News

Enel investe in Brasile, ecco gli impatti sul gruppo

Lo scorso 4 giugno Enel ha confermato di aver completato con successo l’operazione lanciata sull’utility brasiliana Eletropaulo: il 73,4% delle azioni dell’azienda è stato acquistato dalla compagnia energetica italiana, con un’acquisizione che gli analisti affermano essere giudicabile in linea con l’attuale strategia di Enel per aumentare il contributo dalle reti regolamentate e migliorare la diversificazione geografica del gruppo.

Chi è Eletropaulo

Eletropaulo è una compagnia di distribuzione presente nello stato di San Paolo, in Brasile, con un’area di concessione di 4.500 km2, che copre 24 zone municipali. Nel 2017, Eletropaulo aveva 7,2 milioni clienti e aveva distribuito 43 TWh di energia: l’ultimo fatturato annuo è stato di 13,17 miliardi di BRL, circa 3 miliardi di euro ai tassi di cambio correnti. Enel Americas (il “veicolo” societario mediante cui il gruppo Enel ha acquistato Eletropaulo) ha dichiarato che attraverso tale acquisizione la società diventerà il più grande operatore di distribuzione nel Paese, con 17 milioni di clienti e una quota di mercato di oltre il 20% dell’attività di collocazione energetica.

L’operazione di acquisto

Tornando alla transazione, il 4 giugno scorso Enel ha annunciato che Enel Americas, attraverso la sua controllata Enel Sudeste, aveva acquistato il 73,4% dell’intero capitale sociale di Eletropaulo Metropolitana Eletricidade de São Paulo S.A. (Eletropaulo).

Secondo il regolamenti della Borsa brasiliana, gli azionisti di Eletropaulo avranno ora tempo fino al 4 luglio 2018 per vendere le azioni rimanenti a Enel Sudeste allo stesso prezzo di quello dichiarato nell’offerta (cioè, 45,22 reais brasiliani per azione). Il 5 giugno, Enel Americas ha poi organizzato una conference call con gli analisti per spiegare le motivazioni dell’operazione e fornire ulteriori dettagli dell’acquisizione.

Il management ha in particolar modo sottolineato che nel caso in cui fosse stato acquisito il 100% delle azioni, si sarebbe generato un fabbisogno complessivo di 2,1 miliardi di dollari. Inoltre, la società si è impegnata a un aumento di capitale di circa 400 milioni di dollari in Eletropaulo. Le esigenze di cassa saranno comunque finanziate in valuta locale, al fine di coprire il rischio cambio.

Il giudizio sull’investimento

Sempre nella sua conference call, Enel Americas ha spiegato le motivazioni della transazione ribadendo l’opportunità di consolidare la presenza di Enel Américas in Brasilem, e che l’acquisizione di Eletropaulo sarebbe stata il modo migliore per aumentare la base clienti, con ulteriori 7 milioni di clienti premium da introdurre nel proprio portafoglio.

Ancora, Enel Americas ha fatto cenno sull’opportunità di fare leva sulla capacità di Enel in termini di riduzione dell’opex e di digitalizzazione delle reti di distribuzione, oltre che sulla finalità di sfruttare le opportunità di crescita di RAB basate su investimenti sostenibili.

Obiettivi finanziari

Il management ha anche precisato di voler puntare a un aumento dell’EBITDA di Eletropaulo su soglia di 750 milioni USD nel 2021 da 295 milioni USD nel 2017 (26% 2017-21 CAGR), supportati da miglioramenti in termini di efficienza, crescita RAB, crescita dei volumi, soluzioni digitali e vendita al dettaglio. Secondo il management, l’accordo potrebbe essere utile anche per poter migliorare la politica dei dividendi di Enel Americas, dal 2021.

Tra i principali driver di crescita, il management indica infine sinergie e riduzione dei costi grazie a appalti globali, servizi di allineamento dei contratti con le procedure standard di Enel; impiego di tecnologia smart e riduzione di costi operativi, tecnici e commerciali.

Azioni Enel andamento


Al momento dell’annuncio dell’operazione societaria, le azioni Enel quotavano su soglie prossime a 4,80 euro. Ora (8 giugno 2018) la quotazione è intorno a 4,63 euro: una flessione che non riteniamo comunque ascrivibile a quanto dichiarato da Enel Americas, considerato che i riflessi della transazione sul business di gruppo e sulla credit view dovrebbe per il momento essere trascurabile.

Investire su ENEL senza pagare commissioni

Per l’investimento su azioni ENEL consigliamo la piattaforma PLUS500 perché consente di operare a commissioni zero. Plus500 è la piattaforma CFD leader in Europa, sicura, affidabile e facile da usare. Puoi iscriverti gratis su PLUS500 cliccando qui.

Sull'autore

roberto

Lascia un Commento