Mediaset

Tutti conosciamo Mediaset (clicca qui per grafici e quotazione in tempo reale), bene o male è in tutte le nostre case da decenni ormai, e molto probabilmente il nostro canale preferito è proprio su Mediaset, l’impero dei Berlusconi che è riuscito a combattere il predominio Rai che aveva monopolizzato il mondo della televisione. Mediaset S.p.A è un’azienda privata italiana che lavora nell’ambito dei media e della comunicazione. Quotata alla borsa di Milano dal 1996 (Milano, codice isin: IT0001063210, codice alfanumerico: MS, segmento Blue Chip) con un market cap di ben oltre 1 miliardo e mezzo di euro, e un fatturato faraonico di ben 4 miliardi di euro, Mediaset è la multinazionale fondata dal Cavaliere Silvio Berlusconi.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Broker Caratteristiche Tipologia Recensioni Apertura conto
Plus500 Una delle piattaforme leader in Europa, perfetta per fare trading in Borsa (serivzio CFD) CFD Recensione Iscriviti
24 Option Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1 CFD, Opzioni Recensione Iscriviti
Iq Option Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro Opzioni Recensione Iscriviti
Markets.com Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis CFD Recensione Iscriviti
rischio di trading

Mediaset ha ben 6100 dipendenti, e partecipazioni in oltre 40 società. E’ il secondo gruppo televisivo in tutta europa e il primo ovviamente in Italia. In termini di fatturato, Mediaset è tra le reti più rilevanti in tutto il mondo. Nel 2010 Mediaset è stato incoronato come il miglior gruppo media italiano e quinto europeo nella classifica stilata da Thomson Reuters Extel. Nel 2013, è stato classificato il 34º gruppo media al mondo, dopo la Sudafricana Naspers.

La Storia di Mediaset

Le emittente a trasmissione via cavo Telemilano viene inaugurata dopo la fondazione della Fininvest di Silvio Berlusconi, il 7 Settembre del 1978. Due anni più tardi Telemilano (Telemilano 58) diventa (dopo il riconoscimento giuridico di rete sul territorio italiano) Canale 5, che tutti oggi ben conosciamo. Telemilano in realtà era già però nata 4 anni prima, per poi essere ceduta da Giacomo Properzj come emittente locale esclusiva per il centro residenziale fatto da Berlusconi, chiamato Milano 2, nei pressi di Segrate.

telemilano

Nell’immagine possiamo vedere Claudio Lippi nel 1978 durante una trasmissione di TeleMilano CH 58. Pochi anni dopo la Fininvest comprò anche Rete 4 e Italia 1. L’avvio delle trasmissioni con l’assetto a 3: Canale 5, Italia 1 e Rete 4, portò non pochi problemi giudiziari a Mediaset.

Nel 1994 Berlusconi scende in politica con grande successo, e quindi abbandona Mediaset, Fininvest e tutte le sue altre innumerevoli attività, lasciando il tutto alla guida del fedelissimo Fedele Confalonieri. In quello stesso anno, Mediaset diventa società per azioni, e nel 1996 viene scorporata da Fininvest nella nuova Mediaset S.p.A, aperta quindi ad investitori e soci esterni. Mediaset approda quindi in borsa, con una capitalizzazione di 8200 miliardi di vecchie lire, 7000 lire ad azione, raccogliendo subito 300 mila azionisti.

Interessante tornare indietro nella storia e vedere che nel 1999 la famiglia Berlusconi rifiutò l’offerta del magnate australiano Rupert Murdoch, che voleva comprare Mediaset per 7000 miliardi di lire. Dopo pochi anni, il titolo superò la cifra di 52 mila lire ad azione, il massimo storico dell’azienda. Oggi Mediaset detiene circa il 40% degli ascolti televisivi nazionali, e i suoi unici concorrenti sono la Rai (la televisione di Stato), e Telecom Italia Media.

Modello di Business di Mediaset

All’inizio Mediaset, e i suoi 3 canali: Canale 5, Italia 1 e Rete 4, era finanziata completamente dalla pubblicità, gestita attraverso Publitalia 80. Adesso, gli altri proventi di Mediaset arrivano anche dalla Pay-TV di Mediaset Premium, dalle televendite come Mediaset Shopping, dalle produzioni televisive e cinematografiche e da molto altro ancora.

Sono importanti tutte le nuove entrate che Mediaset si è costruita e continua a sviluppare nel corso degli anni, ma senza dubbio Publitalia 80 è la più importante di tutte. Mediaset controlla infatti uno dei più grandi gruppi di pubblicità al mondo, attivo nel settore televisivo e nel solo. Publitalia 80 fu fondata nel 79 da Silvio Berlusconi. Publitalia 80 fa ben 3 miliardi di euro all’anno di fatturato, ed è il principale flusso di denaro che arriva nell’azienda del Biscione. Publitalia 80 controlla anche due concessionario minori: la Publieurope, una filiale multinazionale che è attiva fin dal 1996 sui mercati e i media stranieri, e ha la sede a Londra, e anche Digitalia 08, che è nata nel 2008 e si occupa della vendita di pubblicità su tutti quei canali fatti per il digitale terreste e anche il satellitare. Mediaset detiene inoltre metà di Mediamond, per la vendita di advertising su internet, del gruppo Mondadori.

In Spagna invece la raccolta pubblicitaria è affidata a Publiespaña, concessionaria di Mediaset España, che ha circa 1 miliardo di profitti annui, ed è la prima del paese, situata nel centro di Madrid. Dal 1999 Mediaset è attiva nel settore dei Multimedia, attraverso Mediaset.it. Ad oggi, è tra i siti più visitati dagli italiani. Con Video Mediaset, si può vedere inoltre la TV Mediaset in diretta.

Dal 2007, grazie al digitale terrestre, arriva un nuovo passo per Mediaset, ovvero viene attivata la diffusione di programmi in HD. Nel Febbraio 2015, Berlusconi, vende il 7,79% di azioni Mediaset, guadagnando ben 400 milioni di euro. Attualmente, tranne la pay-tv Mediaset Premium, tutti i canali Mediaset sono in libera visione, disponibili in via gratuita tramite digitale terrestre.

Opportunità e rischi d’investimento per investire in Mediaset

Crediamo che attualmente, ci siano soltanto opportunità nell’investimento in azioni CFD Mediaset. Mediaset è una società che si sta evolvendo nel mercato molto bene, e nonostante internet sia sempre di più nella nostra vita di tutti i giorni, la televisione gioca sempre un ruolo centrale. E comunque sia, Mediaset è sempre presente anche online attraverso Video Mediaset, dove è possibile vedere in altissima qualità HD, con la tecnologia Smoothstreaming, i programmi già andati in onda, intere puntate in esclusiva e programmi in diretta.

azioni mediaset

Le azioni di Mediaset inoltre, sono molto stabili e in lenta ma sostenuta risalita dai minimi toccati nel 2012. Crediamo che Mediaset sia un solido investimento per diversificare il vostro portafoglio con un’azienda al passo coi tempi, fondata e gestita da una grande famiglia italiana, e a basso costo con grandi possibilità di crescita futura.

Come investire su Mediaset

Il miglior modo per investire su azioni Mediaset è utilizzando la piattaforma Plus500. Questa piattaforma professionale, infatti, è la più usata a livello mondiale per il trading di azioni. E' una piattaforma completamente gratuita, senza commissioni sull'eseguito e senza costi. Puoi aprire il tuo conto gratuito cliccando qui.

Borse e indici

Principali borse mondiali
AEX Olanda
CAC 40 Francia
Euro Stoxx 50
Ibex 35
SMI Svizzera
FTSE 100 Gran Bretagna
FTSE Athex Grecia
Hang Seng Hong Kong
Wall Street
NASDAQ
Dow Jones
MIB
Nikkei
DAX
Borsa Italiana

Azioni

A2A
AbbVie
Alibaba
Amazon
Apple
Banca Popolare di Milano
Banco Popolare
CARIGE
Creval
Coca Cola
Deutsche Bank
BPER
Enel
Eni
Facebook
FCA
Ferrari
Generali
Google
Intesa Sanpaolo
Luxottica
Mediaset
Microsoft
Mondo TV
Monte dei Paschi di Siena
Poste Italiane
SAIPEM
Tesla
Twitter
Unicredit
Yahoo
Volkswagen
Telecom Italia
UBI Banca