ETF

Migliori ETF Materie Prime: Top 10 nel 2022

In questa rassegna andremo ad elencare i migliori ETF di materie prime, una delle soluzioni di investimento più popolari.

Ad oggi investire in Commodity permette di diversificare il rischio complessivo del nostro portafoglio, oltre ad accedere ad un mercato che fino a pochi anni fa era riservato esclusivamente agli addetti ai lavori. Con un semplice ETF avremo modo di investire un fondo diversificato e costruito da professionisti: ecco perché sempre più investitori si sono avvicinati a questo strumento finanziario.

Prima di investire occorre comprendere per bene le dinamiche che regolano l’andamento sul mercato delle materie prime e quali piattaforme utilizzare per realizzare l’investimento. Noi di InvestireInBorsa offriremo una risposta a tutte queste (ed altre) domande.

Un suggerimento iniziale? Ad oggi il broker più adatto per investire in ETF è senza dubbio eToro: investimento iniziale di 50 euro, piattaforma professionale ed oltre 2000 fondi negoziabili al suo interno con commissioni vantaggiose:

Clicca qui per investire subito in ETF di materie prime con eToro

Come investire in ETF di Materie prime?

Prima di vedere quali sono i migliori ETF da comprare in questo settore, è opportuno chiarire come dobbiamo approcciarci all’investimento. Ecco quali sono i passaggi da seguire:

  1. Aprire un conto: dobbiamo scegliere un broker regolamentato e dotato di ETF. Alcuni offrono solo l’investimento in azioni, altri sono specializzati in criptovalute. Pertanto dobbiamo verificare la presenza di un buon numero di Fondi negoziabili all’interno della piattaforma. Successivamente dobbiamo completare l’iscrizione fornendo un documento di identità valido ed una prova di residenza, necessaria per validare l’account.
  2. Realizzare il deposito: adesso occorre finanziare il nostro conto e per farlo possiamo scegliere di iniziare con il deposito minimo, spesso 100 euro sono sufficienti. Le modalità di deposito più diffuse sono carta di credito e paypal, anche se diversi broker permettono di utilizzare wallet digitali come Skrill. Il denaro verrà trasferito subito nel nostro conto e resterà a nostra disposizione: ricordiamo solo che la modalità di prelievo deve coincidere con quella utilizzata per il deposito.
  3. Investire in ETF: una volta dentro la piattaforma possiamo valutare quale ETF è più adatto alle nostre esigenze. Su eToro c’è una scelta di oltre 240 Fondi, un buon numero per costruire un portafoglio diversificato. Numerosi analisti suggeriscono proprio di acquistare almeno 3 o 4 ETF in modo da bilanciare il nostro capitale su più Asset.
  4. Monitorare l’investimento: non resta che entrare ogni giorno nel nostro account per verificare l’evoluzione del nostro investimento. All’occorrenza sarà possibile aggiungere nuovi ETF oppure rimuovere quelli che non ci soddisfano: basterà cliccare su “Vendi” per liquidare la posizione.

Seguendo queste semplici indicazioni sarà possibile investire in ETF senza errori. Suggeriamo di attivare un conto su eToro poiché ad oggi è il migliori broker di ETF in circolazione: regolamentato, professionale e testabile anche su conto demo.

Clicca qui per iniziare subito ad investire in ETF con eToro

Migliori ETF di Materie prime

Quali sono i migliori ETF di materie prime? Abbiamo selezionato 10 ottimi fondi legati alle commodity, molto richiesti sul mercato. Ecco quali sono:

🎯 ETF MATERIE PRIME TICKER
iPath Bloomber Commodity Index DJP
Invesco DB Agriculture Fund DBA
Materials Selected Sector XLB
SPDR Gold GLD
US Oil Fund USO
Aberdeen Palladium Trust PALL
US Natural Gas UNG
First Trust Water FIW.US
Teucrium Corn Fund CORN
iShares Silver Trust SLV
Migliori ETF materie prime

Adesso analizziamo singolarmente questi ETF di commodity e scopriamo le loro caratteristiche principali.

iPath Bloomberg commodity index

Tra i migliori ETF di materie prime, questo fondo investe nei 4 principali settori legati alle commodity, con un tetto del 33% su ciascun settore ed un massimale del 15% per una singola materia prima. C’è un bilanciamento annuale e la sua quotazione è visibile nel Nyse con il Ticker DJP.

Fondato nel 2006 a Londra, ha Barclays come banca emittente ed attualmente gode di una capitalizzazione di circa 450 milioni di dollari.

Clicca qui per investire su iShares Commodity Index

Invesco DB agriculture fund

Ecco un eccellente ETF gestito da Invesco, una delle più grandi società di investimento al mondo. Denominato in dollari, è quotato a New York con il Ticker  DBA.

Con un NAV attuale che supera i 20 punti, tra i punti di forza del Fondo troviamo il capitale gestito: oltre 2,4 miliardi di dollari. Un elemento che rende Invesco agriculture tra i migliori ETF di commodity in circolazione. Anche i rendimenti sono buoni, con il 2021 chiuso con un ottimo +22.37% ed un 2022 aperto sulla scia dell’anno precedente.

Clicca qui per investire su Invesco Agriculture Fund

Materials select sector

Probabilmente tra i migliori ETF di materie prime in assoluto: Materials select sector è un colosso del settore, con un capitale gestito che supera i 7 miliardi di dollari.

Quotato sul Nyse (Ticker XLB) ed istituito nel 1998, questo ETF può vantare un rating di 5 stelle su Morningstar. I rendimenti negli ultimi 3 anni sono stati notevoli: oltre il +20% su base annua.

Clicca qui per investire su Materials select sector

SPDR Gold

Ecco un ETF di materie prime specializzato in un singolo Asset, in questo caso l’oro. Si tratta di una soluzione ottimale per investire nel metallo giallo senza acquistarlo direttamente.

Il nostro SPDR Gold, Ticker GLD, replica la quotazione dell’oro ed è inevitabilmente influenzato dalle regole di domanda ed offerta, oltre a fattori di natura politica ed economica. Il suo rendimento è stato positivo negli ultimi tre anni, complici le numerose tensioni internazionali che hanno spinto al rialzo il valore dell’oro.

Clicca qui per investire su SPDR Gold

US Oil fund

Questo ottimo ETF sul petrolio replica la variazioni del prezzo del greggio ed è influenzato da tutti i fattori che determinano il prezzo del petrolio negli States.

Altri fattori da considerare sono le scorte ed il conteggio relativo gli impianti di trivellazione. Dopo un 2020 segnato dalla crisi, questo ETF ha recuperato le perdite nel 2021 (+60%) e nell’anno in corso si caratterizza per una forte volatilità dovuta alla guerra tra Russia e Ucraina.

Clicca qui per investire nel US Oil Fund

Aberdeen palladium trust

Tra gli ETF di materie prime più popolari c’è questo ETF sul palladio, gestito dalla Aberdeen investments.

Fondato nel 2010 ha un funzionamento molto semplice: replicare il prezzo del palladio. Quotato a New York con il Ticker PALL, non dispone di rating su Morningstar ma può vantare un percorso interessante a livello di performance: negli ultimi 5 anni il suo prezzo netto è aumentato del 100%.

Clicca qui per investire su Abrdn Palladium Trust

US Natural gas

Il fondo US Natural Gas è stato istituito nel 2007 ed investe in contratti futures a breve termine. Gli ETF di gas naturale sono molto richiesti a seguito della guerra in Ucraina.

Il vantaggio del fondo? Quello di aprire posizioni short sul gas naturale e di conseguenza poter trarre profitto anche se il prezzo scende. La gestione è affidata alla United States Commodity Funds, è quotato in dollari con il ticker UNG sulla Borsa di New York.

Clicca qui per investire su US Natural Gas

First trust water

Ecco un ETF di materie prime da seguire con molta attenzione, poiché basato sull’acqua. L’interesse degli investitori verso la materia prima per eccellenza è sempre più forte.

Anche i rendimenti di questo ETF dimostrano una chiara tendenza rialzista verso l’acqua intesa come asset finanziario: negli ultimi 5 anni la performance netta sfiora il +90%. Anche Morningstar assegna un rating di 5 stelle a First Trust Water, segnale di grande solidità del fondo.

Clicca qui per investire su First Trust Water

Teucrium Corn Fund

Fondo istituito nel 2010, Teucrium Corn Fund è un ETF indicizzato che investe in contratti futures relativi al prezzo del mais.

La quotazione viene presa dal Chicago Board of Trade, la piazza finanziaria principale per le commodity. caratterizzato da una bassa volatilità fino al 2021, negli ultimi 24 mesi è esploso con un +38%. Il fondo è amministrato da US Bank Global Fund Services ed è quotato a New York (Ticker CORN).

Clicca qui per investire su Teucrium Corn Fund

iShares silver trust

Ecco uno degli ETF di materie prime più famosi al mondo: iShares Silver Trust è gestito da Blackrock e replica il prezzo dell’argento.

Quotato a New York con il Ticker SLV, non dispone di rating Morningstar anche se si caratterizza per ottimi rendimenti ed un capitale gestito che supera i 12 miliardi di dollari. Fondato nel 2006, può essere un’ottima soluzione per diversificare il nostro portafoglio.

Clicca qui per investire su iShares Silver Trust

etf materie prime

Altri ETF per investire

Ecco una selezione di ottimi ETF per investire in modo professionale, bilanciato e diversificato:

Note finali

In questa guida ci siamo occupati di suggerire 10 ottimi ETF di materie prime, tra i migliori al mondo nella loro categoria.

Il nostro suggerimento è quello di iniziare a costruire un portafoglio con almeno 3 di questi ETF, in modo da partire con una buona base di diversificazione. Successivamente, andremo ad ottimizzare il nostro investimento partendo da questa ottima base.

Come anticipato, il broker più adatto per investire in ETF è senza dubbio eToro. Piattaforma professionale ed una vasta scelta di ETF sui quali investire: oltre 240! Ecco dove completare la registrazione ed attivare un conto di investimento in pochi minuti:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world