Azioni

Comprare azioni American Eagle Outfitters: Guida Completa

American Eagle Outfitters, più comunemente conosciuta come American Eagle, è un’azienda di moda e lifestyle americana, che produce capi d’abbigliamento e accessori di tendenza.

Il suo quartier generale è situato in SouthSide Works, a Pittsburgh, in Pennsylvenia. L’azienda è stata fondata nel 1977, dai fratelli Mark e Jerry Silverman, come filiale della Retail Ventures Inc., attività gestita dagli stessi Silverman.

American Eagle è stata venduta nel 1991 a Jacob Price, imprenditore del Tennessee molto ambizioso. Il brand propone sia capi d’abbigliamento femminili che maschili, in particolare per i giovani dai 15 ai 25 anni, sebbene sia molto apprezzata anche dagli over 25.

I suoi punti di forza, nonché i capi più venduti, sono sicuramente i jeans, le t-shirts, l’intimo e i costumi che hanno un ottimo rapporto qualità prezzo. Attualmente il marchio può contare su circa 940 negozi dislocati in 148 paesi in tutto il mondo tra cui USA, Canada, Cina, Messico e Africa.

In Italia American Eagle non è ancora molto conosciuta, ma la sua leadership nel settore che rappresenta può essere un’ottima carta da giocare per chi volesse investire sulle sue azioni.

🥇 Azienda American Eagle
📈 Borsa NYSE
🎯 Ticker AEO
⭕ Isin US02553E1064

Per comprare le azioni di American Eagle Outfitters ti suggeriamo un ottimo broker online, che ti permette di aprire un conto per investire in azioni da tutto il mondo: eToro.

Clicca qui per comprare azioni AE

Come comprare azioni American Eagle

Esistono degli strumenti innovativi detti CFD. Vengono chiamati anche contratti per differenza, e danno la possibilità di scambiare sul titolo American Eagle e su tantissimi altri assets finanziari.

Per poterli utilizzare, è necessaria la registrazione sulla piattaforma di brokeraggio. Questi servizi, grazie ai propri software di riferimento, permettono di cercare la quotazione in tempo reale, da esaminare, ed di applicare qualsiasi tipologia di strategia. E’ importante scegliere con cura il proprio broker di CFD.

Sono dei particolari documenti, che attestano l’accettazione dello stato nei confronti dell’erogazione di servizi nel nostro territorio. Oltre ciò, esistono tantissime altre caratteristiche e funzionalità, indispensabili per porre in essere analisi più accurate e negoziazioni più stabili.

Clicca qui per comprare subito azioni AE

Dove comprare azioni American Eagle

eToro è una delle migliori piattaforme di CFD da poter legare al concetto di acquisto di azioni American Eagle. Oltre a tale titolo, all’interno del proprio database, sono presenti tantissimi altri strumenti finanziari: cambi valutari, criptovalute, indici di borsa, azioni societarie e tanto altro.

Ecco le funzionalità più importanti:

  • Account demo: è considerato indispensabile sia dai neofiti del settore che dai traders professionisti. Dà la possibilità di verificare a pieno tutti gli strumenti di una determinata piattaforma di brokeraggio, senza il timore di perdere capitali.
  • Applicazione per dispositivi mobili: può essere scaricata gratuitamente da qualsiasi store e offre la possibilità di aprire, chiudere o modificare le posizioni all’interno del proprio portafoglio.
  • Strumenti automatici: si tratta dei cosiddetti Stop Loss e Take Profit. Il loro funzionamento, seppur verso direzioni contrarie, è identico. Permette di bloccare la posizione, al raggiungimento di una specifica “soglia limite”.

Clicca qui per comprare azioni Amercan Eagle con eToro

Quotazione e prezzo in tempo reale azioni American Eagle

Nel grafico sotto si può visualizzare l’andamento in tempo reale, delle azioni American Eagle:

Dati finanziari American Eagle:

  • Capitalizzazione: 3,92 Mrd
  • Entrate: 1,27 Mrd
  • Reddito operativo: 209,69 Mln
  • Flusso di cassa netto: -33,33 Mln
  • Disponibilità liquide: 740,67 Mln

Comprare azioni American Eagle: la storia

American Eagle Outfitters è un rivenditore di abbigliamento e accessori, che ha la sede principale a Pittsburgh, in Pennsylvania.

L’azienda è nata nel 1977, grazie ai fratelli Mark e Jerry Silverman, inizialmente come filiale della Retail Ventures Inc, attività di famiglia da tre generazioni.

I negozi American Eagle Outfitters sono stati inizialmente inaugurati nei grandi centri commerciali, puntando soprattutto sull’abbigliamento sportivo, per l’hiking, gli sport all’aria aperta e per il camping.

Jerry è stato da subito il presidente e il CEO, mentre Mark ha ricoperto il ruolo di vice presidente e COO. I due giovani hanno cercato sin da subito di rendere l’attività contemporanea, cercando di diversificare il più possibile l’offerta, per far crescere l’azienda.

Negli anni ’80 la catena ha avuto una crescita esponenziale, confermandosi come leader del settore e, nel 1989, gli store aperti sono 136, in 36 stati diversi.

Proprio in quell’anno, i due imprenditori decidono di rivedere il loro business, vendendo tutte le altre catene. La mossa, però, non ha avuto il successo sperato e, nen 1991, American Eagle ha aperto solo 16 nuovi negozi, facendo perdere un grosso capitale all’azienda.

Così la Schottensteins, che possedeva già il 50% della catena, ha preso il controllo sull’attività indirizzandola verso quella che ad oggi è la nicchia di appartenenza: vestiti casual per donne e uomini.

Negli anni ’90 l’American Eagle Outfitters ha aperto più di 90 negozi in tutto il mondo e, nel 2000, il fatturato ha raggiunto il miliardo di dollari. Nello stesso anno è stato aperto il primo store in Canada.

Gli anni 2000

Come già accennato, agli inizi del 2000 l’azienda può contare su di un fatturato pari a 1 miliardo di dollari.

Verso la metà del 2007 la sede principale della AEO viene spostata da Warrendale, in Pennsylvania, in una location più metropolitana a Pittsburgh, nel complesso SouthSide Works, mentre l’ufficio stile e la produzione vengono spostati a New York.

A giugno del 2009 l’azienda firma un importante contratto di franchising con la M.H.Alshaya, una delle più grandi catene del Medio Oriente.

L’accordo porta all’apertura, nel 2010, di un negozio a Dubai e uno in Kuwait, successivamente, nel 2011, in Kaslik, a Beirut e l’anno dopo in Hamra Street e nel centro di Beirut.

Il 22 dicembre del 2014 il CEO Robert Hanson cede il passo a Jay Schottenstein, che diventa CEO ad interim.

I marchi

Nel 2006 è nato Aerie Lingerie, il brand dedicato alle ragazze nella fascia d’età 15-22. Il marchio produce intimo, pigiami ma anche completi sportivi (Aerie fit). Il successo è immediato e porta all’apertura di store esclusivi.

Il marchio è molto apprezzato, perché conduce una campagna a favore dei “real bodies“, utilizzando per le proprie campagne pubblicitarie modelle le cui foto non vengono ritoccate digitalmente.

Un altro brand viene ideato nel 2006, Martin + Osa, dedicato a uomini e donne dai 28 ai 40 anni. I vestiti sono prodotti in cashmere o casual, ma la novità è che all’interno degli store vengono venduti anche altri brand come Fred Perry, Ray-Ban, Adidas e O. Tiger.

La fortuna però non è dalla loro parte e, nel 2010, viene annunciata la chiusura di tutti i negozi Martin+Osa.

America Eagle ha pensato anche ai bambini grazie alla 77kids, una linea di abbigliamento dedicata ai bambini dai 2 ai 10 anni d’età.

Nel 2012 la 77kids è stata venduta a Ezrani 2 Corp, una compagnia gestita da Ezra Dabah, che cambierà il brand in Ruum.

Attualmente AEO può contare su 46.000 dipendenti e 940 negozi, dislocati in tutto il mondo: USA, Canada, Africa, Russia, Giappone, Medio Oriente, Cina, India, Sud America, Oman ed Europa.

American Eagle Outfitter è quotata al Nyse, alla borsa di New York, con l’indice AEO.

Per comprare le azioni American Eagle senza commissioni e in modo facile e veloce, non devi fare altro che aprire gratuitamente un conto su eToro

Comprare azioni AEO

Azioni American Eagle Modello di Business

American Eagle Outfitters è una Inc., ovvero una “Incorporated company”. Nel diritto docietario che vige negli USA, la Inc è una società per azioni di tipo S, che rappresenta un’entità legale separata dalla persona fisica o dalle persone fisiche che la compongono.

Il suo titolo è quotato al NYSE della borsa di New York e fa parte della composizione dell’indice AEO.

L’attuale CEO è il 66enne americano Jay Schottenstein, manager ebreo trapiantato da generazioni negli USA, che attualmente detiene il 3% dell’azienda.

Con 940 negozi dislocati in 148 differenti zone nel globo e migliaia di dipendenti, il brand può contare su di una rete capillare e logisticamente efficate.

Inoltre, i costi relativamente contenuti dei prodotti e la qualità garantita, hanno fidelizzato migliaia di clienti in tutto il mondo.

American Eagle Outfitters ha saputo, nonostante la concorrenza, ritagliarsi una fetta di mercato importante, anche grazie a campagne di marketing cucite ad hoc e alla sua attività social, oggi indiscutibilmente importante per la crescita di un marchio.

Azioni American Eagle Partner e Competitors

American Eagle è un’azienda leader del settore di abbigliamento casual e può contare su 940 store dislocati in ogni angolo del mondo.

Il mercato, però, è certamente tra i più competitivi, soprattutto perché, ad oggi, esistono moltissimi brand che si collocano nella stessa fascia di AEO.

Vediamo ora quali sono i principali partner e quali i competitors dell’azienda.

Partner

  • Lil Wayne, rapper e produttore discografico statunitense che ha lanciato la Young Money per American Eagle
  • Bright Pink, associazione no-profit per la prevenzione del tumore mammario e ovarico nelle giovani donne
  • NEDA, associazione che si occupa di disturbi alimentari
  • America’s Food Fund, partnership iniziata nel 2020, per sostenere le persone che, a seguito del Covid-19, si trovano in condizioni economiche drammatiche e non possono sostenere le spese per i generi alimentari di prima necessità
  • It Gets Better Project, no-profit con cui AEO si batte per i diritti degli omosessuali, dei bisex e dei transgender

Competitors

  • Guess
  • Nike
  • Foot Locker
  • Inditex
  • Under Armour
  • Abercrombie & Fitch
  • Forever 21
  • H&M
  • Gap

Azioni American Eagle dividendo

American Eagle ha annunciato un dividendo trimestrale in contanti, di 0,18 dollari per azione. Il dividendo è stato dichiarato il 9 settembre 2021 e verrà pagato il 22 ottobre 2021 agli azionisti della società.

DATA DIVIDENDO DIVIDEND YIELD
09.12.2021 0.18 2.60%
07.10.2021 0.18 2.98%
08.07.2021 0.18 2.04%
11.03.2021 0.1375 1.84%
15.12.2020 0.1375 2.87%

Azioni American Eagle Previsioni

American Eagle è quotata al NYSE della borsa di New York e fa parte della composizione dell’indice AEO.

Il suo titolo, così come è successo per tante altre aziende, ha avuto un crollo durante i mesi di lockdown a causa del Covid-19. Mesi in cui migliaia di store sono stati obbligati a tirare giù le saracinesche.

Ricordiamoci, inoltre, che oltreoceano la situazione continua ad essere drammatica, limitando sicuramente il potere di acquisto dei clienti abituali.

In questo momento è molto difficile fare delle previsioni. Possiamo sicuramente dire che il titolo, nel breve periodo, può essere acquistato senza timori.

Secondo gli analisti, i profitti dell’American Eagle potrebbero diminuire dell’11%, ma prevedono anche una ripresa molto elevata nel 2022.

Conclusioni

In questa guida abbiamo cercato di dare tutte le informazioni necessarie per poter conoscere, in breve, i cenni storici relativi a American Eagle Outfitters.

Inoltre, abbiamo valutato i suoi partner e i suoi competitors, per comprendere al meglio il suo andamento sul mercato.

Il nostro consiglio è di investite senza timori nel breve periodo, mentre per il medio e lungo periodo suggeriamo di aspettare l’inizio del novo anno e di seguirne l’andamento, che ad oggi risulta abbastanza incerto.

Per investire sulle sue azioni, in poche e semplici mosse, puoi aprire il tuo conto sulla piattaforma eToro:

Apri qui un conto di investimento con eToro    

Leggi anche:

Quando è stata fondata American Eagle?

L’azienda è stata fondata nel 1977, dai fratelli Mark e Jerry Silverman, come filile della Retail Ventures Inc., attività gestita dagli stessi Silverman.

Chi è il CEO di American Eagle?

L’attuale CEO è il 66enne americano Jay Schottenstein, manager ebreo trapiantato da generazioni negli USA, che attualmente detiene il 3% dell’azienda.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un Commento

hello world