ETF

Migliori ETF Mercati Emergenti

In questa classifica analizzeremo i migliori ETF per investire sui mercati emergenti.

Il mondo degli ETF è in continua evoluzione e sempre più investitori sottoscrivono questi Fondi, per via della loro economicità e per gli ottimi rendimenti generati su base annua. Ovvio, è importante selezionare solo gli ETF più performanti, ecco perché abbiamo realizzato una rassegna con gli ETF più richiesti per investire sui mercati emergenti.

Un suggerimento iniziale: la piattaforma più adatta per questo investimento è senza dubbio eToro. Al suo interno ci sono oltre 250 ETF, negoziabili online e con commissioni davvero competitive. Inoltre è possibile fare pratica su conto demo, utilizzando denaro virtuale:

Clicca qui per iniziare subito ad investire in ETF con eToro

Come investire nei migliori ETF sui mercati emergenti?

Investire nei migliori ETF sui mercati emergenti è semplice, basta seguire questi passaggi:

  1. Passo 1: Scegli la piattaforma di trading online che preferisci. In questo esempio useremo eToro, poiché è la più completa e professionale.
  2. Passo 2: Crea un account sulla piattaforma di investimento scelta inserendo i tuoi dati personali nella form di registrazione disponibile sul sito web della piattaforma.
  3. Passo 3: Effettua un deposito sul tuo account utilizzando una delle modalità disponibili (carta di credito, bonifico bancario o altro).
  4. Passo 4: Scegli l’ETF sui mercati emergenti che vuoi acquistare tra quelli disponibili nella lista degli ETF.
  5. Passo 5: Insieme all’ETF scelto, visualizzerai anche le informazioni relative al suo andamento nel tempo. Seleziona l’importo che vuoi investire nell’ETF e clicca su “invia ordine”.

Ecco che seguendo queste semplici indicazioni sarà possibile costruire un ottimo portafoglio con i migliori ETF da comprare, partendo da un deposito iniziale di soli 50 euro:

Clicca qui per investire in ETF Mercati Emergenti con eToro

Quali sono i migliori ETF Mercati Emergenti?

Ecco la classifica con i 5 migliori ETF per investire sui mercati emergenti nel 2022:

  1. 🥇 iShares MSCI Emerging Markets: professionale e completo
  2. 🥈 Vanguard FTSE Emerging Markets: gestito da professionisti
  3. 🥉 ETF SPDR S&P Emerging Markets: ottima capitalizzazione
  4. 🏅 Xtrackers MSCI Emerging Markets: oltre 850 aziende in portafoglio
  5. 🏅 iShares JP Morgan USD: famoso ETF obbligazionario

Analizziamo adesso le principali caratteristiche di ogni fondo.

iShares MSCI Emerging Markets

Cominciamo subito con la prima posizione della classifica, occupata dall’ETF iShares MSCI Emerging Markets. L’indice sottostante è l’MSCI Emerging Markets Index, che include circa 870 società di venticinque Paesi emergenti. La capitalizzazione di mercato media è di circa 132 miliardi di dollari. L’ETF replica fedelmente l’indice sottostante, con una differenza tra prezzo e valore dell’indice pari allo 0,04%.

Vanguard FTSE Emerging Markets

La seconda posizione della classifica è occupata dall’ETF Vanguard FTSE Emerging Markets. L’indice sottostante è il FTSE Emerging Markets Index, che include circa 850 società di venticinque Paesi emergenti. La capitalizzazione di mercato media è di circa 131 miliardi di dollari. L’ETF replica fedelmente l’indice sottostante, con una differenza tra prezzo e valore dell’indice pari allo 0,05%.

ETF SPDR S&P Emerging Markets

La terza posizione della classifica è occupata dall’ETF SPDR S&P Emerging Markets. L’indice sottostante è l’S&P Emerging BMI Index, che include circa 620 società di ventuno Paesi emergenti. La capitalizzazione di mercato media è di circa 107 miliardi di dollari. L’ETF replica fedelmente l’indice sottostante, con una differenza tra prezzo e valore dell’indice pari allo 0,07%.

Xtrackers MSCI Emerging Markets

La quarta posizione della classifica è occupata dall’ETF Xtrackers MSCI Emerging Markets. L’indice sottostante è l’MSCI Emerging Markets Index, che include circa 870 società di venticinque Paesi emergenti. La capitalizzazione di mercato media è di circa 132 miliardi di dollari. L’ETF replica fedelmente l’indice sottostante, con una differenza tra prezzo e valore dell’indice pari allo 0,04%.

iShares JP Morgan USD emerging markets bond

Chiudiamo la classifica con l’iShares JP Morgan USD emerging markets bond ETF. L’indice sottostante è l’JP Morgan EMBI Global Diversified Index, che include circa 150 obbligazioni societarie di Paesi emergenti. La scadenza media è di circa sei anni e il rendimento da coupon è dell’ordine del 5,5%. L’ETF replica fedelmente l’indice sottostante, con una differenza tra prezzo e valore dell’indice pari allo 0,05%.

Perché investire in ETF sui mercati emergenti?

Investire in ETF sui mercati emergenti può essere un’ottima idea per diversificare il proprio portafoglio. I vantaggi sono diversi:

  • Possibilità di investire in Paesi emergenti senza doverli selezionare singolarmente;
  • Costi di gestione contenuti;
  • Accessibili a tutti, anche a chi non ha particolari conoscenze sul settore.

Tuttavia, bisogna considerare anche gli aspetti negativi: la volatilità dei mercati emergenti può essere alta e quindi c’è il rischio di perdere parte del capitale investito. Inoltre, gli ETF sui mercati emergenti non sono adatti a tutti i profili di investitore.

Prima di scegliere se investire in un ETF sui mercati emergenti è importante fare una valutazione approfondita del proprio profilo di rischio e degli obiettivi che si intendono raggiungere.

etf mercati emergenti

Note finali

In conclusione, questa è la nostra classifica dei migliori ETF per investire sui mercati emergenti. Come sempre, ricordiamo che gli investimenti in ETF comportano il rischio di perdere il capitale investito e che i rendimenti passati non sono necessariamente indicativi di quelli futuri. Prima di investire, è importante consultare un professionista finanziario per valutare se questo tipo di prodotto è adatto alle proprie esigenze ed obiettivi.

Ecco subito la tabella per completare la registrazione gratuita su eToro ed iniziare a negoziare gli ETF più adatti a noi:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Qual è il più grande ETF sui mercati emergenti?

    Lanciato nel 2005, il Vanguard FTSE Emerging Markets ETF (VWO) è il più grande ETF che fornisce esposizione ai mercati emergenti di tutto il mondo.

    Gli ETF dei mercati emergenti sono redditizi?

    I fondi negoziati in borsa (ETF) sono un’ottima opzione, perché consentono di aggiungere al proprio portafoglio un intero Paese o una combinazione di Paesi. Nello specifico, i Fondi legati ai mercati emergenti sono molto richiesti per via delle buone performance realizzate.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world