Strategie

Come leggere i grafici di trading? Guida completa

In questa guida vedremo che cosa sono i grafici di trading, quali tipologie esistono e come si leggono. 

I grafici di trading sono uno strumento prezioso per analizzare i dati di trading e individuare le opportunità di negoziazione. Esistono diversi tipi di grafici di trading e capire come leggere i grafici di trading è un’abilità essenziale per qualsiasi trader. Entriamo, dunque nel merito della nostra guida e scopriamo come usare i grafici di trading.

🥇 Strumento Grafici di trading
🎯 A cosa servono? Analisi dati e previsioni
📊 Tipologie principali Linee – Barre – Candela
👍 Dove testarli? Conto demo

SUGGERIMENTO: I grafici di trading sono una funzionalità fondamentale e presente sulle piattaforme di trading più complete e avanzate. Nel caso foste trader principianti, il modo più rapido per apprendere come  interpretare i grafici di trading è consultare l’ebook gratuito di LiquidityX, dove esperti del mondo finanziario spiegano in modo dettagliato come leggere i grafici di trading. 

Clicca qui per scaricare l'ebook gratuito di LiquidityX

Cosa sono i grafici di trading?

I grafici di trading sono rappresentazioni grafiche dei dati di trading. Forniscono un modo semplice e visivo per analizzare l’attività di trading di un particolare asset o titolo. Il grafico di trading contiene informazioni quali i prezzi di apertura, massimo, minimo e chiusura (OHLC) e il volume di trading.

I grafici possono anche includere indicatori tecnici come le medie mobili o i livelli di supporto/resistenza e possono essere utilizzati per tracciare le tendenze delle attività di trading, analizzare i modelli e identificare potenziali opportunità.

A cosa servono i grafici di trading?

I grafici di trading sono utilizzati da trader e investitori per valutare il mercato e prendere decisioni di trading. I grafici possono fornire indicazioni sui movimenti di prezzo di un particolare asset in un determinato periodo di tempo.

Tendenzialmente, gli operatori si servono dei grafici per svolgere l’analisi tecnica dei dati, la quale prevede l’utilizzo di tecniche grafiche come le linee di tendenza o i livelli di supporto/resistenza per aiutare a prevedere i futuri movimenti dei prezzi.

I grafici possono essere utilizzati anche per osservare il volume di trading e i prezzi medi di trading (ATR). Questo aiuta i trader a determinare quando è meglio entrare o uscire dalle operazioni. Inoltre, i grafici di trading offrono indicazioni su come le diverse strategie di trading si comportano nei diversi mercati.

Come fare l’analisi dei grafici di Borsa?

Come abbiamo detto, l’analisi dei grafici prevede l’uso di tecniche grafiche per identificare i segnali di trading e le tendenze. Gli indicatori tecnici come le medie mobili, i livelli di supporto/resistenza, il MACD e gli stocastici possono aiutare a individuare le opportunità di trading. 

Nello specifico, i grafici possono essere visualizzati utilizzando due tipologie di scale: la scala logaritmica (log) o la scala lineare.

  • La scala logaritmica viene utilizzata per mostrare la variazione percentuale dei prezzi di trading nel tempo. In questo modo è più facile identificare le tendenze di trading a lungo termine
  • La scala lineare, invece, mostra le variazioni assolute dei prezzi nel tempo. In questo modo è facile individuare le opportunità di trading a breve termine

I trader, inoltre, possono anche cercare modelli nei movimenti dei prezzi, come il testa e spalle o i doppi top/bottom. Questi modelli forniscono indizi sulla direzione che i prezzi potrebbero prendere in futuro. Si può usufruire anche delle linee di tendenza, le quali possono essere utilizzate per determinare se un mercato è rialzista (in salita) o ribassista (in discesa).

I trader, infine, dovrebbero considerare il volume degli scambi quando analizzano i grafici di trading. Un volume di scambi elevato indica in genere un aumento dell’interesse degli investitori, il che può far pensare a un prossimo rialzo dei prezzi. Un basso volume di scambi suggerisce una mancanza di interesse da parte degli investitori.

Tipologie di grafici di trading

La maggior parte delle piattaforme di trading offre una varietà di grafici di trading, come i grafici a linee, i grafici a barre e i grafici a candele. Ogni tipo di grafico fornisce informazioni diverse e può essere utilizzato in modi diversi. 

Vediamo nei dettagli ciascuna tipologie di grafico di trading:

Grafici a linee

I grafici a linee sono il tipo più elementare di grafico di trading. Un grafico a linee traccia semplicemente una serie di prezzi di chiusura nel tempo, creando una “linea” che mostra come i prezzi si sono mossi durante il periodo di trading.

I grafici a linee rappresentano un modo semplice per identificare rapidamente le tendenze di trading e i livelli di supporto/resistenza.

grafico di trading a linee

Grafici a barre

I grafici a barre sono uno dei grafici di trading più diffusi. Sono composti da linee verticali che rappresentano il volume di trading e da linee orizzontali che indicano gli intervalli di prezzo.

Ogni barra di un grafico a barre rappresenta l’attività di trading in un determinato periodo di tempo, come un giorno, una settimana o un mese. La linea superiore indica il prezzo di negoziazione più alto durante il periodo di tempo, mentre la linea inferiore indica il prezzo di negoziazione più basso nello stesso periodo di tempo

Lo spessore di ciascuna barra dipende dal volume di trading: le barre più spesse indicano volumi di trading più elevati, mentre quelle più sottili indicano volumi di trading più bassi. Questo può aiutare i trader a identificare le aree in cui l’attività di trading è maggiore e quelle in cui è minore

grafico di trading a barre

Grafici a candela

I grafici a candela sono i grafici di trading più utilizzati per l’analisi tecnica. Forniscono informazioni sull’attività di trading di un particolare asset o titolo, come i prezzi di apertura e chiusura, il volume di trading e il range di trading (alto e basso).

I grafici a candele possono essere letti in due modi principali: in primo luogo osservando la forma di ciascuna candela, che fornisce un’indicazione della prevalenza di acquirenti (tori) o venditori (orsi) durante un determinato periodo di trading; in secondo luogo osservando il modo in cui le diverse candele si relazionano tra loro.

Questa tipologia di grafico aiuta i trader a identificare i modelli di trading come i livelli di supporto/resistenza, le linee di tendenza, le inversioni e i breakout. 

grafico trading a candela

Grafici di punto e figura

Il grafico a punti e figure è un tipo di grafico di trading utilizzato per catturare il movimento del prezzo nel tempo. Si differenzia da altri grafici di trading, come i grafici a linee o a barre, perché non tiene conto dello scorrere del tempo, ma si concentra solo sulle variazioni di prezzo.

I grafici a punti e figure sono composti da colonne di X e O che rappresentano l’attività di trading. Ogni colonna mostra una tendenza al rialzo (X) o al ribasso (Os), a seconda che i prezzi siano in aumento o in diminuzione. La lunghezza e la posizione di ogni colonna aiutano i trader a identificare i modelli di trading come i livelli di supporto, i livelli di resistenza e le inversioni di tendenza.

grafico trading punto e figura

Grafici di Renko

I grafici Renko sono grafici di trading che non utilizzano i tradizionali time frame. Mostrano invece l’attività di trading su un intervallo di prezzo fisso. Ciò significa che il grafico non cambia fino a quando l’azione o l’asset sottostante non si è mosso abbastanza in una certa direzione da causare la creazione di un nuovo mattone (o “candela”).

Ogni candela Renko è composta da due parti: i prezzi di apertura e chiusura del periodo di trading. La durata di ogni periodo di trading dipende dalle dimensioni di ciascun mattone, ma in genere varia da cinque a dieci minuti. Una lunga barra rialzista indica che gli acquirenti sono stati dominanti durante il periodo di trading, mentre una lunga barra ribassista indica che i venditori hanno avuto il controllo durante questo lasso di tempo.

I grafici Renko sono particolarmente utili per individuare le opportunità di trading. Forniscono una visione d’insieme dell’attività di trading e possono aiutare i trader a individuare le tendenze e i punti di entrata/uscita dal mercato.

grafico di trading di renko

Dove si utilizzano i grafici di trading?

I grafici di trading trovano impiego in moltissimi ambiti finanziari. Ecco alcuni esempi di dove possiamo trovare e utilizzare i grafici di trading.

  • Trading sul Forex: ovvero trading di valute
  • Negoziazione di azioni: si tratta di operare con le azioni e titoli
  • Trading di opzioni: ovvero trading di contratti di opzioni
  • Operazioni con i futures: si tratta di investire nei contratti futures
  • Trading di criptovalute: ovvero trading di valute digitali come il Bitcoin

I grafici di trading sono uno strumento fondamentale nell’arsenale di ogni trader. Analizzando i grafici di trading, i trader possono prendere decisioni informate e capitalizzare le potenziali opportunità di trading. Capire come leggere e interpretare i grafici di trading è essenziale per un trading di successo.

Conti demo per imparare a leggere i grafici

Per imparare a leggere i grafici di trading e a utilizzare gli strumenti di analisi tecnica, i trader possono aprire un conto demo su piattaforme regolamentate come eToro o Capex.

I conti demo offrono ai trader l’opportunità perfetta di fare pratica con i grafici di trading e di acquisire esperienza nella loro lettura. Attraverso questi conti, i trader possono familiarizzare con le piattaforme di trading ed esplorare le strategie di trading in un ambiente privo di rischi.

Ecco alcune delle caratteristiche principali dei conti demo di eToro e Capex

1.LiquidityX

La piattaforma di trading LiquidityX offre ai suoi utenti anche un conto di trading virtuale gratuito. Questo simulatore consente ai trader di simulare l’attività di trading in diversi mercati utilizzando dati di mercato in tempo reale.

Il simulatore offre l’accesso a grafici con strumenti di analisi tecnica che permettono ai trader di praticare le strategie di trading. I trader, inoltre, possono consultare l’ebook gratuito presente sulla piattaforma e apprendere come leggere i grafici di trading nel migliore dei modi. 

Clicca qui per accedere al conto demo di LiquidityX

2.eToro

La piattaforma di trading eToro offre agli utenti un conto di trading virtuale gratuito chiamato Conto demo eToro. Il conto demo consente ai trader di esercitarsi nel trading di azioni, ETF, valute e materie prime senza rischiare denaro.

Fornisce inoltre l’accesso a strumenti di trading come grafici, feed di notizie e segnali di trading. Inoltre, i trader possono utilizzare il conto demo per testare le strategie di trading con denaro virtuale prima di mettere in gioco con il proprio capitale. 

Clicca qui per accedere al conto demo di eToro

Quali sono i migliori grafici di trading?

I migliori grafici di trading sono quelli che contengono tutte le informazioni di trading rilevanti, come i dati OHLC e il volume di trading. È importante scegliere una piattaforma di trading che consenta di personalizzare la visualizzazione del trading con diversi indicatori tecnici o tipi di grafici avanzati. Il grafico di trading deve essere facile da leggere e da capire.

Inoltre, alcune piattaforme di trading offrono funzionalità aggiuntive come avvisi automatici, funzionalità di backtesting e accesso a notizie e dati economici. Queste funzioni possono aiutare i trader a prendere decisioni di trading più informate.

In definitiva, i migliori grafici di trading dipendono dalle esigenze e dalle preferenze del singolo trader. Un buon grafico di trading deve fornire informazioni accurate e tempestive, pur essendo facile da usare e da interpretare. Comprendendo ciò che è disponibile nei grafici di trading, i trader possono prendere decisioni di trading più informate

Grafici di trading

Strumenti di analisi tecnica nei grafici di trading: quali usare?

Gli strumenti di analisi tecnica vengono utilizzati per interpretare i grafici di trading e identificare le opportunità di trading. 

Alcuni degli strumenti di analisi tecnica più comuni sono i rintracciamenti di Fibonacci, i livelli di supporto/resistenza, le linee di tendenza, le bande di Bollinger, il MACD (Moving Average Convergence Divergence), i canali e il Pivot Point. Questi strumenti possono aiutare i trader a identificare segnali di trading come breakout o inversioni nell’azione dei prezzi di un titolo. 

Se siete trader esperti avrete già familiarità con questi termini, ma vediamo nel dettaglio come funziona ogni singolo strumento:

Rintracciamenti di Fibonacci

I ritracciamenti di Fibonacci sono uno strumento di trading utilizzato per identificare i livelli di supporto e resistenza nel trading di un titolo. Si basano sulla sequenza di Fibonacci, una serie di numeri che seguono un andamento esponenziale.

I ritracciamenti di Fibonacci possono essere utilizzati per analizzare le tendenze del mercato e identificare potenziali opportunità di trading, misurando quanto si è spostato il prezzo di un titolo rispetto al suo precedente massimo o minimo. Tracciando linee lungo la sequenza di Fibonacci nei punti chiave del grafico di trading, i trader possono identificare aree di potenziale supporto e resistenza.

ESEMPIO: se il grafico mostra che i prezzi hanno avuto una tendenza al rialzo per un certo periodo di tempo, i trader possono tracciare una linea al livello di Fibonacci del 38,2% per identificare una potenziale opportunità di trading se il prezzo del titolo rompe quel livello.

Linee di tendenza

Le linee di tendenza, o trandline, sono uno dei più importanti strumenti di analisi tecnica utilizzati per analizzare i grafici di trading. Una linea di tendenza è una linea retta tracciata tra due punti di un grafico di trading che indica la direzione dell’azione dei prezzi di un titolo. La pendenza della linea di tendenza può essere positiva (al rialzo), negativa (al ribasso) o piatta

Per identificare con precisione una trandline, i trader devono cercare almeno due punti in cui l’attività di trading è al di sotto o al di sopra della linea di tendenza. Inoltre, i trader dovrebbero utilizzare più di due punti per assicurarsi che la linea di tendenza sia affidabile e non solo una fluttuazione casuale dell’attività di trading.

Se correttamente identificate, le linee di tendenza possono aiutare i trader a individuare potenziali segnali di trading come breakout e inversioni nell’azione dei prezzi.

Bande di Bollinger

Le bande di Bollinger sono un indicatore di trading sviluppato da John Bollinger che misura la volatilità di un titolo. Le bande sono composte da tre linee: una banda superiore, che indica i livelli di resistenza; una linea centrale, che è una media mobile semplice; e una banda inferiore, che indica i livelli di supporto.

Le bande si allargano quando i prezzi si allontanano dalla media mobile e si contraggono quando i prezzi si avvicinano alla media mobile. Inoltre, le Bande di Bollinger possono essere utilizzate anche per determinare le condizioni di ipercomprato/ipervenduto nel mercato, nonché le aree di potenziale supporto o resistenza.

MACD

L’indicatore MACD (Moving Average Convergence Divergence) è un popolare strumento di analisi tecnica utilizzato per identificare le opportunità di trading. Il MACD viene calcolato sottraendo due diverse medie mobili esponenziali (EMA) dei prezzi di chiusura. Tracciando le differenze tra queste EMA su un grafico, i trader possono identificare segnali di trading come inversioni di tendenza o breakout.

Il MACD è costituito da tre componenti: la linea MACD, la linea del segnale e l’istogramma. La linea MACD è una rappresentazione della differenza tra due EMA dei prezzi di chiusura e viene spesso utilizzata per identificare le tendenze di trading. La linea del segnale è un’EMA della linea MACD e può essere utilizzata per generare segnali di trading quando incrocia sopra o sotto la linea MACD.

Infine, l’istogramma è una rappresentazione visiva della differenza tra la linea MACD e la linea del segnale che può essere utilizzata per identificare le opportunità di trading.

Canali

I canali sono modelli nei grafici di trading che indicano un range o una zona di trading. Un canale si forma quando un asset di trading si muove tra due trendline parallele. La trendline superiore rappresenta il livello di resistenza e quella inferiore il livello di supporto.

Per leggere i canali, i trader cercano le rotture del canale quando l’azione dei prezzi si muove al di sopra o al di sotto di una delle linee di tendenza parallele. Questo può essere un’indicazione di un’imminente inversione di direzione o della continuazione di una tendenza attuale. Inoltre, i trader possono utilizzare questi canali per stabilire i punti di entrata e di uscita all’interno delle loro strategie di trading.

Supporto e resistenza

Il supporto e la resistenza sono due dei concetti di trading più importanti. Il supporto è un livello di trading in cui la domanda di un asset è abbastanza forte da impedire che il suo prezzo scenda ulteriormente. La resistenza, invece, è un livello di trading in cui l’offerta è sufficientemente alta da impedire un ulteriore aumento del prezzo.

Per leggere i livelli di supporto e resistenza sui grafici di trading, i trader devono innanzitutto individuare la loro posizione. Ciò può essere fatto identificando le linee orizzontali o di tendenza che indicano gli intervalli di trading e i livelli dei potenziali punti di inversione del mercato.

Una volta identificati questi livelli di trading, i trader potranno utilizzare queste informazioni per prendere decisioni di trading, come ad esempio quando entrare o uscire dalle posizioni sul mercato.

Pivot point

I punti di pivot sono indicatori di trading utilizzati per identificare potenziali opportunità di trading. I punti di pivot vengono calcolati prendendo in considerazione i prezzi massimi, minimi e di chiusura giornalieri di un titolo in un determinato periodo di tempo. Questi punti possono essere utilizzati per identificare i livelli di supporto e resistenza nei grafici di trading

Quando si fa trading con i pivot point, i trader cercano le aree in cui è probabile che l’azione dei prezzi inverta la direzione o si interrompa. Ad esempio, se il prezzo si rompe al di sopra del livello di resistenza di un pivot point, ciò può indicare che la tendenza si sta spostando verso l’alto e che il trader dovrebbe considerare di entrare in una posizione lunga.

D’altra parte, se il prezzo rompe al di sotto del livello di supporto del punto di pivot, questo potrebbe segnalare una tendenza al ribasso e quindi l’opportunità di entrare in una posizione corta.

Grafici di trading: Tutorial

Conclusioni

I grafici di trading sono uno strumento prezioso che i trader possono utilizzare per prendere decisioni di investimento o per monitorare i mercati. In questa guida abbiamo illustrato cosa sono i grafici di trading, come funzionano e quali sono i migliori. 

A tutti coloro che non sono esperti di analisi tecnica e non hanno dimestichezza con la lettura dei grafici di trading, consigliamo di testare questi strumenti sui conti demo dei broker online. Uno dei migliori è eToro, una piattaforma di trading online che ha un conto demo gratuito e sul quale è possibile testare i numerosi servizi offerti, tra cui i grafici di trading. 

Ecco il link per accedervi:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Dove vengono utilizzati i grafici di trading?

    I grafici di trading sono utilizzati nelle strategie di trading come il day trading, lo swing trading e lo scalping. Vengono utilizzati anche dai consulenti finanziari per prendere decisioni di trading. Inoltre, i grafici di trading possono essere utilizzati dagli investitori per monitorare i propri investimenti e rimanere al passo con il mercato.

    Come leggere i grafici di trading?

    I grafici di trading possono essere utilizzati per identificare le opportunità di trading e le tendenze dell’attività di trading. Analizzando il volume degli scambi, i prezzi OHLC, gli indicatori tecnici e le formazioni dei grafici, i trader possono farsi un’idea del sentiment del mercato e utilizzare queste informazioni per prendere decisioni di trading

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world