Google

Investire in azioni Google è uno degli investimenti più profittevoli che si possono fare sulla Borsa. In effetti moltissi tra i trader che si occupano di investire in Borsa amano operare con le azioni Google. Google, senza ombra di dubbio il sito più popolare da quando internet fu inventato nei laboratori del Cern a Ginevra. Non mentite, e ammettete che il vostro primo sito che avete visitato in vita vostra è stato Google. O forse, se avete iniziato negli anni 90 a navigare (come noi del resto), probabilmente il vostro primo sito è stato Virgilio o Libero… Ma questa è un’altra storia!

Google è un motore di ricerca internet, registrato nel 1997. L’anno successivo fu poi fondata la società Google Inc. La funzione principale di Google è quella di catalogare le varie pagine che esistono nel World Wide Web (Ragnatela Grande come il Mondo). Google è senza dubbio il sito più visitato al mondo, è diventato così radicato nella cultura mondiale, che praticamente in ogni lingua esiste un verbo che significa Cercare con Google, in italiano infatti si usa il termine Googlare.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Broker Caratteristiche Tipologia Recensioni Apertura conto
Plus500 Una delle piattaforme leader in Europa, perfetta per fare trading in Borsa (serivzio CFD) CFD Recensione Iscriviti
24 Option Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1 CFD, Opzioni Recensione Iscriviti
Iq Option Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro Opzioni Recensione Iscriviti
Markets.com Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis CFD Recensione Iscriviti
rischio di trading

Google ha una serie di prodotti, sarebbe impossibile elencarli tutti in questo articolo, ma vi parleremo di quelli più importanti e “importanti per il valore azionario di Google” come ad esempio Google Adwords, dove gli inserzionisti possono pubblicare annunci pubblicitari negli spazi sponsorizzati delle pagine del motore di ricerca Google e nei siti web dei publishers Google, Adwords è senza dubbio una delle entrate monetarie più importanti di Google. Google Adsense è invece il sito dedicato ai publishers del circuito Google, ogni proprietario di sito web può guadagnare grazie a Google Adsense.
Google Domains è un’altro servizio molto interessante, che permette di prendere un hosting e dominio, e creare un sito.

Android è il sistema operativo per dispositivi mobili (Smartphone, Tablet) basato su Linux, in diretta concorrenza con iOS di Apple. Google crea anche molto hardware, specialmente negli ultimi anni. Più famosa di tutti è la Google Driverless Car, una macchina che si guida da sola:

google car

Google è molto attiva anche nei dispositivi tecnologici, come con la serie di telefoni e tablet Nexus, i portatili Chromebook, gli occhiali-computer indossabili Google Glass e molto altro ancora. Google, sostanzialmente, si sta espandendo in sempre più campi, andando pian piano a cannibalizzare il mercato.

Storia di Google

Tutto parte da due signori che sicuramente avrete già sentito nominare, Larry Page e Sergey Brin, studenti dell’Università di Stanford (proprio come Marissa Mayer, AD di Yahoo!), che dopo una teoria secondo la quale un motore di ricerca basato sulla ricerca delle relazioni tra siti, avrebbe funzionato molto meglio rispetto alle ricerche standard che erano presenti in precedenza, decisero di fondare Google nel 1998.

Secondo Page e Brin, le pagine con un maggior contenuto di collegamenti ipertestuali, erano le più importanti e meritevoli, e quindi dovevano di comparire in cima ai risultati di ricerca. Sulla base di questo, fu fondato Google. Un’idea da triliardi di dollari. Il primo investimento in Google ci fu nell’agosto del 1998, un contributo di ben 100 mila dollari da parte di Andy Bechtolsheim, il cofondatore di Sun Microsystems. Già nel 1999, arrivarono 25 milioni di dollari da venture capital come Kleiner Perkins Caufield & Biers e Sequoia Capital.

L’IPO di Google arrivò il 19 Agosto 2004. Quel giorno, Larry Page, Sergey Brin e Eric Schmidt si accordarono per lavorare a Google per ben 20 anni, fino al 2024. La compagnia, quel giorno offrì 19,605,052 azioni Google, al prezzo di 85 dollari per azione. Google solo quel giorno guadagnò 1.67 miliardi di USD, con una capitalizzazione di mercato di 23 miliardi. Nel giro di 10 anni, quei 23 miliardi sono diventati più di 450. Gran parte dei 271 milioni di azioni rimasero sotto il controllo di Google, e tanti impiegati di Google diventarono milionari all’istante. Anche Yahoo! quel giorno fece molti soldi, perché possedeva 8.4 milioni di azioni ancor prima dell’IPO delle azioni Google.

Modello di Business di Google

Google offre i suoi servizi su internet gratuitamente. Google trae gran parte dei suoi profitti attraverso gli inserzionisti che sono interessati a pubblicizzarsi online su Google o su gli altri siti dei Publisher. Molti ricavi provengono anche dalle vendite di prodotti specifici per le azioni. Ultimamente Google ha iniziato a focalizzarsi sul creare risorse che creano dei servizi basati su delle commissioni, per fare in modo che vengano generate più entrate, anche se questo può significare più competizione con i propri clienti.

Un esempio è Google Domains, per adesso solo attivo in USA, ma nulla toglie che presto potrebbe arrivare in Italia. Interessante anche il servizio Google Compare (https://www.google.co.uk/compare/), per adesso attivo soltanto in UK, che permette di confrontare Carte di Credito, Assicurazioni, Mutui. Come scritto nel footer della pagina, Google “Offre il servizio gratuitamente, ma veniamo compensati dai nostri provider”.

Tutti questi servizi sicuramente genereranno molti più profitti a Google, che continua comunque a creare valore, pur richiedendo commissioni sensibilmente minori rispetto a quelle della concorrenza. Sicuramente siamo di fronte ad un Google 2 in fase di costruzione, e quindi crediamo che ci siano grandi opportunità di investimento a lungo termine nelle azioni di GOOG

Opportunità e rischi di investimento con Google

Sarebbe da stupidi negare la grande opportunità di investimento che è Google, nemmeno un analista al primo giorno di lavoro riuscirebbe a non vedere le grandi opportunità che ci sono in questo titolo azionario:

quotazioni azioni google

Google (NASDAQ: GOOG) è in costante crescita da ormai 10 anni. Ha una capitalizzazione di mercato di ben 450 miliardi e sembra che nessuno riuscirà ad impensierire questa azienda, in quanto le sue innovazioni (Google Driverless Car, Android, Nexus, Google Domains, Gmail, Google Chrome, Chromebook) e chi più ne ha più ne metta, continuano ad innovare prima di tutto, e a riscuotere un grande successo tra gli utenti, rendendo Google l’azienda più innovativa di sempre, insieme a nomi come Tesla, Space X, Microsoft, Facebook, Apple.

Come investire in azioni Google

Il modo migliore per investire in azioni Google è aprire un conto con il broker Plus500. Plus500 è considerato come uno dei migliori broker a livello mondiale, è sicuro e affidabile, gratuito e senza nessuna commissione. Plus500 mette a disposizione dei trader un'interfaccia professionale per trading di CFD che dà accesso a tutte le principali azioni quotate a livello mondiale, tutte le coppie valutarie e un gran numero di commodity. Per aprire un conto gratuito su Plus500 puoi cliccare qui. Se sei interessato a saperne di più, puoi leggere la nostra recensione di Plus500.

Borse e indici

Principali borse mondiali
AEX Olanda
CAC 40 Francia
Euro Stoxx 50
Ibex 35
SMI Svizzera
FTSE 100 Gran Bretagna
FTSE Athex Grecia
Hang Seng Hong Kong
Wall Street
NASDAQ
Dow Jones
MIB
Nikkei
DAX
Borsa Italiana

Azioni

A2A
AbbVie
Alibaba
Amazon
Apple
Banca Popolare di Milano
Banco Popolare
CARIGE
Creval
Coca Cola
Deutsche Bank
BPER
Enel
Eni
Facebook
FCA
Ferrari
Generali
Google
Intesa Sanpaolo
Luxottica
Mediaset
Microsoft
Mondo TV
Monte dei Paschi di Siena
Poste Italiane
SAIPEM
Tesla
Twitter
Unicredit
Yahoo
Volkswagen
Telecom Italia
UBI Banca