Guida

Investire sulla Cannabis: un’opportunità (legale) con rendimenti elevati

Investire sulla Cannabis è molto redditizio. Ovviamente non stiamo parlando di niente di illegale ma della grande opportunità offerta dalla Cannabis teraputica, quindi si tratta di un investimento assolutamente legale. Questo articolo illustra nel dettaglio le grandi opportunità che ci sono in questo settore e anche gli strumenti giusti che possono aiutare anche i meno esperti a cogliere al meglio queste opportunità di guadagno.

Perché investire sulla Cannabis legale

La ricerca di investimenti ad alto rendimento, anche non convenienzionali, è una delle costanti che caratterizza gli investitori più furbi, quelli abituati a guadagnare di più. Uno dei mercati emergenti in questo momento è quello della Cannabis terapeutica.

Negli ultimi anni il mercato della marijuana medica è lettaralmente esploso: nel solo 2017 il valore totale della produzione è stato di 16 miliardi di dollari. Quella che fino a pochi anni fa era una nicchia estremamente piccola (se non vogliamo considerare il mercato illegale) adesso sta diventando un mercato di tutto rispetto.

Le previsioni sulla produzione e vendita di cannabis terapeutica sono molto positive. Si prevedere, infatti, che sempre più paesi procedano alla legalizzazione della marijuana terapeutica.

Arcview Market Research e BDS Analytics prevedono che il mercato globale della Cannabis legale arrivi a 57 miliardi di dollari entro il 2027. La maggior parte di questa crescita sarà concentrata in Nord America e in Europa.

investire sulla cannabis

Tra gli elementi favorevoli, c’è anche il fatto che l’opinione pubblica riguardo l’uso della Cannabis sta cambiando. Quella che fino a pochi anni fa era vista semplicemente come una droga ricreativa molto pericolosa viene adesso accettata come elemento per una terapia del dolore efficace e sicura.

Questo atteggiamento positivo è dovuto anche a studi scientifici che stanno rassicurando politici e cittadini. Proprio grazie a questi studi, la legislazione sta cambiando molto rapidamente.

Stati Uniti e Canada hanno aperto per primi il mercato della Cannabis medica. Il successo di questa apertura spingerà anche altri parsi, tra cui Regno Unito, Germania, Italia e Francia, a seguire il loro esempio.

Se vogliamo utilizzare Stati Uniti e Canada come esempio per capire come potrebbe crescere il mercato europeo, dobbiamo considerare che nel 2016 il valore della produzione venduta in Nord America è salita del 30%. Nel 2017 la crescita è stata addirittura del 33%.

Le grandi aziende americane che si sono già affermate nel mercato della Cannabis legale stanno iniziando un processo globale di espansione. Per prima cosa, hanno iniziato a esportare i loro prodotti nei paesi che hanno legalizzato la marijuana medica. In secondo luogo, hanno cominciato anche un processo di globalizzazione, stabilendo contatti per stabilire centri di produzione anche in Europa, Sud America, Asia, Africa e Australasia.

I governi che fino a questo momento hanno visto nella Cannabis sono una pericolosa droga
, in grado di sostenere feroci organizzazioni criminali, adesso hanno capito che può essere anche un’ottima fonte di introito fiscale e stanno agendo di conseguenza.

Il settore sta per fare un salto di qualità e sta per iniziare una crescita ancora più intensa
. E’ questo probabilmente il momento giusto per iniziare ad investire nel settore, prima che il mercato raggiunga il suo potenziale massimo che è veramente molto elevato.

Come investire sulla Cannabis legale

Ma come può un investitore italiano investire sulla Cannabis senza rischi, in modo bilanciato e razionale? Tutte le principali aziende che si dedicano alla produzione legale di Cannabis sono quotate in USA o Canada.

Inoltre, essendo il settore ancora molto volatile è difficile investire sulle singole aziende. Il modo migliore per investire sulla Cannabis medica, oggi come oggi, è rappresentato dal CannabisCare CopyPortfolio messo a disposizione da eToro.

CannabisCare è una strategia di investimento unica che punta a molte aziende leader nel settore della Cananbis medica in Nord America.

Il CEO di eToro, Yoni Assia, aveva già capito all’inizio del 2018 che la marijuana è un investimento ad altissima redditività e aveva quindi messo in cantiere uno strumento innovativo per consentire a tutti di investire in modo sicuro, senza, rischi e senza pagare commissioni.

A proposito di eToro

Da sempre eToro è la piattaforma che aiuta di più gli investitori ad ottenere profitti da mercati innovativi.

eToro è un’innovativa piattaforma di social trading
: è considerato come il più grande network di investitori al mondo.

Grazie a eToro è possibile investire direttamente sui mercati finanziari come forex, azioni, materie prime, criptovalute ma è anche possibile interagire con gli altri investitori e persino copiare, in maniera completamente automatica, quello che fanno gli altri investitori.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui. Puoi approfondire leggendo la nostra recensione completa di eToro.

Che cos’è un CopyPortfolio

Uno degli strumenti più innovativi di eToro è rappresentato dai CopyPortfolio. Esistono 2 tipi di CopyPortfolio:

  • CopyPortfolio che raggruppano i migliori investitori
  • CopyPortfolio che consentono di puntare su un mercato principale

Il primo tipo di CopyPortfolio consente di copiare un intero gruppo di investitori professionali, accuratamente selezionati dallo staff di eToro. Si tratta di un modo intelligente di copiare altri investitori, minimizzando i rischi.

Il secondo gruppo di CopyPortfolio consente di puntare ad un intero settore, ad esempio le criptovalute o, appunto, le aziende che lavorano nel settore della Cannabis terapeutica. Possiamo considerare questi tipi di CopyPortfolio come una sorta di evoluzione intelligente dei fondi di investimento.

Sottoscrivere il CopyPortfolio dedicata alla Cannabis medica consente, ad esempio, di ottenere in modo sicuro i profitti generati dalla crescita di questo mercato. Tra l’altro è importante sottolineare che non ci sono costi o commissioni da pagare per sottoscrivere l’investimento.

Per sottoscrivere gratuitamente CopyPortfolio dedicato al mercato della Cannabis terapeutica, chiamato CannabisCare, clicca qui.

I ragazzi diventati miliardari investendo sulla Cannabis

Concludiamo questa analisi dedicata all’investimento sulla Cannabis medica con la storia di tre ragazzi americani che sono riusciti a diventare miliardari (in dollari) grazie ad un investimento intelligente.

Brendam Kennedy, Michail Blue e Cristian Groh sono tre giovanissimi investitori di successo. Dopo un prestigioso Mba ottenuto alla Yale School of Management hanno cominciato a lavorare alla SVB Analytics, un’affiliata della Silicon Valley Bank.

Nel 2010, l’illuminazione: capiscono con largo anticipo che la Cannabis medica sarà un mercato in fortissima espansione e decidono di fondare Privateer Holdings Inc, un private equity dedicato proprio a questo mercato.

Tra i primissimi investimenti, acquistano il di 45% di Tilray, società canadese che coltiva e commercializza cannabis rispettando le licenze federali. Si tratta di un’impresa che ha i conti in ordine ma ha comunque troppi debiti e non riesce a crescere.

L’investimento dei tre ragazzi prodigio della Cannabis terapeutica da i suoi effetti rapidamente: a luglio 2018 approda al Nasdaq e già al debutto fa scintille. Il prezzo di IPO è di 17 dollari ma appena il titolo schizza subito del 20%.

Gli investitori fiutano l’affare e iniziano a comprare a manbassa
, facendo arrivare il titolo velocemente a 20 dollari.

Il denaro raccolto serve a Tilray per ripianare i debiti e iniziare un ambizioso progetto di espansione
. E i mercati hanno premiato il successo di Tilray con una cavalcata ininterrotta delle quotazioni.

La capitalizzazione globale di Tilray raggiunge oggi i 21 miliardi di dollari
. La partecipazione di Privateer Holdings Inc vale quindi più di 7 miliardi di dollari. Ognuno dei tre giovanissimi soci ha quindi accumulato un capitale superiore di 2 miliardi di dollari. E tutto grazie alla Cannabis legale. Non c’è male come investimentio…

Sull'autore

investirev

Lascia un Commento