Azioni

Comprare azioni BPER: Guida completa

Ecco una guida completa ed aggiornata su come comprare azioni Bper alle migliori condizioni di mercato.

Analizzeremo il titolo azionario della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che è conosciuta anche con il nuovo marchio BPER, introdotto nel 2015.

La banca fu fondata nel 1867 a Modena. Si tratta di una grande banca nazionale italiana, presente in ben 18 regioni e che vanta 816 filiali sparse in tutto il territorio.

La rappresentanza della Banca Popolare dell’Emilia Romagna è presente anche all’estero, con uffici a Hong Kong e Shanghai e partnership con gruppi bancari, istituti e consulenti esteri. BPER inoltre comprende anche altre tre banche. La società è quotata all’interno dell’indice più importante d’Italia, il FTSE Mib della Borsa di Milano.

Cerchiamo di scoprire di più sulla società, analizzando la sua storia, l’andamento del suo titolo e quelle che sono le previsioni e le prospettive per il medio-lungo termine. L’obiettivo sarà quello di capire se comprare azioni BPER sia oggi un investimento profittevole o meno.

Un suggerimento iniziale? Le azioni Bper sono quotate su eToro con le migliori condizioni di mercato. La piattaforma è rapida ed efficace e bastano solo 50 euro per attivare un conto reale:

Clicca qui per iniziare subito a comprare azioni Bper

Dove comprare azioni Bper

eToro è un broker con regolamentazione CySec, dove possiamo comprare azioni Bper. La sua piattaforma dispone di tutti i principali indicatori, che ci renderanno più facile fare un’analisi grafica accurata.

Occorrono solo 50 euro per attivare un conto e naturalmente è possibile fare pratica su un conto demo, utilizzando denaro virtuale.

Per i principianti c’è anche la funzione Copy Trading, uno strumento innovativo che permette di copiare le operazioni di altri investitori senza alcun rischio o perdita di capitale finanziario da parte vostra (basta selezionarli nella piattaforma, controllare la loro performance e cliccare su “Copia”). Una soluzione di successo che permette di ottenere rendimenti simili a quelli visti dagli specialisti del mercato azionario in relazione al capitale investito su ognuno di loro.

Clicca qui se vuoi le azioni Bper su eToro

Storia aziendale di Bper

La nascita della banca avviene nel 1867, sotto il nome di Banca Popolare di Modena Scarl. Dopo la fusione con la Banca Cooperativa di Bologna, la banca diventa per la prima volta “Banca Popolare dell’Emilia”, nel 1992.

Sin da inizi del ‘900, si poteva notare il grande impegno verso il territorio assunto da questa banca.

Ad esempio dai primi anni ’20 concede al Comune di Modena e Provincia dei finanziamenti che permettono di realizzare delle opere pubbliche, come il completamento della rete elettrica, delle ferrovie e della bonifica del Burana.

Il dopoguerra poi è senza dubbio il momento più prolifico per l’impegno sociale della banca, visto il sostegno a moltissime micro-imprese che nascono in provincia.

Gli anni successivi sono un’epoca di grande trasformazione, in cui la Banca Popolare dell’Emilia viene costituita nella forma di società cooperativa a responsabilità limitata.

Gli anni dal 1994 al 2001, sono anni di grandi acquisizioni, che partono da quella di gran parte della Banca Popolare di Ravenna e che continuano attraverso l’acquisizione di moltissimi istituti che saranno incorporati dalla banca o da altre banche del gruppo.

Ciò ha dato vita al progetto dell’unificazione del Gruppo BPER in diverse banche locali, mantenendo quindi una grande autonomia e ricettività.

Nel 2005, la Banca Popolare dell’Emilia Romagna diventa Banca Popolare dell’Emilia Romagna società cooperativa.

Finalmente arriviamo ai giorni nostri, quando le azioni BPER, nel 2009, vengono quotate presso la Borsa Italiana, nel settore Blue Chip del mercato MTA. Arrivano poi altre incorporazioni, tra cui la Cassa di Risparmio di Vignola.

Continuano poi le numerose acquisizioni, fino al 2015, anno in cui nacque il marchio BPER Banca. È il nuovo marchio dell’istituto di credito, che segna un cambiamento radicale della banca, grazie ad una più grande apertura verso il dialogo e l’ascolto. Ad oggi è tra le migliori azioni bancarie in Italia.

Comprare azioni Bper conviene?

Investire in BPER, significa investire in una delle più grandi banche italiane (accanto a nomi come MPS e Mediobanca), con una capitalizzazione tra le più alte del paese.

I servizi principali sono il credito a privati e aziende, ma anche previdenza e pensione, conti correnti, bancomat e carte, e numerosi investimenti, tra cui fondi comuni, Sicav, gestioni di portafoglio, e molto altro ancora.

Le azioni BPER sono estremamente influenzate dall’andamento dell’economia nazionale, oltre che da numerosi fattori del settore bancario.

Il titolo di BPER sarà quindi estremamente favorito nei momenti in cui ci sarà una grande stabilità economica, insieme ovviamente alla fiducia di azionisti, obbligazionisti e risparmiatori.

All’aumentare dei risparmiatori, dei clienti e degli investitori, aumenterà anche il movimento rialzista del titoli, che potrà vedere dei movimenti molto forti verso l’alto.

Se volete capire se comprare azioni Bper in questo periodo conviene o meno vi conviene prendere in considerazione i dati riguardanti l’azienda che vi forniremo nei prossimi paragrafi.

Modello di Business

  • Capitalizzazione di mercato: 2,78 miliardi di euro.
  • Numero di azioni: 1,41 mld.
  • Piazza di quotazione: Borsa di Milano.
  • Settore: Dati finanziari. Servizi bancari.
  • Dipendenti: 13.400.
  • Persone di riferimento: Pietro Ferrari (presidente), Alessandro Vandelli (amministratore delegato).

Il Gruppo Bancario BPER è oggi una banca popolare quotata in Borsa, nel FTSE Mib, ed è anche una componente dell’indice Standard Ethics Italian Banks Index.

Attualmente ha una capitalizzazione di 1,89 miliardi di euro, ed è tra i più grandi gruppi bancari italiani. All’estero, il gruppo controlla la Banca popolare dell’Emilia Romagna (Europe) International s.a. in Lussemburgo e la EMRO Finance Ireland Limited in Irlanda.

Il gruppo ha anche stretto una partnership con la banca cooperativa austriaca Raiffeisen Zentralbank, in svariate nazioni.

Oltre a BPER Banca è composto da altre tre banche:

  • Banca di Sassari S.p.A.
  • Cassa di Risparmio di Bra S.p.A.
  • Banco di Sardegna S.p.A.
comprare azioni bper

Previsioni

Se volete investire nelle azioni BPER, dovrete considerare i fattori in base al vostro investimento: lungo o breve termine.

Per il lungo termine, ci sarà da porre molta attenzione alle norme sempre più severe dell’UE per quanto concerne gli standard richiesti, che possono influire sulle agenzie di rating, e ovviamente anche degli investitori.

Giudizi positivi porteranno il titolo al rialzo sul lungo termine, giudizi negativi contribuiranno inevitabilmente ad un ribasso.

Per chi vuole fare trading a lungo termine, dovrà considerare anche le strategie aziendali, gli ultimi bilanci periodici e le novità fondamentali, come le acquisizioni.

Per chi vuole invece investire a breve termine nelle azioni BPER, dovrà seguire giorno per giorno le novità sul titolo.

Analizzando i dati relativi agli ultimi anni si evince che il 2016 è stato un anno di rottura del supporto a 6 euro, per arrivare a rompere un nuovo supporto, ovvero quello dei 4, supporto sul quale la coppia sta ancora gravitando.

Dividendo

I dividendi per la popolare sono andati al ribasso negli ultimi anni:

  • 2008 (0,60€)
  • 2010 (0,08€)
  • 2011 (0,03€)
  • 2016 (0,15€)

Il management di BPER Banca ha proposto la distribuzione di un dividendo 2021 (relativo al bilancio del 2020) di 0,04 euro per azione, nel pieno rispetto delle prudenziali linee guida BCE.

La cedola sarà staccata lunedì 24 maggio 2021 e messa in pagamento il 26 maggio.

È tuttavia però importante notare che i CFD azionari, se detenuti nel periodo dello stacco del dividendo, beneficeranno degli effetti portati dal dividendo, e saranno ovviamente amplificati in proporzione alla leva finanziaria.

Competitors

I principali competitors di BPER sono:

Conclusioni

Il risiko bancario nella prima parte del 2020 ha iniziato ad avere il primo effetto domino. Infatti, con la sempre più probabile acquisizione di UBI Banca da parte di Intesa, anche le altre grandi banche italiane si stanno muovendo con decisione.

Possiamo dire quindi che la banca Bper è una solida realtà Italiana, probabilmente uno degli istituti più solidi ed affidabili sul territorio nazionale.

In questa guida abbiamo definito nel dettaglio il processo per comprare azioni di questa banca, in modo professionale, pratico ed economico.

Infine, per prendere le misure al titolo azionario, è possibile anche operare su un conto Demo gratuito e seguire da vicino l’andamento delle azioni Bper prima di investire denaro reale. Per iniziare, basterà registrarsi con questo link:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Comprare azioni BPER conviene?

    I titoli bancari Italiani dopo anni di sofferenza stanno scontando ottime performance. Il gruppo Bper è tra i più solidi in Europa e comprare le sue azioni è un buon investimento.

    Come comprare azioni BPER?

    Attraverso i contratti CFD, la modalità migliore ed economica per negoziare titoli azionari in Borsa.

    Dove comprare azioni BPER?

    Paradossalmente, rivolgersi allo sportello bancario del Gruppo non è la soluzione migliore. Per negoziare il titolo sui mercati è più profittevole ed economico operare con broker come Avatrade.

    Quali previsioni per il titolo BPER?

    Le ultime news parlano di una capitalizzazione di 1 miliardo di Euro per espandere la presenza della Banca in Lombardia e Piemonte. Ciò dovrebbe garantire un rialzo delle azioni fino a € 5.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world