Materie Prime

Come investire nel Petrolio: Analisi completa con metodi e strategie

Investire nel Petrolio può essere molto redditizio a patto di comprendere bene cosa muove il prezzo del greggio.

Il trading di petrolio offre eccellenti opportunità di profitto grazie alla marcata volatilità del settore energetico, in forte aumento negli ultimi anni. Sempre più investitori speculano sulle materie prime sia nel breve periodo che con strategie a lungo termine.

⭐️ Materia prima Petrolio
🎯 Tipologie WTI – Brent
💰 Investimento minimo €200
🔥 Rischi Stagionalità
🥇 Miglior Broker eToro

Al fine di scoprire come investire nel petrolio con le migliori opportunità di mercato, occorre necessariamente scegliere il broker più adatto ed avviare le strategie di negoziazione adeguate:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Quotazione del Petrolio in Tempo Reale

    Il prezzo che possiamo osservare qui sotto rappresenta la quotazione del Petrolio in tempo reale:

    Cos’è il Petrolio?

    Il petrolio è una materia prima (commodity) che si muove attraverso le percezioni della domanda e dell’offerta influenzate dalla produzione mondiale, così come dalla crescita economica globale.

    L’eccesso di offerta e la contrazione della domanda incoraggiano gli operatori a vendere greggio a prezzi più bassi, mentre l’aumento della domanda e il calo o la produzione piatta incoraggiano gli operatori a offrire petrolio greggio a prezzi più elevati.

    Una stretta convergenza tra elementi positivi può produrre forti tendenze rialziste, come l’aumento del greggio a $ 145,81 al barile nell’aprile 2008, mentre una convergenza tra elementi negativi può creare tendenze al ribasso altrettanto potenti, come il crollo dell’agosto 2015 a $ 37,75 al barile. 

    Il greggio viene negoziato attraverso due mercati primari:

    • West Texas Intermediate Crude Oil
    • Brent Crude Oil

    Il petrolio WTI ha origine negli Stati Uniti, mentre il Brent proviene dalle piattaforme nel Nord Atlantico.

    I prezzi di queste due tipologie sono rimasti all’interno di una fascia ristretta per anni, fino al 2010. Successivamente i due mercati si sono differenziati bruscamente a causa di una rapida evoluzione di domanda e offerta.

    In sostanza, l’aumento della produzione petrolifera degli Stati Uniti ha aumentato la produzione di WTI,  mentre la quotazione del Brent ha subito una rapida riduzione.

    La maggior parte dei contratti futures sul New York Mercantile Exchange (NYMEX) seguono il WTI, con il ticker “CL” che attrae un volume giornaliero significativo. I trader di futures si concentrano quasi esclusivamente su questo contratto e sui suoi numerosi derivati.

    Come investire sul Petrolio?

    Investire nel Petrolio richiede alcune valutazioni aggiuntive rispetto ad altri tipi di Asset speculativi, proprio perché ci sono molte tipologie di prodotti e strumenti finanziari da poter utilizzare.

    Ecco le 4 differenti modalità per investire sul petrolio:

    1. Azioni petrolifere
    2. ETF
    3. Opzioni
    4. Futures

    Ciascuna soluzione ha i suoi vantaggi ed una serie di controindicazioni da tenere presente.

    Azioni petrolifere

    Probabilmente il metodo più pratico ed immediato per investire su questo Asset: acquistare azioni petrolifere di società legate all’oro nero.

    È importante tenere presente che di solito si verifica una correlazione positiva tra il prezzo delle azioni di una compagnia petrolifera e il valore del greggio. Ovvio, bisognerà tenere d’occhio situazione estreme e catastrofi (il caso BP insegna).

    Attraverso i contratti CFD sarà possibile speculare su queste azioni petrolifere senza costi fissi e con il supporto di Account Manager dedicati.

    In alternativa sarò possibile acquistare concretamente il titolo azionario, diventare azionisti di queste aziende e godere dei principali benefici: su tutti il dividendo. Le azioni petrolifere sono famose per rilasciare dividendi generosi ai proprio azionisti.

    Quali sono le migliori azioni petrolifere più famose? Ecco una rassegna completa con le più famose:

    Sul Broker eToro sarà possibile selezionare l’Asset che vogliamo negoziare e scegliere tra una duplice scelta:

    • Acquisto del titolo azionario: basterà disattivare la leva finanziaria
    • Negoziazione in CFD: attivando la leva 1:5 per le azioni

    Con soli €200 di deposito minimo avremo opportunità di negoziare le migliori azioni petrolifere, comodamente online e su una piattaforma sicura:

    Clicca qui per scoprire tutte le principali azioni petrolifere

    ETF

    I fondi negoziati in borsa o gli ETF sono uno dei metodi con cui i trader possono guadagnare dal mercato petrolifero.

    Sarà possibile scegliere fondi che monitorano l’andamento dei prezzi del petrolio utilizzando contratti a termine, oppure legati a un paniere di azioni di società petrolifere.

    Perché conviene investire in petrolio con gli ETF? La motivazione principale risiede nell’opportunità di avere un Asset già diversificato, a gestione passiva e dai rendimenti storicamente molto elevati.

    Il mercato è pieno di ETF petroliferi dai rendimenti a doppia cifra, attivabili online e senza costi fissi. Tra l’altro eToro è in prima linea da questo punto di vista, in particolare con il lancio del suo nuovo ETF OilWorldWide!

    Scopri qui tutti gli ETF petroliferi negoziabili su eToro

    Opzioni 

    Con le opzioni petrolifere un trader paga un premio per il diritto (non l’obbligo) di acquistare o vendere una determinata quantità di petrolio ad un prezzo ed un tempo concordato in anticipo.

    Le opzioni sul greggio sono i derivati ​​energetici più scambiati nel New York Mercantile Exchange (NYMEX), uno dei più grandi mercati di prodotti derivati ​​al mondo.

    Nonostante il loro nome, il sottostante di queste opzioni non è in realtà il petrolio greggio vero e proprio, ma i contratti futures sul petrolio greggio.

    Le opzioni nel mercato petrolifero e nel mercato delle materie prime in generale sono molto costose a causa dell’alta volatilità dei prezzi di questi asset.

    Future 

    Un contratto futures è semplicemente un accordo per acquistare o vendere una quantità di petrolio a una data specifica, per un prezzo specificato.

    Questi sono strumenti standardizzati per WTI e Brent, con il contratto standard è per 1.000 barili di petrolio. Ecco che un movimento di $1 nel prezzo è pari a $1.000.

    La maggior parte dei contratti futures sul petrolio richiede un margine di circa il 10%, piuttosto elevato dato il costo di 1.000 barili: non è un investimento adatto a tutte le tasche. Ecco perché molti investitori preferiscono i più economici CFD!

    Migliori Broker per investire nel Petrolio

    Il metodo più vantaggioso e sicuro per Investire nel Petrolio con i CFD consiste nello scegliere broker seri ed affidabili, dotati delle seguenti caratteristiche:

    • Regolare licenza
    • Piattaforma professionale
    • Indicatori tecnici disponibili
    • Supporto operativo

    Inoltre, tali piattaforme devono essere regolamentate ed offrire le stesse garanzie fornite dalle banche tradizionali.

    Quali sono i migliori broker per investire nel Petrolio? Ne abbiamo selezionati 2:

    • eToro, che permette di replicare le operazioni dei professionisti grazie al Copy Trading
    • XTB, che offre gratuitamente gli utilissimi Segnali operativi

    Analizziamo nel dettaglio questi broker.

    eToro

    Fondato nel 2007 , in pochi anni eToro è divenuto uno dei più famosi e diffusi broker per investire online, attualmente conta oltre 13 milioni di iscritti. Questo Broker consente di investire nel Petrolio senza commissioni, sia al rialzo che al ribasso, partendo da un deposito minimo di soli 200 euro.

    comprare petrolio con etoro

    Quali vantaggi nel negoziare petrolio su eToro? Senza dubbio i seguenti:

    • Piattaforme veloce
    • Spread molto bassi
    • Investimento automatico

    Quando si parla di eToro si parla di Social Trading, una delle caratteristiche che ha reso famoso questo broker in tutta Europa. Questo sistema permette di copiare automaticamente l’operatività dei migliori trader presenti sulla piattaforma.

    Una volta selezionati Trader più profittevoli, con un semplice click sarà possibile copiare in modalità automatica tutte le loro operazioni a mercato. Grazie a questa funzione, non solo si può guadagnare da subito come un trader esperto, ma si possono apprendere le strategie degli investitori più astuti presenti sulla piattaforma.

    eToro utilizza una piattaforma di trading davvero pratica e facile da utilizzare, anche i trader meno esperti saranno subito padroni delle sue funzionalità. Per iniziare sarà possibile utilizzare la modalità demo gratuita, così da prendere confidenza con la piattaforma senza rischio di perdita:

    Puoi aprire subito il tuo conto demo su eToro cliccando qui

    XTB

    Il broker XTB offre una piattaforma d’investimento online veramente professionale, con tutti gli strumenti utilizzati dai trader più esperti.

    Quali sono i vantaggi nel negoziare petrolio su XTB?

    • Spread ridotti
    • Nessun requotes
    • Metatrader 4

    A tutto ciò si aggiunge uno strumento davvero: i segnali di trading, ovvero indicazioni precise e affidabili su come operare nei mercati. I segnali, che solitamente altri broker offrono a pagamento, provengono dalla Trading Central, una famosa agenzia di analisi economica.

    Per capire come investire nel Petrolio puoi aprire inizialmente un conto demo completamente gratuito, così potrai apprendere il funzionamento della piattaforma e di tutti gli strumenti di trading senza correre rischi.

    Clicca qui per negoziare petrolio con XTB

    come investire nel petrolio

    Fattori che influenzano il prezzo del petrolio

    Quali sono i principali fattori che influenzano il prezzo del petrolio sui mercati? Al netto delle decisioni dell’Opec, il greggio è influenzato dai seguenti aspetti:

    • Scorte: maggiore sarà la disponibilità di petrolio in magazzino e più basso sarà il prezzo di mercato, per via del semplice meccanismo di domanda e offerta.
    • Tensioni politiche: venti di guerra o tensioni commerciali hanno il potere di spingere verso l’alto il prezzo del petrolio, in vista di una corsa agli approvvigionamenti degli Stati coinvolti.
    • Cause naturali: il caso emblematico è rappresentato dal Coronavirus, una pandemia che ha scaraventato il prezzo del petrolio su valori negativi nel giro di poche settimane.
    • Andamento del mercato: nel mondo delle materie prima bisogna prestare attenzione alle rinnovabili, in quanto maggiore sarà la loro percentuale sul mercato e minore sarà la domanda di petrolio, con conseguente calo del prezzo.
    • Sviluppo tecnologico: miglioramenti nel campo del Fracking o di altre tecniche simili potrebbero far aumentare la quantità di petrolio prodotta dai vari Stati.

    Perché investire nel petrolio?

    Come abbiamo visto ci sono molteplici fattori che determinano l’andamento del prezzo del petrolio, tuttavia le opportunità di investimento restano legate a motivazioni oggettive che andremo a riassumere.

    Ecco perché conviene investire in petrolio anche nel triennio 2021/2023:

    • Risorsa non rinnovabile: questo aspetto legato alla scarsità del bene dovrebbe spingere i prezzi verso l’alto.
    • Investimenti nel settore: anche se orientati verso le energie Green, sono numerosi i capitali impiegati nel Business delle commodity, con vantaggi anche per le compagnie petrolifere.
    • Diversificazione del Business: sono tante le aziende che oltre al petrolio producono anche gas naturale. Questo permette di investire in azioni ben diversificate.
    • Segmento di mercato saturo: i costi per avviare un business simile sono enormi, infatti a dominare il mercato sono sempre le solite aziende

    Queste sono solamente alcune delle motivazioni che ci spingono ad affermare che investire nel petrolio, mediante azioni, ETF o altro, rappresenta ancora oggi una valida soluzione per il nostro portafoglio.

    Investire nel Petrolio conviene?

    Investire nel Petrolio conviene per tutti coloro che vogliono diversificare un portafoglio composto da sole azioni, al fine di ridurre la volatilità complessiva. 

    Le materie prime come oro o platino sono utili durante i periodi di incertezza economica globale perché tendono a conservare il loro valore anche durante le turbolenze del mercato. Senza dimenticare che l’oro nero agisce da copertura per l’inflazione.

    Inoltre le materie prime hanno un valore intrinseco indipendente dalla valuta, il che significa che mantengono il loro valore anche se il valore della valuta cade in un contesto inflazionistico. Ciò è particolarmente vero per il Petrolio, data la domanda globale costante e affidabile.

    Previsioni Petrolio Wti e Brent

    Cosa dire in merito le previsioni sul petrolio? Anche nel 2021 gran parte delle previsioni si baseranno sull’andamento della pandemia, ragionamento valido per tutti i mercati finanziari. Ciò influenzerà la domanda di petrolio e la relativa quotazione.

    Nel breve termine il Target Price del Petrolio è compreso in un range tra $50 ed $80. Ormai il Lockdown imposto dalla pandemia sembra essere un ricordo, mentre l’economia globale sembra pronta per rimettersi in moto.

    Tutto ciò dovrebbe inevitabilmente spingere verso l’altro le quotazione del petrolio, una materia prima ancora necessaria per alimentare l’economia e la finanza globale.

    Ci sono spesso oscillazioni selvagge nei prezzi del greggio, non è raro che i prezzi si spostino del 5% o del 10% in una singola sessione di trading.

    Gli speculatori di Wall Street non sono i soli a scommettere sulla volatilità del Petrolio: molti trader istituzionali acquistano fondi legati al petrolio per il loro portafoglio.

    Conclusioni

    In questa guida completa e dettagliata abbiamo analizzato come investire nel petrolio attraverso le 4 principali modalità.

    Certo, il trading nel mercato del petrolio greggio e dell’energia richiede molta attenzione per via della volatilità. Tuttavia, per rendimenti offerti e per occasioni di investimento, si tratta certamente di un’ottima opzione per diversificare il proprio portafoglio.

    Abbiamo anche scoperto che le modalità più convenienti per investire nel Petrolio consistono nell’acquisto di titoli azionari legati al petrolio o in ETF settoriali. 

    Per Investire nel Petrolio ti consigliamo l’utilizzo di piattaforme sicure e regolamentate a livello Europeo. Le più affidabili, semplici e convenienti sono le seguenti:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Investire in petrolio conviene?

    Dipende dallo strumento finanziario utilizzato, poiché un ETF ad oggi non è conveniente mentre investire in CFD e speculare anche al ribasso potrebbe regalare molte soddisfazioni.

    Il petrolio può avere un prezzo negativo?

    Per quanto surreale, la risposta è si. Il petrolio può scendere anche a quotazioni negative come successo ad Aprile 2020.

    E’ possibile guadagnare anche in caso di ribasso del prezzo del petrolio?

    Si, attraverso i contratti CFD è possibile investire anche al ribasso mediante l’apertura di una posizione Short e guadagnare per ogni Pips di ribasso.

    Quante tipologie di petrolio ci sono?

    Sostanzialmente ne esistono due tipi: Brent e Wti. Il primo viene estratto nel mare del Nord, il secondo negli Stati Uniti.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world