Guida

Investire in borsa o nel forex?

Molti tra coloro che sono interessati al trading online hanno il dubbio, quasi amletico, sul fatto che sia più conveniente investire in Borsa oppure nel mercato forex. Sono mercati entrambi molto interessanti e con caratteristiche peculiari. Possiamo dire che il trading forex può essere adatto ad alcuni e l’investimento in Borsa ad altri. Per fare la scelta tra forex e Borsa è necessario conoscere le caratteristiche di entrambi questi mercati. Per una conoscenza approfondita del forex, consigliamo di consultare ForexItalia24, il punto di riferimento italiano per il trading sul forex. In ogni caso proveremo anche a fornire qualche informazione utile con questo articolo.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

Broker Caratteristiche Deposito Recensioni Apertura conto
Social Trading, CopyTrading
200 dollari
24 Option
Notifiche di trading gratis. Formazione 1 a 1
200 dollari
Iq Option
Demo gratuita illimitata, deposito minimo 10 euro
10 dollari
Markets.com
Facilissima da usare, demo gratis, corsi gratis
100 dollari

Mercato forex: come funziona

Per prima cosa dobbiamo ricordare che cosa è il mercato forex. Si tratta di un mercato OTC (over the counter) quindi non esiste un luogo centrale dove avvengono le transazioni. Queste vengono gestite direttamente da broker che, solitamente, sono anche market maker. Diciamo solitamente perché esistono anche broker che non sono market maker (ECN). Ovviamente ci stiamo riferendo al trading forex di tipo speculativo. Il trading a fini commerciali avviene invece con scambi diretti tra le entità finanziarie, vigilate e coordinate dalle banche centrali.

Investimento in Borsa e trading nel forex

Può sembrare che l’investimento in Borsa e il trading nel mercato forex abbiano molto poco in comune. In realtà sono molto più simili di quello che si possa pensare. Uno degli aspetti più interessanti sta nel fatto che entrambi i tipi di trading possono essere condotti utilizzando strumenti derivati. Non è un caso che tutti i migliori broker di opzioni binarie o di contratti per differenza mettono a disposizione sia conti per fare trading sul mercato forex sia conti per operare sulle azioni. In pratica tutti coloro che hanno un conto per investire in Borsa da casa possono già operare sul mercato forex, senza necessità di cercare un nuovo broker, aprire un altro conto e fare un altro versamento.

Anche dal punto di vista delle strategie di investimento le cose sono molto più simili di quello che si possa pensare. I principi dell’analisi tecnica, infatti, sono identici: per chi opera con questo strumento è possibile fare previsioni corrette sul mercato forex allo stesso modo con cui è possibile fare previsioni di Borsa. E’ evidente che per quanto riguarda l’analisi fondamentale le cose non vanno allo stesso modo. Per quanto riguarda il forex, infatti, le fonti di informazione sono ancora più ricche di dettagli di quanto lo siano per la Borsa. C’è da dire infatti che per quanto riguarda la Borsa i titoli quotati sono tanti, mentre sul forex anche se ci sono centinaia di valute disponibili, di solito i trader si concentrano su poche coppie come ad esempio dollaro contro euro o dollaro contro yen. Si può notare che la grande maggioranza delle coppie scambiate sul mercato forex è correlata con il dollaro. Possiamo dire, in pratica, che per quanto riguarda il trading forex è sufficiente tenersi informati sul dollaro per riuscire a fare delle buone previsioni, mentre chi opera sulla Borsa deve avere a disposizione un flusso informativo decisamente più grande per operare con successo.

Correlazione tra forex e Borsa

Uno degli aspetti più interessanti che vogliamo esaminare è la correlazione tra forex e Borsa. Succede molto spesso infatti che l’andamento degli indici di Borsa è correlato all’andamento del forex. Facciamo subito un esempio concreto: le aziende europee che lavorano soprattutto esportando, sono facilitate da un indebolimento dell’euro rispetto al dollaro perché così possono esportare a prezzi più competitivi nei mercati di riferimento. Si tratta di un esempio banale ma ne potremmo fare anche molti altri: ad esempio, le società finanziarie sono decisamente influenzate dall’andamento dei mercati valutari e questo si ripercuote anche sull’andamento del relativo titolo quotato in Borsa. Questo significa che chi segue il forex può, di solito, ottenere buoni profitti anche sui mercati azionari utilizzando le stesse informazioni che lo aiutano a fare previsioni sul mercato valutario.

Considerato il fatto che tutti i broker migliori (quelli che consigliamo di usare) danno la possibilità di fare trading sia sul forex che sulla Borsa e considerata questa importante correlazione, ogni trader dovrebbe prendere in considerazione l’idea di operare sia sul forex che sulla Borsa.

Differenze tra trading forex e trading in Borsa

Ma allora investire in borsa e fare trading sul mercato forex sono la stessa cosa o no? Non proprio. Per prima cosa, come è ovvio, si tratta di mercati totalmente diversi e sappiamo bene quanto sia importante la conoscenza del mercato per avere successo con il trading. Detto in altre parole, se conosci bene la Borsa, probabilmente avrai migliori risultati con la Borsa rispetto al forex e viceversa. Un altro elemento da considerare è che il mercato forex è un business su cui si opera sempre con scadenze brevissime (molto spesso i trader fanno scalping). Viceversa, la Borsa è un mercato in cui si può operare con scadenze molto varie: ci sono trader che operano con operazioni di pochi secondi e altri che possono arrivare a tenere un titolo anche per molti anni.

La Borsa, infine, come abbiamo già detto, è un mercato su cui sono quotate numerose azioni. Anche se è sconsigliato operare su titoli di società piccole a bassa capitalizzazione, i titoli delle grandi aziende sono comunque tantissimi. Nel forex, invece, la valuta principale è il dollaro e di solito si fa trading solo su poche coppie. Questo semplifica molto il processo di raccolta delle informazioni e di elaborazione delle strategie.

Lascia un Commento