Guida

ETF: cosa sono e come si usano per investire in Borsa

Noi di InvestireInBorsa.me siamo ovviamente alla continua ricerca dei migliori metodi di investimento, e dei mercati più profittevoli al mondo. Per questa settimana vorremmo rendervi partecipi di un metodo di investimento famosissimo, che viene ormai fatto da centinaia di migliaia di italiani ogni giorno, e se dobbiamo essere sinceri, è uno dei metodi di investimento più amati dagli italiani, grazie al bassissimo rischio e agli alti rendimenti che questo rivoluzionario sistema di investimento permette di portare a casa.

Broker
Caratteristiche
Deposito
Recensioni
Apertura conto
Social Trading, CopyTrading
200 dollari
24 Option
Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1
200 dollari
Iq Option
Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro
10 dollari
Markets.com
Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis
100 dollari

L’investimento che vogliamo proporvi, cercando di illustrare nel migliore modo possibile, è senza dubbio l’investimento preferito dagli azionisti in borsa, che spesso e volentieri viene preferito alle azioni.

Non è una pazzia definire gli ETF come un vero e proprio “futuro della borsa” e del trading in generale, in quanto questo tipo di investimento è estremamente profittevole, a basso rischio e facilissimo da fare a casa, con il proprio smartphone, anche in mobilità, oppure dalla poltrona di casa con il proprio tablet o computer. Non sono necessari grandissimi fondi, bastano anche 5 euro con broker come Plus500, in quanto broker titolati come quest’ultimo, offrono il trading con la leva finanziaria, che permette di guadagnare come un hedge fund, pur tradando con i fondi di uno studente. Con gli ETF si aprono porte immense nel mondo finanziario.

ETF: cosa sono, e come funzionano

Prima di parlare delle possibilità di guadagno nel mondo degli ETF, è prima necessario cercare di parlare approfonditamente di questo mondo. L’acronimo ETF, sta per Exchange Traded Fund, ed è essenzialmente una categoria di fondi comuni di investimento (oppure SICAV) che vengono gestiti tramite la modalità “non attiva”. Ma che cosa fanno essenzialmente gli ETF, quanto fanno guadagnare? Beh, gli ETF replicano nel nostro conto, in una maniera molto precisa, il loro benchmark, ovvero quello che sta al di sotto, ad esempio un insieme di titoli, che possono essere un indice, oppure una serie di azioni in borsa ben selezionate ed a basso rischio.

Quindi in parole povere, un ETF è essenzialmente un indice, oppure il benchmark di un insieme di azioni o di altri strumenti di investimento. Investire in un ETF è una delle migliori scelte che possiate fare, in quanto investendo in più titoli a basso rischio selezionati, vi permette di diversificare il vostro investimento, perché facendo una serie di calcoli, e ve li proponiamo qui di seguito (in maniera molto semplificata), è possibile mettere al sicuro i proprio fondo, guadagnando in maniera esponenziale.

Esempio: Il vostro patrimonio è di 100, e voi investite tutto in Apple. Apple crolla perché per qualche motivo l’iPhone 7 che uscirà a fine 2016 sarà un grande insuccesso e nessuno lo vorrà, facendo quindi crollare a picco il valore delle azioni. Vi ritroverete senza un soldo perché avevate investito senza diversificare, mettendo tutti i soldi su un’unico investimento.
Mettiamo invece che investiate il:

  • 20% su ETF1
  • 20% su ETF2
  • 20% su ETF3
  • 20% su ETF4
  • 20% su ETF5

Così facendo avrete diversificato i vostri soldi su ben 5 ETF diversi, che a loro volta sono panieri di azioni, e sono quindi ancora “n-volte” diversificati. Anche se dovesse crollare un titolo, perderete solo una piccola parte del 20% allocato a quel preciso ETF, che magari sarà già “tamponato” dall’ottima performance di un’altro ETF oppure di addirittura altri titoli presenti in quello stesso ETF. Stiamo parlando del portfolio perfetto che senza dubbio vi permetterà di fare profitti senza problemi a bassissimo rischio. E ve lo stiamo dicendo in maniera spassionata, in quanto non abbiamo nessun interesse ad obbligarvi a fare trading con questo o con quel broker, vogliamo semplicemente farvi capire le impensabili opportunità che gli ETF con leva possono fornire.

Tassazione ETF

A differenza degli altri strumenti di investimento, molto più onerosi, gli ETF sono facili ed economici. La fiscalità con gli ETF è cambiata di recente. Dal giorno del 9 aprile 2014 tutti i profitti (plusvalenze, quindi quelli in positivo) sono essenzialmente un reddito di capitale, mentre tutte le eventuali minusvalenze sono trattate come reddito diverso.

Sia i proventi positivi che le minusvalenze sono calcolate sulla differenza tra prezzo di acquisto ed prezzo di vendita dell’ETF, indipendentemente dal valore del NAV dell’ETF che non risulta più rilevante ai fini fiscaliLa tassazione degli ETF è quindi pressoché uguale a quella dei fondi d’investimento. Le componenti obbligazionarie, attualmente sono tassate al 26%, e le componenti di borsa (azionarie) vengono tassate al 26%. Tuttavia, gli ETF in Titoli di stato hanno un’aliquota ridotta al 12.50%.

Su cosa investire con gli ETF

Sono numerosi gli indici obbligazionari sui quali è possibile investire (Titoli di stato, Titoli di Società provenienti da tutto il mondo). È possibile ovviamente investire anche in Indici Azionari di tutto il mondo (USA, Gran Bretagna, Germania, Svizzera, Giappone, Europa ed anche ovviamente l’Italia e molti altri ancora). E’ possibile anche investire negli indici dei mercati emergenti, come Brasile, Corea del Sud, Cina, India, Russia. Sono inoltre disponibili anche gli indici azionari settoriali, come ad esempio gli indici delle banche, delle automobili, della tecnologia, dei servizi finanziari.

E’ possibile investire anche in numerosi ETF che dividono i sottostanti in base alla dimensione dell’azienda (mid cap, small cap, value, growth, select dividend). Sono presenti anche gli ETF che trattano indici con materie prime e società immobiliari. E questi sono soltanto alcuni degli ETF che offre Plus500, il broker leader mondiale del trading ETF con leva finanziaria.

I vantaggi degli ETF sono numerosi, alcuni li abbiamo già visti, come la possibilità di diversificare “al quadrato”, ma i vantaggi arrivano anche grazie all’assenza delle commissioni in ingresso ed uscita, la possibilità di incassare dei dividendi, trading tempo reale, possibilità di vendere allo scoperto.

La migliore soluzione per investire con gli ETF

Lasciate perdere le soluzioni costose come quelle di Fineco per gli ETF, l’offerta di Plus500 è molto più golosa e profittevole con zero commissioni e tantissimi vantaggi per gli ETF. Con Plus500 è possibile fare trading senza nessuna commissione e spread ultra-bassi per i prezzi di BID e ASK. E’ possibile inoltre fare trading ETF con una leva finanziaria massima di 30. Clicca qui per ottenere un conto gratuito su Plus500 >>

Lascia un Commento