Azioni

Comprare azioni Petrochina: Guida completa per investire

PetroChina Company Limited è una compagnia petrolifera e di gas cinese ed è il braccio quotato della statale China National Petroleum Corporation (CNPC), con sede nel distretto di Dongcheng, Pechino. Comprare azioni Petrochina o venderle allo scoperto può essere un’ottima opportunità speculativa.

La compagnia è attualmente il maggiore produttore di petrolio e gas in Asia. Con un titolo quotato a Hong Kong e New York, l’impresa continentale ha annunciato i suoi piani per l’emissione di azioni a Shanghai nel novembre 2007 e successivamente è entrata a far parte dell’indice SSE 50.

🥇 Azienda PetroChina Company Limited
📈 Borsa Hong Kong
🎯 Ticker 601857
⭕ Isin CNE1000003W8

Diamo allora uno sguardo più approfondito a questa società, al suo andamento azionario e alle prospettive di crescita. Con eToro, uno dei Broker più utilizzati e affidabili, è possibile comprare azioni PetroChina in sicurezza, e con uno Spread basso.

Clicca qui per cominciare a negoziare azioni PetroChina con eToro

Quotazione in tempo reale azioni Petrochina

Nel grafico è possibile osservare l’andamento in tempo reale, delle azioni Petrochina:

Dati finanziari Petrochina:

  • Capitalizzazione: 864,30 Mrd
  • Entrate: 683,76 Mrd
  • Reddito operativo: 36,30 Mrd
  • Flusso di cassa netto: 18,19 Mrd
  • Disponibilità liquide: 172,58 Mrd

Come comprare azioni Petrochina

Per acquistare azioni del Gruppo Petrochina è opportuno rivolgersi ad intermediari sicuri e di indubbia affidabilità. Basta registrarsi sulla piattaforma, selezionare il titolo 601857, indicare l’importo che si vuole investire e acquistare l’azione. Broker come eToro e XTB, offrono anche la possibilità di negoziare attraverso i contratti CFD.

I contratti CFD non prevedono l’acquisto del bene, ma speculano sull’andamento dell’azione del titolo. Si può quindi guadagnare sia in caso di rialzo azionario, che in caso di ribasso azionario.

Il consiglio è quello di utilizzare solo i migliori Broker per azioni operativi online e regolamentati, come XTB.

Clicca qui per investire in Petrochina con i CFD

Dove comprare azioni Petrochina

XTB è uno dei Broker in attività da più tempo, attivo dal 2002 offre una piattaforma di trading molto funzionale e affidabile. Regolamentato dall’Authority di supervisione economica KNF, è presente in oltre 13 Paesi nel mondo.

Questo Broker è molto apprezzato e utilizzato dai trader professionisti per il notevole numero di prodotti finanziari che offre (oltre 3.000) fra i quali: forex, indici, ETF, materie prime, criptovalute, ecc.

XTB ha creato e reso scaricabile gratuitamente a tutti gli iscritti un corso di trading (un ebook) davvero utile ed istruttivo. Questo corso permette di accedere ai fondamenti del trading online con esempi e termini di facile comprensione.

Per scaricare il corso gratuito di XTB fai click qui

La caratteristica unica di questo Broker è la possibilità di investire sul titolo Petrochina o su qualunque altro titolo (quotato sui CFD) senza un deposito minimo richiesto. È possibile infatti aprire un conto reale su XTB anche con 10 dollari.

XTB permette di puntare anche 1 solo dollaro sul ribasso (consigliato nel caso di Petrochina) o il rialzo di un’azione. In questo modo si rischia davvero poco ma si prova ugualmente l’adrenalina di aver negoziato sul mercato reale e non su un conto Demo, che rimane comunque a disposizione degli investitori che vogliono prendere dimestichezza con il sistema.

Clicca qui per iniziare a fare Trading con XTB partendo da 1 dollaro

Petrochina: storia e investimenti

PetroChina, una delle più grandi azioni petrolifere, è stata costituita come società per azioni con responsabilità limitata ai sensi del diritto societario della Repubblica popolare cinese (RPC) il 5 novembre 1999, nell’ambito della ristrutturazione di CNPC. In quel momento quest’ultima ha iniettato in PetroChina la maggior parte delle proprie attività e passività, relative alle sue attività di esplorazione e produzione, raffinazione e commercializzazione, prodotti chimici e gas naturale .

Sebbene PetroChina sia la più redditizia società in Asia, questo successo potrebbe sì essere il risultato della gestione aziendale, ma può anche essere attribuito al quasi duopolio sul commercio all’ingrosso e al dettaglio di prodotti petroliferi che condivide con Sinopec in Cina.

A causa del legame di quest’ultima con il Sudan, attraverso la società madre China Petrochemical Corporation, diversi investitori istituzionali come Harvard e Yale hanno deciso, nel 2005, di recedere da Sinopec. Da allora gli sforzi di disinvestimento in Sudan hanno continuato a concentrarsi su PetroChina.

Fidelity Investments , dopo le pressioni dei gruppi di attivisti, ha anche annunciato di aver venduto il 91% delle sue ricevute di deposito americane a PetroChina nel primo trimestre del 2007.

All’inizio di maggio 2007, la società ha annunciato di aver trovato il più grande giacimento di petrolio della Cina dell’ultimo decennio al largo della costa nord-orientale del paese, in un sito chiamato Jidong Nanpu nella baia di Bohai. Nel maggio 2008 queste dichiarazioni sono state poi corrette.

Il 7 novembre 2007, Hang Seng Indexes Company ha annunciato che PetroChina sarebbe stata una componente costituente dell’indice Hang Seng, in vigore dal 10 dicembre 2007. PetroChina è stata anche sottoposta a controllo da parte di organizzazioni internazionali per la sua parte nel commercio con il governo sudanese per la guerra nel Darfur .

Gli accordi di Petrochina

Il 19 agosto 2009, PetroChina ha firmato un accordo da $ 50 miliardi con ExxonMobil per l’acquisto di gas naturale liquefatto dal giacimento di Gorgon nell’Australia occidentale, considerato il più grande contratto mai firmato tra Cina e Australia, che garantisce alla Cina una stabilità nella fornitura di carburante a GNL per 20 anni e costituisce anche la più grande fornitura cinese di energia “relativamente pulita”.

Questo accordo è stato formalmente garantito, nonostante le relazioni tra Australia e Cina siano state un po’ travagliate negli ultimi anni, a seguito del caso di spionaggio di Rio Tinto e della concessione di visti a Rebiya Kadeer per visitare l’Australia.

La raffineria del distretto di Dushanzi di PetroChina è diventata pienamente operativa il 24 settembre 2009. Questa raffineria è la più grande della Cina con una capacità annua di 10 milioni di tonnellate di petrolio e 1 milione di tonnellate di etilene. Ora lo stabilimento è parte integrante delle ambizioni della Cina di importare petrolio dal Kazakistan .

Nel febbraio 2011, PetroChina ha accettato di pagare $ 5,4 miliardi per una quota del 49% delle attività canadesi di scisto di Duvernay di proprietà di Encana . Finora è stato il più grande investimento della Cina nel gas di scisto. La filiale di PetroChina in Canada si chiama PetroChina Canada e ha un ufficio a Calgary . Funziona sotto la direzione di Li Zhiming.

La Cina ha firmato un accordo nel 2016 con la Nepal Oil Corporation per vendere il 30% del consumo totale di petrolio nepalese. La Cina prevede di costruire un oleodotto per il Panchkhal del Nepal insieme a un deposito.

Azioni Petrochina dividendo

PetroChina paga i dividendi 3 volte all’anno. L’ultimo pagamento dei dividendi sulle azioni è avvenuto il 9 settembre 2021. La società ha pagato 0.15653 euro per azione, con un rendimento da dividendo annuale dell’87.69 %. Il prossimo pagamento dei dividendi sulle azioni di PetroChina è previsto a Giugno 2022.

DATA DIVIDENDO DIVIDEND YIELD
09.09.2021 0.15653 10.27%
21.06.2021 0.10607 5.70%
29.09.2020 0.09793 7.18%
22.06.2020 0.02579 5.68%
22.06.2020 0.04641 5.68%

Azioni Petrochina andamento del titolo

comprare azioni Petrochina motivi

Nel 2017, le azioni di PetroChina sono aumentate dopo l’aumento dei prezzi del gas naturale per uso commerciale.

Nel febbraio 2019, nell’ambito della joint venture Arrow Energy con Royal Dutch Shell, alla società sono stati concessi contratti di locazione per $ 10 miliardi (AUS) per il progetto Surat nel Queensland, in Australia.

Liaoyang Petrochemical Corp, un’unità di PetroChina, nel maggio 2019 è stata esportata per la prima volta in Europa.

PetroChina ha registrato un utile di 4 miliardi di dollari nel 2019. Nonostante gli utili, possiamo vedere che dall’andamento storico del titolo commerciabile alla borsa di Shanghai emerge un trend al ribasso pressoché costante, con qualche piccola oscillazione senza grosse speranze di inversione. Con queste premesse, non possiamo sicuramente inserire il titolo tra le migliori azioni da comprare nel 2020.

quotazione-petrochina
La società sta promuovendo la sicurezza, la protezione dell’ambiente e l’orientamento alle persone come slogan ed è determinata a incoraggiare l’efficienza nell’utilizzo delle risorse, nonché l’efficace funzionamento del sistema di gestione della salute, sicurezza e ambiente (HSE) come metodo per ridurre le emissioni di inquinanti.

Petrochina: problemi ambientali

Petrochina ha avuto una fuoriuscita di sostanze chimiche nel novembre 2005. Uno dei suoi impianti chimici è esploso a Jilin, in Cina, causando 100 tonnellate di benzene, cancerogeno e tossico, che si riversava nel fiume Songhua. Una chiazza di sostanze chimiche che si è allargata per 80 chilometri.

Harbin, che è un’altra città lungo il fiume Songhua, ha dovuto interrompere l’approvvigionamento idrico di quasi 4 milioni di persone, per 5 giorni. Più di 60 persone sono rimaste ferite, cinque sono morte e una persona è scomparsa a causa dell’incidente. La fuoriuscita ha spinto l’agenzia ambientale cinese a multare la società un milione di yuan (circa $ 125.000, £ 64.000) per il suo inquinamento, multa massima che può essere emessa in Cina per aver infranto una legge ambientale.

Tuttavia, questo disastro ha suscitato polemiche su questa legge. La gente sosteneva che la legge era troppo leggera. La fuoriuscita si è addirittura insinuata a Khabarovsk, in Russia, dove i residenti hanno fatto scorta di acqua in bottiglia. La città ha provato a filtrare le sue acque con sostanze tossiche, ma i funzionari non erano ancora certi che l’acqua fosse sicura al 100%.

Nuove minacce per l’ambiente

Il governo cinese ha dichiarato che ci vorranno più di un miliardo di dollari per ripulire le conseguenze dell’incidente. Li Zhaoxing, all’epoca ministro degli esteri cinese, ha presentato scuse pubbliche alla Russia a causa dell’incidente.

Nel 2014, la controllata di Petrochina Lanzhou Petrochemical era responsabile delle perdite di etilene e ammoniaca, della contaminazione da benzene delle forniture idriche e dell’inquinamento atmosferico a Lanzhou. Il governo della città ha criticato la società e ha chiesto scuse.

Un’altra importante questione controversa è lo sviluppo di PetroChina nelle riserve di gas nei bacini di Tarim, nello Xinjiang. Si sostiene che un tale progetto potrebbe costituire una minaccia per l’ambiente, poiché la costruzione della condotta potrebbe influire sulla fauna selvatica nelle regioni in cui attraversa. Tuttavia, non sono state condotte valutazioni dell’impatto ambientale o sociale note, poiché la documentazione ambientale dei bacini di Tarim è molto scarsa.

Petrochina: prospettive future

Approvato nel 2007, un impianto petrolchimico da 5,5 miliardi di dollari, che dovrebbe produrre 800.000 tonnellate di etilene e raffinare 10 milioni di tonnellate di petrolio greggio all’anno, è ora in costruzione da Petrochina a Chengdu, capoluogo di provincia del Sichuan nella Cina sud-occidentale.

L’etilene è ampiamente utilizzato nella produzione di beni come imballaggi e fodere per rifiuti. Sebbene il progetto affermasse che 565 milioni di dollari di investimenti totali sarebbero stati dedicati alla protezione ambientale, i residenti di Chengdu, che credono che potrebbe portare l’inquinamento nell’area locale, sono scesi in piazza il 3 e 4 maggio 2008, per protestare contro il progetto.

L’intera manifestazione è stata pacifica e la presenza dell’intervento del governo cinese è stata scarsa.

Petrochina: quotazione attuale

Petrochina si è classificata al 30° posto nel 2018 per il Forbes Global 2000 , un elenco delle 2000 migliori società quotate al mondo ed è certamente fra le migliori azioni cinesi in assoluto. Nonostante questa posizione di rilievo il suo trend è ancora ribassista come si può vedere dal grafico qui sotto. Comprare azioni Petrochina potrebbe dunque essere un azzardo: se siamo in cerca di aziende in rampa di lancio, meglio valutare l’investimento in azioni green.

comprare azioni petrochina andamento 2020

PetroChina, il 24 ottobre 2008, ha emesso una serie di obbligazioni societarie a medio termine per un valore di 80 miliardi di yuan ($ 11,7 miliardi), che è stata la più grande emissione “domestica” mai registrata da una società quotata.

Conclusioni

PetroChina Company Limited è una società con sede in Cina principalmente impegnata nella produzione e distribuzione di petrolio e gas. La società opera principalmente attraverso quattro settori di attività.

  • Il segmento Exploration and Production , principalmente impegnato nell’esplorazione, sviluppo, produzione e vendita di petrolio greggio e gas naturale.
  • Il settore della raffinazione e dei prodotti chimici , principalmente impegnato nella raffinazione di petrolio greggio e prodotti petroliferi.
  • Il segmento Vendite è principalmente impegnato nella vendita di prodotti petroliferi raffinati.
  • Il segmento Gas naturale e pipeline è impegnato nel trasporto e nella vendita di gas naturale, petrolio greggio e prodotti petroliferi raffinati.

Petrochina sembra essere destinata a toccare nuovi minimi per buona parte del 2020, il Target price per quest’anno è di poco inferiore ai 4 CNY.

Per investire al ribasso su Petrochina basterà scegliere uno dei Broker che abbiamo valutato in questa guida: eToro o XTB, tutti senza commissioni fisse e con la possibilità di puntare e speculare sul trend ribassista di questa azienda.

Ti potrebbero interessare anche le nostre recensioni sulle azioni delle seguenti società:

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un Commento

hello world