Microsoft

Oggi vogliamo introdurvi all’investimento in borsa di una delle aziende più leggendarie, fondate dall’uomo più ricco del mondo: Bill Gates, e non c’è davvero bisogno di spiegare chi sia quest’uomo, in quanto il suo nome e la fama della sua azienda parlano da soli. La Microsoft Corporation, è una multinazionale tecnologica con sede a Redmond, Washington. Sviluppa, costruisce, licenzia, supporta e vende software, elettronica di consumo, personal computer e servizi. È famosa in tutto il mondo per la sua famiglia di sistemi operativi Windows, la suite Microsoft Office, Internet Explorer. I prodotti più famosi di Microsoft sono la Xbox ed il tablet Microsoft Surface. La Microsoft è la più grande azienda sviluppatrice di Software, e una delle aziende più ricche al mondo.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Broker Caratteristiche Tipologia Recensioni Apertura conto
Plus500 Una delle piattaforme leader in Europa, perfetta per fare trading in Borsa (serivzio CFD) CFD Recensione Iscriviti
24 Option Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1 CFD, Opzioni Recensione Iscriviti
Iq Option Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro Opzioni Recensione Iscriviti
Markets.com Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis CFD Recensione Iscriviti
rischio di trading

Storia di Microsoft

Le radici di Microsoft risalgono a più di 40 anni fa, quando Paul Allen e Bill Gates, il 4 Aprile del 1975, iniziarono a sviluppare un interprete del BASIC per l’Altair 8800. Poi la Microsoft iniziò a dominare il mercato dei sistemi operativi per i personal computer con MS-DOS negli anni 80, seguito poi da Microsoft Windows. L’arrivo in borsa non tardò, in quanto l’azienda arrivò in borsa nel 1986 con la sua IPO e il conseguente aumento incredibile dei prezzi delle azioni, che fece diventare Bill Gates e Co Miliardari, insieme a circa 12 mila dipendenti Microsoft, che diventarono incredibilmente milionari.

Sin dagli anni 90, la Microsoft ha diversificato il suo mercato nel mondo dei sistemi operativi. Importante fu il mese di maggio 2011, quando la Microsoft acquisì Skype per 8.5 miliardi di dollari, che è tutt’ora l’acquisizione più importante mai fatta dal colosso di Redmond.

Modello di Business Microsoft

Tutt’oggi la Microsoft, nonostante non sia riuscita a penetrare il mercato del mobile con il suo Windows Mobile, è ancora il leader nei sistemi operativi per PC e nelle suite di applicativi da ufficio grazie a Microsoft Office. L’azienda, deve anche gran parte delle sue entrate ad una serie di prodotti che vanno a diversificare i proventi dell’azienda. Un esempio è sicuramente l’ampia gamma di software per desktop e server, la ricerca internet (Bing), i videogame (Xbox), mobile (Windows Phone). Nel 2012, Microsoft ha presentato uno dei prodotti che hanno avuto un grande successo, entrando nella produzione di personal computer per la prima volta nella storia, grazie al lancio del Microsoft Surface, una linea di tablet.

Opportunità e rischi di investimento in Microsoft

azioni Microsoft

Non c’è molto da dire sulle azioni Microsoft: siamo vicinissimi ai massimi dell’azienda, e questi livelli non si vedevano da 15 anni ormai. Ultimamente, i report trimestrali di Microsoft hanno aumentato la domanda di azioni Microsoft, che ha dei nuovi prodotti che sicuramente non fanno rimpiangere l’era “Vista”, che è stato certamente il peggior periodo dell’azienda fondata da Bill Gates.

La domanda però è solo una: riuscirà Microsoft a continuare verso l’alto? Una correzione potrebbe essere fattibile, ma Microsoft potrebbe essere diretta nel tempo a toccare nuovi massimi. Il Surface è certamente uno dei motivi principali per il quale le azioni di Microsoft continueranno ad andare verso l’alto. All’inizio era stato visto come un fallimento, ma poi le vendite del Surface hanno superato il miliardo, lo scorso anno.

Il Surface Book è andato sold out in pochissimo, anche se non è in realtà il prodotto più economico del mondo, e va direttamente in competizione con l’utenza Mac di Apple. Da non dimenticare che anche Bing sta facendo molto bene, nell’ultimo periodo infatti è diventato finalmente profittevole dopo lunghi anni in rosso. Questa fortuna è da attribuire al successo di Windows 10, in quanto Bing è estremamente integrato all’interno del nuovo sistema operativo di Windows, che è potenziato da Cortana.

Bing è cresciuto negli US a circa il 20.7%, rispetto al 18% di due anni fa, e i suoi profitti pubblicitari sono cresciuti di circa il 29% e l’andamento dovrebbe continuare al rialzo, man mano che sempre più persone passeranno al nuovo OS. Office 365, la suite su abbonamento di Microsoft, ha un’opportunità di mercato di 50 miliardi di dollari. Microsoft si aspetta che i suoi servizi cloud possano generare 20 miliardi all’anno entro il 2018, in rialzo degli 8.2 di oggi. Senza ombra di dubbio, Microsoft ha un futuro roseo davanti, grazie ai suoi prodotti di punta: Surface, Xbox, Bing, Windows.

Come investire in Microsoft?

Investire in Microsoft è molto semplice, potete farlo sia al rialzo che al ribasso con zero commissioni, grazie al broker pluripremiato Plus500, che consente di fare trading Microsoft in pochi e semplici passi, con tutta la sicurezza di un broker regolato CONSOB. Consigliamo l’investimento attraverso il broker Plus500, in quanto è stato testato personalmente dallo staff di investitori di Investireinborsa.me, con ottimi risultati e percentuali di guadagni molto interessanti sia sul breve che sul medio termine. Per accedere direttamente alla pagina di negoziazione di azioni Microsoft tramite Plus500, clicca qui.

Borse e indici

Principali borse mondiali
AEX Olanda
CAC 40 Francia
Euro Stoxx 50
Ibex 35
SMI Svizzera
FTSE 100 Gran Bretagna
FTSE Athex Grecia
Hang Seng Hong Kong
Wall Street
NASDAQ
Dow Jones
MIB
Nikkei
DAX
Borsa Italiana

Azioni

A2A
AbbVie
Alibaba
Amazon
Apple
Banca Popolare di Milano
Banco Popolare
CARIGE
Creval
Coca Cola
Deutsche Bank
BPER
Enel
Eni
Facebook
FCA
Ferrari
Generali
Google
Intesa Sanpaolo
Luxottica
Mediaset
Microsoft
Mondo TV
Monte dei Paschi di Siena
Poste Italiane
SAIPEM
Tesla
Twitter
Unicredit
Yahoo
Volkswagen
Telecom Italia
UBI Banca