Guida

Come investire in azioni | Guida pratica 2021

Ecco una guida completa per scoprire come investire in azioni con le migliori opportunità del mercato.

Iniziare ad investire sui mercati azionari è più semplice di quanto si possa pensare, soprattutto da quando si può investire con il Trading Online, magari dopo aver praticato su un conto Demo.

Sia chiaro, la semplicità di utilizzo delle piattaforme non deve confondersi con la facilità di realizzare profitti! Per fare ciò occorre studio ed impegno, ed in questa guida dettagliata noi di InvestireInBorsa offriremo tutte le informazioni necessarie per investire in azioni con successo.

Negli ultimi 10 anni il valore delle azioni è aumentato notevolmente, non a caso i grandi investitori (soprattutto Americani) si sono riversati su questo mercato, al fine di ottenere profitti sostanziosi nel lungo periodo.

Altri investitori hanno optato per una negoziazione più rapida, orientata al breve termine, grazie ai contratti per differenza (CFD): uno strumento finanziario utilissimo per negoziare sul mercato azionario.

E’ quindi una buona idea investire in azioni? Certo che si, a patto di utilizzare strumenti e Broker adeguati al nostro scopo. Scopriamo quindi i passaggi più importanti da seguire.

1. Definire il capitale da investire

Ecco il primo aspetto da considerare: quanti soldi vogliamo investire in azioni? Occorre fare una specifica, ovvero che grazie alle piattaforme di Trading il capitale medio necessario per l’investimento si è notevolmente ridotto.

Se per un investimento attraverso la banca bisogna mettere in preventivo un capitale di almeno €10.000, ad oggi bastano €200 per negoziare azioni.

Come è possibile? In primo luogo attraverso l’istituto bancario si procede all’acquisto materiale del pacchetto azionario. Occorre quindi aprire un conto deposito, pagare bollo e commissioni varie ed infine comprare materialmente le azioni.

Quindi, se il prezzo delle azioni X è pari a €100, ecco che avremo bisogno di €1.000 per un pacchetto minimo da 10 azioni.

L’alternativa è rappresentata dai Broker specializzati in CFD, i quali permettono di speculare sul titolo azionario senza possederne la proprietà. Si tratta della modalità più conveniente per investire in azioni o altri Asset, dal momento che i costi fissi sono azzerati.

I migliori Broker richiedono un deposito minimo medio che si aggira sui €200, una cifra molto ridotta rispetto a quanto richiesto dalle banche.

2. Scegliere un conto di investimento

Anche all’interno del vasto panorama delle piattaforme di Trading le differenze sono numerose. Come prima cosa occorre considerare la tipologia del conto che andremo a scegliere:

  • ECN
  • Market Maker

Nel primo caso, i Broker ECN come Degiro o IC Markets offrono accesso diretto al mercato in cambio di una commissione fissa per ogni eseguito. La cifra richiesta è bassa, mediamente €2, tuttavia già solo con 10 operazioni al giorno questa voce di spese inizierà ad essere rilevante.

Quando parliamo di Broker Market Maker facciamo riferimento a piattaforme ben note e certificate come eToro o Trade.com, le quali gestiscono le operazioni di ogni Trader con i seguenti criteri:

  • Rapidità di esecuzione
  • Zero rischio di controparte
  • Nessun costo fisso

In questo caso si paga solo lo Spread, ovvero il piccolo differenziale tra il prezzo Bid ed Ask.

Ricapitolando: con i Broker ECN ci sono due costi fissi, ovvero spesa sull’eseguito e spread, mentre con i Market Maker l’unico onere sarà lo spread.

3. Aprire l’account sul Broker scelto

Fino ad ora risulta chiaro che la modalità migliore per investire in azioni consiste nello scegliere i contratti CFD come strumento finanziario ed i Broker Market Maker come intermediario.

A tutto ciò occorre aggiungere altri importanti aspetti da considerare, su tutti la regolamentazione. Mai affidare il proprio denaro ad operatori poco trasparenti o fuori dalla giurisdizione Europea.

I migliori Broker azionari sono regolamentati dalla Mifid ed offrono gli standard di sicurezza più alti per ogni cliente. Ecco le loro caratteristiche salienti:

  • Spread bassi
  • Demo gratuito
  • Protezione del capitale
  • Versamenti e prelievi elaborati in massimo 48 ore

Di seguito la tabella con le piattaforme migliori al mondo per negoziare azioni attraverso i contratti CFD:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Attivare l’account richiede pochi minuti, dal momento che il processo di registrazione è Standard: occorrerà compilare il modulo ed inviare la scansione del nostro documento di identità.

    4. Investimento automatico o manuale?

    Non tutti coloro che vogliono investire in azioni scelgono di farlo in prima persona. Molti sono più attratti dall’idea di far gestire il proprio denaro a professionisti del settore, per incassare solo i profitti.

    Ebbene, questa scelta occorre ponderarla al meglio. All’inizio c’erano i consulenti finanziari oppure i promotori bancari, figure professionali ai quali affidare il capitale da investire. Purtroppo la storia insegna che i risultati spesso sono stati pessimi.

    Complice una regolamentazione ancora lacunosa ed anche qualche consulente poco professionale, sono pochi coloro che hanno ottenuto un reale profitto in questo modo. Tutti quanti, in compenso, hanno elargito laute commissioni al promotore di turno.

    Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un’evoluzione di questo sistema, con la nascita di servizi come Moneyfarm o Morningstar per una gestione professionale del denaro. L’unico problema (non da poco!) riguarda i costi: per usufruire dei servizi di questi professionisti occorrono migliaia di Euro.

    Numeri alla mano, la soluzione più conveniente per investire in automatico sui mercati azionari è rappresentata dal Copy Trading di eToro. Si tratta di un brevetto certificato che permette di replicare, con un click, l’operatività dei migliori Traders sulla piattaforma.

    Basterà quindi registrarsi su eToro, selezionare gli investitori più bravi e vedere le loro operazioni replicate nel nostro conto. Una modalità pratica e professionale che ha reso anche più del 20% su base mensile.

    Sempre con questo Broker sarà possibile investire in azioni con i CFD ed avere quindi un controllo diretto sul proprio investimento.

    In definitiva, che siate alla ricerca di una modalità di investimento automatica o diretta, eToro è il Broker in grado di soddisfare entrambe le esigenze. Ecco perché oltre 14 milioni di clienti lo hanno scelto per gli investimenti finanziari.

    Attiva qui un conto gratuito su eToro

    5. Scegliere le azioni sulle quali investire

    La domanda più in voga tra i Trader di tutto il mondo: quali azioni vale la pena comprare? Per rispondere a questa domanda occorre considerare alcuni aspetti cruciali, basati su elementi di analisi tecnica e di analisi fondamentale. Scopriamo quali.

    Capitalizzazione

    Un’azienda ben capitalizzata sarà mediamente più stabile, quindi meno volatile. Ciò indica una buona possibilità di investimento anche nel lungo termine, con rischi ridotti al minimo.

    Price Earning (P/E)

    Il rapporto prezzo/utili definito Price Earning in Inglese è probabilmente l’indicatore più utilizzato al momento di investire in azioni. Il suo valore numerico esprime se un’azione o sopravvalutata (sopra 100) oppure sottovalutata (sotto 50).

    Questo dato ci aiuterà a capire se conviene puntare uno specifico titolo azionario, con il giusto Timing di investimento, oppure se rischiamo di entrare a mercato troppo tardi.

    EPS (Earning per Share)

    Altro indicatore utilissimo per investire in azioni, il noto EPS indica il rapporto tra gli utili ed il numero di azioni emesse. Si tratta quindi di un importante indice di redditività dell’azienda in questione.

    Dividendo

    Molto in voga fino agli anni ’90, il dividendo era un parametro molto importante per definire la convenienza (o meno) di un titolo azionario. Molti capitalisti si sono arricchiti proprio grazie ai lauti dividendi emessi da società ad alta capitalizzazione.

    Il principale contro? Per ottenere una rendita decente bisognerà acquistare un pacchetto azionario per un controvalore di almeno €100.000 euro.

    come investire in azioni

    6. Quali azioni comprare?

    Ora che abbiamo tutto chiaro, non ci resta che scegliere quali azioni comprare! La scelta è decisamente vasta, anche se negli ultimi 2 anni la tendenza è data dalle Startup e dalle principali IPO, spesso di grande successo fin dal primo giorno di quotazione.

    Per andare sul sicuro ecco che le migliori azioni Americane rappresentano una garanzia di rendimento, con colossi del calibro di Amazon o Google a dominare nei rispettivi mercati di riferimento.

    Noi di InvestireInBorsa ci siamo anche occupati di stilare una guida con le migliori azioni emergenti, utile per orientarsi nel vasto mondo dell’azionario.

    Sarà anche opportuno diversificare il portafoglio, sia per settore che per Borsa di riferimento. Ecco come potrebbe essere costruito un portafoglio azionario in CFD con un investimento iniziale di €200:

    Titolo AzionarioIndicePercentuale
    AmazonNasdaq25%
    TeslaNasdaq15%
    AstraZenecaFtse-10015%
    SapDax15%
    NexiFtse-Mib10%
    InditexIbex10%
    Bank of ChinaShangai5%
    LVMHCac5%
    Esempio di composizione portafoglio azionario diversificato

     

    Conclusioni

    Come abbiamo analizzato in questa guida, investire in azioni può essere un’opportunità redditizia per impiegare il proprio capitale.

    A maggior ragione se utilizziamo piattaforme di Trading specializzate in CFD, il denaro richiesto per l’investimento sarà molto basso (bastano €100) e sarà comunque possibile costruire un portafoglio diversificato e bilanciato.

    L’alternativa è rappresentata dalla modalità di investimento passive (spesso costose e poco redditizie) o automatiche, molto in voga negli ultimi tempi grazie agli ottimi risultati del Copy Trading.

    Per iniziare ad investire in azioni occorre registrarsi su un Broker, attivare l’Account ed iniziare a fare pratica su conto Demo con le quotazioni in tempo reale:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

     

    FAQ

    Quanto denaro occorre per investire in azioni?

    Optando per l’investimento con i contratti CFD basterà un capitale di soli €100 per iniziare ad investire sul mercato azionario.

    I principianti possono investire in azioni?

    Si certo, le azioni sono tra gli investimenti più diffusi tra i principianti. Sarà importante farsi guidare da uno specialista che dovrà consigliarci al meglio.

    Quali sono i migliori broker per investire in azioni?

    Tra i più utilizzati ci sono eToro e Trade.com, con milioni di clienti in tutto il mondo. Grazie a spread bassi e ad una piattaforma rapida sono tra i preferiti per gli investimenti azionari.

    Come investire in azioni senza commissioni fisse?

    Basterà scegliere Broker CFD specializzati. Tutte le info nella nostra guida.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un Commento

    hello world