Guida

MoneyFarm: recensioni, vantaggi e svantaggi

Negli ultimi anni si parla con sempre maggiore insistenza di MoneyFarm, e ci si domanda se effettivamente questa piattaforma possa essere una soluzione adatta per poter gestire i propri investimenti personali, o se magari possa essere più utile ricorrere a servizi come Fineco Trading.

Considerato che ci hanno domandato tante volte delle opinioni su MoneyFarm, abbiamo voluto cercare di condividere con tutti i nostri lettori cosa ne pensiamo di questa società di consulenza finanziaria, e abbiamo voluto altresì soffermarci su una delle migliori alternative, come la piattaforma di investimento eToro.

Introdotto ciò, rompiamo ogni indugio e cerchiamo di occuparci di MoneyFarm!

Cos’è e come funziona MoneyFarm

Iniziamo la nostra guida a MoneyFarm cercando di comprendere cos’è e come funziona.

In estrema sintesi, MoneyFarm è un servizio di consulenza finanziaria personalizzata, che permette a chiunque di poter iniziare a investire delle somme anche modeste, con una guida più professionale. Attenzione, però: investire delle somme troppo modeste potrebbe esporvi al rischio di pagare delle commissioni proporzionalmente molto elevate che, siamo certi, vorresti evitare!

Detto ciò, il funzionamento è davvero semplicissimo.

Tutto quello che devi fare è iscriverti attraverso il suo sito internet ufficiale. Ti verrà subito domandato di compilare un questionario che aiuterà MoneyFarm a condividere con te i tuoi obiettivi di investimento e identificare attentamente il profilo di rischio.

Sulla base delle risultanze del questionario, MoneyFarm elaborerà per te una strategia di investimento, sottoponendotela in maniera molto trasparente. A questo punto dovrai valutarla, scegliendo se accettarla o meno. Solamente se accetterai la strategia, il tuo investimento potrà ritenersi avviato. In caso contrario, MoneyFarm non compirà alcuna operazione di investimento fino a quando non confermerai la strategia che ti viene sottoposta.

MoneyFarm

Costi MoneyFarm

Fin qui, una breve introduzione piuttosto positiva su questa società di consulenza finanziaria e di investimento. Ma quali sono i lati negativi che, purtroppo, riguardano anche MoneyFarm?

Purtroppo, il punto dolente di MoneyFarm è rappresentato dalle commissioni.

Sebbene ci si possa iscrivere a questa piattaforma gratuitamente, senza pagare nulla, quando si inizia a investire il proprio capitale bisognerà pagare delle commissioni.

Naturalmente, non c’è niente di male! D’altronde, MoneyFarm presta un servizio di consulenza finanziaria e, dunque, come tale, non è certo strano che vada remunerato.

Non solo. MoneyFarm – contrariamente ad altri operatori molto meno chiari e trasparenti – ha la bontà di rendere palesi le sue commissioni, permettendo dunque a tutti i suoi clienti attuali e potenziali di comprendere quale sarà l’ammontare delle commissioni in relazione al capitale investito.

Ad ogni modo, è bene che tu sappia che investire con MoneyFarm ti costerà una commissione che è pari all’1% del capitale investito per i piccoli investimenti, con un piano “tariffario” che prevede una commissione decrescente in termini relativi, fino allo 0,30% per chi decide di impiegare grandi capitali in questa piattaforma.

Se lo 0,30% ti sembra una percentuale tutto sommato ragionevole… pensa però che per poter ottenere questa tariffa agevolata devi investire almeno 2 milioni di euro. Se invece, come fa la maggior parte dell’utenza MoneyFarm, sceglie di investire qualche migliaio di euro, il costo che dovrai sopportare è una commissione dell’1%.

Tutto qui? Non proprio. Perché ai costi che MoneyFarm percepisce per il mantenimento del servizio di consulenza finanziaria, bisogna poi aggiungere i costi dei fondi di investimento, pari mediamente allo 0,26%. In questo caso il costo è fisso e, pertanto, non muta al variare del capitale investito.

Infine, c’è la parte più ridotta dello schema di onerosità di MoneyFarm, rappresentato dal differenziale bid-ask, ovvero dallo spread che separa il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di ogni strumento finanziario, che in questo caso sarà pari allo 0,07%. Si tratta di un piccolo spread, peraltro simile a quello che propongono molte altre piattaforme di investimento, e che dunque costituisce la parte più trascurabile del nostro odierno focus.

Investimento minimo MoneyFarm

Oltre a prevedere delle commissioni non certo irrilevanti (per quanto non siano sicuramente tra le più alte che abbiamo avuto modo di apprezzare per i servizi di consulenza finanziaria online), un altro punto di attenzione di MoneyFarm è rappresentato dal fatto che la somma dell’investimento minimo è di 5.000 euro.

Sebbene in termini assoluti non possa certamente rappresentare una somma molto elevata, occorre pur sempre sottolineare come molti investitori desidererebbero avvicinarsi al mondo degli investimenti finanziari con tale consulenza con un capitale minore, e magari di qualche centinaia di euro, ben abituati, peraltro, a quanto realizzano delle piattaforme di trading come eToro, che permettono il trading a partire da poche centinaia di euro.

Occorre tuttavia affermare, anche in questo caso, come vi sia una ragione di massima molto condivisibile: la presenza delle commissioni che sopra abbiamo avuto modo di segnalare, infatti, renderebbe il peso degli oneri troppo alto. Investire 5.000 euro, infatti, esporrebbe già l’investitore a sopportare commissioni pari a circa 65 euro.

Al di là di quanto sopra, ciò che emerge è che MoneyFarm è accessibile solamente da parte di quella clientela che ha a disposizione, per l’investimento, un capitale di media entità. Addirittura, potrebbe essere più utile ipotizzare una soglia di ingresso più alta, considerato che con capitali minimi (come abbiamo visto, 5.000 euro), il peso degli oneri e delle commissioni rischierebbe di erodere tutto o buona parte del profitto.

Moneyfarm: vantaggi e svantaggi

A questo punto, possiamo addentrarci un po’ di più nell’oggetto del nostro focus odierno, e domandarci quali siano i vantaggi e gli svantaggi di MoneyFarm, al fine di arrivare a fornire una risposta alla domanda delle domande: MoneyFarm conviene?

Fornire un riscontro non è semplice, almeno in linea di sintesi.

Iniziamo con il rammentare che il servizio di MoneyFarm ci piace per semplicità e trasparenza, e che può essere un buon modo per potersi avvicinare alla consulenza finanziaria. Certo è che è necessario disporre di un capitale di almeno media entità (il minimo è di 5.000 euro, ma probabilmente i migliori risultati si possono raggiungere con un capitale più ampio).

In ogni caso, la commissione che si paga a MoneyFarm può essere completamente risparmiata nel caso in cui si decida di investire direttamente, attraverso piattaforme di trading come eToro, piuttosto che passare mediante la consulenza dell’operatore.

Complessivamente, tra i vantaggi di MoneyFarm possiamo comunque elencare il fatto che sia un operatore:

  • sicuro e regolamentato, riconosciuto dalla Banca d’Italia e dunque in grado di allontanare qualsiasi ipotesi di truffa (dunque, non parliamo di piattaforme come Finorion!);
  • facile da usare, considerato che non è necessario essere degli esperti dei mercati finanziari per poter cercare di ottenere un guadagno mediante gli strumenti che verranno suggeriti (è sufficiente condividere alcune informazioni di base);
  • con rischi limitati, valutato che rispetto ad altre forme di investimento a rischio secco (cioè, con potenziale perdita definitiva e totale del proprio capitale) in questo caso il pericolo di perdite risulta essere limitato e in parte previsto dalle politiche di investimento condivise;
  • trasparente, visto e considerato che parliamo di un operatore molto chiaro sia sul fronte delle proprie finalità, sia per quanto attiene l’aspetto commissionale.

Per quanto invece riguarda gli svantaggi di MoneyFarm, possiamo annoverare:

  • un capitale minimo che è troppo elevato per gli investitori entry-level, che dovranno stanziare almeno 5.000 euro per poter iniziare a investire (ma considerato l’aspetto commissionale, sarebbe utile investire di più);
  • le commissioni che possono erodere in tutto o in parte il profitto, e che dunque fanno preferire a molti investitori l’idea di fare trading online con eToro e altre piattaforme a zero costi;
  • il fatto che i rendimenti non siano garantiti, e dunque potrebbero essere talmente bassi da non poter superare l’importo delle commissioni, generando perdite nette; è inoltre possibile che gli stessi rendimenti abbiano esito negativo;
  • gli investimenti posti in essere da MoneyFarm sono sostanzialmente equivalenti alla possibilità di aprire posizioni long, mentre manca qualsiasi possibilità di fare short selling, e dunque investire in mercati calanti.

Recensioni MoneyFarm

Una volta che hai ben chiari quali sono gli elementi positivi e negativi di MoneyFarm, ci piace ricordare che le recensioni che potrai trovare su questo operatore su forum, siti web specializzati, social network e altro ancora, sono piuttosto varie.

In alcuni casi le recensioni sono positive, e molti utenti sottolineano come proprio attraverso questo operatore siano riusciti a iniziare con successo a entrare nel settore degli investimenti finanziari. In altri casi invece le recensioni sono negative, probabilmente perché l’investitore non è stato in grado di ottenere una piena informativa sul funzionamento di questo operatore, o perché magari gli investimenti che sono stati suggeriti hanno avuto esito insoddisfacente.

MoneyFarm

Insomma, le recensioni positive o negative su MoneyFarm dipendono essenzialmente da chi ha investito. Chi lo ha fatto con profitto ha naturalmente condiviso informazioni soddisfacenti ma – e non sono pochi – chi ha ottenuto guadagni nulli o limitati, è spesso stato indotto a pubblicare recensioni negative.

Investire con eToro

Come abbiamo anticipato in apertura di questo approfondimento, val ora la pena cercare di capire quali possano essere le migliori alternative a MoneyFarm, cominciando da eToro.

Ma per quale motivo abbiamo individuato eToro come migliore scelta per coloro che vogliono una più conveniente alternativa a MoneyFarm?

Iniziamo con il rammentare che eToro è operatore famoso per poter essere titolare di una delle piattaforme di trading online più facili da usare. eToro ti permetterà infatti, con la stessa immediatezza, di poter effettuare trading in autonomia o copy trading, copiando in modo automatico quello che fanno gli investitori più noti e con maggiore rendimento passato.

Per far ciò, una volta aperto qui (gratis!) un conto di trading con eToro, sarà sufficiente accedere alla piattaforma di trading con le proprie credenziali e, quindi, andare nella sezione Persone. Per valutare gli investitori da copiare, sarà sufficiente agire attraverso i filtri di ricerca.

Una volta trovato l’investitore o gli investitori da copiare, sarà sufficiente indicare quanto capitale si vuole investire con il copy trading e confermare l’operazione con l’apposito tasto!

Iscrivi gratis a eToro cliccando qui

Se poi vuoi investire in fondi in grado di diversificare ulteriormente i tuoi investimenti, non ti rimane altro da fare che puntare il mouse sulla sezione CopyFunds: al suo interno troverai tante opportunità per poter investire in maniera consapevole e diversificata, come se si trattasse di affidare i propri soldi a un gestore!

Ti ricordiamo infine che puoi utilizzare qualsiasi funzionalità di eToro anche in modalità demo: potrai così sperimentare in tutta sicurezza le caratteristiche di questo broker, senza rischiare il tuo capitale, trattenendoti per tutto il tempo che vorrai nell’account virtuale del broker.

Apri gratis qui un conto demo con eToro!

Vantaggi di eToro

Ma quali sono i vantaggi di eToro rispetto a MoneyFarm e rispetto a tutti i suoi principali concorrenti?

Non possiamo non rammentare come:

  • il social trading e il copy trading ti permetteranno di migliorare le tue conoscenze sul trading, imparando a investire… proprio mentre copi quel che fanno i più abili trader del mondo;
  • il fatto che non ci siano commissioni, perché eToro è completamente gratuito. Non applica costi fissi o commissioni variabili, perché il suo guadagno è rappresentato unicamente dallo spread;
  • puoi fare trading a partire da soli 200 euro, mentre con MoneyFarm devi investire almeno 5.000 euro;
  • puoi fare investimenti sia al rialzo che al ribasso, e dunque potrai aprire posizioni long o short a seconda che tu pensi che il mercato vada nella direzione di crescita o meno;
  • è un broker sicuro, regolamentato in ambito europeo e, dunque, autorizzato a proporti una piattaforma professionale per il trading online;
  • sia un operatore facile da usare in tutti i suoi servizi principali, e che sia comunque a disposizione un pratico centro di assistenza pronto a soddisfare qualsiasi tua esigenza;
  • puoi operare anche in leva finanziaria, cercando di moltiplicare i profitti di ogni operazione, anche a fronte di capitale immobilizzato molto limitato;
  • puoi copiare, come abbiamo visto, anche più investitori;
  • ti permette la possibilità di investire in fondi, con CopyFunds!

Insomma, da quanto sopra dovresti esserti reso conto che eToro è probabilmente la migliore soluzione per chi vuole investire in mercati finanziari in modo sicuro e conveniente.

Ti invitiamo a provare la sua piattaforma di trading: considerato che puoi testarla quanto vorrai con modalità dimostrativa… non hai più nessuna scusa per non migliorare la sua conoscenza!

Apri gratis il conto di trading con eToro cliccando qui (sito ufficiale)!
MoneyFarm
  • Sicurezza
  • Affidabilità
  • Commissioni
3.2

Lascia un Commento