Azioni

Comprare azioni Abn Amro: Guida Completa

ABN AMRO è una banca olandese, la cui storia ha origine nel 1824, quando Re Guglielmo I fondò la Nedetrlandsche Handle-Maatschappij, ovvero la Società Olandese per il Commercio. E ancora conveniente comprare azioni ABN AMRO? Lo scopriremo nei prossimi paragrafi!

🥇 Azienda ABN AMRO
📈 Borsa Amsterdam
🎯 Ticker ABN
⭕ Isin NL0011540547

Le azioni bancarie hanno un alto indice di volatilità ed il settore è uno dei più speculativi, inoltre le azioni sono piuttosto semplici da trattare e presentano una buona reattività alle notizie finanziarie.

In questa guida approfondiremo alcuni aspetti fondamentali per conoscere la società, tra cui:

  • La storia
  • Il Modello di Business
  • I competitors
  • L’andamento del titolo in borsa

Tutti elementi fondamentali per capire se si è davvero pronti a fare trading online, utilizzando alcune delle piattaforme più conosciute in Italia, tra cui spicca eToro.

Clicca qui per comprare subito azioni ABN AMRO” landing=”Azioni”]

Come comprare azioni ABN AMRO?

Per comprare azioni ABN AMRO abbiamo due opzioni:

  • Acquistare le azioni in banca
  • Negoziare le azioni attraverso i contratti CFD.

Nel primo caso dovremo sostenere il pagamento di commissioni fisse, le spese di apertura di un nuovo conto e i costi di ogni operazione. Dovremo quindi mettere in conto di spendere una discreta somma di denaro, prima ancora di aver negoziato le nostre azioni.

Esiste, però, un’opzione più economica e interessante, quella dei contratti CFD, ovvero di uno strumento derivato molto indicato per investire in azioni. CFD è un acronimo inglese che significa Contratti per Differenza.

I vantaggi principali dei CFD sono:

  • Nessuna commissione fissa
  • Possibilità di speculare anche in caso di ribasso
  • Investimento sempre monetizzabile

Clicca qui per investire in azioni ABN AMRO con i contratti CFD

Dove comprare le azioni ABN AMRO?

Vediamo ora, insieme, le migliori piattaforme su cui poter fare affidamento e comprare le azioni ABN AMRO in tutta semplicità e senza commissioni.

1. eToro

Una piattaforma che permette di negoziare le azioni di ABN AMRO in maniera intuitiva, è eToro..

Il broker online può contare su oltre 10 milioni di utenti registrati in più di 140 paesi, con migliaia di account aperti ogni giorno. eToro è un broker che, nel corso degli anni, ha brevettato e sviluppato il sistema di Copy Trading ed è tra le migliori piattaforme di investimento.

Attraverso questo sistema è possibile selezionare i trader più profittevoli e copiare la loro operatività in modo semplice. Il servizio offerto è di assoluta qualità e il suo obiettivo è quello di diventare la società di trading in CFD #1 al mondo.

Fare trading con eToro vuol dire affidarsi ad una piattaforma sicura. Per iniziare a comprare le azioni di ABN AMRO è necessario andare sulla piattaforma, aprire un profilo e creare un nuovo conto!

Apri un conto su eToro per negoziare le azioni ABN AMRO

2. XTB

XTB è una piattaforma di trading molto potente e semplice da utilizzare, che offre oltre 270 asset finanziari ambiti.

Questo rivoluzionario broker online permette di speculare tramite CFD, che offrono la possibilità agli investitori di generare un profitto da un movimento di prezzo, senza però possedere fisicamente l’asset sottostante. In questo modo si generano profitti o perdite in base alla variazione di prezzo dell’asset sottostante nel corso di un periodo di tempo stabilito.

Le caratteristiche principali di XTB sono:

  • Affidabilità e sicurezza, poiché è autorizzato e regolamentato dalla CySEC, con il numero di licenza 272/15
  • Multi Dispositivo, è possibile accedere alla piattaforma da ogni dispositivo (tablet, pc, smartphone)
  • Pagamento sicuro, i pagamenti sono protetti e possono essere effettuati tramite diversi metodi.

Apri qui un conto azionario su XTB

Azioni ABN AMRO Quotazione e Prezzo in tempo reale

Di seguito la quotazione in tempo reale di una delle migliori azioni olandesi: ABN Amro.

 

 

La storia delle azioni ABN AMRO

ABN AMRO è un istituto di credito nato in Olanda, come risultato dell’unione tra l’Algemene Bank Nederland e la Amsterdamsche-Rotterdamsche Bank. La sua fondazione è da far risalire al 1824 quando, grazie al re Guglielmo I, venne fondata la Nederlasche Handel Maatschappij, una compagnia commerciale destinata ai traffici con le Indie Olandesi.

Nel 1991 le due banche ABN e AMRO si fusero, per formare appunto la ABN AMRO, che diventò a quel punto la più grande istituzione bancaria dei Paesi Bassi.

Il nome della holding era ABN AMRO Holding N.V. ed era quotata all’Euronext Amsterdam, al New York Stock Exchange e in altri importanti mercati azionari.

La banca occupava, nel 2005, l’undicesima posizione in termini di importanza in Europa ed era la ventesima a livello internazionale, con 3.000 sportelli in oltre 60 paesi, 105.000 dipendenti e 899.3 miliardi di euro di valore. Proprio in questo periodo, il gruppo acquisì la Banca Antonveneta.

Successivamente a un’OPA, l’azienda è stata rilevata da un consorzo di banche, che riuniva la Fortis, La Royal Bank of Scotland e il Banco Santander Central Hispano. L’operazione fu organizzata per smembrare le aree operative, concludendo la scalata bancaria del secolo.

La Fortis, nel 2008, ha attraversato una forte crisi, non potendo quindi finanziare la sua parte di operazione. Le attività dell’azienda vennero quindi rilevate da un’azione congiunta tra i governi del Belgio, del Lussemburgo e dei Paesi Bassi, rilevando il 49% del’attività.

Il 3 ottobre del 2008 la Fortis fu costretta a vendere tutte le sue attività nei Paesi Bassi, comprese la ABN AMRO e la Fortis Bank Nederland che vennero fuse per dare vita ad una forte banca di poprietà dello stato olandese.

Modello di Business

La ABN AMRO è una banca olandese, tra le più grandi e importanti dei Paesi Bassi. L’attuale CEO è il businessman olandese Robert Swaak.

Per continuare a mantenere una posizione di prestigio, l’azienda ha definito uno scopo chiaro che li conduca verso il cambiamento tecnologico e generazionale.

La strategia mira a costruire una banca adatta al futuro, in grado di adattarsi a un contesto economico e sociale in rapida evoluzione. Al centro di questa strategia vengono posti i clienti.

La strategia si basa su tre pilastri:

  • Supportare la transizione dei clienti verso la sostenibilità intesa come un’opportunità di business verso cui si stanno muovendo molti clienti, sia aziende che privati. Ridurre l’impatto ambientale e utilizzare prodotti e modelli che migliorano lo stato di benessere delle persone. In più, è necessario adottare un approccio responsabile agli investimenti, mantenendo elevati standard di etica e integrità e avendo un impatto positivo sulla società
  • Reinventare l’esperienza del cliente continuando a investire nella digitalizzazione per migliorare il servizio ai clienti e lavorando duramente per proteggere la privacy e la sicurezza dei dati. Inoltre l’azienda sta estendendo le funzionalità self-service, che nei Paesi Bassi si stanno rivelando molto popolari, eliminando il più possibile il cartaceo.
    Vincente l’idea di investire in FinTech, grazie ai 100 milioni di EUR ABN AMRO Ventures.
  • Costruire una banca a prova di futuro. Efficienza come sinonimo di qualità. Per farlo la banca coinvolge i dipendenti, sviluppa nuove competenze e riduce i costi. L’obiettivo è essere un’organizzazione mirata che incoraggia livelli di prestazioni elevati e che dispone di una forza lavoro diversificata e inclusiva. I clienti si aspettano che le operazioni bancarie siano sicure, motivo per cui viene data enfasi alla privacy e alla protezione dei dati.

comprare azioni ABN AMRO

Comprare azioni ABN AMRO conviene?

Le azioni bancarie sono altamente speculative e presentano un forte indice di volatilità, indicata per i trader che scelgono di investire tramite contratti CFD, proprio perché è possibile speculare sia a rialzo che a ribasso.

Nel primo semestre del 2020 ABN AMRO ha subito delle ingenti perdite, con conti in rosso per 400 milioni di euro anche a causa delle svalutazioni legate alla pandemia da Covid-19.

In ogni caso, l‘andamento operativo e’ stato abbastanza buono, nonostante la continua pressione sul margine di interesse. I costi sono stati ridotti e le svalutazioni sono tornate ad essere alte.

Consigliamo un’attenta valutazione e un approfondimento sull’analisi del rischio, controllando con costanza le notizie finanziarie riguardanti le azioni di ABN AMRO.

Competitors

Nel mondo degli istituti bancari la competitività è altissima, scopriamo insieme quali sono i nemici più agguerriti della ABN AMRO.

Azioni ABN AMRO dividendo

La società Abn intende pagare ad ottobre il dividendo finale del 2019 di 0,68 euro per azione, e riprendere la sua politica di distribuzione del 50% dell’utile netto.

DATA DIVIDENDO DIVIDEND YIELD
01.10.2021 0.68 5.46%
09.08.2019 0.6 8.39%
26.04.2019 0.8 10.53%
10.08.2018 0.65 5.95%
31.05.2018 0.8 6.28%

Azioni ABN AMRO Previsioni

Nel 2015, dopo molti anni, ABN AMRO è rientrata in borsa, quotandosi alla borsa di Amsterdam, Euronext indice AEX, con 4,3 miliardi di capitalizzazione con una IPO, collocando 188 milioni di azioni a 17,75 euro.

Dopo la crisi finanziaria del 2008, l’istituto bancario è riuscito a risollevarsi, riscontrando ottimi risultati nel 2013 e nel 2014 e un buon andamento azionario.

Nel 2020, ABN AMRO ha chiuso il primo trimestre con una perdita di 395 milioni di euro, con un inaspettato balzo del costo del rischio nel primo trimestre di 163 punti, ovvero 50 in più dei 113 attesi dalle stime di consenso e la “gui dance” fornita per l’intero 2020 che prevede un costo del rischio di 90 punti.

Nel primo semestre sono state registrate perdite per 400 milioni di euro, a causa delle svalutazioni dovute alla crisi creatasi a causa del Covid-19.

Il CEO Robert Swaak ha affermato che “La pandemia globale ha avuto un impatto molto grave sulla performance finanziaria. L’andamento operativo e’ stato buono, nonostante la continua pressione sul margine di interesse. I costi sono stati ridotti. Le svalutazioni sono tornate ad essere alte.”

Per smuovere la situazione ABN AMRO ha deciso di:

  • Riorganizzarsi, uscendo da tutte le attività corporate extra europee
  • Limitare i prestiti
  • Liquidare in 3/4 anni le attività non core
  • Tagliare 800 posti di lavoro
  • Ritirarsi dai mercati di Europa nord-occidentale, Stati Uniti, Asia, Australia e Brasile, ad eccezione del business del clearing

Conclusioni

La nostra guida è volta a chiarire le modalità più semplici ed efficaci per comprare le azioni di ABN AMRO.

ABN AMRO è un istituto bancario olandese nato nel 1991, con sede principale a Amsterdam e che ha come CEO Robert Swaak.

La sua storia è stata molto travagliata e l’ha vista uscire dalla quotazione in borsa dopo la crisi del 2008, per fare ritorno solo nel 2015, alla borsa di Amsterdam.

Il momento che sta attraversando, soprattutto a causa del Covid-19, non è dei migliori, ma l’istituto bancario sta lavorando molto duramente per tornare ad essere competitiva e appetibile per gli azionisti.

Per poter comprare le azioni di ABN AMRO, anche con un conto Demo, vi proponiamo le migliori piattaforme in Italia:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    Quando è stata fondata ABN AMRO?

    ABN AMRO è stata fondata nel 1991, grazie alla fusione tra l’Algemene Bank Nederland e la Amsterdamsche-Rotterdamsche Bank.

    Dove comprare azioni ABN AMRO?

    Per poter comprare le azioni di ABN AMRO in modo sicuro e affidabile vi consigliamo di rivolgervi ai broker specializzati in contratti CFD. Tutte le informazioni necessarie sono incluse in questa guida.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world