Guida

Imparare la Borsa da zero

E’ possibile imparare la Borsa da zero? E’ possibile cominciare a investire in Borsa e guadagnare subito? La risposta a queste domande è sì, è possibile, però ci vuole molto impegno, tempo e coraggio. Investire in Borsa può garantire enormi soddisfazioni economiche (e anche la completa libertà finanziaria) ma bisogna mettersi veramente in gioco per raggiungere questi obiettivi.

Il primo ostacolo da superare per imparare la Borsa è psciologico: spesso si pensa che la Borsa è difficile, che solo chi ha studiato all’Università o ha fatto corsi costosi e complessi (a pagamento) può iniziare a investire in Borsa con successo. Niente di più falso: anche una persona senza formazione può cominciare a investire in Borsa e ottenere buoni guadagni.

Prima di cominciare a imparare la Borsa bisogna quindi superare questa barriera autoimposta: se vuoi, puoi.

Che cosa fare per imparare la Borsa se si parte da zero?

Bisogna mettere in conto che ci vuole molto impegno, lavoro, studio e soprattutto tanta pratica. Imparare dei concetti teorici sulla Borsa è una perdita di tempo. Per questo motivo la maggior parte dei corsi a pagamento che pretendono di insegnare la Borsa sono inutili oltre che costosi. Il modo migliore per imparare la Borsa è fare pratica.

imparare la borsa da zero

Percorsi di studio per diventare trader

Gli aspiranti trader vengono costantemente bombardati da pubblicità, più o meno aggressive, di corsi a pagamento per diventare trader di Borsa. Chi pubblicizza questi corsi mostra guadagni elevatissimi (chissà se sono veri o no) e promette a tutti coloro che seguiranno il corso che potranno ottenere gli stessi guadagni: un corso di 1 o 2 giorni dovrebbe fare il miracolo, almeno secondo le loro pubblicità. Ovviamente stiamo parlando di corsi che costano migliaia di euro.

Il problema di questi corsi è che sono fatti completamente di teoria: qualche volta possono anche essere di qualità (quasi mai) ma la teoria da sola è inutile. Per chi non sa nulla di Borsa, diventare trader con un bombardamento di nozioni complesse, tecniche e teoriche, è impossibile.

Il modo migliore per imparare la Borsa è studiare corsi orientati alla pratica. Piuttosto che seguire un corso dal vivo, è sempre meglio cominciare con un ebook o corso online. Quando si segue un corso online, infatti, si può gestire il proprio tempo in maniera più razionale, adattando lo studio alle proprie esigenze.

Ancora più importante, un corso online consente di applicare direttamente i concetti appresi, operando direttamente su una piattaforma per investire in Borsa, magari in demo (vedremo fra poco questo punto). Applicare direttamente quello che si impara è la chiave per iniziare a investire in Borsa da zero e guadgnare.

Qual è il miglior corso online attualmente disponibile? Sicuramente quello di 24option, una delle migliori piattaforme per investire in Borsa. Il corso di 24option è disponibile gratuitamente per tutti, se lo vuoi basta che clicchi qui e ti iscrivi gratis.

Cos’ha di speciale il corso di 24option rispetto agli altri corsi simili?

  • E’ completamente gratuito (ci sono corsi che costano più di 1.000 euro)
  • E’ un corso molto pratico, rigoroso ma senza teoria inutile
  • E’ un corso senza paroloni tecnici, anche chi non sa nulla può seguire con successo
  • Si può sperimentare tutto e subito con la piattaforma demo di 24option (senza rischi in borsa)
  • C’è la possibilità di farsi seguire gratis al telefono da un trader esperto messo a disposizione da 24option

Insomma, molti principianti (o persone che proprio non ne sanno nulla di Borsa) iniziano a investire con 24option proprio per questo motivo: si iscivono, seguono il corso, se hanno dei dubbi si fanno aiutare dagli esperti al telefono e applicano tutto quello che imparano sulla piattaforma demo gratuita, così non rischiano nulla. Quando si sentono pronti, iniziano a operare con la piattaforma reale e quindi a guadagnare dei soldi (in demo non si guadagna e non si perde nulla).

24option è forse uno dei migliori percorsi per diventare trader e investitore: clicca qui per iscriverti subito gratis.

Imparare il trading con i conti demo

Abbiamo accennato al conto demo come uno degli strumenti fondamentali per imparare la Borsa. Che cos’è un conto demo? Un conto demo è un conto di investimento dove invece di utilizzare denaro reale si può investire denaro virtuale. Insomma, con un conto demo è possibile giocare in Borsa per finta, senza rischiare assolutamente nulla.

Nel caso delle migliori piattaforme il conto demo è uguale in tutto e per tutto al conto reale dal punto di vista tecnico: l’unica differenza sta nel fatto che nel caso del conto demo non si rischia assolutamente nulla. Di solito i conti demo sono caricati inizialmente con un capitale elevato (ad esempio 10.000 euro virtuali) e qualora si perda tutto il capitale basta fare richiesta al suppporto per ottenere altro capitale virtuale da investire.

Con il conto demo è facile sperimentare tecniche e strategie di Borsa apprese con i corsi senza nessun tipo di rischio. In ogni caso chi vuole imparare la Borsa veramente e puntare a fare i soldi veri deve stare attento: è vero che con una demo è possibile fare esperimenti e imparare moltissimo, però con le demo non si impara tutto.

La Borsa non è solo tecnica (la tecnica la impari facilmente seguendo un buon corso) è anche psicologia. I grandi investitori in Borsa non sono coloro che conoscono le migliori strategie, sono quelli che riescono a controllare con successo le emozioni.

Se investi in Borsa è sei dominato dall’avidità, prima o poi entrarai in qualche operazione troppo rischiosa e perderai. Se hai una paura fottura di perdere i tuoi soldi, perderai tante occasioni di profitto facile e alla fine perderai anche i tuoi soldi.

Avidità e paura non sono negative in sè
, anzi. La paura potrebbe aiutare ad evitare operazioni eccessivamente rischiose, mentre l’avidità è la molla fondamentale che spinge coloro che vogliono investire in Borsa (perché investire in Borsa se non per desiderio di possedere più soldi?).

Pe imparare la Borsa non basta quindi imparare teoria, tecnica e strategie: bisogna imparare a fare i conti con le emozioni. Purtroppo questo non si impara con i corsi: si impara giocando in Borsa utilizzando denaro reale. Non è difficile, in effetti: con un poco di esperienza e un pizzico di coraggio tutti ci possono riuscire facilmente.

Imparare la Borsa da zero con eToro

Fino a questo momento abbiamo insistito sul fatto che per imparare la Borsa, soprattutto se si parte veramente da zero bisogna puntare tutto sulla pratica e su corsi di alta qualità (ovviamente gratuiti).

Esiste anche un altro modo per imparare la Borsa in modo facile e sicuro, anche se si parte da zero: il social trading di eToro. eToro è un’eccellente piattaforma per investire in Borsa, completamente gratuita e senza nessun tipo di commissione, facilissima da usare anche per i principianti.

eToro è famosa per essere la prima piattaforma di social trading al mondo: con eToro è possibile investire in Borsa (e anche su tanti altri mercati finanziari) ma si può anche interagire con gli altri investitori, ad esempio scambiandosi pareri sui mercati.

Una delle funzionalità più interessanti del social trading è la possibilità di copiare, in modo completamente automatico e senza nessun tipo di spesa, quello che fa qualunque altro iscritto alla piattaforma. Per scegliere chi copiare ci si basa sulle statistiche dei profitti fatti in passato: è ovvio che chi ha guadagnato tanto in passato molto probabilmente guadagnerà tanto anche in futuro.

Molti di coloro che iniziano a giocare in Borsa scelgono eToro proprio per questo motivo: selezionano i migliori investitori professionali di eToro (i famosi guru) e li copiano.

Copiare gli investitori profesionali migliori ha un duplice vantaggio: da una parte si ottengono da subito buoni profitti (il che sicuramente non guasta) dall’altra si può studiare la Borsa osservando praticamente quello che fanno i grandi, passo a passo.

Puoi iniziare con il social trading di eToro cliccando qui
.

Il metodo migliore per imparare la Borsa

Qual è il modo migliore per imparare la Borsa, i corsi di 24option oppure il social trading di eToro? Alcuni principianti si trovano bene con 24option (anche perché hanno il supporto telefonico continuo di un esperto) altri con eToro perché possono iniziare subito a copiare i più bravi senza fatica e imparare a poco a poco, senza rinunciare a guadagnare da subito.

Per un principiante che appena comincia a investire in Borsa può essere complicato scegliere la piattaforma, anche perché molti non conoscono eToro o 24option e magari cominciano con una piattaforma di bassa qualità o addirittura pericolosa.

Chi conosce sia 24option che eToro spesso apre un conto su entrambe le piattaforme: l’iscrizione è completamente gratuita, non bisogna pagare nulla e si può cominciare da subito a godere di servizi straordinari.

Molto più preoccupante è la situazione di coloro che decidono di iniziare a investire in Borsa e magari cadono vittima di qualche ciarlatano che promette loro di imparare la borsa senza fatica in pochi giorni grazie ad un corso inutile ma che costa migliaia di euro. Rischioso è anche cominciare a investire in Borsa con una piattaforma non autorizzate e regolamentata, quindi poco sicura.

Ovviamente 24option ed eToro (così come tutte le altre piattaforme che citiamo su InvestireInBorsa.me) sono piattaforme autorizzate e regolamentate, quindi offrono il miglior livello possibile di sicurezza e affidabilità.

Trader professionista indipendente: sogno o realtà?

Chi vuole imparare la Borsa da zero ha un mito nella testa: quello di diventare un trader professionista indipendente. In effetti i sogni, in questo senso, superano la realtà. Il trader profesionista indipendente è visto come una persona mitica, che vive ai bordi di una piscina sorseggiando cockail e godendosi i soldi.

In effetti, nella realtà, i trader profesionali indipendenti sono più occupati a farli i soldi che a goderli. E poi non sono alcolizzati (se bevessero cocktail dalla mattina alla sera il loro fegto sarebbe in uno stato pietoso).

A parte gli scherzi, tutti possono diventare trader professionisti indipendenti: quando i profitti di Borsa diventano sufficientemente elevati è anche possibile lasciare il proprio lavoro dipendente (ammesso che se ne abbia uno) e vivere esclusivamente dei profitti ottenuti grazie alla Borsa.

In ogni caso bisogna fare molta attenzione: diventare trader professionista non è così facile come promette qualche venditore di corsi senza scrupoli. Per prima cosa, bisogna appoggiarsi obbligatoriamente ad una piattaforma sicura e affidabile, altrimenti si rischia di subire truffe e raggiri di ogni tipo.

Poi ci vuole studio, impegno, coraggio. La vita del trader professionista è bella (niente obblighi, reddito elevato) ma arrivarci non è un cammino veloce. Possono volerci anni di studio e di esercizio per arrivare ad un livello di profitti tale da poter lasciare il proprio lavoro e vivere solo di borsa.

Quanti soldi servono per diventare trader indipendente e lasciare un posto fisso? Molti esperti consigliano di non lasciare il lavoro prima di aver raggiunto un profitto mensile constante pari ad almeno 5 volte lo stipendio.

Può sembrare un valore molto elevato ma non lo è. Per prima cosa, raggiungere questi livelli è molto più semplice di quello che si possa pensare anche per chi impara la Borsa da zero, a patto ovviamente di impegnarsi seriamente.

In secondo luogo, bisogna tener conto che i profitti di Borsa non sono paragonabili ad uno stipendio fisso: non è mai consigliabile spendere tutto quello che si guadagna, perché ci potrebbe essere un mese in cui i profitti non sono così elevati o addirittura ci sono perdite.

Molti italiani sono opressi da un lavoro poco soddisfacente e umiliante, diventare trader professionsiti per queste persone è un sogno ma purtroppo bisonga procedere smepre con cautela per evitare costosi errori.

Su quali Borse investire quando si impara la Borsa

Le migliori piattaforme consentono di operare su tutte le principali Borse mondiali. Chi sta imparando la Borsa da zero su quali borse dovrebbe investire? Di solito si consiglia di scegliere Borse con elevata capitalizzazione mentre le borse più piccoli e meno significative sono più indicate per gli esperti.

Insomma, se stai cominciando adesso a investire in Borsa dovresti evitare di operare sulla Borsa Italiana e concentrarti su borse più grandi come quella di New York (Wall Street) o di Londra.

Lascia un Commento