Azioni

Comprare azioni Hugo Boss: Guida completa

Hugo Boss AG  è una casa di moda tedesca, decana del pret-à-porter, che propone linee d’abbigliamento giovani e fresche, offrendo un look che non passa mai di moda.

Attraversato senza troppi intoppi il secolo scorso, il brand ha continuato ad avere successo e a vestire celebrities del calibro di Orlando Bloom e di reali come Letizia Ortiz.

L’azienda può contare su migliaia di store in tutto il mondo, compresi i sempre più vincenti outlet  e gli store online, che stanno conquistando una sempre maggiore fetta di clientela.

Le sue azioni hanno subìto due tendenze di fondo: una rialzista, che le ha portate a raggiungere quota 120 euro nell’aprile del 2015, e una al ribasso, facendole ricadere a 60 euro nel 2017.

In questo articolo andremo ad analizzare le caratteristiche principali dello storico gruppo, i suoi principali competitors e i suoi punti di forza.

Un suggerimento iniziale? Le azioni Hugo Boss sono quotate su eToro con le migliori condizioni di mercato. La piattaforma è rapida ed efficace e bastano solo 50 euro per attivare un conto reale:

etoro

Come e dove comprare azioni Hugo Boss

In Italia un broker che permette di negoziare le azioni di Hugo Boss è eToro.

Questa piattaforma, attiva e certificata dal 2007, nel corso degli anni ha brevettato e sviluppato il sistema del Copy Trading.

Attraverso questa metodologia è possibile selezionare i Trader più profittevoli nella piattaforma e copiare la loro operatività con un semplice click.

Un servizio professionale e di qualità, eToro ha l’obiettivo di diventare la società di trading in CFD #1 al mondo.

Scopriamo ora come poter negoziare le azioni di Hugo Boss. eToro offre questo tipo di soluzione:

comprare azioni hugo Boss

 

Le condizioni offerte sono molto vantaggiose, soprattutto perché è possibile negoziare con spread competitivi.

Fare trading con eToro vuol dire affidarsi ad una piattaforma sicura, evitando il rischio di frodi.

Il grande vantaggio è la possibilità di investire sia in caso di rialzo che di ribasso del titolo, grazie ai contratti CFD.

Per iniziare a fare trading sulle azioni di Hugo Boss puoi andare su eToro, aprire il tuo profilo e creare un nuovo conto:

Apri un conto su eToro per negoziare le azioni di Hugo Boss.

Storia aziendale di Hugo Boss

La Hugo Boss AG è una casa di moda tedesca, nata nel 1923, a Metzingen, a Sud di Stoccarda, in Germania e prende il nome dal suo fondatore: l’imprenditore  di successo Hugo Ferdinand Boss.

L’inizio non fu dei migliori e, nel 1930, a causa dei gravi problemi economici di tutta la Germania degli anni ’20, dichiarò bancarotta.

La compagnia venne rifondata e, anche grazie al partito nazista a cui aveva aderito, crebbe e si ingrandì. Fu proprio grazie al partito nazista che Hugo Boss divenne il fornitore ufficiale delle divise delle SS.

Una curiosità, questa, di cui farà ammenda l’azienda stessa, esprimendo il suo profondo rammarico verso tutte le persone che hanno sofferto un forte disagio mentre lavoravano nell’azienda durante quegli anni atroci.

Dopo la sconfitta del Terzo Reich, Hugo Boss pagò una ammenda salatissima e, tre anni dopo, morì.

La buona sorte, però, stava per arrivare: nel 1953, infatti iniziò la produzione di vestiti da uomo, settore in cui diventerà poi leader indiscusso a livello internazionale.

L’entrata in borsa dell’azienda risale al 1985, con le quote di maggioranza acquisite dal gruppo Marzotto, divenuto oggi Valentino Fashion Group.

Il 1993 è l’anno di nascita della prima linea di profumi, con la creazione della prima fragranza Hugo, dedicata al suo fondatore.

L’attuale CEO è Mark Langer, già direttore finanziario dal 2010, promosso per riportare in auge l’attività, dopo il forte calo delle vendite avvenuto in quegli anni negli USA e in Cina.

Grazie ad un fatturato di 2,3 miliardi di euro, agli oltre 5700 negozi e alla grande differenziazione di prodotti disponibili sul mercato, Hugo Boss risulta un titolo molto interessante per gli investitori di tutto il mondo.

Attualmente le azioni del gruppo sono quotate in Germania sulla borsa di Francoforte, con integrazione del calcolo dell’indice borsistico DAX 30.

Comprare azioni Hugo Boss

Comprare azioni Hugo Boss conviene?

Cerchiamo adesso di rispondere alla domanda che si pongono in molti: comprare azioni Hugo Boss conviene?

Modello di Business

Per valutare la bontà di un’investimento occorre sempre iniziare analizzando i dati finanziari rilevanti. Ecco quelli di Hugo Boss:

  • Capitalizzazione: 2,07 Miliardi
  • Fatturato: 533 Milioni
  • Reddito netto: 3 Milioni
  • Margine di profitto: 0,56%
  • Reddito operativo: 14 Milioni
  • Flusso di cassa netto: -5 Milioni
  • Disponibilità liquide: 110 Milioni

Nonostante il difficile periodo che l’azienda sta attraversando a causa della pandemia, che l’ha vista in netto ribasso alla Borsa di Francoforte, la struttura è solida e può contare su quasi un secolo di storia.

Hugo Boss si prefigge un grande e ambizioso scopo: quello di diventare il marchio più ricercato nel mercato globale dell’abbigliamento.

Come?  Il gruppo è convinto della desiderabilità dei suoi due brand, Hugo e Boss ed è questo il fattore più importante per un successo a lungo termine.

I punti di forza su cui vuole puntare il marchio sono: la personalizzazione dei capi, la velocità di realizzazione, la qualità dei tessuti utilizzati per la creazione dei capi e il potenziamento del mercato online.

Il mercato di maggiore interesse in cui espandersi è l’Asia, con un aspettativa di crescita del 20% nel 2022.

Previsioni

Le previsioni sono sempre un capitolo controverso e non è mai facile stabilire con precisione l’andamento di un titolo sul mercato.

L’azienda ha subito delle forti perdite a causa della pandemia e i suoi negozi in tutto il mondo hanno subito continue chiusure.

l gruppo Hugo Boss ha adottato alcune misure per far fronte alla situazione, come la riduzione dell’orario di lavoro per i dipendenti.

La fabbrica tedesca di Hugo Boss ha realizzato delle mascherine riutilizzabili che ha deciso di donare per dare un contributo alla collettività.

L’esame di breve periodo del luxury brand classifica un rafforzamento della fase rialzista con immediata resistenza vista a 36,45 e primo supporto individuato a 35,16. 

Competitors

Hugo Boss è uno dei nomi di maggiore successo della moda a livello internazionale.  La concorrenza, nel settore, è tanta e raggiunge livelli altissimi. 

Nel settore del lusso, ma anche in quello dell’industria più a buon mercato, i suoi principali competitors sono:

Tutte società di grandissima importanza nel settore moda, che hanno un bacino di utenza di milioni di persone. La sfida, dunque, è tra aziende che provengono da tutto il mondo!

Conclusioni

La guida dedicata a Hugo Boss si pone come scopo principale quello di fornire alcune indicazioni utili sull’azienda e di dare tutte le informazioni necessarie per comprare azioni attraverso la piattaforma eToro.

Hugo Boss nasce nel 1923 a Metzingen, in Germania e da quel momento, dopo un inizio negativo segnato anche dalla bancarotta, ha conosciuto un grande business internazionale. 

Oggi si invitano alla cautela nell’operatività gli operatori poco inclini ad affrontare perdite elevate, esortandoli alla ponderazione nell’investimento che risulta essere potenzialmente rischioso, visto l’alto livello della volatilità intraday. 

L’investimento è consigliato basandosi su un’ottica di lungo periodo.

Apri qui un conto di investimento su eToro

FAQ

Quando è stata fondata l’azienda Hugo Boss?

Il marchio è stato fondato nel 1923, a Metzingen da Hugo Ferdinand Boss. Dopo la bancarotta, è stato rifondato nel 1933.

Qual è il fatturato di Hugo Boss?

I dati disponibili parlano di un fatturato pari a 2,300 miliardi di euro nel 2012.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un Commento

hello world