Generali

Investire in azioni Generali (Clicca qui per quotazioni e grafico in tempo reale), significa investire in una di quelle aziende che rappresenta l’eccellenza italiana nel mondo, sempre in profondo cambiamento ma con le proprie radici ben radicate sul territorio. Generali è tra le prime compagnie di assicurazioni italiane, ma non offre i suoi servizi soltanto sul territorio italiano, ma anche in Europa occidentale, America settentrionale ed anche l’estremo oriente. Attualmente è addirittura la terza azienda assicurativa al mondo, e la prima in Italia. Prima di lei ci sono soltanto AXA ed Allianz. Secondo Fortune Global 500, Generali è il 49esimo gruppo economico italiano per fatturato, che è pari all’astronomica cifra di 113,8 miliardi di euro. Le azioni di Assicurazioni Generali S.p.A, sono quotate al FTSE MIB della Borsa di Milano, con il simbolo G e il codice ISIN IT0000062072

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Broker Caratteristiche Tipologia Recensioni Apertura conto
Plus500 Una delle piattaforme leader in Europa, perfetta per fare trading in Borsa (serivzio CFD) CFD Recensione Iscriviti
24 Option Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1 CFD, Opzioni Recensione Iscriviti
Iq Option Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro Opzioni Recensione Iscriviti
Markets.com Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis CFD Recensione Iscriviti
rischio di trading

Storia di Generali

Generali nasce nel lontano 1831, all’inizio si chiamava Imperial Regia Privilegiata Compagnia di Assicurazioni Generali Austro-Italiche, e fu fondata a Trieste il 26 Dicembre del 1831. Il simbolo dell’azienda fu prima l’aquila asburgica per la divisione di Trieste (al tempo austriaca), ma la divisione di Venezia adottò subito il Leone di San Marco, che è ancora lo storico simbolo dell’azienda:

azioni generali

L’azienda iniziò le sue attività subito con una grande presenza del territorio, grazie anche alla sua presenza in città strategiche come Trieste e Venezia. Durante i primi 100 anni delle sue attività, Assicurazioni Generali si espansero anche grazie alla sapiente dirigenza di membri della Comunità Ebraica.

generali assicurazioni Img:

La componente ebraica, giocò infatti un ruolo di primo piano per il successo di Assicurazioni Generali, che coincideva (durante l’800) con il momento di più grande fioritura culturale e civile degli ebrei di Trieste. La prima sede di Assicurazioni Generali, Palazzo Carciotti, che è il primo e più originale esempio di neoclassico a Trieste, fu progettato dall’architetto Matteo Pertsch. Importante notare che, Giuseppe Lazzaro Morpurgo, fondatore di Assicurazioni Generali, apparteneva alla Comunità Ebraica.

Gli anni della guerra, occupazione tedesca, jugoslava e amministrazione britannico-americana del Territorio Libero di Trieste, furono degli anni difficilissimi, che culminarono con l’esproprio delle succursali nei paesi dell’Est. Verso la fine degli anni 80, Assicurazioni Generali sbarca in Francia, acquistando una parte delle Compagnie du Midi. Nel 1989 diventa azionista del gruppo Francese Axa Midi, diventato proprietaria del 40% dell’azienda. Nel 1996 viene però venduto tutto, per acquistare Ina Assitalia.

Oggi, secondo la rivista Fortune 500, Assicurazioni Generali è al terzo posto dopo Axa e ING. I grandi investimenti all’estero e la forte presenza in italia, hanno permesso a Generali di diventare uno dei gruppi assicurativi più solidi nel mondo.

Generali: il Gruppo

Il gruppo di Generali ha sede a Trieste, e la direzione italiana si trova a Mogliano Veneto. Il Gruppo è presente in ben 65 paesi e si colloca al primo posto in Italia, Israele, Austria, Germania, Spagna, Francia e Cina. Fanno parte del gruppo di Assicurazioni Generali:

  • Generali Italia S.p.A. fondata il 1º luglio 2013 dalla fusione del ramo assicurativo italiano di Generali in INA Assitalia S.p.A e conseguente cambio di nome. Dal 31 dicembre 2013 ingloba anche Toro Assicurazioni, Lloyd Italico e Augusta Assicurazioni
  • Alleanza Assicurazioni
  • Europ Assistance
  • Generali Deutschland
  • Genertel
  • Genertellife
  • Banca Generali

Generali, possiede anche svariate azioni, secondo i dati Consob, Generali partecipa in:

  • Mediobanca S.p.A. - 13,465%
  • Fondo Strategico Italiano S.p.A. - 4,482%
  • B&D Holding di Marco Drago e C. S.a.P.a. - 2,433%
  • UBS A.G. - 2,162%
  • Effeti S.p.A. - 2,151%
  • Leonardo Del Vecchio - 2,002%
  • Francesco Gaetano Caltagirone - 2,001%

Andamento prezzo azioni Generali

grafico azioni generali

Goldman Sachs continua a vedere di buon occhio le azioni di Generali, con un prezzo obiettivo di 33,5. Gli analisti della banca americana, hanno notato che ci sono dei flussi importanti che sono stati registrati nei conti nella prima parte dell’anno, che sono legali al 72% di nuovi cliente, e che la dirigenza ha identificato nella forte posizione di capitale, un fattore di forza molto incoraggiante.

Da un punto di vista dell’analisi tecnica, il valore delle azioni Generali è crollato durante il 2015, anno che ha segnato la rottura del supporto a 15 euro per azione, che reggeva dal 2013. Le azioni, nel 2016, sono riuscite a rimbalzare sul supporto che si trova a 11 euro per azione, e al momento stanno procedendo lateralmente. Senza dubbio, c’è da porre molta attenzione al supporto dei 10 euro per azione, che è senza dubbio il “pavimento” attuale per questo titolo azionario.

Come investire in Azioni Generali

Per investire in azioni Generali è molto semplice, consigliamo di iscriversi a Plus500, la migliore piattaforma per trading di azioni. Plus500 è completamente gratuito, sicuro, affidabile e onesto. Non applica commissioni sull'eseguito. Per aprire un conto su Plus500 clicca qui. Se vuoi approfondire, trovi qui la nostra recensione del broker Plus500.

Borse e indici

Principali borse mondiali
AEX Olanda
CAC 40 Francia
Euro Stoxx 50
Ibex 35
SMI Svizzera
FTSE 100 Gran Bretagna
FTSE Athex Grecia
Hang Seng Hong Kong
Wall Street
NASDAQ
Dow Jones
MIB
Nikkei
DAX
Borsa Italiana

Azioni

A2A
AbbVie
Alibaba
Amazon
Apple
Banca Popolare di Milano
Banco Popolare
CARIGE
Creval
Coca Cola
Deutsche Bank
BPER
Enel
Eni
Facebook
FCA
Ferrari
Generali
Google
Intesa Sanpaolo
Luxottica
Mediaset
Microsoft
Mondo TV
Monte dei Paschi di Siena
Poste Italiane
SAIPEM
Tesla
Twitter
Unicredit
Yahoo
Volkswagen
Telecom Italia
UBI Banca