Azioni

Comprare azioni Dell: Guida completa

Questa è una guida completa per scoprire come comprare azioni Dell, la multinazionale tecnologica leader mondiale nella produzione di personal computer e di sistemi informatici.

A partire da luglio 2020 Dell Technologies è il terzo più grande fornitore di PC al mondo dopo Lenovo e Hewlett-Packard (HP) e anche il più grande mittente di monitor per PC al mondo.

Dell Technologies oltre a creare e distribuire prodotti come portatili, cellulari e televisioni, fornisce anche servizi di sicurezza per computer e reti. In termini di ricavi è una delle più grandi società dell’industria tecnologica ed è fra le prime 50 di Fortune 500. Sebbene Dell riscuota successo in molte regioni, il suo mercato principale rimango gli USA.

🥇 Azienda Dell
📈 Borsa NYSE
🎯 Ticker DELL
⭕ Isin US24703L2025

La redazione di InvestireInBorsa ha stilato questa guida per spiegarvi dettagliatamente come investire in Dell Technologies, dove farlo e se conviene.

Quali passi seguire per investire in Dell? Ecco i tre step da seguire:

  • Decidere quanto denaro investire
  • Verificare su quali piattaforme di trading viene scambiato il titolo DELL
  • Comprare le azioni Dell dalla piattaforma scelta

Ricordiamo che non tutte le piattaforme di trading mettono a disposizione titoli di aziende americane.

Noi della redazione di InvestireInBorsa abbiamo fatto queste verifiche e nel corso della guida vi spiegheremo accuratamente ogni passaggio per comprare azioni Dell. Vi consigliamo già da subito eToro, come broker per negoziare azioni Dell.

Clicca qui per iniziare subito a comprare azioni Dell

Azioni Dell: prezzo e quotazioni in tempo reale

Il primo passo per comprare azioni senza commissioni è quello di verificare la quotazione e il prezzo in tempo reale del titolo. Ecco l’andamento, minuto per minuto, delle azioni Dell:

 

 

 

Dati finanziari Dell:

  • Capitalizzazione: 44,36 Mrd
  • Entrate: 28,39 Mrd
  • Reddito operativo: 1,35 Mrd
  • Flusso di cassa netto: 10,74 Mrd
  • Disponibilità liquide: 22,41 Mrd

Come comprare azioni Dell?

Se siete interessati a comprare azioni estere la prima cosa da fare è capire quale strumento finanziario utilizzare per il proprio investimento.

Fondamentalmente sono due le strade possibili da percorrere per poter investire in titoli azionari Dell:

  • Comprare azioni DELL direttamente da un istituto bancario
  • Utilizzare asset finanziari come i CFD (Contratti per differenza) 

Le principali differenze tra acquistare azioni Dell e negoziare sui CFD:

  • Proprietà del titolo azionario: comprando titoli azionari si acquista e quindi si diventa proprietari del titolo, con i CFD si negozia (trading) e quindi non si diventa proprietari del titolo bensì si negozia sul sottostante.
  • Possibilità di guadagno: se si acquistano azioni si guadagna soltanto se il prezzo sale, negoziando con i CFD si guadagna sullo spread tra il prezzo d’acquisto e quello di vendita, è quindi possibile avere profitto avvantaggiandosi dei ribassi.
  • Costi delle due modalità radicalmente diversi: tra gli oneri da sostenere quando si acquistano   delle azioni tramite consulente o istituto bancario ci sono spese di apertura conto, costi di gestione della transazione e per singola operazione. I broker di trading online invece possono offrire commissioni basse o pari a zero.
  • Effetto della leva finanziaria: per ogni operazione potremo muovere molti più titoli azionari rispetto a quelli che si potrebbero negoziare con il proprio budget, in questo modo si moltiplica la velocità dei profitti (e delle perdite)
  • Varietà dei titoli a disposizione: Quando ci si rivolge in banca per investire in azioni in Italia vengono offerte soprattutto azioni italiane che si possono trovare sugli indici della Borsa Italiana. Le migliori piattaforme di trading CFD su azioni invece, offrono l’opportunità di poter scegliere tra migliaia di titoli azionari provenienti dai mercati azionari di tutto il mondo.

Clicca qui per investire in azioni Dell con i CFD

Dove comprare azioni Dell?

I titoli della Dell Technologies sono quotati sia sulla Borsa di New York che su quella di Francoforte con il ticker DELL.

In base a quanto osservato nel paragrafo precedente, lo strumento più performante per investire in Dell sono i CFD, è quindi necessario capire dove negoziare titoli dell’azienda tech texana.

Tra i migliori Broker per azioni regolamentati che permettono di investire tramite i CFD su Dell troviamo eToro, una delle prime piattaforme ad offrire servizi di investimento online in Italia.

Tra i principali vantaggi di eToro:

  • una piattaforma di Trading pratica da usare e intuitiva
  • la solidità di gruppo finanziario quotato presso la Borsa di Londra
  • disponibilità di CFD: quasi tutte le aziende mondiali sono negoziabili su eToro
  • Possibilità di copiare gli investimenti di altri trader con il copy Trading

Per accedere a tutte le funzionalità ed al Conto Demo, ecco il Link per la registrazione gratuita:

Clicca qui per iscriverti a eToro

comprare azioni dell

Chi è Dell?

Dell Inc. è stata fondata nel 1994 a Round Rock, nel Texas, da Michael Dell che a tutt’oggi ne è il CEO. Il modello di business originale di Dell è stato piuttosto singolare. Le scelte di base erano:

  • non proporre modelli di pc prestabiliti, ma lasciare al cliente una libertà di personalizzazione il più ampia possibile
  • evitare di appoggiarsi ad una rete di rivenditori, per mantenere il contatto diretto con i propri clienti

Di fatto Dell Inc mirava a fornire ai propri clienti assemblati di marca creati sulle specifiche richieste del cliente. Costruire su ordine gli permetteva inoltre di non fare magazzino, eliminando cosi una delle voci di bilancio più consistenti per una azienda informatica.

Inizialmente gli ordini venivano fatti tramite fax, a cui seguiva un preventivo da parte dell’azienda. Nel 1996 Dell ha iniziato a vendere computer tramite il proprio sito web, questa scelta oltre a facilitare le operazioni di contatto e ordine da parte del pubblico, ha allargato la clientela e facendo letteralmente esplodere le vendite.

Quando il sito Internet della società è decollato nel 1996-1997, dell.com è diventato il punto nevralgico della società:

  • allargando la clientela al mercato consumer: fino a quel momento la vendita dei prodotti Dell non era orientata a privati e famiglie a causa dei costi più elevati e dei margini di profitto troppo bassi
  • trovando un’opportunità tra gli esperti di PC a cui piaceva la comodità di acquistare direttamente, personalizzare il proprio PC in base alle proprie possibilità e riceverlo in pochi giorni

All’inizio del 1997, mentre il prezzo medio di vendita del settore ai privati ​​stava diminuendo, quello di Dell aumentava. La spiegazione di questa apparente controtendenza era dovuta al fatto che con la creazione di

  • un gruppo interno di vendita e marketing
  • una linea di prodotti progettata appositamente per i singoli utenti

Dell è riuscita a fidelizzare un ampia nicchia di clienti fornendo computer potenti, con più funzionalità e molto supporto tecnico. Tra la fine degli anni novanta e inizio degli anni 2000 con l’acquisto di ConvergeNet Technologies per $ 332 milioni, parte la sua scalata alle vendite nel mercato dei server.

Arrivando a detenere il 31% del mercato, Dell ottiene il primato dell’intero comparto, battendo Compaq come principale fornitore di server basati su Intel. Nel 2002, Dell amplia la sua linea di prodotti includendo televisori, palmari, lettori audio digitali e stampanti .

Questo ampliamento avviene nonostante la forte disputa generata tra Michael Dell e il COO Kevin Rollins (gia allora Rollins voleva acquisire EMC Corporation, per ridurre la forte dipendenza dell’azienda dai PC.)

Nel 2004, Michael Dell si dimette da CEO ma mantiene la carica di Presidente e essenzialmente continuando ad agire come co-CEO con Rollins. Con il successivo ritorno di Michael Dell come CEO, negli anni 2005-2006 parte l’iniziativa Dell 2.0 per migliorare le prestazioni finanziarie e la diversificazione dei prodotti dell’azienda.

Azioni Dell: Modello di Business

L’ottimizzazione si concretizza in un drastico ridimensionamento aziendale:

  • il numero di dipendenti viene ridotto del 10%
  • il numero di manager che riportano direttamente e Michael Dell passa da 20 a 12
  • vengono eliminati i bonus per i dipendenti
  • lo snellimento burocratico porta la società è essere sottoposta a un’indagine SEC per le sue pratiche contabili e ad un turnover manageriale

In un anno il valore delle azioni si riduce del 40 %  Nel 2008 i PC su misura e le sue strutture produttive statunitensi di Dell non sono più efficienti o competitive. Il mercato informatico gli impone di fare i conti i produttori asiatici (Lenovo, Acer e Asus) che commercializzano grandi volumi di pc potenti e prodotti a basso costo. Per recuperare in competitività, i pilastri del modello di business originario Dell vengono sostanzialmente stravolti:

  • la politica di contatto diretto con il cliente viene meno, aprendo un canale di partner attraverso il programma Dell PartnerDirect
  • vengono siglati accordi con i maggiori distributori, introducendo un nuovo modello basato sulle scorte di magazzino ed un numero limitato di configurazioni disponibili a catalogo
  • viene chiuso uno dei suoi più grandi call center canadesi e lo spostamento di questi lavori di call center offshore per ridurre i costi
  • gran parte della produzione viene decentralizzata da stabilimenti statunitensi e irlandesi a produttori a contratto in Asia, Messico, Polonia e Malesia

Il lancio dell’iPad di Apple impattata molto negativamente su Dell e altri importanti fornitori di PC, e progressivamente i consumatori hanno abbandonano PC desktop e laptop in favore di smartphone e tablet. Questo cambio di interessi infligge a Dell una doppia perdita:

  • il comparto PC ha perso quote di mercato
  • la divisione di mobilità di Dell non ha avuto successo con lo sviluppo di smartphone e tablet (sia con Windows che con Google Android)

Per cercare di compensare il declino del mercato dei pc, Dell cerca di espandersi nel mercato aziendale con server, reti, software e servizi IT. Pur spendendo 13 miliardi di dollari in acquisizioni per diversificare il proprio portafoglio oltre l’hardware, non convince il mercato di poter sostenere la trasformazione nel mondo post-PC. Dell continua quindi a subire continui cali nelle entrate e sul prezzo delle azioni.

Fino al 5 febbraio 2013 Dell era una società quotata in borsa nonché un componente del NASDAQ-100. In quella data viene annunciato un leveraged buyout.

Con questa operazione finanziaria Michael Dell e Silver Lake Partners, aiutati da un prestito di $ 2 miliardi da Microsoft , acquisiscono le azioni pubbliche a $ 13,65 ciascuna. Il buyout di 24,4 miliardi di dollari, che è stato definito il più grande acquisto di tecnologia mai realizzato, ha trasformato Dell da società quotata, in azienda privata.

Il 12 ottobre 2015, dopo due anni che Dell Inc è tornata alla proprietà privata, è stata annunciata l’acquisizione di EMC Corporation da parte di Dell. La società di software e storage aziendale è stata acquisita per la cifra di 67 miliardi di dollari.

A seguito di questa operazione, che è stata etichettata come l’acquisizione di tecnologia più apprezzata nella storia, il 7 settembre 2016 è nata Dell Technologies.

Nel luglio 2018, Dell Technologies è tornata ad essere una società quotata in borsa. Ad oggi le attività di Dell Technologies sono suddivise in:

  • Dell Client Solutions, che si occupa di attività consumer e workstation
  • Dell EMC, che si occupa di digital transformation
  • VMware, che si occupa di sviluppare software per la realizzazione di macchine virtuali e prodotti per la virtualizzazione dei sistemi operativi.

Azioni Dell dividendo

Dell Technologies distribuisce regolarmente dividendi ai suoi azionisti, alla fine di ogni anno. L’ultimo dividendo è stato rilasciato il 2 novembre 2021.

Partners e competitors Dell

Dell Technologies gestisce diverse altre società, fra cui:

  • RSA Security, una società per azioni specializzata in prodotti per la sicurezza informatica tra cui le librerie crittografiche B-SAFE e il sistema di autentificazione SecurID.
  • Pivotal Software, è una società di software che fornisce servizi di consulenza e sviluppa prodotti di big data
  • SecureWorks, una società americana di sicurezza informatica con clienti che vanno dalle aziende Fortune 100 alle aziende di medie dimensioni, in una varietà di settori
  • Virtustream, è un fornitore di software di gestione del cloud computing, che si rivolge a imprese, governi e fornitori di servizi.

Tra i competitor di Dell troviamo, in ordine di vendite aggiornate a ottobre 2020, colossi dell’IT come:

Pro e contro di Dell

Dell è una società a cui non sono mancati i riconoscimenti da parte di clienti, mercato, esperti e riviste di settore:

  • dal 1997 al 2004, Dell ha registrato una crescita costante e ha guadagnato quote di mercato dai concorrenti anche durante i periodi di crisi del settore
  • Secondo Consumer Reports , da metà anni novanta al 2001 Dell ha raggiunto e mantenuto il massimo punteggio in termini di affidabilità dei PC, servizio clienti e supporto tecnico.
  • Secondo la rivista Fortune, nel 2019 Dell è stata la sesta azienda più grande del Texas per fatturato totale. Oltre ad essere la seconda compagnia non petrolifera del Texas (dietro alla compagnia telefonica AT&T).

Allo stesso tempo la reputazione di Dell è stata messa in dubbio in diverse occasioni:

  • efficienza della catena di fornitura per vendere tecnologie consolidate a prezzi bassi, invece di essere un innovatore
  • servizio clienti scadente, critiche che dal 2002 sono state esacerbate dal trasferimento su call center offshore
  • utilizzo di componenti difettosi per i suoi PC, in particolare su 11,8 milioni di computer desktop OptiPlex venduti ad aziende e governi dal 2003 al 2005, che soffrivano di condensatori con problemi.

Altre azioni per investire

Se vogliamo costruire un portafoglio azionario ben diversificato, occorre inserire azioni appartenenti a categorie e paesi differenti. Oltre all’azienda oggetto di questa recensione, ecco altre ottime azioni da considerare:

Conclusioni 

Il titolo DELL è quotato alla Borsa di New York e fa parte del Russell 1000 Index Component.

Il fondatore Michael Dell ha revocato la quotazione della società nel 2008, mantenendola privata fino al 2018. Si stima che l’IPO successiva alla fusione della società sia ammontata a $16 miliardi, $46 per azione.

Nel biennio 2019-2020 Dell Technologies ha registrato una crescita costante e sostenuta, superando in più trimestri il valore dei dividendi attesi. Questi risultati non implicano automaticamente che il valore dei titoli Dell continuerà a crescere, e tantomeno allo stesso ritmo.

Ecco i migliori Broker dove investire in azioni Dell:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: liquidityx
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    ✅ Chi è il CEO della Dell?

    Il CEO e fondatore della Dell è l’imprenditore statunitense Michael Saul Dell.

    ✅ Dove comprare azioni Dell senza commissioni?

    Le migliori piattaforme di trading ad offrire la negoziazione di azioni DELL senza commissioni sono Avatrade e eToro. Tutte le info nel nostro articolo.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world