Il NASDAQ

Il NASDAQ (National Association of Securities Dealers Automated Quotation) è l'indice dei principali titoli tecnologici della Borsa statunitense, in cui sono quotati colossi informatici del calibro di Microsoft, Apple, Google e Facebook. Istituito a New York il 5 febbraio del 1971, ha registrato la sua prima “storica” seduta qualche giorno dopo, precisamente l'8 febbraio dello stesso anno, partendo da un valore di 100 punti. Ricordiamo che nel corso del famoso boom della New Economy dell'anno duemila, l'indice ha toccato il suo massimo record di 5132 punti. Il NASDAQ gestisce anche 8 borse in Europa e possiede un terzo del mercato azionario della ricca Dubai.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Broker Caratteristiche Tipologia Recensioni Apertura conto
Plus500 Una delle piattaforme leader in Europa, perfetta per fare trading in Borsa (serivzio CFD) CFD Recensione Iscriviti
24 Option Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1 CFD, Opzioni Recensione Iscriviti
Iq Option Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro Opzioni Recensione Iscriviti
Markets.com Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis CFD Recensione Iscriviti
rischio di trading

Al suo interno trovano posto pertanto principalmente società attive nel comparto della già citata New Economy (microchip, computer, internet, eccetera). La rivoluzione tecnologica ha dunque contribuito al successo del NASDAQ ed oggi senza dubbio rappresenta il mercato di riferimento per le società di tutto il mondo.

A differenza del New York Stock Exchange (NYSE), il NASDAQ è inoltre un mercato prevalentemente telematico, dove ogni scambio viene effettuato on line. Per qualsiasi trader seguire gli indicatori americani del comparto, i risultati economici e finanziari dei grandi gruppi tecnologici ed in generale l'andamento della economia USA nel suo insieme, rappresenta oggi una considerevole opportunità di investimento. In che modo? Ad esempio ricorrendo ai CFD, disponibili presso i principali broker autorizzati su Internet, per speculare sui valori futuri dell’indice NASDAQ e provare a conseguire degli interessanti profitti.

L'andamento del NASDAQ dipende da una serie di molteplici indici, tra cui spiccano principalmente il Nasdaq Composite Index e il NASDAQ 100. Occupiamoci di seguito proprio di quest'ultimo.

NASDAQ 100

Il NASDAQ 100 rappresenta l'indice di Borsa delle più grandi 100 imprese non finanziarie quotate al suo interno. Si tratta di una tipo di indice ponderato in cui il peso delle diverse società dipende dalla corrispondente capitalizzazione di mercato di ognuna.

Si differenzia dal Dow Jones e dallo S&P 500 in quanto non include società finanziarie al suo interno e ammette anche le compagnie registrate al di fuori degli USA. Il NASDAQ 100 prevede alcune rigide regole da osservare con riguardo alla procedura di ammissione, tra cui segnaliamo la quotazione sul NASDAQ per almeno 2 anni, il possesso di tutte le relazioni annuali, la quotazione esclusiva sul listino tecnologico, non essere stati coinvolti in fallimenti e rispettare un volume medio giornaliero di contrattazione pari a 200mila azioni.

NYSE

La Borsa di New York (New York Stock Exchange) è la più grande del mondo in termini di volume di scambi, la “piazza” con la più elevata capitalizzazione. Di recente ha oltrepassato quota 21mila miliardi di dollari.

La nascita dello Stock Exchange di New York risale a quasi due secoli fa, precisamente anno 1817. Fra i momenti più critici da ricordare in questi 200 anni di storia, la crisi del 1869, il crollo del 1929 e le fortissime speculazioni del 1987. Un comitato direttivo di 25 membri e un presidente hanno l'onore (e l'onere) di presiedere la Borsa di New York. L’indice azionario che rappresenta il New York Stock Exchange è il Nyse Composite, fra i più seguiti dagli analisti e dagli operatori in America e nel resto del mondo.

Dow Jones

Il Dow Jones è il più celebre indice azionario della Borsa di New York, il cui nome deriva dal creatore Charles Dow (fondatore del Wall Street Journal e delle basi di analisi tecnica). L’indice viene calcolato prendendo come riferimento il prezzo dei principali 30 titoli di Wall Street, dunque diversamente dagli altri indici basati esclusivamente sulla capitalizzazione delle società.

L'indice proprio nel 2014 ha raggiunto nuovi massimi, oltre quota 18.000 punti, grazie soprattutto alla ripresa dell'economia americana e alla “compiacente” politica monetaria decisa dalla Federal Reserve. Una situazione che si è ripetuta anche in questo 2015, con nuovi picchi record toccati dall'indice delle “30 blue chips”. Le aziende che vanno a comporre l'indice Dow Jones cambiano in base alla variazione delle condizioni del mercato e a quanto deciso degli editori dell'autorevole quotidiano economico “The Wall Street Journal”. Fra le società presenti nel listino troviamo attualmente, tra le 30, giganti del calibro della Apple, Coca-Cola, ExxonMobil, General Electric, Goldman Sachs, Intel, IBM e McDonald's.

Come investire sul NASDAQ

Per investire sul NASDAQ possiamo affidarci ai servizi offerti dal broker Plus500. Plus500 è considerato uno dei migliori broker per il trading al mondo e offre un servizio CFD. Il trading con Plus500 è completamente gratuito e non comporta il pagamento di commissioni. Con Plus500 è possibile fare trading sulle singole azioni del NASDAQ oppure si può operare direttamente sui vari indici collegati al NASDAQ. Puoi aprire il tuo conto gratuito su Plus500 cliccando qui.

Borse e indici

Principali borse mondiali
AEX Olanda
CAC 40 Francia
Euro Stoxx 50
Ibex 35
SMI Svizzera
FTSE 100 Gran Bretagna
FTSE Athex Grecia
Hang Seng Hong Kong
Wall Street
NASDAQ
Dow Jones
MIB
Nikkei
DAX
Borsa Italiana

Azioni

A2A
AbbVie
Alibaba
Amazon
Apple
Banca Popolare di Milano
Banco Popolare
CARIGE
Creval
Coca Cola
Deutsche Bank
BPER
Enel
Eni
Facebook
FCA
Ferrari
Generali
Google
Intesa Sanpaolo
Luxottica
Mediaset
Microsoft
Mondo TV
Monte dei Paschi di Siena
Poste Italiane
SAIPEM
Tesla
Twitter
Unicredit
Yahoo
Volkswagen
Telecom Italia
UBI Banca