Azioni

Comprare azioni Adidas: Guida completa per investire

Adidas è un’azienda multinazionale, che produce articoli sportivi di ogni genere, sia per professionisti che per dilettanti. Il gruppo è il più grande produttore del settore in Europa e il secondo in tutto il mondo.

In questa guida scopriremo le informazioni necessarie sulla grande azienda tedesca, il lancio sul mercato di scarpe e prodotti che sono diventati dei must have e i suoi principali concorrenti, tra cui ricordiamo in primis la Nike.

Come colosso del settore sportivo, le azioni di Adidas possono essere acquistate su molte piattaforme di trading.

Un suggerimento iniziale? Le azioni Adidas sono quotate su eToro con le migliori condizioni di mercato. La piattaforma è rapida ed efficace e bastano solo 50 euro per attivare un conto reale:

Clicca qui per iniziare subito a comprare azioni Adidas

Come comprare azioni Adidas

Ecco quali sono i tre passi necessari per iniziare a per comprare azioni Adidas:

  1. Completare la registrazione sul broker scelto, inserendo i dati personali e allegando un documento d’identità valido in formato PDF.
  2. Depositare 100 euro o più come investimento minimo tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal (a seconda del broker che si utilizza). Il denaro sarà disponibile immediatamente sul nostro conto di investimento quando si utilizzano questi metodi di pagamento per la prima volta con questo broker.
  3. Per iniziare ad investire basta accedere alla loro piattaforma e trovare il ticker del titolo desiderato quindi fare clic su “Comprare”. In pochi secondi, le azioni appena acquistate saranno anche trasferite sul nostro nuovo conto di investimento.

Questo è un processo sicuro che ci permette di investire su piattaforme sicure e regolamentate:

Clicca qui per comprare le azioni Adidas

Dove comprare azioni Adidas

Abbiamo parlato dei vantaggi dei CFD, ma qual è il miglior broker per comprare azioni Adidas?

Ad oggi, sono numerose le piattaforme qualificate che offrono un’altissima qualità al cliente. Tra queste, una delle migliori piattaforme di trading sul mercato è senza dubbio eToro.

Con eToro, broker certificato e attivo dal 2007, puoi iniziare a fare trading in maniera veloce, aprendo un conto con soli 50 euro e spread bassi.

Grazie a delle condizioni davvero vantaggiose, fare trading online sarà davvero un gioco da ragazzi! eToro offre, infatti, la possibilità di negoziare con spread stretti e un ordine veloce e semplice.

Per iniziare a fare trading sulle azioni di Adidas non devi fare altro che creare il tuo nuovo conto su eToro!

Apri qui un conto eToro per negoziare le azioni Adidas

Azioni Adidas Quotazione in tempo reale

Storia aziendale di Adidas

Dopo una prima avventura iniziata tra le mure domestiche, Adolf e Rudolf si dividono. Siamo nel 1947, subito dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Il primo fonda Adidas, utilizzando il suo soprannome Adi, mentre il secondo crea la Ruda, ribattezzata come Puma Schuhfabrik Rudolf, oggi conosciuta semplicemente con il nome di Puma.

Così, il 18 agosto del 1948, viene registrata ufficialmente l’Adidas AG, un’azienda destinata a diventar leader indiscussa con i suoi capi sportivi sempre alla moda e di tendenza.

Alla morte di Adolf, la società è stata guidata dalla moglie Käthe, dal figlio Horst e dalle sue figlie, anticipando l’attuale assetto.

Il 1995 è un anno da ricordare per i Dassler: Adidas viene quotata per la prima volta in borsa a Francoforte sul Meno e a Parigi.

La sua sede principale si trova ancora a Herzogenaurach, ma può contare sulle filiali distaccate di Amsterdam, Hong Kong, Panama, Portland e Carlsbad.

Da quel fatidico giorno, Adidas ha acquisito svariati gruppi: Salomon Group e tutti i suoi marchi, Reebok, Five Ten e Runstatic, quest’ultima per l’incredibile cifra di 220 milioni di euro!

Come non dedicare uno spazio al mondo del pallone? Da anni, infatti, il brand è il fornitore ufficiale dei palloni utilizzati nel campionato mondiale di calcio, in quello europeo, nella UEFA  e in altre competizioni calcistiche.

Per non parlare degli innumerevoli team che hanno scelto Adidas come sponsor tecnico: dal Real Madrid, all’Arsenal, per passare da Juventus, Manchester United, Benfica e Ajax, tra i tanti.

Non solo calcio: dalla leggenda Freddy Mercury, al re delll’hip hop Jay Z, tutti sono impazziti per il brand tedesco!

Il CEO dell’azienda, dal 2016, è il danese Kasper Rorsted, laureato ad Harvard.

Kasper continua la strategia già adottata dal suo predecessore, Herbert Heiner, di puntare sulla crescita negli USA, grazie al lancio della linea Originals, creando le riedizioni dei  modelli di scarpe anni ’60.

Comprare azioni Adidas conviene?

Arrivato a questo punto ti starai chiedendo se comprare azioni Adidas conviene davvero.

Cerchiamo di analizzare tutti i dati disponibili per giungere ad una risposta affidabile.

Modello di Business

Adidas è uno dei principali produttori di abbigliamento sportivo mondiale, che tende a svilupparsi sui nuovi mercati internazionali.

Nonostante il calo di margine operativo e di ricavi dovuto soprattutto alla pandemia globale e al conseguente lockdown, investire sulla società tedesca è auspicabile.

Il portafoglio dei suoi prodotti è in costante aggiornamento, grazie ala creazione di prodotti che attirano una clientela vasta e in continuo aumento.

Non solo: il brand fa importanti investimenti in ricerca e sviluppo, permettendo di ideare innovazioni e, dunque, di poter brevettare alcune importanti scoperte.

I numeri dell’andamento del titolo sono da capogiro: nel 2018 il fatturato è stato di 21,915 miliardi di euro, con le vendite che toccano i principali mercati di Europa, Cina e America Latina.

Quali sono i punti di forza dell’azienda? Sicuramente la sua storicità, sinonimo di esperienza e di affidabilità che garantisce, inoltre, capi sempre giovani e fashion.

E ancora: il gruppo ha una forza dovuta alla quantità di prodotti che può commercializzare, sia sotto il marchio Adidas, che con gli altri brand recentemente acquisiti, tra cui Reebok.

Una qualità che non passa di certo inosservata agli occhi degli investitori è senza dubbio la sua situazione finanziaria molto solida, con una grande stabilità alle spalle.

Non dimentichiamoci, inoltre, dei negozi online, che la rendono ancora più competitiva e temibile.

I due principali investitori di Adidas sono Nassef Sawiris, azionista di riferimento con una quota del 6%, tra gli uomini più facoltosi al mondo, e Albert Frere, l’uomo più ricco del Belgio, con una quota del 5%.

Entrambi, dal 2016, sono entrati nel consiglio di sorveglianza del gruppo.

Una multinazionale, insomma, che non ha bisogno di tante presentazioni e che produce volumi d’affari assolutamente importanti e interessanti per gli investitori.

Con 57.016 dipendenti in tutto il mondo e un fatturato di 21,915 miliardi di euro (ultimi dati aggiornati al 2018), Adidas è senza dubbio una delle realtà più importanti e prolifiche del settore dell’abbigliamento sportivo ed è destinata a crescere ancora.

Previsioni

I grafici borsistici storici mostrano la quotazione delle azioni in continuo aumento negli ultimi anni. Come tutti i brand, più o meno famosi, anche Adidas ha risentito del lockdown, che ha obbligato alla chiusura forzata di centinai di negozi.

Il panorama di medio periodo conferma una tendenza rialzista, sebbene la curva evidenzi un rallentamento della fase positiva.

Il target di riferimento è 300 EUR

Possiamo affermare dunque che il Leader europeo dell’abbigliamento sportivo risulta caratterizzato da una certa stabilità del trend, evidenziata dal basso livello di volatilità giornaliera fissata a 2,122.

Dividendo

L’azienda ha dichiarato che il prossimo dividendo sarà pagato il 18.05.2021 e sarà di 3 euro ad azione.

Competitors

Adidas è senza alcun dubbio tra i principali nomi nel settore dell’abbigliamento e delle calzature sportive in tutto il mondo, con pochi concorrenti che possono essere messi sul suo stesso livello.

Di seguito, la lista dei suoi avversari più temibili, da tenere d’occhio per conoscerli e verificare il loro posizionamento sul mercato:

  • Nike, il colosso statunitense, che è da sempre considerato il suo nemico numero 1;
  • Fila, che, dopo aver perso un po’ di fama nei prima anni 2000, sta riprendendo posizioni sul mercato, crescendo di anno in anno grazie al proficuo investimento su testimonial e campagne pubblicitarie;
  • Bata, esclusivamente per quanto riguarda le calzature, grazie a prodotti con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Conclusioni

Parlando di Adidas, non abbiamo bisogno di dare troppe spiegazioni. Il colosso tedesco è un’azienda sinonimo di qualità e affidabilità che tanto piace agli investitori, anche per la sua storica solidità.

La sua è una posizione privilegiata, con quote di mercato tra le più ampie e le sue azioni sono quotate al DAX di Francoforte, dove da anni è una delle migliori azioni Tedesche sulle quali puntare.

La sua crescita non ha mai avuto arresti sostanziali, anche grazie alla sua capacità di innovarsi e di creare capi d’abbigliamento e calzature sempre alla moda, utilizzati da personalità di fama internazionale, ma anche dalle gente comune.

Tutte considerazioni che fanno propendere ad un maggior orientamento verso l’acquisto e meno sulla vendita. Per comprare azioni del marchio Adidas, ecco il link per farlo al meglio:

Clicca qui per aprire un conto su eToro

FAQ

Quando è stata fondata Adidas?

Il 18 agosto del 1948, Adolf Dassler registra ufficialmente l’Adidas AG, un’azienda tedesca destinata a diventar leader indiscussa con i suoi capi sempre alla moda e di tendenza.

Quali sono i principali partner di Adidas?

I partner di maggiore successo sono Stella McCartney, Missono, Beyoncé, Kanye West e Prada.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un Commento

hello world