Indici

Come investire nell’Indice FTSE 100? Guida 2024

investire nell'indice ftse 100
Scritto da Alessandro Rutar

Cos’è l’indice FTSE 100?

L’indice FTSE 100, abbreviazione di Financial Times Stock Exchange 100 Index, è un indice azionario che segue le performance delle 100 maggiori società quotate sulla Borsa di Londra, in termini di capitalizzazione di mercato. È uno dei principali indicatori del mercato azionario del Regno Unito e viene ampiamente utilizzato come riferimento per la salute economica del paese. Le aziende incluse nell’FTSE 100 rappresentano diversi settori, come finanza, energia, consumo, salute e tecnologia. Le variazioni nell’indice riflettono i cambiamenti nel valore aggiunto di queste aziende, rendendolo un indicatore chiave per gli investitori e gli analisti finanziari.

Come investire nell’indice FTSE 100?

  1. Seleziona un broker: Cerca un broker che offra CFD sull’indice FTSE 100 e che sia regolamentato da un’autorità finanziaria riconosciuta.
  2. Apri un conto di trading: Registrati sulla piattaforma del broker e apri un conto di trading. Completa i processi di verifica dell’identità e di deposito dei fondi secondo i requisiti del broker.
  3. Analizza il mercato: Prima di investire, effettua un’analisi del mercato e del comportamento storico dell’indice. Utilizza strumenti di analisi tecnica e fondamentale per prendere decisioni informate.
  4. Esegui la tua operazione: Una volta pronto per investire, accedi alla piattaforma di trading del broker e cerca l’indice FTSE 100. Decidi se desideri aprire una posizione long (se pensi che l’indice salirà) o short (se pensi che l’indice scenderà).
  5. Gestisci la tua operazione: Gestisci la tua posizione monitorando il mercato e impostando limiti di stop loss e take profit secondo la tua strategia di trading. Mantieniti informato su eventi economici e notizie che potrebbero influenzare l’indice e adatta la tua posizione di conseguenza.

Clicca qui per iniziare ad investire nel FTSE 100 ora

Migliori Piattaforme per Investire nell’FTSE 100

Piattaforma: Proprietaria
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xStation
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • Oltre 1.500 Asset
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: Metatrader
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • DupliTrade
  • ZuluTrade
  • Ebook in PDF Gratuito
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    Quotazione in tempo reale dell’indice FTSE 100

    Come viene calcolato l’indice FTSE 100?

    L’indice FTSE 100 viene calcolato utilizzando una ponderazione della capitalizzazione di mercato, dove il prezzo delle azioni delle 100 aziende costituenti viene moltiplicato per il numero di azioni in circolazione. La somma dei valori di mercato di tutte le aziende viene poi divisa per un divisore aggiustato per riflettere i cambiamenti di mercato, come dividendi e azioni aziendali. Il risultato è un numero che rappresenta il valore totale dell’indice, aggiornato in tempo reale durante l’orario di negoziazione.

    Quali sono gli orari dell’indice FTSE 100?

    L’indice FTSE 100 opera durante l’orario della Borsa di Londra (LSE, per le sue sigle in inglese), che va dalle 8:00 alle 16:30, ora locale del Regno Unito, dal lunedì al venerdì. Tuttavia, ci sono anche periodi pre e post sessione regolare durante i quali possono essere effettuate operazioni elettroniche.

    Come entrano le aziende nel FTSE 100?

    Le aziende entrano nell’indice FTSE 100 basandosi sulla loro capitalizzazione di mercato, una misura del loro valore sul mercato azionario. La Borsa di Londra valuta regolarmente la capitalizzazione di mercato delle aziende quotate e seleziona le 100 più grandi per far parte dell’indice. Se un’azienda supera in capitalizzazione una delle incluse, può sostituirla nell’indice e viceversa. I cambiamenti avvengono trimestralmente durante le revisioni programmate.

    Quali aziende compongono l’indice FTSE 100?

    Le aziende che compongono l’indice FTSE 100 possono variare nel tempo a causa di cambiamenti nella capitalizzazione di mercato. Tuttavia, basandoci su dati storici, ecco una lista delle 10 principali aziende per capitalizzazione di mercato:

    1. Royal Dutch Shell
    2. Unilever
    3. AstraZeneca
    4. HSBC Holdings
    5. GlaxoSmithKline
    6. Diageo
    7. British American Tobacco
    8. BP
    9. Rio Tinto
    10. BHP Group

    Fattori che influenzano la Quotazione dell’FTSE 100

    1. Performance economica del Regno Unito: È altamente sensibile agli indicatori economici del Regno Unito, come la crescita del PIL, il tasso di disoccupazione, l’inflazione e le decisioni di politica monetaria della Banca d’Inghilterra. Una crescita economica solida e politiche favorevoli generalmente spingono l’indice verso l’alto, mentre dati economici deludenti possono esercitare pressione al ribasso.
    2. Tendenze globali del mercato: È influenzato anche dalle tendenze e dagli eventi economici globali. Fattori come la salute dell’economia mondiale, la situazione geopolitica, i prezzi delle materie prime, il comportamento di altri importanti indici internazionali e la politica commerciale internazionale possono influenzare significativamente la quotazione dell’indice.
    3. Settoriale e performance aziendale: La performance dei settori chiave come finanza, energia, materiali di base e salute, così come la performance individuale delle aziende all’interno di quei settori, possono influenzare la direzione dell’indice. I risultati finanziari, le prospettive di crescita, i cambiamenti nella direzione aziendale e gli eventi aziendali importanti delle aziende incluse nell’FTSE 100 hanno anche un impatto sulla loro quotazione.

    Evoluzione annuale dell’indice FTSE 100

    Nell’ultimo quinquennio, l’indice FTSE 100 ha sperimentato un’evoluzione variabile. In generale, ha mostrato una crescita costante nei primi tre anni, riflettendo la stabilità economica e l’ottimismo di mercato. Tuttavia, negli ultimi due anni, è stato più volatile, influenzato da fattori come l’incertezza geopolitica, la pandemia di COVID-19 e i cambiamenti nella politica monetaria. Nonostante alcuni periodi di contrazione, l’indice britannico è riuscito a mantenere una relativa resilienza, seppur con una certa fluttuazione, riflettendo la complessità e la sensibilità dell’ambiente economico globale.

    Previsioni per l’indice FTSE 100

    Le previsioni sull’indice FTSE 100 possono variare in base a molteplici fattori, tra cui le condizioni economiche, gli eventi geopolitici e le tendenze di mercato. Tuttavia, alcuni analisti suggeriscono che l’indice potrebbe affrontare sfide e volatilità nel breve termine a causa della persistente incertezza globale, anche se queste proiezioni sono soggette a continue revisioni in risposta agli eventi in corso.

    Altri indici azionari da considerare

    investire nel FTSE 100

    Note conclusive

    In generale, il FTSE 100 ha dimostrato di poter competere con uno dei più popolari indici di mercato degli Stati Uniti, e serve come solida opzione per gli investitori che cercano di diversificare le loro portfolio in molti settori differenti. Inoltre, questo indice può essere facilmente accessibile online tramite diverse società di brokeraggio o attraverso investimenti diretti in un fondo comune di investimento.

    Piattaforma: Proprietaria
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Alessandro Rutar

    Alessandro Rutar è un appassionato di scrittura, economia e mercato azionario, con una fervida passione per l'analisi finanziaria. Costantemente aggiornato sulle dinamiche del mondo della borsa, ha dedicato anni alla scrittura per le principali riviste di finanza, condividendo le sue conoscenze e esperienze. La sua capacità di interpretare i movimenti del mercato azionario e tradurli in articoli informativi e analitici lo ha reso una figura autorevole nel settore. Grazie alla sua esperienza e alla sua padronanza dei concetti finanziari, Alessandro è riconosciuto come un punto di riferimento per gli investitori che cercano consigli e approfondimenti affidabili per orientarsi nel complesso mondo della finanza.

    Lascia un Commento