Azioni

Come comprare Azioni Uber | Guida completa

In questa guida ci occuperemo di scoprire come comprare Azioni Uber. Descriveremo i modi più comuni ed efficaci per investire nella azioni del colosso del ride-sharing, descrivendo la storia della società, i dati aziendali e le prospettive future d’investimento per gli appassionati di Uber.

Iniziamo subito questa recensioni con tutti i migliori Broker regolamentati per negoziare con il massimo della professionalità ed in ottale sicurezza le azioni Uber.

Ecco la lista completa.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Azioni Uber Quotazione in tempo reale

    Nel grafico seguente potete visualizzare il grafico con la quotazione del titolo Uber in tempo reale

    Analizziamo adesso i principali dati finanziari di Uber:

    • Capitalizzazione: $ 82 milioni
    • Fatturato: $ 11.14  miliardi
    • Piazza di quotazione: NYSE

    Storia aziendale di Uber

    Travis Kalanick Uber

    Travis Kalanick Uber

    I fondatori di Uber sono Travis Kalanick e Garrett Camp. La storia di questa società inizia nel 2008, quando Travis e Garrett partecipano a “LeWeb”, una conferenza tecnologica riservata agli imprenditori.

    Dopo aver venduto le loro società (Red Swoosh e Stumbleupon) per svariati milioni di euro, i due erano alla ricerca di un nuovo business.

    Ai due venne la brillante idea di Uber una sera dopo questa conferenza, dopo che i due cercarono di prenotare un Taxi per tornare in Hotel, senza successo.

    L’idea iniziale di Uber era di un servizio di limousine multiproprietà che potesse venire ordinato attraverso un’app.

    Successivamente, alla conferenza, i due imprenditori crearono il dominio UberCab.com. Correva l’anno 2009 ed Uber era ufficialmente nato.

    Il funzionamento dell’applicazione era simile a quello attuale. Il GPS identificava la posizione del cliente e del taxi uber. Il costo veniva addebitato direttamente sul metodo di pagamento utilizzato.

    Uno dei vantaggi più amati dai consumatori, era (ed è tutt’oggi) la possibilità di conoscere anticipatamente il costo totale del viaggio.

    A causa del suo nome, UberCab ricevette nel 2009 un ordine di cessazione istantaneo dall’agenzia dei trasporti municipali di San Francisco.

    Uber acquistò quindi il dominio Uber.com, ponendo fine a questa fastidiosa questione legale.

    Come comprare Azioni Uber

    Comprare/Vendere le azioni di Uber è un’operazione che può essere fatta legalmente grazie alle piattaforme di trading online autorizzate e regolamentate come OBRinvest (clicca qui per visitare il sito ufficiale).

    Se prima investire era un lusso per pochi abbienti individui, oggi non è più necessario essere un mago della finanza o disporre di ingenti capitali per investire.

    Con le piattaforme di trading online che sono nate negli ultimi 20 anni è possibile muovere i primi passi con un conto di trading demo.

    Successivamente è possibile anche investire piccole somme sul mercato di UBER e migliaia di altri titoli azionari con fondi reali, guadagnando quindi in base all’andamento della quotazione.

    Per iniziare a comprare azioni UBER sono necessarie solo due cose:

    • Un computer (o smartphone);
    • Connessione internet ADSL oppure 4G.

    Una fetta molto nutrita di italiani pensa che gli istituti bancari, vista la loro autorità, garanzie e sicurezza, rappresenterebbe la soluzione migliore per investire nei mercati azionari.

    Ma lo sono davvero o c’è di meglio?

    Le banche ed i loro servizi per investire online sono state letteralmente messe sotto accusa negli ultimi anni a causa di numerose mancanze/problemi:

    • Costi di trading troppo alti
    • Depositi minimi richiesti
    • Assistenza clienti carente
    • Privacy
    • Piattaforme di trading non al passo coi tempi

    Questo ha portato le piattaforme di trading bancarie a cadere letteralmente nel dimenticatoio. I nuovi investitori oggi utilizzano altre soluzioni, più al passo coi tempi ed efficaci.

    Come già recensito nel passato, piattaforme bancarie come Hello Bank o Youbanking presentano costi di gestione troppi alti rispetto alla concorrenza.

    Gli investitori al dettaglio preferiscono le piattaforme di trading online con i CFD (l’acronimo di Contratti per Differenza).

    • Ma che cosa si intende con il termine CFD?

    Come afferma Wikipedia, un contratto per differenza (chiamato anche CFD, dal termine inglese di contract for difference) è uno strumento finanziario il cui prezzo deriva dal valore di altri mercati.

    Cosa si intende con il termine CFD

    Cosa si intende con il termine CFD

    Questo strumento d’investimento, regolamentato, semplice ed altamente efficace, nacque negli anni 90 nel Regno Unito.

    Il CFD di Uber ad esempio, rappresenta in tempo reale il prezzo del titolo azionario di Uber. Il CFD consente inoltre al trader di investire sia al rialzo che al ribasso in qualsiasi momento, 24 ore su 24, 5 giorni su 7 (durante il weekend le borse sono chiuse).

    I CFD sono uno strumento d’investimento che durante gli ultimi anni ha ricevuto un successo inaspettato, che ha portato il pubblico (soprattutto quello più inesperto e desideroso di imparare) ad utilizzarlo sempre di più.

    Attraverso i Contratti per Differenza è quindi possibile comprare/vendere le azioni UBER senza alcuna commissione.

    In questo articolo ci occuperemo di menzionare solo e soltanto le migliori piattaforme d’investimento con i CFD. Le migliori soluzioni regolamentate e affidabili.

    Dove comprare azioni Uber

    Come dicevamo in precedenza, uno dei migliori broker per comprare azioni Uber è OBRinvest (clicca qua per visitare la pagina ufficiale della società).

    Con OBRinvest è possibile oggi investire senza commissioni nelle azioni Uber con un broker solido, sicuro e soprattutto regolamentato e semplice da utilizzare.

    Grazie a questo Broker sarà possibile investire non solo in Uber, ma anche in moltissime altre società tecnologiche tra cui Google, Amazon ed Apple.

    Il trading online su OBRinvest è con spread bassi e fissi e senza commissioni. Questo consente agli investitori di abbattere i costi di trading e quindi di essere più profittevoli sui mercati finanziari sul lungo termine.

    Uno dei vantaggi più importanti dei contratti per differenza è che consentono di guadagnare praticamente in qualsiasi scenario di mercato.

    È possibile infatti investire sia al rialzo che al ribasso guadagnando potenzialmente in ogni situazione.

    Esempio: nel caso in cui il prezzo del titolo dovesse salire è sufficiente aprire una posizione di vendita. Se invece si pensa che il titolo possa scendere, basterà aprire una posizione d’acquisto.

    Chi investe con la piattaforma di OBRinvest può farlo con grande tranquillità e sicurezza grazie alla regolamentazione della CONSOB: la Commissione nazionale per le società e la Borsa.

    Per approfondire questo argomento, leggi “OBRinvest è un broker autorizzato Consob?

    Per iniziare subito a comprare azioni Uber senza commissioni su un broker sicuro e affidabile come OBRinvest, clicca qua. Successivamente, potrai decidere se iniziare con un conto di trading demo oppure reale (tutti e due sono gratuiti).

    Non esiste solo OBRinvest. Conosciamo un’altra piattaforma con caratteristiche differenti ma con la medesima sicurezza: eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale).

    È presente poi anche la piattaforma di IQ Option, broker che consente di iniziare con soli 10 euro di deposito minimo.

    eToro

    eToro è un broker autorizzato e regolamentato dalla CONSOB e CySEC e consente di investire nelle azioni di Uber senza commissioni, al rialzo oppure al ribasso.

    Fondato nel 2007, la piattaforma vanta oggi più di 10 milioni di utenti iscritti, in continua crescita.

    eToro è stata fondato nel 2007. In pochi anni la piattaforma è divenuta una delle più importanti per investire online in azioni, materie prime, criptovalute e molto altro ancora.

    Uno dei vantaggi principali del broker eToro è la funzionalità di trading automatico, con la quale è possibile copiare automaticamente i trader migliori presenti sulla piattaforma.

    Questa tecnologia prende il nome di Copy Trading e consente, tramite apposite classifiche, di individuare i trader che guadagnano di più e copiare in modalità automatica tutte le loro operazioni a mercato.

    Per iniziare a copiare non è necessario essere degli investitori esperti. Tutto quello che serve fare è cliccare un singolo bottone. Coloro che copiano, guadagnano in base all’importo investito sul trader copiato ed il suo rendimento.

    Puoi utilizzare eToro gratuitamente in modalità demo oppure in modalità reale.

    Clicca qui per aprire oggi il tuo conto su eToro

    OBRinvest

    Trattasi di una piattaforma d’investimento online, assolutamente semplice da utilizzare e ben organizzata.

    OBRinvest offre anche un corso di trading online gratuito (un ebook) che consente di capire come iniziare a guadagnare da zero attraverso esempi pratici e che vanno dritti al punto.

    Clicca qua per scaricare gratuitamente l'ebook di OBRinvest

    La società di OBRinvest risulta essere regolamentata dalla CySEC e autorizzata dall’authority italiana di controllo finanziario della CONSOB. Il broker rispetta tutte le normative della CONSOB.

    Con OBRinvest è possibile sia comprare che vendere allo scoperto per azioni UBER, con la possibilità di guadagnare dunque in ogni scenario di mercato.

    Puoi aprire un conto demo o reale con OBRinvest cliccando qua.

    IQ Option

    IQ Option è la soluzione ideale per chi desidera iniziare a fare trading con piccole somme. Su questo broker il deposito minimo è di infatti solo 10 euro e la trade minima di 1 euro.

    Questo broker offre la possibilità di investire su una moltitudine di asset class, tra cui: materie prime, criptovalute, azioni, forex e molto altro ancora.

    IQ option mette a disposizione numerosi strumenti accessori, tra cui gli avvisi sulla volatilità, aggiornamenti di mercato, stock screener, calendari, newsletter.

    Per ottenere un conto gratuito su IQ Option, clicca qua.

    Comprare azioni Uber conviene?

    Uber è un’azienda di trasporti specializzata nel “ride sharing” (condivisione di automobili) e più recentemente per la consegna del cibo e condivisione di biciclette.

    Per capire se comprare azioni Uber conviene o meno, analizziamo tutte le informazioni disponibili su questa azienda.

    "<yoastmark

    Modello di Business

    La sede di Uber si trova nella città di San Francisco. L’azienda opera in oltre 785 aree metropolitane in tutto il mondo. Puoi accedere alla piattaforma attraverso il sito internet e le applicazioni mobile.

    Uber è il caposaldo della “sharing economy” che continua a rivoluzionare ogni giorno il modo in cui facciamo acquisti e ci spostiamo.

    Il fenomeno di Uber è così tanto radicato nella società e nel mondo del lavoro che il modello dell’azienda ha ottenuto un termine nell’enciclopedia Treccani: “Uberizzazione“.

    Prima di parlare più nel dettaglio di Uber, è necessario specificare che alcuni servizi di questa azienda sono stati definiti “illegali” in alcune aree del mondo.

    La motivazione principale di questi stati è che Uber non rispetta le leggi che vengono applicate al trasporto passeggeri.

    In Italia ad esempio, gli NCC (Noleggio Senza Conducente) ed Uber vennero tutti bannati nel 2018. Uber è quindi illegale in Italia, ma questo non vieta di acquistare azioni Uber presso le piattaforme di trading online e le borse.

    Questa società offre numerose tipologie di applicazioni, riservate a differenti servizi. Le principali sono le seguenti:

    • Uber (servizio di Ride Sharing);
    • Uber Eats;
    • Jump Bikes;

    Il servizio di Ride Sharing di Uber rappresenta la fonte di guadagno maggiore per l’azienda. La sussidiaria Uber Eats (il servizio di consegna cibo porta a porta) si pensa possa rappresentare in futuro 1/10 dei guadagni totali dell’azienda.

    Uber App

    Uber App

    Come funziona l’app di Uber? L’app principale di Uber per il trasporto dei passeggeri, consente ai clienti di ottenere una stima della tariffa ancora prima di iniziare la corsa.

    In pratica, l’applicazione utilizza una tecnologia che calcola il prezzo ideale in maniera dinamica. I prezzi per il medesimo percorso variano a seconda della domanda e dell’offerta di corse in quel momento.

    Questo è uno dei segreti che ha reso Uber un colosso da 66 miliardi di euro e una delle app sempre ai primi posti per numero di download.

    Una volta che il cliente sarà arrivato a destinazione, il pagamento viene effettuato in base al metodo di pagamento (più eventuale mancia, facoltativa) utilizzato: carta di credito/debito, Google & Apple Pay, PayPal oppure anche contanti.

    Previsioni

    Il servizio di Ride Sharing di Uber, nonostante sia stato decretato come illegale in molti paesi del mondo, è comunque il leader indiscusso del ride-sharing nel mondo.

    Il suo nome travalica i confini di tutte le nazioni e la sua capitalizzazione di mercato rappresenta un vero e proprio record.

    Uber sta inoltre diversificando il suo business e Uber Eats ne è l’esempio più lampante. Insomma, questa società continua a proporre nuove attività, creando collaborazioni e diversificando il suo core business.

    In seguito, nel Maggio 2018, Uber è sceso in borsa con quella che è stata considerata la più grande IPO dell’anno in quanto la società ha ottenuto $ 8,1 miliardi nel suo tanto atteso debutto sulla Borsa di New York.

    L’azienda ha inizialmente quotato la propria offerta pubblica a $ 45 per azione, con una valutazione di $ 82,4 miliardi. Il titolo ha tuttavia iniziato le contrattazioni al prezzo di 42 dollari USA.

    Questo grande successo ha consentito ad Uber di diventare in pochissimo tempo uno dei titoli più cercati in assoluto in Italia e nel mondo.

    Dopo un inizio scoppiettante, prima dello scoppio della pandemia l’andamento delle azioni Uber non aveva ancora mantenuto le promesse. Le cause sono molteplici, ecco le principali:

    • Controversie inerenti la licenza
    • Comportamenti poco trasparenti di alcuni Drivers
    • Aumento della concorrenza

    Nel 2020 molti drivers hanno smesso di guidare perché non potevano contare su un numero sufficiente di passeggeri.

    Nel 2021, ci sono più utenti che richiedono viaggi di quanti sono i driver disponibili, quindi l’azienda prevede un veloce rilancio dei suoi servizi. 

    Riteniamo che Uber stia mirando a tornare a livelli relativamente normali di offerta di driver entro il  2021, quindi sono necessari ulteriori finanziamenti.

    Competitors

    Uber opera nel settore dei trasporti, ma non si limita a quello, come abbiamo già detto, si occupa anche di food delivery. Quindi i suoi competitor sono tutte le aziende, grandi o medie, che si occupano di trasportare persone ma anche di consegne a domicilio.

    Se però volgiamo davvero cercare un competitor, allora potremmo dire che i tassisti sono i primi “nemici” di Uber.

    Successivamente abbiamo il gigante Amazon, che ha interessi sia nel settore trasporto merci sia nel settore food (ha investito più di 500 milioni di dollari in Deliveroo).

    Altri competitors sono FREE NOW (ex MyTaxy), gruppo nato dalla joint venture tra BMW e Daimler Mobility e DiDi Chuxing che nel 2016 ha anche acquistato Uber China.

    Inoltre la Banca europea per gli investimenti (Bei) ha messo sul piatto 50 milioni di euro di finanziamento per i piani di espansione di Bolt, la startup estone attiva nel settore del ride hailing e della mobilità on demand.

    Conclusioni

    L’IPO di Uber rimarrà nella storia. Il colosso della “Gig economy” (termine tecnico per indicare l’economia dei lavoretti) è oggi tra le 10 più grandi della storia. La società è stata valutata 81 miliardi di dollari.

    Comprare Azioni Uber con grande semplicità è oggi possibile, grazie anche al facile funzionamento dei cfd.

    Ma per evitare le truffe è prima di tutto necessario scegliere un broker sicuro e regolamentato, testabile gratuitamente anche su conto Demo.

    Ecco i Link per scaricare gratis le piattaforme più semplici e affidabili:

    Come comprare azioni Uber?

    Il modo più semplice ed economico per farlo è quello di iscriversi ad una piattaforma certificata come eToro e negoziare le azioni Uber attraverso i contratti CFD.

    Dove comprare le azioni Uber?

    L’acquisto può essere fatto in Banca, dietro il versamento di diverse commissioni. Oppure, online attraverso piattaforme specializzate come eToro.

    Comprare azioni Uber conviene?

    Uber è sicuramente una società in grande crescita. Tuttavia, per un investimento conveniente occorre acquistare le sue azioni mediante i contratti CFD , in modo da guadagnare anche in caso di ribasso del prezzo.

    Quali sono le migliori piattaforme per comprare azioni Uber?

    Tutte le piattaforme regolamentate dalla CONSOB si prestano bene all’attività di compravendita azionaria. Le migliori, tra le altre, sono eToro e OBRinvest.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world