Azioni

Comprare azioni Beiersdorf: la guida completa

Beiersdorf è una multinazionale tedesca, leader nel settore della produzione di prodotti per la cura della persona.

L’azienda è nata a Amburgo in principio come laboratorio chimico, di proprietà di Paul Carl Beiersdorf.

Fu proprio in questa sede che, il 28 marzo 1882, Paul Carl brevettò una nuova tipologia di fabbricazione di cerotti medicali, che diedero inizio alla gloriosa attività tuttora attiva e prolifica.

Attualmente la società è sotto il controllo della Maxingvest AG, holding della famiglia Gunter Herz, ed è quotata alla borsa di Francoforte dal 1929, con l’indice borsistico tedesco DAX 30.

Il titolo dell’azienda è molto interessante, soprattutto tenuto conto del mercato borsistico tedesco, che, in generale, raggruppa molte azioni redditizie.

🥇 Azienda Beiersdorf
📈 Borsa Global Equity Market
🎯 Ticker BEI
⭕ Isin DE0005200000

Il gruppo ha, negli anni, acquisito molti brand importanti, tra cui ricordiamo:

  • Nivea
  • Labello
  • Eucerin
  • Hansaplast
  • Tesa

Sei interessato a acquistare o vendere le azioni  Beiersdorf? Con eToro è possibile negoziare azioni Beiersdorf in totale sicurezza.

Clicca qui per comprare azioni Beiersdorf con eToro

Come comprare azioni Beiersdorf?

Come fare per comprare azioni Beiersdorf? Il procedimento è molto rapido ed intuitivo, occorre seguire tre semplici passaggi, ecco quali sono:

  1. Registrazione: come prima cosa dobbiamo completare l’iscrizione sul broker scelto, inserendo i nostri dati personali ed allegando un documento di identità valido in formato PDF.
  2. Deposito: spesso sono sufficienti 100 euro come investimento minimo, trasferibili con bonifico, carta di credito o paypal. Con gli ultimi due metodi di pagamento i soldi saranno disponibili subito sul nostro conto di investimento.
  3. Negoziazione: non resta che fare il Login nella piattaforma, cercare il Ticker dell’azione desiderata e cliccare su “Compare”. Ecco che in pochi secondi le azioni appena acquistate saranno trasferite nel nostro conto.

Si tratta di tre semplici passaggi, sicuri e regolamentati, che ci permetteranno di iniziare ad investire in azioni comodamente online:

Clicca qui per iniziare a comprare azioni Beiersdorf

Dove comprare azioni Beiersdorf?

Di seguito le migliori piattaforme che permettono di comprare azioni tedesche

1. eToro

  • Acquisto reale: ✅
  • Negoziazione CFD: ✅
  • Deposito minimo: €50
  • Conto Demo: ✅

eToro è uno dei Broker online più diffusi e famosi al mondo. La piattaforma di negoziazione è molto intuitiva e veloce. Permette di investire in modo diretto e autonomo su molti mercati ed offre diversi vantaggi:

  • Piattaforme WebTrader molto efficace
  • Conto demo per fare pratica
  • Spread bassi
  • Assistenza clienti

Clicca qui per cominciare a comprare azioni con eToro

2. XTB

  • Acquisto reale: ✅
  • Negoziazione CFD: ✅
  • Deposito minimo: €20
  • Conto Demo: ✅

XTB offre due piattaforme di Trading per accontentare ogni tipologia d’investitore. Il software di Trading online Metatrader 4, è ricco di strumenti e indicatori, ed è adatto anche ai traders più esigenti.

Clicca qui per scaricare la piattaforma di XTB

Quotazione e prezzo in tempo reale azioni Beiersdorf

Nel grafico si può osservare l’andamento in tempo reale, delle azioni Beiersdorf:

Dati finanziari Beiersdorf:

  • Capitalizzazione: 22,87 Mrd
  • Entrate: 1,94 Mrd
  • Reddito operativo: 295,50 Mln
  • Flusso di cassa netto: 1,00 Mln
  • Disponibilità liquide: 1,01 Mln

Comprare azioni Beiersdorf La storia

Beiersdorf è una multinazionale tedesca che si occupa della produzione di prodotti utilizzati per la cura del corpo.

La sua storia ha inizio a Amburgo, in un piccolo laboratorio chimico dove Paul Carl Beiersdorf ha iniziato la sua attività.

Il 28 marzo del 1882 l’uomo realizza, per la prima volta, un nuovo metodo di fabbricazione di cerotti medicali, dando ufficialmente vita alla Beiersdorf.

Nel 1980 l’azienda è stata acquistata da Oskar Troplowitz, che ha aumentato in maniera esponenziale il giro d’affari, acquisendo nuove società e creando prodotti inovvativi.

L’imprenditore, così come era stato per il suo predecessore, ha sempre lavorato al fianco del dermatologo Paul Gerson Unna.

Ed è proprio grazie a quest’ultimo che il gruppo ha assunto Isaak Lifschutz, grande scopritore dell’agente emulsificante Eucerit, ovvero il componente principale della crema della nivea, entrata in commercio nel 1911.

Il boom economico

L’azienda è cresciuta velocemente: basti pensare che nel 1980 i collaboratori erano 11, mentre già nel 1918 erano diventati 500.

Nel 1982 Troplowitz ha acquistato un appezzamento per creare una nuova sede, più grande, a Amburgo-Eimsbuttel.

Da quel momento l’attività è cresciuta a tal punto da affermarsi in tutto il mondo e, dal 1914, ad espandersi in tutti i continenti.

Dopo la morte dei proprietari l’attività ha cambiato assetto societario, diventando la P.Beiersdorf & Co. AG.

Nella prima metà del ‘900 fa il suo glorioso ingresso la Hansaplast mentre, nel 1925, l’iconica confezione blu di Nivea con le scritte bianche, è stata messa per la prima volta in commercio.

Il 1929 segna un anno molto importante per la società, che viene quotata alla borsa di Francoforte per la prima volta.

Nel 1936 il marcho Tesa viene inserito nell’attività aziendale, con un successo immediato.

Il periodo bellico

Una fase buia della storia della Beiersdorf è sicuramente legata alla seconda guerra mondiale, ma soprattutto all’avvento del nazionalsocialismo.

La società, infatti, proprio in quegli anni ha estromesso alcuni dei suoi dirigenti di origini ebraiche e addirittura quello che all’epoca era il presidente: Willy Jacobsohn.

Con l’avvento delle leggi razziali ha inizio una vera e propria campagna contro l’azienda, in cui si specificava di “non comprare crema dei giudei”.

Jacobsoh, dopo aver guidato la sede di Amsterdam, ha poi scelto di emigrare negli Stati Uniti, al suo posto è stato nominato presidente, nel 1938, Carl Claussen.

A quel punto, la pubblicità per la Nivea viene bruscamente interrotta e, alla fine dell’atroce guerra, della sede di Amburgo non resta che un ammasso di macerie, a causa di un bombardamento. Inoltre, tutti i marchi diventano di proprietà degli alleati.

La rinascita

Alla fine della guerra i diritti dei marchi sono stati riacquistati, tornando sotto il controllo della Beiersdorf.

Una ripresa senza paragoni, che ha permesso alla stessa azienda di vantare di un fatturato pari a oltre 30 milioni di DM nel 1949.

Nel 1951 viene fabbricato il primo prodotto 8×4, base dei deodoranti successivi, come per esempio Aerosolspray, Deoroller e Deostift.

Già nel 1972 l’azienda raggiunge i 10.000 dipendenti e, dal 1974, l’azienda si struttura in quattro macro aree: cosmed, pharma, tesa e medical. Il 25% delle azioni è ora in mano alla Tchibo di Max Herz.

Un avvenimento degno di nota è la partecipata della fabbrica di sapone Seifenfabrik Hirtler, poi acquistata tra il 2006 e il 2007.

Il rafforzamento delle linee di prodotti per la cura dei capelli, per la cura delle ferite, per gli adesivi e della cosmetica in generale porta, nel 1990, a poter riacquisire i diritti in Australia, Gran Bretagna, Sudafrica e Polonia.

Anni 2000

La Tesa AG viene fondata il 1 aprile del 2001, con all’attivo già 6500 articoli differenti e, nello stesso anno, viene creata la BSN Medical, joint-venture tra la Beiersdorf e la Smith & Nephew per la creazione di articoli per l’ortopedia, la flebologia e la cura delle ferite.

La Beiersdorf Shared Services GmbH, outsourcing IT e contabilità, viene fondata nel 2003.

Nel 2006 la BSN Medical viene acquisita da Montagu Private Equity, per la cifra di 1,03 miliardi di euro.

Dal 22 dicembre del 2008 Beiersdorf AG è quotata alla Deutschen Aktienindex (DAX).

Azioni Beiersdorf Modello di Business

La Beiersdorf AG è una società per azioni (S.p.A.), ovvero una società di capitali, con personalità giuridica e un’autonomia patrimoniale perfetta, nella quale le partecipazioni dei soci sono rappresentate da titoli trasferibili, le cosiddette azioni.

Nella società per azioni il capitale sociale è frazionato in un determinato numero di azioni, ciascuna delle quali incorpora una certa quota di partecipazione e di diritti sociali inerenti alla quota stessa.

L’azienda è controllata da Maxingvest AG, una holding che appartiene alla famiglia di Gunter Herz, ed è quotata alla borsa di Francoforte, con l’indice borsistico DAX 30.

Il gruppo con i marchi Tesa e Consumer ha dei prodotti molto conosciuti all’attivo, tra cui Nivea, Labello, Hansaplast, Eucerin, Florena, 8×4, SLEK e La Prairie.

Tutti questi brand permettono alla Beiersdorf un’importante fidelizzazione dei clienti e una continua crescita delle vendite dei prodotti, anche grazie alle continue novità introdotte sul mercato.

L’attuale CEO è Stefan De Loecker, 53enne belga promosso nel 2018 con l’intento di accelerare la svolta della società verso il mondo digitale e in direzione di una crescita internazionale.

In Italia la Beiersdorf S.p.A ha sede a Milano e può contare su circa 200 dipendenti. Il gruppo è uno dei 150 affiliati internazionali dell’azienda madre, che ha sede a Amburgo, in Germania.

azioni Beiersdorf

Azioni Beiersdorf Partner e Competitors

La Beiersdorf AG è sicuramente un colosso del settore della cura della pelle, ma ha sicuramente molti temibili concorrenti da cui difendersi, prima fra tutte la Procter & Gamble.

Vediamo insieme quali sono i suoi principali partner e quali i più agguerriti competitors.

Partner

  • Publicis Groupe, partner globale di Nivea
  • A.C. Milan  in partnership con Nivea for Men
  • Share’ngo
  • Real Madrid
  • Insilico Medicine, una società di intelligenza artificiale che crea prodotti per lo sviluppo di farmaci

Competitors

Come possiamo notare, il gruppo ha davvero molti avversari sul campo ma può contare su più di 150 filiali nel mondo e oltre 17.500 dipendenti.

L’apertura, la fiducia, l’orientamento internazionale e una cultura aziendale trasparente sono di grande importanta per il lavoro di squadra e  sono fattori chiave per continuare a crescere in un mercato dinamico.

Azioni Beiersdorf dividendo

La società Beiersdorf rilascia annualmente un dividendo pari a 0,7 euro per azione, ai suoi azionisti. L’ultimo dividendo è stato dichiarato il 6 aprile 2021, pari a 0,7 euro per azione.

DATA DIVIDENDO DIVIDEND YIELD
06.04.2021 0.7 0.78%
30.04.2020 0.7 0.74%
18.04.2019 0.7 0.76%
26.04.2018 0.7 0.76%
21.04.2017 0.7 0.77%

Azioni Beiersdorf Previsioni

Beiersdorf AG è quotata alla borsa di Francoforte dal 1929, con l’indice borsistico tedesco DAX.

Così come è successo per moltissime società, anche la Beiersdorf AG ha risentito della situazione creatasi a causa del Covid19, soprattutto, da come evidenziato nel grafico, del periodo di lockdown. Resta in ogni caso una delle migliori azioni Tedesche presenti sul DAX.

Negli ultimi giorni il trend evidenzia un andamento maggiormente marcato se paragonato alla trendline del FTSE MIB. Tutto ciò sta a dimostrare una maggiore propensione da parte degli investitori a acquistare titoli Beiersdorf, rispetto all’indice.

In questo momento la società è in fase di rafforzamento, con un trend che possiamo attualmente definire stabile.

Altre azioni per investire

Ogni buon trader sa quanto sia importante saper ben diversificare il proprio portafoglio. Ecco altre buone aziende da tenere in considerazione:

Conclusioni

In questa guida abbiamo cercato di dare le informazioni necessarie per poter comprare azioni Beiersdorf e conoscere la storia della multinazionale tedesca, leader nella produzione di prodotti per la cura della pelle.

Abbiamo inoltre delineato l’andamento del suo titolo e indicato i migliori broker, su cui iniziare a fare trading online senza alcun rischio.

Ti sei deciso e hai voglia di provare? Bene! Con poche mosse potrai aprire il tuo conto su eToro:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Quando è stata fondata Beiersdorf?

    Il 28 marzo 1882 Paul Carl Beiersdorf brevettò una nuova tipologia di frabbricazione di cerotti medicali, che diedero inizio alla gloriosa attività tuttora attiva e prolifera.

    Qual è il fatturato di Beiersdorf?

    Il fatturato di Beiersdorf è di 5,6 miliardi di euro (dato aggiornato al 2011), mentre l’utile netto è pari a 259 milioni di euro (dato 2011).

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world