Strategie

Stop Loss: Cos’è e come utilizzarlo nel trading?

In questa guida scopriremo cos’è lo Stop Loss e come utilizzarlo al meglio per fare trading sui mercati finanziari.

Purtroppo molti principianti non conoscono questa funzionalità, oppure non sanno come utilizzarla al meglio. Ecco perché è utile leggere questa guida e soprattutto seguire le istruzioni per fare pratica, al fine di maneggiare questo importante strumento di trading.

🥇 Strumento Stop Loss
🎯 Applicazione Trading Online
📊 Piattaforma Metatrader
👍 Utilità Salvaguardare il capitale

🔽SUGGERIMENTO🔽

Per imparare ad utilizzare al meglio lo Stop Loss, ti consigliamo di scaricare una guida pratica e professionale per ottimizzare fin da subito le tue operazioni. Stiamo parlando dell’eBook gratuito di LiquidityX, una corso di trading gratuito e in formato PDF per imparare ad investire utilizzando questo tipo di ordine e seguire i consigli degli esperti del settore, utile per applicare al meglio questa strategia e iniziare fin da subito a trarne vantaggio. 

Clicca qui per scaricare subito l'Ebook gratuito di LiquidityX

Cos’è lo Stop Loss?

Lo “stop loss” è un ordine che viene posto da un trader per vendere o comprare un asset (come ad esempio una criptovaluta) quando il prezzo raggiunge un certo livello prefissato. In pratica, questo tipo di ordine serve a limitare le perdite in caso di un movimento improvviso e sfavorevole del mercato.

ESEMPIO: se un trader possiede una criptovaluta che attualmente vale $1000 e decide di impostare uno stop loss a $900, il suo ordine verrà automaticamente eseguito quando il prezzo della criptovaluta raggiungerà o scenderà sotto i $900. In questo modo, il trader limita le sue potenziali perdite nel caso in cui il prezzo si sviluppi in modo sfavorevole.

Come funziona lo Stop Loss?

Nel trading, lo stop loss è un ordine che viene impostato per vendere o comprare un asset quando il prezzo raggiunge un determinato livello prefissato, noto come “stop price”. Una volta raggiunto il prezzo di stop, l’ordine viene immediatamente eseguito.

Il vantaggio di questo tipo di ordine è che consente ai trader di limitare le loro potenziali perdite in caso di movimenti di prezzo sfavorevoli. Tuttavia, esiste anche una possibilità di slippage, ovvero quando l’asset viene venduto ad un prezzo inferiore rispetto a quello di stop loss impostato. Inoltre, gli ordini di questo tipo non garantiscono un prezzo di esecuzione specifico, poiché possono essere influenzati da fattori quali la liquidità del mercato e la volatilità.

Come imparare ad usare lo Stop Loss?

Capire come funziona lo stop loss è molto importante ed è fondamentale per imparare ad utilizzarlo. Per questo e per approfondire i concetti legati a questo strumento, ti consigliamo di dare un’occhiata a una risorsa gratuita e adatta a tutti i trader: corso sullo stop loss offerto dal broker LiquidityX.

Si tratta di un vero e proprio corso per imparare ad investire, sulla base di materiale didattico redatto da professionisti e corredato da numerosi esempi pratici. Con questo percorso scoprirai:

  • Esempi pratici su come impostare questo tipo di ordine
  • Tutorial e guide passo passo
  • E consigli degli esperti

Tutto il materiale è completamente gratuito e basterà completare la registrazione sul broker per accedere senza vincoli nell’area educativa.

Clicca qui per scaricare l'Ebook gratuito di LiquidityX

Se poi vorrai mettere in pratica quanto hai imparato in modalità reale, potrai utilizzare il conto demo della piattaforma e testare le tue strategie con lo stop loss con un capitale virtuale fornito direttamente da LiquidityX. Per accedervi, ti basterà registrarti e selezionare la “modalità demo”.

Clicca qui per aprire un conto demo su LiquidityX

Tipologie di Stop Loss

Ci sono diverse tipologie di stop loss che i trader possono utilizzare. Ecco qui di seguito una lista di alcune delle più comuni:

  • Stop Loss fisso: questo è il tipo di ordine più semplice e consiste nell’impostare un prezzo di stop fisso. Quando il prezzo raggiunge questo livello, l’ordine viene eseguito. Questo tipo di ordine non tiene conto delle fluttuazioni di prezzo, quindi potrebbe essere utile solo in situazioni molto stabili.
  • Stop Loss dinamico: qui, si tiene conto dei movimenti del prezzo dell’asset. L’ordine viene impostato come una percentuale del prezzo di acquisto dell’asset, ad esempio il 5%. In questo modo, se il prezzo dell’asset aumenta, anche il prezzo di stop aumenta.
  • Trailing Stop Loss: in questo caso, il prezzo di stop viene impostato come una percentuale del prezzo di mercato corrente dell’asset. Se il prezzo dell’asset aumenta, il prezzo di stop si sposta in modo tale da mantenere la percentuale impostata.
  • Stop Loss condizionale: come suggerisce la parola, questo tipo di ordine si attiva solo in determinate condizioni di mercato. Ad esempio, può essere impostato per attivarsi solo se il prezzo dell’asset scende al di sotto di un certo livello o se c’è una certa quantità di volume di trading.
  • Stop Loss garanzia: questo tipo di Stop funziona come una polizza assicurativa per le operazioni. In sostanza, si paga una piccola tassa per avere garanzia che il prezzo di esecuzione dell’ordine non sarà diverso da quello impostato.

come impostare lo stop loss

Come impostare lo Stop Loss?

Impostare uno Stop Loss è molto semplice. Per chiarezza, in questa guida prenderemo in considerazione la piattaforma Metatrader per impostare questo tipo di ordine, in quanto è la più facile da utilizzare e ricca di indicatori con cui combinare l’analisi del valore dell’ordine. Tra l’altro, potrai trovarla già integrata sul broker LiquidityX, senza il bisogno di scaricarla. 

Nel concreto, dunque, ecco gli step che dovrai compiere per impostare lo Stop Loss:

  1. Apri la tua piattaforma Metatrader e seleziona il grafico dell’asset che vuoi negoziare.
  2. Fai clic con il pulsante destro del mouse nel grafico dell’asset e seleziona “Trading” e poi “Nuovo ordine”.
  3. Nella finestra “Nuovo ordine”, imposta il volume, il tipo di ordine (acquisto o vendita), il prezzo di mercato e il prezzo di Stop.
  4. Seleziona “Stop Loss” nella sezione “Tipo” e inserisci il prezzo di Stop desiderato nella casella “Prezzo”.
  5. Scegli il livello di prezzo al quale desideri impostare il tuo Take Profit (se necessario) e imposta una data di scadenza per l’ordine (opzionale).
  6. Dopo aver impostato tutti i parametri dell’ordine, fai clic su “Acquista” o “Vendi” a seconda del tipo di ordine che hai selezionato.
  7. Una volta che l’ordine è stato eseguito, puoi vedere il tuo Stop Loss e il tuo Take Profit sul grafico dell’asset.

Clicca qui per impostare lo Stop Loss ora

Dove impostare lo Stop Loss?

La decisione su dove posizionare lo stop loss dipende dalla strategia di trading del trader e dalle condizioni di mercato. In generale, questo tipo di ordine dovrebbe essere impostato in un punto che minimizza le potenziali perdite ma allo stesso tempo non è così stretto da essere attivato a causa di fluttuazioni normali di prezzo.

Ci sono alcune tecniche comuni che i trader utilizzano per determinare il livello di stop, tra cui:

  • Analisi tecnica: molti trader utilizzano l’analisi tecnica per individuare i livelli di supporto e resistenza sul grafico dell’asset. I livelli di supporto rappresentano i punti in cui l’asset ha difficoltà a scendere sotto, mentre i livelli di resistenza rappresentano i punti in cui l’asset ha difficoltà a superare. Questo tipo di ordine può essere impostato appena al di sotto del livello di supporto o appena sopra il livello di resistenza.
  • Analisi dei pattern di prezzo: i trader possono anche analizzare i pattern di prezzo per individuare i livelli che indichino una possibile inversione di tendenza. In questo caso, lo stop può essere impostato al di sopra o al di sotto del punto in cui si verifica l’inversione di tendenza.
  • Volatilità dell’asset: la volatilità dell’asset può influenzare la posizione dello stop. Asset più volatili richiederanno uno stop più ampio, mentre asset meno volatili potrebbero richiedere un tipo di ordine più stretto.
  • Profilo di rischio personale: infine, il livello dello stop dovrebbe essere impostato in base alla tolleranza del trader per il rischio. Se un trader è disposto ad assumere un rischio maggiore, potrebbe impostare uno stop meno stretto, mentre se un trader preferisce minimizzare il rischio, potrebbe impostare un tipo di ordine più stretto.

Stop Loss vs Take Profit

Per concludere la nostra guida, vediamo in che cosa si contraddistinguono due strumenti fondamentali per il Money Management: lo stop loss e il take profit

Il take profit si contraddistingue dallo stop loss perché per il fatto che il primo è un tipo di ordine che viene inserito per garantire che il trader chiuda la posizione quando il prezzo raggiunge un certo livello di profitto e, quindi, non riguarda le perdite. Nel concreto, quando il prezzo raggiunge il livello di take profit impostato dal trader, l’ordine viene attivato e l’asset viene venduto automaticamente, consentendo al trader di incassare il profitto desiderato. 

In generale, lo stop loss viene utilizzato per minimizzare le perdite e limitare il rischio, mentre il take profit viene utilizzato per garantire che un trader possa ottenere un profitto desiderato. Ad ogni modo, entrambi gli strumenti possono essere utilizzati insieme per massimizzare la gestione del rischio in un trade e ottimizzare i propri risultati. 

Stop Loss Tutorial

Conclusioni

Lo Stop Loss è il livello massimo della perdita che un trader è disposto a subire quando il mercato va nella direzione opposta. Si tratta di uno strumento fondamentale in quanto aiuta a rispettare al meglio la propria strategia, evitando errori causati da una psicologia volubile.

Non resta che approfondire al meglio questo strumento, studiare per bene la teoria e fare pratica su conto demo. Abbiamo proposto LiquidityX poiché è una piattaforma sicura e regolamentata che permette di attivare entrambe le opzioni citate senza nessun costo. Per iniziare, non dovrai far altro che registrarti nella tabella sottostante:

Piattaforma: liquidityx
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Come funziona lo Stop Loss?

    Un ordine di stop loss è un ordine impartito a un broker per vendere un asset specifico una volta che raggiunge un determinato livello di prezzo. Lo scopo è quello di limitare la perdita dell’investitore. Ad esempio, impostando un ordine di stop al 20% al di sotto del prezzo di acquisto del titolo, si limita la perdita al 20% del capitale complessivo.

    Qual è un buon stop loss da impostare?

    Secondo il parere di molti analisti, non dovrebbe mai essere impostato al di sopra del 5%. Questo per evitare di vendere inutilmente durante le piccole fluttuazioni del mercato.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Claudio

    Claudio Tuteri, laureato in economia nel 2012, coltiva la sua passione per il trading fin da giovane. Attratto dalle dinamiche dei mercati finanziari, ha dedicato gli ultimi dieci anni a investire principalmente nell'azionario, affinando le sue competenze e ottenendo risultati apprezzabili. Avido lettore di riviste economiche, ha integrato la sua esperienza pratica con una solida conoscenza teorica. La sua inclinazione per la scrittura lo ha portato a coniugare le sue competenze finanziarie con la produzione di guide professionali destinate agli investitori di tutti i livelli. Grazie a questa combinazione unica di conoscenze e talenti, Claudio si è guadagnato una reputazione come esperto autorevole nel campo degli investimenti finanziari.

    Lascia un Commento