Azioni

Comprare azioni BPM: Tutto quello che bisogna sapere

Quando parliamo di comprare azioni BPM, ci riferiamo ai titoli emessi dalla Banca Popolare di Milano.

Stiamo parlando di una società che fu fondata a Milano nel lontano 1865, con parte delle quote di una società cooperativa con responsabilità limitate. Ad oggi, BPM è l’undicesima banca d’Italia in termini di capitalizzazione, ed è addirittura la quinta nella classifica degli istituti popolari, sempre in termini di capitalizzazione.

I dipendenti di questa banca sono più di 7000, i clienti quasi 1 milione e mezzo (quasi tutti privati), per  una raccolta di 32.000 milioni di euro, in ben 654 sportelli. Con il motto di «Il futuro è di chi fa», le azioni BPM sono tra le più ambite nella borsa italiana, scambiate con il simbolo di PMI.

La concentrazione di questa banca, è prevalentemente nella parte settentrionale dell’Italia, con una forte presenza online grazie a WeBank, che possiede ben 2 filiali virtuali. Le azioni di Banca Popolare di Milano, sono presenti sull’indice più importante italiano: il FTSE Mib.

🥇 Azienda Banca Popolare Milano
📈 Borsa Milano
🎯 Ticker DAMI
⭕ Isin IT0005218380

Andiamo ad analizzare allora la storia dell’azienda, insieme al suo andamento azionario, alle previsioni per il medio-lungo termine e ai migliori metodi di investimento attualmente presenti sul mercato. 

Clicca qui per comprare subito azioni BPM

Quotazione in tempo reale azioni BPM

Nel grafico si può osservare l’andamento in tempo reale delle azioni BPM, tra le azioni bancarie più famose in Italia.

Dati finanziari BPM:

  • Capitalizzazione: 3.93 Mrd
  • Entrate: 900.80 Mln
  • Reddito operativo: 201.80 Mln
  • Flusso di cassa netto:
  • Disponibilità liquide: 19.73 Mrd

Come comprare azioni BPM

Il metodo più semplice ed economico per comprare azioni BPM, è affidarsi a Broker online regolamentati e sicuri, come XTB e eToro. Oltre a condizioni di investimento competitive (nessuna spesa di commissione), e spread bassi, offrono delle piattaforme intuitive e facili da utilizzare. Al loro interno è presente anche un Conto Demo per fare pratica con i vari strumenti, e gli indicatori tecnici. In caso si incontrassero difficoltà, è possibile rivolgersi al loro servizio di assistenza clienti.

Sia XTB che eToro, danno la possibilità di scegliere tra acquisto in tempo reale, e negoziazione in CFD. Attraverso i contratti CFD (Contract for Difference) si può investire con la vendita allo scoperto, il che significa che è possibile puntare anche sul ribasso di un titolo, e ottenere comunque un profitto.

Clicca qui per comprare adesso azioni BPM

Dove comprare azioni BPM

Prima di iniziare, vediamo una lista di piattaforme certificate dove scambiare le azioni BPM in sicurezza e professionalità. I migliori Broker per azioni sono:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Storia di BPM, Banca Popolare di Milano

    La storia della Banca opolare di Milano è lunga centocinquant’anni e incomincia con la fondazione della Capogruppo Banca Popolare di Milano. La storia di BPM, è avvenuta acquisendo altre realtà lungo un percorso che ha portato la banca a diventare pian piano una dei protagonisti del panorama bancario di oggi.

    Dalla fine dell’800, verso i primi anni del 900, inizia l’avventura grazie a Luigi Luzzatti e trecentocinquanta cittadini milanesi che fanno nascere la Banca Popolare di Milano, una cooperativa di credito atta a fornire un supporto finanziario per le attività che si stavano sviluppando sul territorio.

    C’è subito un grande interesse e negli anni successivi la crescita della banca è incoraggiante. Durante la Prima Guerra Mondiale, BPM offre dei fondi speciali per offrire aiuto alle famiglie dei dipendenti.

    Nel periodo fascista, fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, BPM continua ad espandersi sul territorio. Nel 1931 viene inaugurata la nuova sede, che oggi è a Piazza Meda (nella foto, il salone centrale della banca). BPM è in prima linea per la ripresa economica, fornendo aiuto a piccole e medie imprese.

    Il Dopoguerra

    Gli anni ’50 sono gli anni in cui la BPM inizia a guardare al di là della Lombardia, crescendo anche in altre regioni d’Italia. Nel 1957 arriva la prima incorporazione con la Banca Popolare di Roma. In seguito, tre anni dopo, diventa uno dei principali azionisti di Banca Briantea e Banca Agricola Milanese, successivamente viene acquisita anche Banca Popolare Cooperativa Vogherese.

    Nel 1982 la BPM partecipa al salvataggio del Banco Ambrosiano. Alla fine degli anni 80 arriva una delle pietre miliari nella storia di Banca Popolare di Milano: viene comprato il controllo di Banca Agricola Milanese (1985), viene poi anche incorporata la Banca Popolare di Bologna e Ferrara (1988) e viene acquisita Banca Popolare di Apricena (1989).

    Seguono poi molte altre incorporazioni ed accordi importanti con svariate società del settore bancario e parabancario. Nel 1999 il Gruppo BPM diventa tra i primi istituti a proporre una soluzione di banking online, grazie a WeBank, che poi nel 2009 si trasformerà in banca.

    La banca ripone anche molta fiducia nel settore del trading, grazie all’acquisizione di IntesaTrade, che poi diventerà WeTrade, e verrà incorporata in WeBank, che a sua volta viene incorporata nella banca.

    Le controllate

    Le società controllate dal Gruppo BPM sono diverse, e nel loro complesso offrono una gamma diversificata e completa di prodotti e servizi, prevalentemente del settore bancario:

    • Popolare di Milano S.c.a r.l.
    • Popolare di Mantova SpA
    • Banca Akros SpA
    • ProFamily SpA

    Oggi, le azioni BPM Milano sono tra le più ricercate e scambiate sui mercati finanziari italiani, e tra le prime nei mercati finanziari europei.

    Il Modello di Business di BPM, Banca Popolare di Milano

    L’obiettivo e modello di business della Banca Popolare di Milano, è quello di essere la banca di riferimento sul territorio, per lo sviluppo del tessuto imprenditoriale e sociale, dando molta importanza alla relazione duratura con il cliente.

    Grazie all’utilizzo di capitale ntellettuale, finanziario, relazionale, umano e naturale, le attività principali della banca sono:

    • Raccolta dai risparmiatori
    • Credito ad imprese e privati
    • Consulenza

    Tutti fattori generano un valore, e solo una parte trova la rappresentazione nel conto economico, fornendo quindi una valorizzazione del risparmio, sostenimento del credito, e operatività sui mercati finanziari in maniera responsabile. C’è inoltre la ricerca di massima qualità e gestione del rischio, con grande attenzione alle esigenze degli interlocutori. Il modello di business, fa sempre riferimento agli stakeholder (organismi, azionisti, clienti, analisi, media, social).

    Comprare azioni BPM

    Comprare azioni BPM: opportunità e rischi di investimento

    Prima di comprare azioni BPM, occorre studiare di che tipo di azioni stiamo parlando, analizzando le possibili casistiche di andamento (trend) per i titoli Banca Popolare di Milano (Azioni BPM).

    Il settore è quindi una parte importante da considerare, in questo caso quello finanziario e bancario. Durante una possibile crisi economica, settori come questo potrebbero essere molto colpiti, come successe ad esempio nel 2008.

    Le azioni di Banca Popolare di Milano, sono state penalizzate dalla crisi finanziaria 2007-08, come tutte le altre banche. Tuttavia, a inizio 2012 c’è stato un movimento rialzista che ha tentato di ricostruire una risalita dei prezzi per i titoli BPM.

    Si tratta di una banca che ha superato i vari test, sempre più severi, circa la solidità delle banche. Per non parlare delle svariate leggi comunitarie e nazionali, come ad esempio il caso della Bad Bank.

    Per effettuare quindi delle previsioni sulle azioni di Banca Popolare di Milano, non è necessario soltanto dare uno sguardo all’analisi tecnica, ma anche a quella macroeconomica, che è puntualmente fornita grazie alle pubblicazioni di bilanci ufficiali. Questi possono fornire degli spunti di operatività interessanti, acquisizioni, incorporazioni, ampliamenti e molti altro ancora.

    Azioni BPM: suggerimenti di trading

    Le azioni della Banca Popolare di Milano sono ideali per chi vuole fare trading/investimento sia a breve che a lungo termine. Per quanto riguarda le negoziazioni a breve termine, è consigliabile lo studio di tutti gli eventi importanti della società, ovvero:

    • Previsioni a breve termine
    • Fatti societari più recenti
    • Pubblicazioni del bilancio

    Si tratta di fattori importanti che incidono sul livello dei prezzi a breve termine. Importante non dimenticare inoltre tutte le ultime news pubblicate sulla società Banca Popolare di Milano.

    Per quanto concerne invece i trader e investitori che vogliono comprare azioni BPM a lungo termine, è importante tenersi aggiornati sulle sintesi annuali preparate dagli analisti, in modo da avere un quadro generale sintetico, che possa dare un’idea dell’andamento generale del titolo azionario.

    Di grande importanza, sono ad esempio:

    • Nuove acquisizioni
    • Cambiamenti societari
    • Fusioni
    • Nuovi servizi
    • Filiali aperte e chiuse
    • Assunzioni e licenziamenti

    Sono questi i principali fattori che solitamente danno “una scossa” al titolo BPM in borsa.

    Azioni BPM dividendo

    La società BPM rilascia dividendi ai suoi azionisti. L’ultimo dividendo è stato rilasciato il 19 aprile 2021 con messa in pagamento il 21 aprile 2021, pari a 0.6 euro per azione ordinaria.

    Azioni BPM le previsioni 

    Ciò che emerge dal grafico è che la situazione attuale ha peggiorato ulteriormente quelle che erano prestazioni già ribassiste durante l’ultimo anno. La crisi finanziaria che ha devastato i mercati sull’onda dell’emergenza sanitaria non ha lasciato scampo al titolo BPM

    Da marzo 2020 quindi la società si trascina su valori minimi, senza riuscire a trovare lo slancio necessario a rialzare la testa, complice il momento di elevata incertezza che non sembra vedere una fine. Nella prima settimana di giugno comunque gli investitori hanno potuto beneficiare di un rally importante, con un aumento percentuale superiore ai 20 punti. Gli analisti comunque si dicono scettici sulla forza di questo movimento, prevedendo che si sia trattato perlopiù di un’azione estemporanea.

    In tal senso è interessante notare come, a fine aprile, Goldman Sachs si fosse espressa in maniera ottimista sia su Unicredit (top pick per l’Italia) che appunto su Banco BPM.

    Seppur non parliamo di una delle migliori azioni italiane, quindi, ci sono comunque margini di profitto con gli strumenti che abbiamo analizzato.

    Conclusioni

    Una delle più grandi realtà bancarie italiane, il gruppo BPM ha superato la crisi del 2008 e si appresta a tornare protagonista sul mercato, anche con una quotazione azionaria medio-rialzista.

    Quotata presso il Ftse-Mib, ad oggi una singola azione vale € 1.34, con obiettivo di arrivare a € 1.57 nel 2020.

    La modalità migliore per negoziare questo titolo, come analizzato, è rappresentata dai contratti CFD. Questi strumenti sono utilissimi per operare al meglio ed in qualsiasi scenario di mercato, sia rialzista che ribassista. Infatti, aprendo una posizione Long o Short si può guadagnare in ogni caso.

    Il Broker migliore per questa operatività è sicuramente eToro, piattaforme professionale ed efficace per investire al meglio sui mercati anche su conto Demo.

    Registrati qui su eToro per comprare le azioni BPM

     

    Leggi anche le guide su come comprare azioni:

    Domande frequenti su azioni BPM

    Quando è nata la banca BPM?

    La banca ha origine il 01 Gennaio 2017 a seguito della fusione tra banco popolare di milano con altre filiali.

    Dove ha la sede il BPM?

    La direzione generale si trova verona.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world