ETF

ETF da dividendo: i migliori 5 per il 2023

Un ETF da dividendo è un fondo negoziato in borsa che investe in azioni che pagano dividendi. Questi fondi seguono la performance di uno specifico indice azionario e offrono agli investitori un’esposizione a più società, rendendoli ideali per la diversificazione. Sono uno dei prodotti più popolari nell’universo degli ETF per la loro capacità di generare un reddito costante nel tempo.

Sono molti i fattori da considerare nella scelta del miglior ETF da dividendo. Il più importante è la performance storica di ciascun fondo. Questo vi darà un’idea di come le partecipazioni sottostanti hanno performato in vari contesti di mercato, consentendovi di prendere una decisione informata su quale prodotto sia più adatto al vostro portafoglio. Inoltre, è importante considerare le commissioni e le spese associate a ciascun fondo, che possono incidere significativamente sul conto economico nel tempo. Infine, è fondamentale dare un’occhiata ai singoli titoli che compongono ogni ETF per capire che tipo di esposizione offrono.

Se siete alla ricerca di uno strumento d’investimento che vi aiuti a generare un reddito costante in qualsiasi contesto di mercato, l’ETF sui dividendi potrebbe fare al caso vostro.

CONSIGLIO: Capex offre la migliore soluzione per il trading dei migliori ETF da dividendo. Stiamo parlando di una piattaforma professionale e regolamentata, considerata tra le migliori al mondo per questo tipo di investimento. La registrazione è gratuita e si consiglia di effettuare un deposito di almeno 200 euro per costruire un portafoglio ben strutturato:

Clicca qui per investire in ETF Dividendo con Capex

Quali sono i migliori ETF da dividendo? Ecco cinque fondi da tenere d’occhio:

🥇 ETF 🎯 TICKER 🏆 RATING
JP Morgan Equity Premium Income EIP 9.7
Vanguard Dividend Appreciation VIG 9.4
iShares Dow Jones Select Dividend Index DVI 9.1
FTSE All-World High Dividend Yield VHYL 8.8
S&P Global Dividend Aristocrats GBDV 8.6

Vediamo ora le caratteristiche specifiche di ciascun fondo.

JP Morgan Equity Premium Income ETF (EIP)

Il JP Morgan Equity Premium Income ETF (EIP) è uno degli ETF da dividendo più popolari in circolazione, in quanto mira a generare un reddito costante e a garantire una rivalutazione del capitale a lungo termine. Il fondo investe principalmente in società di alta qualità che hanno una storia di pagamento di dividendi regolari e di crescita di tali pagamenti nel tempo.

In totale detiene circa 150 titoli, ponderati in base al rispettivo rendimento da dividendo. Ciò garantisce la generazione di reddito e riduce al minimo il rischio di ribasso. Tra le partecipazioni principali figurano nomi come Microsoft, Johnson & Johnson, General Mills e Abbott Laboratories.

Inoltre, l’EIP applica una commissione relativamente bassa rispetto ad altri fondi simili (solo lo 0,30% annuo), il che lo rende un’opzione interessante per gli investitori alla ricerca di un modo economico per generare un reddito costante nel tempo.

Vanguard Dividend Appreciation (VIG)

Il Vanguard Dividend Appreciation ETF (VIG) è un’altra ottima opzione se cercate un’esposizione a società di alta qualità che hanno una lunga storia di dividendi.

Questo fondo negoziato in borsa si concentra su titoli che hanno aumentato i rispettivi dividendi ogni anno per almeno gli ultimi 10 anni, riducendo al minimo il rischio e offrendo rendimenti costanti in qualsiasi contesto di mercato. Il fondo investe il suo patrimonio in 125 società diverse e ha un rapporto di spesa di appena lo 0,10%, che lo rende una delle opzioni con le commissioni più basse della sua categoria.

Tra le partecipazioni più importanti figurano nomi come Wal-Mart, PepsiCo, McDonald’s e Abbott Laboratories.

Indice iShares Dow Jones Select Dividend (DVI)

L’iShares Dow Jones Select Dividend Index ETF (DVY) è un’altra opzione da prendere in considerazione se siete alla ricerca di un fondo di dividendi di qualità che offra anche un’ampia diversificazione.

Questo ETF segue la performance di uno degli indici più popolari della sua categoria e investe in oltre 100 titoli diversi che hanno costantemente aumentato i rispettivi dividendi nel tempo. Il rapporto di spesa è dello 0,40%, il che lo rende una delle opzioni più costose disponibili, ma è comunque piuttosto basso rispetto ad altri fondi simili presenti sul mercato.

Tra le partecipazioni principali figurano nomi come Microsoft, Johnson & Johnson, Procter & Gamble e Wal-Mart.

FTSE All-World Alto Rendimento da Dividendo (VHYL)

Il FTSE All-World High Dividend Yield (VHYL) è un fondo negoziato in borsa che investe in titoli ad alto dividendo. Questo ETF segue la performance dell’indice FTSE Developed All Cap ex US High Dividend Yield, che comprende società di tutto il mondo con un track record di pagamento e crescita dei dividendi per molti anni.

Infatti, VHYL si concentra solo su emittenti a grande capitalizzazione, ma ha un’esposizione significativa ad altri Paesi come Canada (27%), Regno Unito (20%), Cina (19%) e Australia (14%). Tuttavia, oltre il 60% delle sue attività è concentrato nei mercati sviluppati come gli Stati Uniti e l’Europa. In termini di allocazione settoriale, il fondo è fortemente concentrato nei settori finanziario (24%), sanitario (19%) e dei beni di consumo (16%).

Il FTSE All-World High Dividend Yield ETF ha un rapporto di spesa dello 0,30%, il che lo rende un’opzione a basso costo rispetto ai suoi omologhi, nonché rispetto ad altre opzioni di investimento come le obbligazioni o gli immobili. Inoltre, VHYL offre un’esposizione a un’ampia gamma di società che non hanno necessariamente allocazioni significative nel suo portafoglio. Questa diversificazione riduce al minimo il rischio di ribasso, generando al contempo un reddito costante.

S&P Global Dividend Aristocrats ETF (GBDV)

L’S&P Global Dividend Aristocrats ETF (GBDV) è un fondo negoziato in borsa che segue la performance di un noto indice di titoli che pagano dividendi.

In particolare, questo ETF investe in società di tutto il mondo con una lunga storia di aumento dei dividendi nel tempo. Il portafoglio GBDV è composto da oltre 100 titoli diversi e comprende solo emittenti a grande capitalizzazione, il che significa che offre un’esposizione significativa ai mercati sviluppati come l’Europa o il Giappone. In termini di allocazione settoriale, i titoli finanziari (29%) e i beni di consumo (23%) rappresentano le maggiori allocazioni, mentre gli investimenti immobiliari sono anch’essi rappresentati nel suo patrimonio (7%).

Oltre a offrire un’ampia esposizione settoriale, uno dei principali vantaggi di questo ETF è che offre un’opzione a basso costo (expense ratio dello 0,35%) e la possibilità di investire nei mercati globali. Una parte significativa del reddito del fondo proviene dagli Stati Uniti (41%), ma anche altri Paesi come il Regno Unito, il Canada e la Francia hanno una presenza importante nel suo portafoglio.

Una caratteristica importante del GBDV è che si concentra solo sulle società con rating S&P Global Dividend Aristocrat Index. Ciò significa che questi titoli devono soddisfare determinati criteri, tra cui un aumento medio minimo dei dividendi nell’arco di almeno 10 anni, con non più di due minimi per periodo di cinque anni e non più di due aumenti consecutivi in un singolo anno.

ETF da dividendo

Note finali

In sintesi, i migliori ETF da dividendo offrono un modo eccellente per generare reddito in qualsiasi contesto di mercato.

Come si può vedere, le opzioni non mancano quando si tratta di ETF da dividendo. Ognuno di essi ha caratteristiche uniche che lo distinguono dalla massa. Se siete alla ricerca di un’ampia diversificazione, di commissioni ridotte o di una generazione di reddito costante, c’è un fondo per ogni tipo di investitore. Il segreto è trovare quello che meglio si adatta agli obiettivi del vostro portafoglio e alla vostra tolleranza al rischio.

Ecco la tabella in cui è possibile completare la registrazione gratuita e iniziare subito a investire in ETF:

Piattaforma: capex
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Quali ETF pagano dividendi mensili?

    Alcuni dei più popolari sono: Vanguard Dividend Appreciation ETF (VIG) e Fidelity International High Dividend ETF (FIDI).

    Vale la pena investire in ETF ad alto dividendo?

    Un investitore intelligente non dovrebbe mai cercare il rendimento da dividendo più alto. Sebbene gli ETF siano ben diversificati, un elevato rendimento da dividendi è sempre associato a un rischio elevato.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world