Piattaforme

Migliori Broker Regolamentati ASIC (2024)

I migliori broker regolamentati da ASIC ci consentono di investire in Borsa non solo dall’Australia, ma da qualsiasi parte del mondo, in modo sicuro e affidabile. La certificazione dell’ente di controllo australiano è un solido sostegno per qualsiasi fintech, garantendo che si tratti di una scelta legale e seria con cui potremo operare nei mercati finanziari.

In questo articolo proponiamo di esaminare un elenco dei cinque migliori broker regolamentati da ASIC che forniscono servizi oltre i confini nazionali. Ciò significa che possiamo aprire un conto presso ciascuno di loro completamente online e in pochi minuti. Ci accompagni a conoscerli?

📈 Broker 👀 Valutazione
IG Markets ⭐⭐⭐⭐
CMC Markets ⭐⭐⭐⭐
Pepperstone ⭐⭐⭐⭐
AxiTrader ⭐⭐⭐
FP Markets ⭐⭐⭐

IG Markets

IG Markets è un broker di Borsa che fa parte del Gruppo IG, uno dei più grandi e conosciuti gruppi di intermediazione a livello mondiale. Fondato nel 1974, l’intermediario offre una vasta gamma di strumenti finanziari in cui investire ed è regolamentato dalla ASIC. Si tratta di una scelta di qualità e buona reputazione nel settore data la sua lunga esperienza.

Attualmente, il Gruppo IG ha sede nel Regno Unito, ma le sue operazioni coprono Australia, Europa, Asia e America. Con loro possiamo fare trading su azioni, ETF, indici, obbligazioni, mercato forex e alcune materie prime ed energie. Tuttavia, dobbiamo tenere presente che tutti questi asset sono negoziati tramite Contratti per Differenza (CFD), uno strumento derivato che non fornisce la proprietà effettiva dell’attivo sottostante.

CMC Markets

CMC Markets è un altro broker ben stabilito che fornisce servizi di trading online ed è regolamentato dalla ASIC. Fondato nel 1989, si tratta di una società di servizi finanziari con sede nel Regno Unito che offre operazioni online su azioni, strumenti derivati come i Contratti per Differenza e trading di valute nei principali mercati forex mondiali. CMC ha sede a Londra, nel Regno Unito, ma ha centri operativi anche a Sydney e Singapore.

Tra i suoi punti di forza, evidenziamo le basse commissioni nel forex, l’eccellente piattaforma web per il trading (disponibile anche come app mobile) e gli strumenti di ricerca e formazione. Per quanto riguarda gli aspetti migliorabili, troviamo i costi elevati nell’operatività dei CFD (con commissioni fisse per transazione) e un servizio clienti in lingua spagnola carente.

Pepperstone

Pepperstone è un broker originario dell’Australia lanciato sul mercato nel 2010 che si è guadagnato una buona reputazione nel settore. Offre accesso a vari mercati, come azioni di aziende, indici delle principali borse mondiali, fondi indicizzati, mercato forex, obbligazioni e altri asset.

Una delle migliori caratteristiche di Pepperstone è la possibilità di scegliere tra una piattaforma di trading Metatrader o una cTrader. Entrambe sono molto diverse tra loro, ma di altissima qualità, senza dubbio. Pertanto, con loro è garantito il trading professionale, qualunque sia il tipo di strategia o il profilo dell’investitore. Anche se i loro prezzi sono buoni, non è questo il loro punto di forza principale, così come il loro servizio clienti e gli strumenti educativi e di supporto al trader in spagnolo lasciano a desiderare.

AxiTrader

Un altro dei migliori broker regolamentati dalla ASIC è AxiTrader, un intermediario di Borsa specializzato nel mercato Forex e nei Contratti per Differenza con sede a Sydney, Australia. Questa fintech è stata lanciata sul mercato nel 2008 e ha avuto una crescita sana, anche se non è uno dei broker ECN più popolari.

Essendo un’azienda finanziaria completamente regolamentata e affidabile, garantisce i depositi dei clienti con diverse assicurazioni. Possiamo fare trading con loro su circa 100 coppie di valute e circa 500 valori tramite CFD. È possibile anche fare trading di metalli e alcune materie prime. Tuttavia, dobbiamo dire che gli spread e il regime delle commissioni non sono tra i più convenienti e che il servizio clienti non riceve generalmente buone recensioni.

FP Markets

Concludiamo la nostra rassegna dei migliori broker regolamentati dalla ASIC con FP Markets, anche conosciuto con il suo nome completo: First Prudential Markets. Questo broker australiano offre servizi di trading su Forex e CFDs su oltre mille asset di vari mercati, inclusi azioni di aziende, indici, valute, obbligazioni e altro ancora.

Lanciato nel 2005, è uno dei più antichi del suo genere. Offre trading multipiattaforma (inclusi cTrader e MT4), spread competitivi e un conto ECN con tariffe accettabili. Tra i punti da migliorare, troviamo l’app mobile, sviluppata in proprio, che ha molte funzionalità che potrebbero essere più ottimali, e gli strumenti educativi, che sono scarsi e limitati se confrontati con altri broker di pari livello.

Broker con licenza ASIC

Note finali

Questo conclude il nostro articolo, con il quale abbiamo cercato di aiutarti a scegliere un broker di qualità, se stai cercando specificamente uno regolamentato secondo le normative della ASIC dell’Australia. Ricorda, per concludere, che ci sono altre licenze nazionali o continentali che funzionano anche come un’approvazione di valore per alcuni broker, in termini di affidabilità e serietà.

Puoi leggere anche:

FAQ

Cos’è la ASIC?

La ASIC è l’acronimo di Australian Securities and Investments Commission, la cui traduzione in spagnolo sarebbe Commissione Australiana di Valori e Investimenti. Si tratta di un organismo indipendente del governo australiano che si impegna a mantenere i mercati finanziari nazionali all’interno dei confini della legalità, della trasparenza e della sicurezza per gli investitori e i trader.

Come scegliere i migliori broker regolamentati ASIC?

Per scegliere i Migliori Broker Regolamentati da ASIC, ci sono diverse decine di broker regolamentati secondo le norme dell’ente australiano. Una volta accertato che si tratti di una piattaforma affidabile, gli aspetti che riteniamo importanti da considerare per scegliere un buon broker sono la cartera di attività disponibili per il trading, i costi operativi che dovremo sostenere (tariffe e spread), gli strumenti di supporto all’investitore (didattici e analitici) e il servizio clienti nella lingua in cui desideriamo utilizzarlo.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Claudio

Claudio Tuteri, laureato in economia nel 2012, coltiva la sua passione per il trading fin da giovane. Attratto dalle dinamiche dei mercati finanziari, ha dedicato gli ultimi dieci anni a investire principalmente nell'azionario, affinando le sue competenze e ottenendo risultati apprezzabili. Avido lettore di riviste economiche, ha integrato la sua esperienza pratica con una solida conoscenza teorica. La sua inclinazione per la scrittura lo ha portato a coniugare le sue competenze finanziarie con la produzione di guide professionali destinate agli investitori di tutti i livelli. Grazie a questa combinazione unica di conoscenze e talenti, Claudio si è guadagnato una reputazione come esperto autorevole nel campo degli investimenti finanziari.

Lascia un Commento