Azioni

Comprare azioni American Express: Una guida completa [2020]

Quando si parla di carte di credito, il primo nome che viene in mente è quello di American Express. Conosciuta anche come Amex, la società si definisce leader nel settore dei pagamenti a livello globale. Ciò è stato possibile grazie al raggiungimento di una realtà diversificata che opera nel campo dei servizi finanziari e di viaggio. Comprare azioni American Express quindi può essere un’ottima scelta di investimento.

L’azienda americana si occupa di sviluppare e commercializzare servizi nel settore finanziario da oltre 100 anni.

I settori principali in cui l’azienda opera sono le carte di pagamento e di credito, come le carte personali e le carte business, alle quali si aggiungono le carte revolving che consentono di pagare a rate i beni acquistati.

Il trend delle azioni di American Express attraverso gli anni ha permesso al loro valore di salire costantemente. Dopo il fondo raggiunto nel 2009 con il valore minimo di poco superiore ai 10 dollari, la performance positiva a oggi è stata notevole, al netto di qualche ricaduta in corrispondenza di fenomeni globalmente diffusi. Conosciute presso la New York Stock Exchange come AXP, le azioni American Express rappresentano un investimento di sicuro valore.

Possiamo tranquillamente affermare che eToro, tra le varie piattaforme di trading che permettono di investire su questa azienda, risulta essere la migliore per comprare le azioni di American Express. Andiamo a vedere più nel dettaglio il perché.

Le migliori piattaforme per comprare azioni American Express

Qui di seguito potrai trovare i migliori broker per azioni, cioè le piattaforme più affidabili e sicure per comprare azioni American Express:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    La storia di American Express

    American Express è stata fondata nel 1850 a Buffalo, come società di trasporto valori, da Henry Wells, William Fargo e John Butterfield. Anni dopo, nel 1882, entra in competizione diretta con il Servizio postale degli Stati Uniti, lanciando i propri ordini di pagamento che arrivano fino in Europa.

    La continua rincorsa al miglioramento ha portato alla nascita, nel 1891, del primo prodotto finanziario prepagato della storia: l’American Express Travelers Cheque. Nel 1905 il governo degli Stati Uniti le affida l’incarico di occuparsi dell’attività di cambio a Ellis Island, luogo di sbarco per la gran parte delle rotte transatlantiche provenienti da occidente.

    La prima carta di credito nasce nel 1958 su cartoncino, evolvendosi nel giro di un anno nei materiali plastici che oggi sono nell’immaginario comune. La famosa Carta Oro della Amex prende vita pochi anni più tardi mentre la sorella più prestigiosa, la Platinum, viene creata nel 1984, seguita nel 1987 dalla prima carta revolving (arrivata un decennio dopo quella emessa da Barclays).

    A livello nazionale, la società opera in Italia già dai primi del ‘900. Attraverso tutto il secolo diverse sedi hanno aperto e chiuso, arrivando ai giorni nostri a mantenere operative quelle di Roma e Milano.

    Tra i servizi premium delle sue carte high-end, American Express punta forte sull’assistenza 24/7. Tramite una semplice telefonata, il cliente può sfruttare il Concierge per qualunque necessità, dalla prenotazione di un tavolo all’organizzazione di un evento privato. Dedizione e minuziosità rendono American Express una delle aziende appartenenti all’elite del mondo finanziario.

    Per Fortune Magazine American Express è tra i 15 marchi più conosciuti al mondo  e rientra tra le aziende che possono fregiarsi del titolo “Best companies to work for”. La sede principale è a New York, con una sede distaccata a Londra.

    Come comprare azioni American Express

    Solitamente l’investitore che decide di acquistare delle azioni ha a disposizione diverse strade. La prima e più ovvia è quella di rivolgersi a una banca: siamo veramente sicuri però di volerci affidare a una struttura non al passo coi tempi dell’evoluzione tecnologica?

    Le alternative più semplici e convenienti sono i broker online, cercando quelli che ci permettano di negoziare con i CFD (contratti per differenza).

    Non affrettiamo i tempi però e analizziamo in maniera obiettiva le varie opzioni, cercando di individuare le migliori modalità di acquisto per le azioni American Express.

    Acquistare azioni American Express in banca

    Come per qualunque altro titolo azionario, anche le azioni American Express possono essere acquistate in banca. Nell’immaginario collettivo rivolgersi a questo tipo di istituto appare sempre come la soluzione migliore. Tale ente infatti viene ritenuto l’unico in grado di fornire le garanzie necessarie nella compravendita azionaria.

    Quello che purtroppo non è altrettanto noto è il lato accessorio della transazione. Rivolgersi esclusivamente a una banca per comprare azioni comporta:

    • Apertura di un conto dedicato, il cosiddetto conto titoli, pensato appositamente per lo scopo e portatore di ulteriori costi che vanno a pesare sulla spesa totale;
    • Commissioni da pagare, seppur basse in percentuale rappresentano ugualmente un costo extra che grava sull’utile finale;
    • Assistenza clienti inadeguata, per la mancanza di trader specialisti che sappiano consigliare al meglio gli investitori meno esperti.

    Questi svantaggi devono essere considerati con la giusta attenzione nel momento in cui si valuta un investimento. L’obiettivo di queste righe è di fornire le indicazioni necessarie a tutti coloro fossero interessati a comprare le azioni American Express, mettendo sul piatto tutti gli elementi per un’analisi completa. Lo scopo? È presto detto: minimizzare le spese e massimizzare i profitti.

    Investimenti American Express con i CFD

    Come detto, la banca è senza ombra di dubbio un porto sicuro per gli acquisti di titoli, che mette però in gioco anche diversi svantaggi. Si tratta di un territorio più adatto a chi di investimenti finanziari ne mastica: un trader specializzato e con un buon capitale su cui fare affidamento, per esempio, potrà tranquillamente rivolgersi a questo intermediario.

    Dal momento che commissioni e le varie spese per apertura e gestione conti possono influenzare sensibilmente gli utili, la soluzione ottimale che fa convergere gli assi di semplicità e risparmio sono le transazioni con i CFD.

    Di cosa si tratta? CFD è un acronimo che sta per “contract for difference” e non rappresenta in termini pratici un vero e proprio investimento in azioni. Ciò significa che quello che andremo a utilizzare sarà uno strumento derivato negoziabile online: il nostro guadagno deriverà dalle variazioni di prezzo del titolo. La differenza principale è che con i CFD è possibile guadagnare in ogni scenario di mercato, vendendo allo scoperto e traendo quindi profitti anche dalle fasi di ribasso delle azioni.

    Perché investire in azioni American Express con i CFD?

    Il trading tramite CFD presenta degli indubbi vantaggi rispetto al canale tradizionale offerto dalle banche. Rivolgersi ai broker online per comprare azioni American Express significa:

    • Zero commissioni;
    • Sicurezza e regolamentazione;
    • Basso rischio.

    Con i CFD infatti l’investitore non ha commissioni e nemmeno spese legate all’apertura di posizioni di mercato per l’acquisto di titoli. Come se non bastasse, non dovendo aprire un conto titoli, non vi sono nemmeno canoni da corrispondere per la tenuta del conto. I broker che trattano i CFD hanno come fonte di guadagno lo spread, cioè la differenza tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita del titolo.

    In secondo luogo, a regolamentare l’operato dei principali broker per l’Italia è la CONSOB. Al di fuori dei nostri confini troviamo comunque numerosi altri organi di vigilanza attivi a livello europeo. I CFD sono quindi uno strumento sicuro e minuziosamente disciplinato.

    Infine, parliamo di basso rischio in riferimento alla possibilità di investire anche piccole somme, senza necessità di avere quindi grossi capitali per ottenere risultati concreti.

    Comprare azioni American Express con eToro

    Abbiamo visto i motivi per cui rivolgersi alla propria banca per la compravendita sui mercati finanziari non è più il metodo migliore. Se non bastassero gli svantaggi elencati, possiamo aggiungere anche la scomodità insita nel doversi recare in banca, come è stato per molti anni, sia per comprare che per vendere. Un iter decisamente poco pratico in tempi in cui si ha la necessità di vendere e acquistare in modo anche frequente.

    La rivoluzione è arrivata con le piattaforme di trading online: niente più file allo sportello, zero commissioni, niente più perdite di tempo per acquistare e vendere. La migliore di queste? In Italia non ci sono dubbi: eToro ti permette di fare tutte queste operazioni in pochi click e in totale sicurezza.

    CFD

    Il primo motivo per cui eToro è al top tra i broker online è la possibilità di operare con i CFD. I Contract for difference replicano l’andamento di un asset, aprendo due possibilità principali:

    • Aprire un CFD long;
    • Aprire un CFD short.

    Un CFD long, o rialzista, viene aperto quando le azioni hanno un rialzo sul mercato e permette di guadagnare per ogni punto base di rialzo. Al contrario, se le azioni American Express dovessero scendere, basterebbe aprire un CFD short (o ribassista): in questo caso, guadagneremmo comunque, traendo però profitto da ogni punto di discesa.

    Ecco perché dicevamo che grazie ai CFD si può guadagnare in ogni scenario: l’importante è riuscire a prevedere quale sarà l’andamento del titolo sul mercato azionario.

    Negozia il titolo American Express con i CFD gratuiti di eToro

    Copy Trading

    Funzione innovativa e caratteristica offerta da eToro è quella di Copy Trading. Tramite un elaborato algoritmo, il sistema di trading automatico permette di replicare l’operatività dei migliori trader sul mercato, come se affidassimo i nostri investimenti a loro.

    Ciò permette anche ai principianti di entrare nel mondo della compravendita di titoli azionari, imparando dai migliori. Non solo: questa opportunità è ottima anche per i più esperti, bravi a fiutare investimenti sicuri e che possono così risparmiare tempo prezioso da rivolgere altrove.

    Vuoi scoprire il servizio di Copy Trading? Clicca sul nostro link, potrai testare le sue potenzialità anche su conto Demo:

    Prova il Copy Trading con le azioni American Express

    Certificazioni

    Infine, ma non in ordine di importanza, eToro è un broker online solido e attentamente regolamentato. Tra le varie licenze di cui dispone ci sono quelle rilasciate da CONSOB, Asyc e Fca.

    Non è un caso quindi che oltre 10 milioni di utenti operino sulla piattaforma giornalmente, grazie alla fusione tra servizi all’avanguardia e sicurezza totale.

    Azioni American Express quotazione in tempo reale

    Comprare azioni American Express previsioni

    Azioni American Express

    Le azioni American Express sono molto appetibili per gli investitori privati grazie alla celebrità del titolo, al punto che il loro trading è diventato una prassi comune. Il grafico mostra quello che è l’andamento recente delle quotazioni al NYSE , ma è possibile analizzare anche una cornice temporale più ampia.

    comprare azioni american express andamento generale

    La contrazione di fine gennaio 2016 dovuta al tracollo dei prezzi del petrolio e alla crisi del mercato finanziario cinese ha colpito gli indici di borsa a livello globale e non va quindi imputata a un comportamento diretto dell’azienda. In maniera similare, a dicembre 2018 il rischio shutdown da parte del governo federale statunitense ha influito pesantemente sui mercati finanziari, portando il titolo al ribasso.

    Al netto di questi due episodi si registra comunque una crescita costante del valore azionario, come dimostrato anche dal crescente e cospicuo fatturato di American Express che si assesta sui 37 miliardi di dollari.

    Azioni American Express: andamento 2020

    Le aspettative di inizio anno sono state spazzate via dalla crisi finanziaria che ha sconvolto i piani della maggior parte delle società quotate in borsa. A marzo 2020 infatti, in concomitanza con l’emergenza sanitaria mondiale, American Express ha subito un brusco crollo che ha portato il titolo su livelli che non si vedevano da fine 2016.

    comprare azioni american express andamento 2020

    Fortunatamente la società è stata in grado di riprendersi, alzando la testa e riportandosi ad un prezzo accettabile, anche se quanto accaduto ha fondamentalmente vanificato la crescita dell’ultimo anno.

    Non è facile definire un target price visto il trend generale, ma dalle previsioni degli analisti per il 2020 c’è stata una correzione che vede il prezzo stabile a 103 $.

    Si tratta comunque di una realtà solida, che si è posta come obiettivo quello di adattarsi ai mutamenti tecnologici del settore. I piani a medio termine sono quelli di conquistare la generazione dei nuovi consumatori, millennials ma non solo, riposizionando il brand per restare al passo con i tempi.

    I rischi principali sono dettati dai circuiti alternativi di pagamento che offrono commissioni inferiori ai loro utenti, anche se al momento risulta essere troppo presto per stilare una proiezione effettiva. Non possiamo fare a meno di notare che competitors come PayPal e Visa hanno vissuto dinamiche simili, con una ripresa però ancora più rapida.

    Investi su American Express senza commissioni

    Conclusioni

    American Express Company è quotata su Wall Street, la Borsa di New York. Leader mondiale in campo finanziario, investire sulle sue azioni rappresenta un’ottima possibilità di guadagno.

    Le previsioni per il 2020 seguono il trend degli ultimi anni, grazie alla solidità e all’esperienza della compagnia.

    L’importante è, dopo aver definito il capitale che si vuole investire, affidarsi a uno dei broker professionisti che operano online. Solo in questo modo sarà possibile dedicarsi al trading e comprare azioni American Express in completa sicurezza.

    Per farlo, ecco il link per iniziare su un conto Demo gratuito e senza vincoli:

    Registrati qui sulla piattaforma Demo di eToro

     

    Se hai trovato utile questa guida, allora potresti trovare interessanti i nostri approfondimenti su come comprare azioni:

    Domande frequenti su azioni American Express

    Cos’è American Express?

    Si tratta di una società leader nel settore dei pagamenti a livello globale, che opera nel campo dei servizi finanziari e di viaggio.

    Dove opera American Express?

    La compagnia è operativa a livello globale. La sede principale è a New York, con una sede distaccata a Londra. Sul mercato italiano Roma e Milano sono i due poli operativi.

    Qual è l’andamento delle azioni American Express?

    Parliamo di un titolo in costante trend positivo e che deve i propri cali a situazioni di crisi globale e non a problemi legati alla società.

    Dove è possibile comprare azioni American Express?

    Tutte le piattaforme regolamentate dalla CONSOB si prestano bene all’attività di compravendita azionaria. Le migliori, tra le altre, sono eToro e ForexTB.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento