sostanza, investire in una startup conviene ed è attualmente uno dei migliori investimenti in assoluto, ma bisogna scegliere bene su quale startup puntare.

    Calcolare i guadagni

    L’analisi del potenziale ritorno sull’investimento (ROI) associato a una particolare startup è un must per gli investitori che si concentrano sulla massimizzazione degli utili. Ancora una volta, i rendimenti dipendono dal tipo di investimento.

    Quando si stimano i rendimenti, non bisogna trascurare eventuali commissioni o costi associati all’investimento. Le piattaforme di crowdfunding addebitano inoltre agli investitori una commissione per l’utilizzo dei loro servizi. Maggiore è la spesa associata a un determinato investimento, minori sono i rendimenti.

    Scegliendo di investire in aziende appena quotate con i CFD (contratti per differenza), di cui parleremo nei prossimi paragrafi, ha il vantaggio di non avere costi fissi, quali commissioni o bolli vari.

    Diversificare degli investimenti in Startup

    La diversificazione è il punto di riferimento di qualsiasi solido portafoglio di investimenti e l’obiettivo numero uno è quello di riuscire a ridurre al minimo il rischio senza ridurre i rendimenti. Quando si considera un investimento iniziale, gli investitori devono essere consapevoli di come questo influisce sul mix complessivo di attività in portafoglio e sul livello di rischio. Trovare il giusto equilibrio è fondamentale per raggiungere il massimo rendimento.

    Se si tratta di investire in azioni, solitamente, ci sono chiare divisioni tra le classi di attività che facilitano la distribuzione del rischio. Le startup invece richiedono un diverso modo di pensare perché solitamente hanno uno storico molto breve.

    Come regola generale, maggiore è il numero di startup sulle quali si investe, maggiori sono le probabilità di conseguire rendimenti alti. Allo stesso tempo, spargere denaro in investimenti “incerti” può ritorcersi contro se non c’è un vincitore nel pacchetto.

    Investire in startup

    Migliori Startup 2021

    Chiariamo subito un interessante aspetto: il settore più in voga per il 2021 sarà il Cloud Computing. Anche gli analisti di eToro puntano forte su questo settore:

    Si prevede che il mercato del cloud raggiungerà i $700 miliardi entro il 2025, e crescerà del 20% su base annua nei prossimi cinque anni. Con una tale crescita si aprono delle opportunità di investimento

    Apriamo adesso un Focus sulle aziende che di recente si sono quotate in Borsa e promettono di ottenere guadagni a due zeri già nelle prossime settimane. Quali sono le migliori Startup per il 2021? Nella classifica non possono mancare i seguenti titoli:

    • Lemonade
    • McAfee
    • Asana
    • Snowflake

    Lemonade

    Azienda Fintech con sede a New York, opera nel settore assicurativo e mira a conquistare la clientela con un servizio basato su Robot ed algoritmi in grado di offrire polizze e soluzioni di investimento.

    La sua IPO è avvenuta a fine 2020 quindi la consideriamo ormai a tutti gli effetti una Startup di grandi speranze per i mesi e venire!

    McAfee

    La famosissima azienda Leader nel mercato degli Antivirus, fondata da Jhon McAfee, è finalmente sbarcata in Borsa. Quotata sul Nasdaq, promette di riscuotere successo per via del nome già molto noto e per il bacino di clienti estremamente ampio.

    Tuttavia, essendo nuova nel mondo Borsistico, la consideriamo una Startup e siamo pronti a scommettere sul suo successo!

    Asana

    Ecco un’azienda che opera in un settore in rapida ascesa: Asana infatti si occupa di semplificare il lavoro di un team aziendale, attraverso soluzioni online specifiche. In tempi di Lockdown, organizzare al meglio le varie componenti aziendali è un obbligo per tutti.

    Ecco che aziende come Asana offrono quindi una risposta precisa ai bisogni di tantissime aziende: il suo titolo in Borsa sta volando!

    Snowflake

    Probabilmente l’azienda più promettente del settore Cloud Computing: Snowflake negli ultimi mesi ha riscosso un successo notevole e la sua quotazione in Borsa è stata un successo.

    Molti analisti hanno gli occhi puntati sul titolo SNOW e anche noi di InvestireInBorsa riteniamo questa Startup tra le più interessanti al mondo!

    Investire in Startup prossime IPO 2020 – 2021

    Il 2019 è stato pieno di avvenimenti nel mondo delle offerte pubbliche iniziali: mentre il mega-debutto di Uber (ticker: UBER) andava esaurendosi, il concorrente Lyft (LYFT) è riuscito a farsi valere.

    Quest’anno si prevede che un numero maggiore di “unicorni” salterà dai mercati privati ​​a quelli pubblici, tra cui una coppia che vale decine di miliardi di dollari. Detto questo, è già chiaro che Wall Street sta diventando sempre meno tollerante nei confronti delle aziende che perdono denaro.

    Quali potenziali IPO saranno i titoli dell’anno? Tenendo da parte TikTok che ancora ha contorni poco chiari in merito alla sua quotazione, ecco le IPO più attese del 2021:

    Airbnb

    Piattaforma di prenotazione appartamenti e posti letto, Airbnb è probabilmente una delle IPO più attese del 2020, anzi, probabilmente è la stella della lista.

    La società di prenotazioni online ha iniziato le sue attività nel 2008 e ora è diventata una grande impresa.

    Droom

    Droom è il più grande mercato online dell’India per l’acquisto e la vendita di auto usate, biciclette, motociclette, scooter e aeroplani. Il fondatore dell’azienda, Sandeep Aggarwal, ha dichiarato pubblicamente che Droom intende quotarsi al Nasdaq nel 2021. Tuttavia, non è da escludere che Droom decida di accelerare i suoi piani e proceda con una IPO a fine 2020.

    Ant Financial

    Il colosso Cinese dei pagamenti digitali si prepara allo sbarco in Borsa e lo fa in grande stile: la sua IPO è pari a 30 miliardi di Dollari. Se i dati verranno confermati, sarà la più grande della storia.

    Precedentemente nota come Alipay, Ant Financial è parte della galassia di Alibaba e si caratterizza per un Business snello ed estremamente redditizio. Probabilmente è la migliore occasione di investimento nei mesi a venire.

    come investire in startup

    Investire in start up americane

    Negli ultimi anni ci sono state numerose start up che sono decollate appena quotate in Borsa. Di seguito sono riportate alcune delle maggiori aziende già quotate a Wall Street ma con un buon potenziale di crescita.

    Ad oggi quali sono le migliori startup americane su cui investire?

    • Lyft
    • Spotify
    • Uber
    • Slack
    • Pinterest

    Vediamole più nel dettaglio.

    Lyft

    Lyft, Inc. è una compagnia di ridesharing con sede a San Francisco, in California, che opera in 644 città negli Stati Uniti e 12 città in Canada. Sviluppa, commercializza e gestisce l’ app mobile Lyft, offrendo corse in auto, scooter, un sistema di condivisione di biciclette e un servizio di consegna cibo .

    Spotify

    Spotify Technology SA è un fornitore internazionale di servizi legati alla musica. Ha sede legale in Lussemburgo e una sede a Stoccolma , in Svezia.

    Fondata nel 2006, la principale attività dell’azienda è fornire una piattaforma di streaming audio , la piattaforma “Spotify”, che fornisce musica, video e podcast. Le funzionalità di base sono gratuite con pubblicità o video musicali automatici, mentre funzionalità aggiuntive, come l’ascolto offline e l’ascolto senza pubblicità, sono offerte tramite abbonamenti a pagamento.

    Uber

    Uber Technologies, Inc. è una multinazionale americana che offre servizi di noleggio con conducente, consegna di cibo (Uber Eats) e un sistema di micromobilità con bici e scooter elettrici . La società ha sede a San Francisco ed effettua operazioni in oltre 785 aree metropolitane in tutto il mondo.

    Slack

    Slack Technologies, Inc. è una società di software fondata nel 2009 a Vancouver, Canada. Il core team è in gran parte attinto dai fondatori di Ludicorp , la società che ha creato Flickr .

    Al di fuori della sua sede principale a San Francisco , in California, Slack gestisce uffici in tutto il globo. Nel giugno 2019, Slack Technologies è stata quotata alla borsa di New York tramite una quotazione diretta.

    Pinterest

    Pinterest, Inc. è una società americana di applicazioni web e mobile per i social media. Gestisce un sistema software progettato per consentire il salvataggio e la scoperta di informazioni sul web utilizzando immagini e video. Pinterest ha raggiunto 300 milioni di utenti attivi mensili nel 2019.

    Investire in Startup: casi di successo

    Per comprendere le potenzialità di una startup vogliamo portare alla vostra attenzione due dei più eclatanti casi di successo degli ultimi anni: chi ha investito quando Google o Facebook erano delle startup appena quotate, infatti, ora probabilmente ha ottenuto un profitto con parecchi zeri.

    Di treni come questi ne passano un paio ogni anno, bisogna solo avere il coraggio di saltare a bordo! Ecco gli esempi più eclatanti degli ultimi 10 anni:

    eToro per investire in startup

    Una volta scelta la startup su cui investire bisogna selezionare con cura il Broker da utilizzare: eToro è la scelta perfetta per negoziare un titolo appena quotato!

    Come mai? Uno degli aspetti principali riguarda il fatto che eToro permette di investire con i contratti per differenza (detti CFD). Vediamo nel dettaglio le caratteristiche principali di questi strumenti d’investimento:

    • Possibilità di vendere allo scoperto, quindi speculare anche sul ribasso di un titolo
    • Zero commissioni (i broker CFD guadagnano solo dallo spread: la differenza fra prezzo d’acquisto e di vendita di un titolo)
    • Leva finanziaria per investire cifre superiori al capitale depositato
    • Deposito minimo molto piccolo (100 o 200 euro per iniziare)
    • Sicurezza e regolamentazione date dall’ente di vigilanza Consob

    Investimento Diretto

    Questo Broker è il più diffuso al mondo (oltre 13 milioni di clienti) quindi non stupisce che sia ritenuto il migliore per investire sui titoli azionari appena quotati come quelli delle startup.

    Il suo software di negoziazione è intuitivo ma completo, quindi adatto sia ai traders alle prime armi che a quelli più esperti. La piattaforma è ricca di indicatori e strumenti indispensabili per una efficace analisi tecnica.

    Nella barra di ricerca si può inserire il nome della startup appena quotata e apparirà il CFD corrispondente, simile a questo qui sotto:

    investire-in-startup-eToro

    A quel punto potrete cliccare su “investi” e comprare o vendere le azioni Lyft (in questo caso mostrato come esempio) o qualunque altro titolo quotato in borsa.

    Per testare la piattaforma e gli strumenti di eToro, ogni nuovo iscritto può sfruttare il conto Demo gratuito che questo Broker mette a disposizione. Questo conto è identico a quello reale per gli strumenti offerti ma utilizza solamente denaro virtuale.

    Accedi al conto Demo di eToro cliccando qui

    Investimento Automatico

    Non tutti hanno il tempo di studiare i grafici ed elaborare una strategia “autonoma”: molti traders infatti preferirebbero guadagnare in modo automatico, affidandosi alle strategie di investitori esperti. Per questo motivo eToro ha creato uno strumento di investimento automatico: il Copy Trading.

    Questa funzionalità permette di scegliere in maniera semplice ed intuitiva i trader più performanti (e che rischiano meno). Consultando un elenco decisamente esaustivo, sarà sufficiente selezionare con un click i trader che vorremo seguire per dare istruzioni al sistema di ricopiare tutte le loro operazioni a mercato sul nostro conto. In questo modo potrete ottenere gli stessi rendimenti dei trader copiati (in base a quanto avete investito su di loro), senza fare nulla, in maniera automatica e gratuita.

    Per vedere tutti i rendimenti dei Top Trader eToro e scegliere quali copiare clicca qui

    Investimenti in Startup con gli ETF 

    Negli ultimi anni eToro ha immesso sul mercato la possibilità di investire in CopyPortfolios, una diretta evoluzione degli ETF tradizionali, che sono stati spostati nel mondo del trading online operando ovviamente tramite CFD.

    Il CopyPortfolios è un servizio che consente agli utenti di fare trading su alcuni fondi composti da azioni. Ogni Portfolio è costruito per rispecchiare l’andamento di un determinato settore.

    investire-in-startup-copyPortfolio-eToro

    Fra questi ad esempio troviamo il Gaming e la Guida autonoma, dei settori ricchi di startup appena quotate, che permettono di investire in un portafoglio di società innovative, diversificando l’investimento e riducendo il rischio.

    Iscriviti su eToro e scegli un CopyPortfolio sul quale investire cliccando qui

    Conclusioni

    In questa guida abbiamo chiarito come investire in Startup, senza inutili rischi e provando a massimizzare il nostro ritorno economico.

    Dopo aver fornito 3 ottimi consigli, noi di InvestireInBorsa abbiamo aperto una panoramica sulle miglio Startup in circolazione e sulle IPO del 2021. Un Focus specifico è stato dato al mercato Statunitense, sempre ricco di Startup di successo!

    Il passo finale per investire al meglio nel mondo delle Startup è dato dalla scelta delle Piattaforma. Ecco che eToro offre una soluzione perfetta, grazie ad un ottimo numero di azioni presenti al suo interno e ad una particolare attenzione proprio verso le Startup: appena quotate, le più importanti vengono subito inserite nel listino.

    Per iscriversi basterà cliccare nel Link in basso e completare la registrazione in pochi minuti:

    Iscriviti gratis su eToro e investi in sicurezza sulle startup

     

     

    FAQ

    Conviene investire in startup?

    Si tratta di investimenti dall’elevatissimo potenziale di guadagno, che presentano al tempo stesso una buona dose di rischio per la natura incerta dell’azienda stessa. Di conseguenza, investire in startup conviene, se studiamo attentamente l’investimento da fare.

    Qual è un modo corretto per investire in startup?

    La diversificazione del portafoglio è un aspetto fondamentale di questo tipo di investimenti: maggiore il numero di startup su cui si investe, maggiore è la probabilità di ottenere profitti.

    Quali sono due esempi di startup di successo?

    Due aziende partite dal nulla e che nel giro di pochi anni sono cresciute in maniera esponenziale sono Google e Facebook.

    Dove è possibile investire in startup?

    eToro mette a disposizione dei propri iscritti diversi strumenti per investire in startup, tramite CFD, Copy Trading e anche in modalità CopyPortfolio.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 1 Media: 5]

    Lascia un Commento

    hello world