Guida

Interesse Composto: Cos’è, formula e come investire

In questa guida ci occuperemo di analizzare i vantaggi dell’interesse composto applicato al Trading ed agli investimenti finanziari.

Da tanti anni questa tipologia di interesse incuriosisce numerosi investitori e spesso viene definita come una base per ottenere rendite finanziarie esponenziali. Addirittura Albert Einstein si era espresso in termini entusiastici in merito l’interesse composto. In tempi più recenti, il leggendario Warren Buffet ha dichiarato che parte della sua ricchezza deriva proprio dalla scelta di utilizzare il “compound” nei suoi investimenti.

Ebbene, sarà quindi utile ed interessante scoprire come poter applicare questa metodologia nel nostro campo di azione: il Trading finanziario.

🥇 Metodologia Interesse composto
💰 Investimento minimo €1.000
📈 Asset per investire Azioni- ETF – Obbligazioni
⌚ Orizzonte temporale Medio/lungo termine
🏆 Rendimento (0/5) ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

SUGGERIMENTO INIZIALE: una delle migliori applicazioni per l’interesse composto è offerto dagli ETF, in quanto permettono di reinvestire il capitale e farlo crescere in maniera esponenziale. Certo, occorre scegliere solo gli ETF migliori e seguire con attenzione l’investimento, tuttavia le potenzialità sono notevoli. Possiamo dare un’occhiata alla selezione di Fondi presente su eToro e scegliere i più adatti alle nostre esigenze, bastano 50 euro di investimento iniziale:

Clicca qui per iniziare subito ad applicare l'interesse composto negli investimenti

Cos’è l’interesse composto?

Possiamo definire l’interesse composto come un interesse su un deposito (o un prestito) calcolato sulla base del capitale iniziale e degli interessi accumulati nei periodi temporali precedenti. Proprio per questa sua caratteristica viene definito come “interesse sull’interesse” ed ha il vantaggio di far crescere la somma investita ad una velocità esponenziale rispetto all’interesse semplice.

L’applicazione più adatta riguarda asset finanziari che hanno una buona frequenza di capitalizzazione, pensiamo ad esempio alle cedole corrisposte da un’obbligazione. Ipotizzando di investire 1000 euro al 10% annuo, andremo a reinvestire la somma tra capitale iniziale ed interessi: nel giro di pochi anni la crescita del capitale sarà esponenziale. Questa modalità di aggiungere interesse su interesse offre una crescita dei rendimenti rapida, tanto da far definire questa metodologia il “miracolo dell’interesse composto”.

Per chiarezza, l’interesse semplice prevede di investire solo il capitale iniziale e prelevare di volta in volta gli interessi maturati, anziché reinvestirli per intero come avviene con l’interesse composto.

Interesse composto Formula

Al fine di comprendere meglio questa sostanziale differenza, partiamo proprio dalla formula matematica dei due tassi.

  • Interesse semplice: I= C x i x t –  ciò vuol dire che questo tasso è la risultante tra il capitale ( C ) moltiplicato per la quota di interesse e per il tempo dell’investimento.
  • Interesse composto: I = P (1 + i/c)ⁿ –  in questo caso, P sta per valore investito, i per tasso di interesse, c per numero di volte nelle quali l’interesse viene accreditato ogni anno e n per la durata dell’investimento espressa in anni.

Si tratta di una formula complessa e basata su un valore esponenziale (n) che sarà determinante per la crescita del nostro capitale.

Come si calcola l’interesse composto? A livello pratico occorre reinvestire gli interessi maturati nella quota capitale. In questo modo, il capitale sarà più ampio e di conseguenza gli interessi offriranno un rendimento esponenzialmente positivo: un interesse del 10% su 1.000 euro sarà notevolmente inferiore rispetto ad un capitale di 100.000.

Ecco un Tutorial di approfondimento che spiega passo dopo passo come calcolare l’interesse composto senza fare errori:

Dove investire con l’interesse composto?

Una volta che abbiamo chiarito le grandi potenzialità derivanti dall’utilizzo dell’interesse composto nei nostri investimenti, passiamo ora a selezionare le opportunità che abbiamo di metterlo in pratica. Abbiamo selezionato differenti modalità, suddivise per livello di rischio. Analizziamo meglio le caratteristiche di ogni soluzione:

  • Conto Deposito: si tratta di un prodotto finanziario è estremamente sicuro, come un conto corrente, con la differenza che la somma versata deve restare bloccata per almeno un anno. Dopo un boom iniziale di questi prodotti, il mercato è sceso e ad oggi i rendimenti offerti dai conti deposito sono di poco superiori al 1,5%. Il tutto, senza calcolare spese di intermediazione e commissioni varie. Insomma, seppur con un capitale abbastanza alto come €10.000, i vantaggi dell’interesse composto si avranno dopo un’orizzonte temporale di almeno 20 anni.
  • Obbligazioni: senza dubbio una delle migliori soluzioni per applicare l’interesse composto. Questi strumenti finanziari hanno una scadenza predefinita ed un rendimento fisso, pertanto sarà facile calcolare i futuri introiti e stabilire una tabella di marcia. Ad oggi diverse obbligazioni, statali o societarie, offrono interessanti rendimenti ed un rischio come sempre molto limitato.
  • ETF: una soluzione ottima per investire con l’interesse composto consiste nel selezionare i migliori ETF e reinvestire il rendimento ottenuto su base trimestrale o semestrale. Stiamo parlando di fondi a gestione passiva ed utilizzando broker online specializzati avremo modo di gestire l’investimento secondo questa modalità. Ad oggi tra ETF Green ed altri legati al mercato azionario le opportunità di scelta sono davvero vaste. Su broker come eToro è possibile negoziare con commissioni fisse azzerate e con una vasta scelta in termini di Fondi negoziabili: oltre 240.
  • Azioni da Dividendo: ecco un ottimo modo di investire con la tecnica dell’interesse composto: acquistare le migliori azioni da dividendo e reinvestire le cedole nella quota capitale. Un portafoglio azionario con una decina di titoli e con un Dividend Yield medio del 3% sarà in grado di generare un buon profitto su base semestrale, ad ogni stacco della cedola. Se ogni sei mesi andremo a investire questo 3% nel nostro conto, ecco che ben presto i profitti spiccheranno il volo!
  • Investimenti automatici: possiamo applicare l’interesse composto anche nel mondo degli investimenti a gestione passiva, un esempio su tutti il Copy Trading. Con questa modalità andremo a selezionare gli investitori più bravi all’interno della piattaforma e copiare tutte le loro operazioni con un click. A fine mese, sarà potenzialmente redditizio analizzare le performance e reinvestire il capitale sugli stessi investitori che hanno generato ottimi rendimenti.

CONSIGLIO: la piattaforma eToro permette di negoziare su tutti questi Asset, permettendoci di scegliere la modalità più adatta per i nostri investimenti. Possiamo attivare un conto demo e fare pratica con denaro virtuale, per renderci conto delle potenzialità di questa metodologia applicata agli investimenti finanziari:

Clicca qui per utilizzare l'interesse composto su eToro

Calcolatrice interesse composto

Ci sono diverse soluzioni per calcolare l’interesse composto, possiamo farlo anche noi stesso attraverso due semplici modalità: excel e calcolatrice. Illustriamo meglio questi aspetti:

  • Fogli excel: a livello generale per calcolare l’interesse composto occorre moltiplicare ogni anno la nuova quota capitale, per il tasso di interesse. Quindi se depositiamo 1.000 euro in un conto deposito al tasso d’interesse del 5%, possiamo calcolare il saldo che avremo tra 5 anni. per farlo dobbiamo andare su Excel, inserire “Anno” nella cella A1 e “Saldo” nella cella B1. Inserite gli anni da 0 a 5 nelle celle da A2 a A7. Il saldo dell’anno 0 è di 1.000 dollari, quindi si inserisce “1000” nella cella B2. Quindi, inseririamo “=B2*1,05” nella cella B3. Poi si inserisce “=B3*1,05” nella cella B4 e si continua così fino alla cella B7. Nella cella B7, il calcolo è “=B6*1,05”. Infine, il valore calcolato nella cella B7 (1.276,28 dollari) sarà il capitale complessivo al termine dei cinque anni.
  • Calcolatrice online: ecco una soluzione più facile ed immediata, ovvero la calcolatrice offerta da Financial-calculators.com. Molto chiara ed intuitiva, permette anche di selezionare l’interesse composto applicato al capitale, con data di inizio e di fine attività. Al termine del calcolo, osserveremo gli interessi maturati, il valore complessivo del capitale, il ROI annuale e il tasso di interesse giornaliero.

interesse composto trading

Conclusioni

In questa recensione ci siamo occupati di definire la metodologia dell’interesse composto applicata al mondo degli investimenti finanziari.

Dopo una panoramica generale, abbiamo offerto soluzioni concrete per iniziare ad investire con queste tecnica e magari ripercorrere le orme di Warren Buffet, grande sostenitore dell’interesse composto. Grazie al conto Demo gratuito messo a disposizione da broker di alto livello come eToro sarà possibile fare delle simulazioni e verificare in prima persona le potenzialità di questa metodologia:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Cos’è l’interesse composto?

    Si tratta di una metodologia attraverso la quale gli interessi maturati si vanno ad aggiungere alla quota capitale, per una crescita esponenziale dei rendimenti ottenuti.

    Qual è la formula dell’interesse composto?

    Eccola: I = P (1 + i/c)ⁿ.
    P sta per valore investito, i per tasso di interesse, c per numero di volte nelle quali l’interesse viene accreditato ogni anno e n per la durata dell’investimento (in anni).

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world