ETF

iShares Asia Pacific Dividend ETF: Scheda Tecnica

iShares Asia pacific Dividend ETF
Scritto da Claudio Tuteri

In questa guida andremo ad illustrare nel dettaglio tutti i dati rilevanti su un ETF molto noto e popolare: iShares Asia Pacific Dividend. Trattandosi di un ETF a marchio iShares specifichiamo subito che fa parte della scuderia BlackRock, società di gestione finanziaria con sede negli USA. Nelle prossime righe scopriremo tutti i dettagli tecnici e la migliore modalità per negoziarlo.

Un suggerimento iniziale: possiamo negoziare questo fondo oltre ai migliori ETF da comprare sulla piattaforma di eToro. Professionale, rapida e regolamentata, rappresenta la soluzione più indicata per questo genere di investimento. Bastano 50 euro per attivare un conto, oltre alla possibilità di fare pratica su conto demo:

Clicca qui per investire nei migliori ETF con eToro

Dati Informativi

Di seguito tutte le informazioni rilevanti su questo ETF:

  • Strumento: ETF
  • Classe: 2 Ind Azionario
  • Codice Alfanumerico: IAPD
  • Isin: IE00B14X4T88
  • Commissioni totali annue: 0,59%
  • Valuta di Denominazione: Dollaro
  • Emittente: iShares
  • Benchmark: Dow Jones Asia Pacific Dividend 30
  • Dividendi: Trimestrale
  • Bloomberg Ticker: IAPD IM

Descrizione

Questo ETF si basa sulle 30 migliori azioni da dividendo con sede nel Pacifico. Siamo quindi in Asia ed alcune azioni sono anche dell’Oceania. Questa aziende sono spesso sconosciute, ecco perché affidarsi ad un ETF di questa tipologia è una scelta interessante.

I dividendi, piatto forte del portafoglio, vengono distribuiti ogni 3 mesi e la commissione prevista è pari allo 0.59% su base annua. Il patrimonio gestito è abbastanza ampio, pari a 360 milioni di Euro. Come per (quasi) tutti i Fondi UCITS di iShares (BlackRock) la sede fiscale si trova in Irlanda.

Composizione

Come anticipato il portafoglio è orientato ad aziende Asiatiche, nello specifico dell’area del pacifico.

Ecco come si distribuisce per area Geografica:

  • Asia: 47,94%
  • Australasia: 22,31%
  • Giappone: 20,17%

I settori di riferimento sono i seguenti:

  • Finanza: 32,46%
  • Immobiliare: 21,26%
  • Beni industriali: 17,16%
  • Materie prime: 8,66%
  • Servizi alla comunicazione: 7,63%

Veniamo alla parte più interessante: quali sono le principali 5 azioni che compongono iShares Asia Pacific Dividend ETF? Ecco la lista:

  • Bendigo and Adelaide Bank: 4,11%
  • Fortescue Metals Group: 3,85%
  • McMillan Shakespeare: 3,50%
  • VTech Holdings: 3,36%
  • Haitong International Securities: 3,34%

Come possiamo vedere la percentuale è abbastanza bassa, segnale che questo ETF è molto diversificato al suo interno.

Rendimento

Di grande interesse per gli investitori è il dato sui rendimenti offerti da questo ETF. Senza dubbio gli ultimi anni sono stati caratterizzati da evidenti alti e bassi, non ultimo il 2020 complicato dal Coronavirus.

Tuttavia, il 2021 ancora in corso è caratterizzato (per adesso) da ottime performance.

Ecco i rendimenti generati da questo ETF, iShares Asia Pacific Dividend, negli ultimi anni:

  • 2017: +2.49%
  • 2018: -11.08%
  • 2019: +16.60%
  • 2020: – 17.67%

I Gestori confidano che un rendimento positivo nel 2021 porterà la performance complessiva in guadagno. Non a caso gli ETF sono ottimi per investimenti a medio e lungo termine.

Rating

Il rating fornito da Morningstar è di 1 stella su 5. Ancora troppo bassi i rendimenti in relazione il rischio, dal momento che si tratta pur sempre di un Fondo azionario.

Inoltre, segnaliamo che il punteggio ESG è pari a 25/50. I criteri ESG sono sempre più apprezzati (e richiesti) dagli investitori e questo ETF è sulla buona strada per ottenere un punteggio positivo in merito.

Il tutto, nonostante le aziende Asiatiche sono storicamente poco attente a tematiche etiche ed ambientali.

Quotazione

Dove negoziare iShares Asia Pacific Dividend? Di seguito le piazze finanziarie dove è possibile puntare su questo ETF:

  • London Stock Exchange
  • Stuttgart Stock Exchange
  • Borsa Italiana
  • Euronext Amsterdam
  • SIX Swiss Exchange
  • XETRA EUR IQQX

ETF iShares Asia pacific dividend

🔽 SCEGLI UN BROKER PER INVESTIRE 🔽

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    Altri ETF per investire

    Uno dei segreti dell’investimento consiste nella diversificazione. Pertanto, ecco alcune ottime soluzioni da considerare per comporre il nostro portafoglio di ETF e bilanciarlo nel modo più opportuno:

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Claudio Tuteri

    Claudio Tuteri, laureato in economia nel 2012, coltiva la sua passione per il trading fin da giovane. Attratto dalle dinamiche dei mercati finanziari, ha dedicato gli ultimi dieci anni a investire principalmente nell'azionario, affinando le sue competenze e ottenendo risultati apprezzabili. Avido lettore di riviste economiche, ha integrato la sua esperienza pratica con una solida conoscenza teorica. La sua inclinazione per la scrittura lo ha portato a coniugare le sue competenze finanziarie con la produzione di guide professionali destinate agli investitori di tutti i livelli. Grazie a questa combinazione unica di conoscenze e talenti, Claudio si è guadagnato una reputazione come esperto autorevole nel campo degli investimenti finanziari.

    Lascia un Commento