Azioni

Comprare azioni Groupon: Guida completa ed analisi

Groupon è una piattaforma online che aiuta le persone a trovare offerte su ristoranti, beni e servizi locali. La società è diventata una moda popolare nel 2010 quando le persone l’hanno affollata per ottenere sconti fino all’80% nelle aziende locali.

Comprare azioni Groupon è ancora un buon investimento? Analizzeremo il titolo per dare una risposta obiettiva e valida per il momento attuale.

La popolarità strabiliante della giovane azienda ha portato alla sua IPO del 2011. Tuttavia, la crescita delle entrate si è trasformata in un calo degli utili poco dopo, quando è emersa la concorrenza e la popolarità di Groupon è svanita nel nulla.

🥇 Azienda Groupon
📈 Borsa NASDAQ
🎯 Ticker GRPN
⭕ Isin US3994731079

La società è stata quotata al Nasdaq nel 2011 ma in poco tempo la quotazione è diventata un terzo del valore di lancio. Fortunatamente con un Broker di CFD c’è la possibilità di trarre profitto anche dai trend discendenti come quello di Groupon. Fra questi, il più importante è sicuramente  eToro

Clicca qui per comprare subito azioni Groupon

Quotazione Groupon in tempo reale

Qui sotto vediamo il grafico in tempo reale del titolo Groupon (GRPN) quotato al Nasdaq.

Dati finanziari Groupon:

  • Capitalizzazione: 651.81 Mln
  • Entrate: 214.17 Mln
  • Reddito operativo: 8.79 Mln
  • Flusso di cassa netto: -88.63 Mln
  • Disponibilità liquide: 476.78 Mln

Come comprare azioni Groupon

Una delle caratteristiche che ha reso XTB così popolare fra gli investitori è la possibilità di adattarsi a qualunque tipo di utente. Per fare questo, il Broker offre non una ma ben due piattaforme di Trading per investire sul titolo Groupon (GRPN) o qualunque altro titolo.

  • La piattaforma web: accessibile da qualunque browser, permette un operatività molto rapida e intuitiva.
  • La Metatrader 4: la piattaforma di trading online per eccellenza è molto ricca di indicatori e strumenti professionali.

Una volta scelta la piattaforma, XTB pensa anche alla formazione dei suoi iscritti, grazie ad un corso di Trading (in formato ebook) disponibile gratuitamente. Questo corso spiega le basi della borsa e dell’analisi tecnica in modo semplice e con esempi dettagliati.

Clicca qui per scaricare il corso gratuito di XTB

Una volta apprese le basi del trading online, è necessario fare un po’ di pratica: per questo motivo XTB propone un conto Demo, gratuito e senza rischi, per testare le strategie e le nozioni apprese al corso.

Qualora un investitore avesse bisogno di ulteriore supporto operativo, XTB offre gratuitamente anche dei Segnali di Trading , molto precisi e affidabili, che permettono da subito un’operatività profittevole a tutti gli iscritti.

Si tratta di indicazioni molto dettagliate e frequenti, inviate in tempo reale e create dal team di analisti esperti della Trading Central.

Accedi ad XTB e richiedi i Segnali di Trading gratuiti

Dove comprare azioni Groupon

Di seguito le migliori piattaforme che permettono di comprare azioni Groupon:

1. eToro

  • Acquisto reale: ✅
  • Negoziazione CFD: ✅
  • Deposito minimo: €50
  • Conto Demo: ✅

eToro è uno dei Broker online più diffusi e famosi al mondo. La piattaforma di negoziazione è molto intuitiva e veloce. Permette di investire in modo diretto e autonomo su molti mercati ed offre diversi vantaggi:

  • Piattaforme WebTrader molto efficace
  • Conto demo per fare pratica
  • Spread bassi
  • Assistenza clienti

Clicca qui per cominciare a comprare azioni Groupon con eToro

2. XTB

  • Acquisto reale: ✅
  • Negoziazione CFD: ✅
  • Deposito minimo: €20
  • Conto Demo: ✅

XTB offre due piattaforme di Trading per accontentare ogni tipologia d’investitore. Il software di Trading online Metatrader 4, è ricco di strumenti e indicatori, ed è adatto anche ai traders più esigenti.

Clicca qui per scaricare la piattaforma di XTB

Groupon: come funziona e come vuole diventare

comprare azioni Groupon motivi

Dopo la quotazione al Nasdaq e diversi anni di entrate in calo, Groupon sta tentando di invertire la propria attività allontanandosi dai buoni fortemente scontati che l’hanno resa famosa per un’esperienza utente meno guidata dallo sconto che incoraggia un uso più abituale e costante della piattaforma.

Groupon sta inoltre investendo in partnership per aumentare il numero di operazioni disponibili sul suo sito web. Vedremo se questi cambiamenti determineranno la ripresa delle vendite di Groupon e manterranno rilevante la piattaforma.

Groupon si allontana dai buoni sconto

Nel tentativo di migliorare l’esperienza del cliente, Groupon sta eliminando gradualmente il proprio sistema di voucher. Storicamente, un utente di Groupon pagava in anticipo un servizio (una cena, un pernottamento, …) e quindi scaricava un buono che poteva essere riscattato per un bene o un servizio.

Di recente, tuttavia, la società ha introdotto offerte collegate a carte e requisiti di prenotazione che consentono un’esperienza utente più fluida. Rendendo Groupon più facile da usare, l’azienda spera che i clienti utilizzino la piattaforma più frequentemente.

La società ha introdotto le offerte legate alle carte nel 2018. Questo nuovo modo di utilizzare Groupon richiede ai clienti di collegare una carta di credito al proprio account Groupon per ottenere il rimborso dopo aver acquistato un bene o un servizio pubblicizzato sulla piattaforma.

L’importo del rimborso varia da piccoli sconti del 5% al ​​10% a sconti più corposi del 40%. A differenza del modello di voucher legacy di Groupon, i clienti che approfittano delle offerte collegate a carte non pagano fino all’uso del servizio e possono utilizzare le offerte un numero illimitato di volte (purché l’offerta sia ancora attiva), ma le offerte collegate a carte tendono a portare sconti più piccoli rispetto a quelli generalmente indicati da Groupon.

Groupon ha inoltre apportato modifiche al proprio prodotto coupon basato su voucher richiedendo appuntamenti di prenotazione per determinate categorie di coupon. La prenotazione degli appuntamenti sostituisce l’uso di un buono sconto, che mira a creare un’interazione più naturale tra clienti e aziende.

Groupon investe su acquirenti e venditori

Groupon prende una commissione dalle transazioni che si verificano sul suo mercato. Perché l’azienda sia prospera, deve mantenere una piattaforma di mercato sana con molte attività di transazione. Ci sono due lati del mercato: acquirenti e venditori. Groupon ha investito per garantire che entrambe le parti del proprio mercato trovassero valore sulla piattaforma.

Per aumentare il numero di acquirenti sulla sua piattaforma, la società ha investito quasi 400 milioni di dollari in marketing l’anno scorso. Questa spesa di marketing consisteva in pubblicità online a pagamento, come parole chiave dei motori di ricerca, nonché pubblicità offline, come spot pubblicitari TV.

L’investimento nel marketing attira le persone a utilizzare la piattaforma, ma il mantenimento di un’esperienza utente eccellente fa sì che le persone rimangano poi sulla stessa piattaforma.

Nel nuovo tentativo di aumentare il numero di venditori, Groupon ha stretto collaborazioni con altri mercati. Ad esempio, Groupon collabora con GrubHub per i ristoranti, Viator per i viaggi e Live Nation per i biglietti per eventi live.

Groupon suddivide le commissioni che riscuote sulle transazioni provenienti da partner del mercato. Sebbene la condivisione delle commissioni renda queste offerte meno redditizie, Groupon sta scommettendo che il massiccio aumento delle offerte disponibili renderà il mercato globale più utile per i consumatori.

Un mercato può essere una cosa fragile se non viene nutrito. Se ci sono meno persone che cercano offerte, il mercato sarà meno redditizio per le imprese. Se ci sono meno aziende sulla piattaforma, le persone non troveranno tante offerte interessanti.

Effettuando investimenti su acquirenti e venditori, Groupon migliora la salute del proprio mercato, creando una migliore esperienza per il cliente.

Groupon e la sua piattaforma di marketing

Una cosa che non è cambiata nella storia di Groupon è che ha ancora un’enorme portata per le imprese locali che commercializzano i loro servizi. Oltre a Google e Yelp, i consumatori non hanno molte opzioni per scoprire attività commerciali locali.

Questo è probabilmente il motivo per cui l’app di Groupon è stata scaricata oltre 195 milioni di volte ed è costantemente classificata in alto negli store di app mobili. A causa della sua popolarità, le aziende locali probabilmente continueranno a utilizzare la piattaforma per trovare nuovi clienti.

Groupon sta adattando il suo approccio sia al consumatore finale che alle imprese al fine di migliorare l’esperienza del cliente e migliorare la salute della sua piattaforma di mercato.

Alcune delle modifiche, in particolare quelle relative al prodotto, sono più sperimentali e potrebbero cambiare ancora in futuro. Altri cambiamenti, come l’aggiunta di partnership sul mercato, sono attesi da tempo e aggiungono un valore enorme alla piattaforma di Groupon.

Comprare azioni Groupon: quotazione 

L’andamento del titolo Groupon dal momento della sua quotazione in borsa è piuttosto drammatico e ben lontano dai livelli delle migliori azioni americane. Il prezzo attuale è a meno di un ventesimo rispetto ai massimi raggiunti nel 2011 ma l’azienda sta tentando di correggere i fondamentali per riportare su le azioni.

Groupon ha modificato i suoi prodotti principali per migliorare l’esperienza del cliente e incoraggiare un uso più frequente del sistema.

Groupon è probabilmente interessato a questo perché ha studiato il comportamento dei suoi clienti per anni ed è consapevole che queste novità miglioreranno la frequenza di utilizzo della piattaforma, ma è ancora in tempo per invertire la rotta o è troppo tardi?

Azioni Groupon dividendo

La società Groupon al momento, non rilascia dividendi ai suoi azionisti. Se la situazione dovesse cambiare, vi terremo aggiornati.

Azioni Groupon le previsioni 

Questi sono tempi difficili per i rivenditori online. Il trading di Groupon è vicino ai minimi storici stabiliti tre anni fa e gli affari vanno nella direzione sbagliata. Le entrate sono diminuite per 15 trimestri consecutivi e questo include il suo più grande declino (un calo del 16% su base annua), che ha riportato nel suo ultimo aggiornamento finanziario.

Una parte del declino di Groupon riguardava il ritiro dai mercati internazionali non redditizi. Ma in questi giorni, anche il business più vicino a casa su cui voleva concentrarsi si è indebolito. Le entrate e persino il numero di clienti in Nord America sono in calo e all’inizio di febbraio 2020 il titolo è stato declassato a una vendita da Goldman Sachs.

L’utile lordo per cliente attivo sta in realtà aumentando, dal momento che Groupon si allontana dalle offerte a basso margine. Un’inversione di tendenza richiederà tempo, ma se il titolo si avvicina ai suoi minimi storici, sarà facile vederlo rimbalzare nel 2020 quando il mercato percepirà che Groupon ha toccato il fondo.

Perché il prezzo delle azioni Groupon continua a scendere?

Le azioni di Groupon ( NASDAQ: GRPN ) sono crollate in modo drammatico a fine 2019 prima di riprendersi a Gennaio 2020 ma i segnali restano negativi.

Si può dare la colpa a Goldman Sachs per il trend negativo?

Goldman ha declassato il titolo, dicendo che la base clienti di Groupon si è ridotta per sette trimestri consecutivi.

Le continue sfide macroeconomiche, ha affermato Goldman, peseranno su entrate e utili e probabilmente ridurranno i margini di profitto lordi nel periodo dal 2020 al 2021. Poiché Groupon è già non redditizio, ciò non è di buon auspicio per la crescita degli utili o per il titolo.

Secondo Goldman Sachs, Groupon vale solo circa $ 2,40 per azione e, per questo motivo, gli analisti pensano che sia un titolo contrassegnato come sell. Gli investitori hanno rispettato l’analisi autorevole e venduto, lasciando il titolo a galleggiare pericolosamente.

Conclusioni

Dopo anni di delusioni, è difficile valutare se Groupon sarà in grado di tornare indietro e mostrare di nuovo la crescita dei ricavi. Tuttavia, il nuovo sforzo per migliorare l’esperienza dell’utente e fare scommesse audaci su nuovi prodotti è un segno che l’azienda sta prendendo sul serio la sfida.

Come abbiamo visto le previsioni per il 2020 per comprare azioni Groupon non sono chiare, ma visto che i CFD permettono sia di acquistare che di vendere allo scoperto sarà sufficiente seguire i movimenti a breve termine per essere profittevoli.

Per seguire queste oscillazioni bisogna utilizzare un Broker serio come eToro o XTB. Per testare una strategia senza rischiare denaro si può utilizzare il conto Demo che questi Broker offrono a tutti gli iscritti.

Leggi anche:

FAQ

Come Comprare azioni Groupon?

Il sistema più economico e semplice per investire sul titolo Groupon (GRPN) sono i CFD (contratti per differenza) e i migliori Broker che li propongono.

Comprare azioni Groupon conviene?

Sul lungo termine forse si, ma sul breve conviene speculare al ribasso e grazie ai CFD questo è possibile con la vendita allo scoperto.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un Commento

hello world