Indici

Come investire nel FTSE-MIB: Guida completa sull’indice Italiano

L’indice MIB, chiamato anche FTSE MIB (pronunciato futsi mib, acronimo di Financial Times Stock Exchange Milano Indice di Borsa) è il più importante indice azionario della Borsa italiana.

Questo indice include le azioni delle quaranta aziende italiane ed estere quotate a Piazza Affari, la storica sede della Borsa Italiana. Si tratta quindi delle azioni con la più alta capitalizzazione di mercato.

Nel corso di questo articolo analizzeremo tutte le caratteristiche dell’indice, grafici e quotazione in tempo reale ed infine forniremo indicazioni utili per negoziarlo al meglio.

Un suggerimento iniziale? Per iniziare subito ad investire nel FTSE MIB attraverso modalità di investimento diretto è possibile far rifermento ad eToro che permette di negoziarlo in CFD già con un deposito minimo di €50.

Clicca qui per investire sull'indice MTSE MIB con eToro

Che cos’è il FTSE MiB

Il FTSE MiB è l’indice di riferimento primario per il mercato azionario italiano e rappresenta il componente più importante del Fse Italia All-Share Index.

Comprende circa l’80% della capitalizzazione del mercato italiano e misura la performance delle 40 azioni italiane più liquide e capitalizzate, con l’obiettivo di replicare le ponderazioni di ampi settori del mercato azionario del Bel Paese.

Ecco i principali elementi tecnici che lo caratterizzano:

  • Ecosistema dell’indice: Tutti i titoli quotati sulla Borsa Italiana.
  • Lancio Indice: Q2 2009.
  • Data di inizio calcolo: 31 dicembre 1997
  • Valore Base: 23.300
  • Investability: Flottante e schermato in base alla liquidità.
  • Calcolo dell’Indice: Fine della sessione, indici in tempo reale disponibili.
  • Distribuzione a fine giornata: Via FTP ed e-mail
  • Valuta: euro
  • Date di revisione dell’indice: Trimestrali a marzo, giugno, settembre e dicembre

Quotazione FTSE MiB in Tempo Reale

Ecco il grafico FTSE MiB e la sua curva di prezzo aggiornata minuto per minuto:

Come investire sul FTSE MiB?

Per investire nel FTSE MIB occorre seguire alcuni passaggi che ci permetteranno di iniziare a negoziare l’indice direttamente dal nostro broker. Ecco cosa occorre fare:

  1. Stabilire quanto investire

    A differenza di altri asset, gli indici offrono di base la possibilità di avere un’ampia esposizione e diversificare il proprio investimento sui migliori titoli azionari di una determinata area geografica, senza dover acquistare le singole azioni e senza farsi carico dei costi di negoziazione di ogni singolo asset. Questo significa che al trader resta solo il compito di decidere quanto denaro dedicare all’investimento.

  2. Scegliere la piattaforma

    Non tutti i broker online permettono di investire sugli indici di Borsa, quindi la cosa migliore da fare è selezionare una piattaforma che includa il FTSE MIB ed i principali indici mondiali tra i propri asset e che possibilmente metta a disposizione un conto demo su cui far pratica.

  3. Attivare il CFD corrispondente

    Il modo più diretto per investire sul FTSE MIB è fare ricorso ai CFD, uno strumento finanziario derivato, che replica lo stesso andamento del principale indice di Borsa italiano. Con i CFD è possibile ottenere profitto dalla differenza di prezzo, investendo a rialzo (Long) o a ribasso (Short).

Seguendo questi semplici passaggi sarà possibile investire sul FTSE MIB attraverso i CFD, lo strumento più indicato per negoziare gli indici di Borsa:

Clicca qui per investire subito nel FTSE MIB

Dove investire sul FTSE MiB?

Quali sono i Broker che offrono la negoziazione sul nostro indice con le migliori condizioni di mercato? Tra le pochissime Piattaforme che permettono di negoziare su FTSE MiB abbiamo scelto eToro proprio per le caratteristiche della sua piattaforma di trading che la rendono accessibile anche da trader principianti ed offre:

  • Possibilità di iniziare con piccole somme
  • Possibilità di vendere allo scoperto
  • Indicatori avanzati e professionali
  • Servizio di assistenza in Italiano

Come investire su FTSE MiB su eToro? eToro è tra i migliori broker con licenza Europea che permette di investire direttamente sui principali Indici azionari utilizzando i CFD in modo del tutto autonomo o in automatico grazie al copy trading.

Per operare in modo autonomo e diretto sui CFD è sufficiente fare una corretta previsione di quello che sarà l’andamento dell’indice e attivare il contratto corrispondente:

  • Acquisto (Long) se si ritiene che le quotazioni dell’indice saliranno di valore
  • Vendita (Short) se teme che il valore dell’indice possa andare a ribasso

Con il Copy trading è invece possibile affidarsi alle scelte operative di investitori esperti e replicare in tempo reale le scelte dei migliori trader della piattaforma ed i risultati ottenuti da loro.

Entrambe le modalità possono essere messe alla prova iniziando da un conto di trading in modalità demo che consente di esercitarsi in sicurezza e senza limiti di tempo, prima di passare al conto reale con un deposito minimo di €50.

Clicca qui per iniziare ad investire sui migliori indici azionari con eToro

Composizione FTSE MiB Index

L’indice del Ftse Mib comprende le migliori azioni Italiane, ovvero le quaranta aziende più liquide e capitalizzate selezionate direttamente dagli esperti di Ftse Italia.

Ne risulta una composizione del molto variegata che raggruppa aziende (con sede legale prevalentemente del Nord Italia) appartenenti a settori eterogenei quali: Banche, Servizi Pubblici e Finanziari, Assicurazioni e commercio.

Ecco la composizione completa dell’indice FTSE MIB 40:

AZIENDA SEDE TICKER
A2A Brescia A2A.MI
Amplifon Milano AMP.MI
Atlantia Roma ATL.MI
Azimut Holding Milano AZM.MI
Banca Generali Trieste BGN.MI
Banca Mediolanum Basiglio (MI) BMED.MI
Banco BPM Milano BAMI.MI
BPER Banca Modena BPE.MI
Buzzi Unicem Casale Monferrato BZU.MI
Campari  Sesto San Giovanni CPR.MI
CNH Industrial Amsterdam CNHI.MI
DiaSorin Saluggia (VC) DIA.MI
Enel Roma ENEL.MI
Eni Roma ENI.MI
Exor Amsterdam EXO.MI
Ferrari Amsterdam RACE.MI
FCA Amsterdam FCA.MI
FinecoBank Milano FBK.MI
Generali Trieste G.MI
Hera Bologna HER.MI
Interpump Group Sant’Ilario IP.MI
Intesa Sanpaolo Torino ISP.MI
Inwit Milano INW.MI
Italgas Milano IG.MI
Leonardo Roma LDO.MI
Mediobanca Milano MB.MI
Moncler Milano MONC.MI
Nexi Milano NEXI.MI
Pirelli Milano PIRC.MI
Poste italiane Roma PST.MI
Prysmian Milano PRY.MI
Recordati Milano REC.MI
Saipem San Donato (MI) SPM.MI
Snam San Donato (MI) SRG.MI
STMicroelectronics Amsterdam STM.MI
Telecom Italia Milano TIT.MI
Tenaris Lussemburgo TEN.MI
Terna Roma TRN.MI
UniCredit Milano UCG.MI
Unipol Bologna UNI.MI

Ftse Mib Andamento storico

Il lancio dell’indice ci fu nel 2009, tuttavia i calcoli di questo indice sono radicati nel passato, dal 1997. Nel Luglio del 2012 fu segnato un minimo di lungo periodo dell’indice a 12.295,80 punti, a causa del grande ribasso originato dalla grande speculazione che in quegli anni colpì i titoli di stato e tutto il settore del mondo delle banche.

Dall’estate del 2012, il Ftse Mib iniziò poi un lento recupero, toccando un nuovo massimo di 22.502 nel giugno del 2014, grazie anche alle politiche monetarie molto favorevoli della Banca Centrale Europea.

Tuttavia, l’indice non riuscì a mantenersi al di sopra della soglia dei 22 mila punti, chiudendo un 2014 praticamente in parità a +0.23%.

Il 2015 è stato invece l’anno della riscossa per questo indice, favorito dalla politica monetaria espansionistica di Mario Draghi, grazie al lancio del Quantitative Easing da parte della Banca Centrale Europea, e anche grazie alla risoluzione della crisi greca e un piano di aiuti di 4 mesi. Tutti fattori che hanno dunque riportato l’Eurozona ad una ripresa.

Il 15 Aprile 2015 viene toccato un nuovo record: 24.081,74. L’inizio del 2016 non è stato dei migliori, il listino ha perso il 20% in circa 40 giorni, a causa del rallentamento della crescita cinese, inflazione al palo, crollo del greggio e tensioni tra le banche italiane.

In tempi più recenti, l’indice ha risentito dell’instabilità politica che si è avuta in Italia, tuttavia anche dopo la pandemia le sue performance sono state rilevanti.

Ftse Mib le 10 aziende più capitalizzate

Quali sono le 10 aziende più capitalizzate del FTSE-MIB? Ecco la lista completa con i dati espressi in miliardi di Euro.

AZIENDA CAPITALIZZAZIONE
ENEL 70
ENI 29
FERRARI 29
INTESA 27
STM 20
GENERALI 19
UNICREDIT 17
SNAM 14
FCA 12
TERNA 12

Ovviamente si tratta di società molto più piccole dal punto di vista della capitalizzazione soprattutto se confrontate con quelle quotate sui principali indici di borsa americani

Indice Ftse Mib grafico e previsioni

Ecco il grafico di FTSE MiB con i rendimenti degli ultimi 5 anni:

Ftse Mib grafico

Nel 2019 la chiusura del FTSE MiB ha superato la soglia dei 20.000 punti base, portando l’indice azionario tra i più positivi d’Europa.

Dobbiamo però considerare che negli ultimi 10 anni, nonostante il massimo storico del Ftse Mib ha superato i 25.000 punti base in diverse occasioni, l’elevata volatilità è sempre stato un elemento caratterizzante dell’indice che lo ha in un certo senso penalizzato rispetto alle borse estere.

L’impatto negativo di alcuni anni è stato piuttosto marcato, ad influire su questo risultato ci sono stati non solo gli anni della crisi globale, ma anche i successivi anni di Boom azionario tra il 2014 ed il 2017 dove l’Italia essenzialmente è rimasta a guardare.

A tutto questo oggi si somma anche la paura di una ulteriore recessione influenzata dal conflitto tra Russia ed Ucraina, che sta incidendo in misura più o meno grande sulle economie di tutti i paesi europei.

Di certo, coloro che hanno investito in questo indice in specifici momenti ha ottenuto performance di tutto rispetto, ma quali sono le prospettive di FTSE MiB oggi?

Per fare previsioni su FTSE MiB accurate è necessario ricorrere a tutti gli strumenti dell’analisi tecnica, tenendo presente che livello di prezzo dell’indice per il futuro è strettamente legata anche a questi fattori:

  • Guerra commerciale tra Usa e Cina e conseguenti ricadute anche per il nostro Export
  • Stabilità politica durante la legislatura
  • Riduzione del debito pubblico e conseguente facilità di accesso al credito Europeo
  • Situazione geopolitica attuale

SUGGERIMENTO: Per chi non è in grado di fare questo tipo di analisi o non è ancora completamente autonomo per fare una previsione accurata, può sfruttare il Copy Trading ed affidarsi alle analisi ed alle scelte operative dei trader più esperti su eToro. 

Clicca qui per provare il Copy Trading di eToro anche in modalità demo

FTSE MIB

 

Ulteriori Borse ed Indici per investire

Per chi fosse interessato ad investire sui migliori indici di borsa europei o sugli Indici delle le maggiori borse globali può prendere in considerazione le seguenti alternative:

Se invece la propria idea è quella di investire sulle migliori società quotate a Wall Street deve far rifermento a 2 degli indici di Borsa Americani più noti a livello globale:

Che danno un’ampia esposizione sulle migliori aziende tecnologiche e non a livello internazionale.

Conclusioni

Il Ftse Mib è l’indice di riferimento della Borsa Italiana ed espressione dell’economia nazionale. Nel 2019 è stato l’indice più performante a livello europeo, ma negli ultimi anni ha risentito di una volatilità considerevole.

Ancora lontano dal diventare una delle principali Borse mondiali, il Ftse Mib ha comunque margini di crescita importanti. Molto dipenderà dalla congiuntura economica globale e dalle effettive riforme economiche e fiscali che il Governo dovrà attuare.

Per quanto riguarda le modalità di investimento, abbiamo visto che per investire sul FTSE MIB è possibile utilizzare i CFD e gli ETF che vengono resi disponibili su Capex ed etoro e sono negoziabili con un deposito minimo a partire da 

Ricordiamo infine che entrambe le modalità sono fruibili anche su un conto Demo gratuito ed illimitato, lo strumento perfetto per iniziare ad investire in sicurezza. Ecco il Link diretto per accedere alle piattaforme:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

     

    FAQ

    Cosa significa FTSE-MIB?

    Questo termine è un acronimo di Financial Times Stock Exchange per la Borsa di Milano.

    Dove ha sede il FTSE-MIB?

    L’indice ha sede a Piazza Affari, sede della Borsa di Milano.

    Quante aziende sono quotate al FTSE-MIB?

    In questo aziende ci sono le 40 aziende più capitalizzate e quotate presso Piazza Affari.

    Quali sono le aziende più capitalizzate del FTSE MIB?

    Le 3 aziende più grandi in termini di capitalizzazione sono: Enel, Eni e Ferrari.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 1 Media: 5]

    Lascia un Commento

    hello world