Criptovalute

Coinbase: Come funziona, Opinioni e Recensioni 2023

Coinbase è un Exchange molto popolare che offre una vasta selezione di criptovalute, un design intuitivo e contenuti educativi ben fatti.

Per gli investitori più esperti nel mondo crypto, offre la sua piattaforma di negoziazione più avanzata: Coinbase  è uno dei più grandi exchange di criptovalute al mondo, per numero di clienti e volume di scambi dentro la sua piattaforma.

Leggi la nostra recensione completa di Coinbase per valutare se è l’Exchange che fa per te.

🎯 Piattaforma Coinbase
📈 Tipologia Exchange
⚖ É regolamentato? No
📌 Migliore alternativa eToro

SUGGERIMENTO: prima di iniziare ad utilizzare Coinbase, è bene valutare anche le altre piattaforme di criptovalute sul mercato, come eToro. 

A differenza di Coinbase, eToro dispone di un conto demo gratuito per testare le strategie di investimento o imparare ad operare con le criptovalute. Suggeriamo di accedere alla versione demo, per confrontare le differenze per confrontare le differenze tra le piattaforme. 

Clicca qui per accedere alla versione demo di eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Cos’è Coinbase?

Coinbase è una piattaforma online per l’acquisto e la vendita di criptovalute, come Bitcoin, Ethereum e Litecoin. Si tratta di un servizio molto popolare tra gli utenti principianti, grazie alla sua interfaccia intuitiva e ai semplici passaggi necessari per effettuare acquisti o vendite.

Nata nel 2012, Coinbase è una delle più grandi piattaforme di criptovalute al mondo. Nel 2017 ha vinto il premio “Miglior Startup” ai Webby Awards ed è stata definita da Business Insider come la startup americana numero 1 in fatto di valore e capitalizzazione. Inoltre, nel 2018 è stata inserita da Fast Company tra le “50 aziende più innovative del mondo”.

Coinbase è riuscita così ad affermarsi come una delle piattaforme di criptovalute più popolari al mondo, grazie all’ampia gamma di servizi offerti.

Come funziona Coinbase?

Coinbase offre agli utenti diversi servizi tra cui l’acquisto e la vendita di criptovalute tramite carta di credito/debito o account bancario, lo scambio tra le differenti monete digitali sulla piattaforma, l’acquisto di criptovalute attraverso la piattaforma di scambio GDAX, e l’acquisto di criptovalute tramite exchange come Binance e Bitstamp.

Ecco alcune caratteristiche di Coinbase:

  • Interfaccia intuitiva e facile da utilizzare
  • Ampia gamma di criptovalute disponibili per l’acquisto e la vendita, tra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin e molte altre
  • Supporto multilingue
  • Sicurezza avanzata per proteggere i dati degli utenti e garantire le transazioni in criptovalute
  • Commissioni di transazione basse o addirittura gratuite su alcune piattaforme della rete Coinbase
  • Diversi strumenti per il trading online
  • App mobile disponibile

Coinbase: Pro e Contro

Come in ogni settore esistono pro e contro che bisogna conoscere prima di utilizzare un servizio. Scopriamo se Coinbase è un exchange di criptovalute adatto per comprare, conservare e vendere criptovalute.

👍 PRO 👎 CONTRO
Ampia selezione di criptovalute Commissioni elevate sull’eseguito
App molto intuitiva ed apprezzata Complessità delle commissioni
Piattaforma di negoziazione professionale Attacchi Hacker frequenti
Ricompense in Token  
Carta di debito Visa  

Vantaggi di Coinbase

  • Interfaccia intuitiva e facile da utilizzare
  • Ampia gamma di criptovalute disponibili per l’acquisto e la vendita: Offre oltre 130 criptovalute da negoziare, dal Bitcoin fino ad altri token digitali più recenti.
  • Commissioni di transazione basse o addirittura gratuite su alcune piattaforme della rete Coinbase
  • App mobile disponibile: perfetta per il trading di criptovalute su iOs ed Android.
  • Piattaforma avanzata: questo exchange offre due piattaforme differenti. La versione standard è più facile da usare, mentre la versione Pro permette di visualizzare i registri degli ordini in tempo reale, utilizzare indicatori grafici avanzati e risparmiare sulle commissioni.
  • Reward di criptovalute: attraverso il programma denominato Coinbase Earn è possibile guadagnare criptovalute in modo gratuito. Per farlo, occorre studiare si video educativi proposti e completare il quiz al termine di ogni modulo.
  • Carta di debito: chiamata Coinbase Card è una carta di debito appartenente al circuito Visa. Permette di spendere le criptovalute presenti nel nostro conto in qualsiasi attività commerciale che dispone di Pos.

Svantaggi di Coinbase

  • Non sempre accessibile a tutti gli utenti; infatti, per utilizzare le funzionalità avanzate della piattaforma è spesso richiesto un investimento iniziale minimo
  • La sicurezza dei dati personali degli utenti non è sempre al massimo livello, e il sito ha subito diverse intrusioni nel corso del tempo
  • Problemi di stabilità e downtime sulla piattaforma possono comportare perdite economiche per gli utenti, se non gestiti rapidamente da parte della rete Coinbase
  • Interfaccia grafica non molto user friendly per gli utenti meno esperti o meno abituati a utilizzare gli strumenti digital blockchain
  • Possibili problemi tecnici a causa della correlazione tra la piattaforma e il mercato delle criptovalute, che ne condizionano le performance.

Valuta altre soluzioni: Migliori app di criptovalute

Come effettuare un acquisto su Coinbase?

Le operazioni di acquisto e vendita di criptovalute su Coinbase sono semplici ed intuitive. Molto probabilmente il punto di forza della piattaforma è la facilità d’uso. Ecco come effettuare un acquisto su Coinbase in pochi passaggi:

  1. Scegliere la valuta da quale acquistare
  2. Specificare l’importo in euro o dollari che si desidera pagare per l’acquisto delle criptovalute
  3. Autorizzare la transazione tramite SMS e/o email inviata da Coinbase
  4. Ricevere le criptovalute nella propria “wallet” di Coinbase, una specie di conto virtuale utilizzabile solo dall’utente proprietario dello stesso

In sostanza, Coinbase funziona in modo simile alle più classiche piattaforme di trading online: gli utenti si registrano sul sito, effettuano un deposito nel proprio account tramite metodi di pagamento come carte di credito o bonifici su conti correnti, e poi scelgono quali acquistare o vendere.

Alternative a Coinbase

Quali alternative a Coinbase? Suggeriamo di guardare ad una soluzione come eToro, ideale anche per coloro che muovono i primi passi in questo mondo.

1.eToro

  • Copy e Social Trading
  • Deposito minimo di 50 euro
  • Broker professionale più utilizzato 

Con oltre 13 milioni di investitori nel mondo, è sicuramente l’intermediario più diffuso per negoziare criptovalute e altri asset. La piattaforma di trading di questo Broker online è fra le più pratiche e semplici da utilizzare, adatta sia ai trader alle prime armi che agli investitori più esperti.

Non dispone di così tante criptovalute come Coinbase, ma il numero è in continuo aumento e la piattaforma funziona bene, soprattutto se vogliamo mantenere il portafoglio di investimenti completo su una singola piattaforma.

Questo Broker punta molto sulla formazione dei suoi utenti, infatti ha sviluppato e reso disponibile gratuitamente un ottimo corso di trading (Financial Trading Academy) che tratta in modo semplice e chiaro le principali strategie di investimento nelle criptovalute.

Clicca qui per aprire un conto di investimento su eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Coinbase Commissioni

Coinbase ha una struttura delle commissioni decisamente complessa e non è molto chiaro comprendere in anticipo la spese che andremo a sostenere.  Analizziamo quindi le commissioni in modo più dettagliato:

IMPORTO COMMISSIONE
Fino a €10 €0.99
€10 – €25 €1.49
€25 – €50 €1.99
Oltre €50 €2.99
Commissioni su Coinbase

Con Coinbase  i tassi di commissione variano in base al volume di transazioni effettuate dall’utente e dalla quantità o tipologia di criptovaluta utilizzata. In media, le commissioni sono nella media e possono essere addirittura parzialmente compensate da promozioni periodiche proposte dal sito. Tuttavia, bisogna tenere conto che nella maggior parte dei casi è necessario un investimento iniziale minimo per poter utilizzare le funzionalità avanzate di Coinbase.

Ecco un elenco dei costi di Coinbase:

  • Costi di iscrizione: registrazione sul sito, creazione di un wallet e acquisto delle prime criptovalute; questi servizi possono variare da 4 a 15 euro
  • Commissione standard per ogni transazione che preveda l’acquisto o la vendita di criptovalute (generalmente intorno all’1% del valore della transazione)
  • Costo aggiuntivo per l’utilizzo di metodi di pagamento alternativi come bonifici bancari o carte prepagate. In genere questa tipologia di commissione varia dall’1% al 3%
  • Commissione aggiuntiva per l’acquisto di criptovalute tramite carta di credito; solitamente, questa tipologia di commissione è pari all’1.49% del valore della transazione
  • Costi e commissioni ad evento: in caso di problemi tecnici o malfunzionamenti con la rete

Con Coinbase, inoltre, gli utenti possono essere soggetti a rimborsi o rimborso delle spese effettuate per le operazioni non portate a termine. Queste tipologie di costi non sono fisse e possono variare notevolmente da caso a caso, anche in base alla quantità di denaro investito.

SUGGERIMENTO: Possiamo ridurre di molto queste commissioni con eToro, un broker che non carica costi sull’eseguita e non applica commissioni sul deposito. Le condizioni sono decisamente migliori rispetto a Coinbase.

Clicca qui per investire in criptovalute con basse commissioni

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Selezione di criptovalute su Coinbase

Ad oggi sono oltre 130 le criptovalute disponibili per la negoziazione sulla piattaforma di Coinbase. Ecco una selezione dei Token più famosi:

  • Bitcoin (BTC)
  • Ethereum (ETH)
  • Compound (COMP)
  • Tether (USDT)
  • Cardano (ADA)
  • Solana (SOL)
  • Polygon (MATIC)
  • Chainlink (LINK)
  • Polkadot (DOT)
  • Uniswap (UNI)

Leggi anche: Migliori criptovalute da comprare

Coinbase è sicuro?

Coinbase è un Exchange sicuro ed affidabile, che tuttavia ha subito diversi attacchi hacker che ne hanno minato la credibilità.

A livello tecnico, custodisce il 98% dei fondi dei clienti in Cold Wallet, ovvero in dispositivi che non sono collegati a internet. Si tratta del metodo di custodia più sicuro per i nostri Token. Coinbase dispone anche di un’assicurazione contro il furto dei token conservati conservati online. Negli Stati Uniti il denaro dei clienti è coperto da un massimale assicurativo pari a $ 250.000, al pari dei depositi bancari.

Inoltre, l’autenticazione a due fattori (2FA) è una metodologia richiesta su tutti i conti Coinbase per una maggiore sicurezza degli investitori. C’è anche possibilità di creare una “Whitelist” con gli indirizzi di prelievo che utilizziamo più spesso e che consideriamo sicuri.

Da segnalare che ad Ottobre 2021 sono stati hackerati migliaia di Account di investitori statunitensi, attraversi un Bug del sistema che lo ha reso vulnerabile.

SUGGERIMENTO: l’Exchange più sicuro al mondo è eToro, grazie a standard di sicurezza elevati non ha mai subito attacchi hacker o spiacevoli vicende simili.

Qui puoi aprire un Account sull'Exchange più sicuro al mondo

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Coinbase: Recensioni

Al momento della pubblicazione di questa guida, Coinbase aveva oltre 2000 recensioni su Trustpilot con una media di 1,6 stelle su 5 che lo qualifica come “mediocre”. Il 77% delle recensioni reputano Coinbase exchange “scarso” e gli utenti sono totalmente insoddisfatti.

coinbase recensione

Molti clienti si sono lamentati delle operazioni troppo lente, del servizio clienti scadente e della difficoltà nel prelevare i fondi. Alcune recensioni hanno menzionato il blocco di Bitcoin o di altre criptovalute, il che significa che non è stato possibile acquistare o vendere queste monete fino a quando Coinbase non ha “aperto il mercato”.

Ecco alcuni esempi di recensioni: 

1° Recensione

“Ragazzi io sono scioccato da quante cattiverie avete detto di coinbase. Gente che si affida a broker, gente che semina le credenziali in giro come semi di pomodoro…
Io uso Coinbase da ormai 5 anni. Mai avuto un problema, mai spariti soldi.
Il mio consiglio è il seguente: non fate cose di cui non capite il senso. Si diventa ricchi con le crypto? Forse, ma di certo bisogna capire come funzionano, non aprire conti a caso sugli Exchange e “spippolare a casaccio” sperando in un guadagno milionario.
Io non investo in roba da antiquariato e sapete perché? Perché non me ne intendo, ma non infamo chi lavora in quel settore.”

2° Recensione

“Il servizio è discreto. Buona la App e le funzionalità collegare alle criptovalute.
Il problema è legato ad alcune caratteristiche di interfaccia (infinite Volt emi viene richiesto di caricare i documenti) e spesso i bonus non vengono assegnati.”

3° Recensione

“Utilizzo coinbase da un paio di anni per fare qualche piccolo acquisto in criptovalute, e fin’ora l’esperienza non è stata cattiva ma nemmeno particolarmente esaltante. Quando ci sono variazioni importanti sulle valute principali tende a diventare inaccessibile: c’è chi ci scherza (“Coinbase down, bull confirmed”) ma per chi fa trading può essere molto frustrante (detto che a mio avviso non è una piattaforma adatta al trading). Come tanti altri, anch’io a dicembre ho avuto il problema dell’account limitato, che hanno risolto con tutta calma nel giro di qualche giorno, ed era decisamente frustrante vedere la valutazione del Bitcoin salire e non poter fare niente.
Bisogna comunque tenere presente che in un settore ancora piuttosto “selvaggio” come quello delle criptovalute, in cui le truffe sono innumerevoli, onnipresenti e talvolta molto sofisticate, Coinbase rappresenta una soluzione utilizzabile con una certa tranquillità, pur con tutti i suoi limiti tecnici.”

In definitiva, possiamo dire che Coinbase è un Exchange valido se siamo alla ricerca di una piattaforma di negoziazione facile da usare, con un gran numero di criptovalute negoziabili e che offra diverse risorse educative per studiare il cryptomondo. Su molti altri aspetti, Coinbase può ancora migliorare. 

coinbase opinioni e recensioni

Competitors di Coinbase

Tra i principali competitors di Coinbase possiamo elencare tutti i principali Exchange di criptovalute, ecco quali sono:

Conclusioni

Coinbase è un ottimo exchange di criptovalute, tra i più famosi al mondo e con milioni di clienti attivi.

La piattaforma rende facile l’acquisto di valute digitali, tuttavia le commissioni sono elevate negli ultimi mesi ci sono stati spiacevoli episodi di hackeraggio.

Nel corso della guida abbiamo offerto anche una soluzione alternativa a Coinbase, ovvero la piattaforma di eToro: le commissioni sono inferiori e gli standard di sicurezza più elevati. Inoltre, permette di aprire un conto demo e fare pratica con denaro virtuale, una modalità molto apprezzata dagli investitori principianti:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Coinbase exchange è sicuro?

    Coinbase non è sicuro e ha già subito alcuni furti di criptovalute che la piattaforma non ha rimborsato.

    Su Coinbase si pagano commissioni?

    Si, purtroppo si pagano commissioni per il deposito, per il prelievo e anche per il cambio valuta.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world